Biblioteche: proseguono i prestiti con nuove modalità

Biblioteche: proseguono i prestiti con nuove modalità

A distanza, su appuntamento e con prenotazione, a domicilio, da asporto e perfino “drive through”. Il prestito libri nelle biblioteche toscane si fa in cinque ma prosegue.

“Le biblioteche, nonostante questo periodo difficile continuano le loro attività: il Dpcm del 3 novembre, infatti, non impedisce lo svolgimento del servizio di prestito di libri e altri materiali sia in sede che a distanza, naturalmente nel rispetto delle misure di sicurezza vigenti, incluso il servizio di prestito interbibliotecario”.

Lo ha ricordato questa mattina Chiara Lanari che, in rappresentanza dell’assessorato alla cultura della Regione, ha portato i saluti del presidente Eugenio Giani intervenendo ai lavori del primo dei cinque web meeting del ciclo “Progettiamo insieme il futuro delle nostre biblioteche”, organizzato da Regione Toscana e Anci  per accendere i riflettori sulla funzione della biblioteca.

 “Il libro è un bene essenziale – ha detto Lanari – come è vero che possiamo andare nelle librerie a comprarlo, così possiamo prenderlo in prestito in biblioteca, un luogo simbolo di democrazia e uno strumento per esercitarla”.

“Le biblioteche, insieme agli archivi, ai musei, ai teatri, sono luoghi di memoria e di identità – ha proseguito Lanari –  istituzioni culturali che conservano patrimoni materiali – chi di noi non ama il profumo della carta e dell’inchiostro- ed immateriali, anche digitali, e nel contempo forniscono servizi pubblici essenziali. Per questo non possono non essere alla base della nostra identità di esseri umani e veri e propri punti di riferimento essenziali alla formazione, alla cultura e alla crescita di tutti noi”.

Il prestito sarà a distanza obbligatoriamente su appuntamento e con prenotazione.

Per informazioni al sito.

L'articolo Biblioteche: proseguono i prestiti con nuove modalità proviene da www.controradio.it.

Autovelox in città: Giorgetti, “ne abbiamo bisogno contro chi di notte supera i limiti”

Autovelox in città: Giorgetti, “ne abbiamo bisogno contro chi di notte supera i limiti”

“E’ una proposta che parte dall’Anci, l’associazione dei comuni italiani che noi condividiamo per avere un deterrente contro la velocità soprattutto in orario notturno. L’emendamento chiesto dai sindaci è stato accolto, speriamo di vederne entro la settimana la conclusione dell’iter”. E’ quanto spiega ai nostri microfoni l’assessore alla mobilità di Firenze Stefano Giorgetti, dopo le decine di lettere di protesta arrivate da residenti di strade urbane dove non verrebbero rispettati i limiti di velocità soprattutto la sera.

Via de’ Serragli, via Toselli, via Senese sono fra le vie oggetto delle segnalazioni dei cittadini. In particolare nella riaperta via de’ Serragli, le gimkane realizzate appositamente per disincentivare la velocità in una strada con limite 30km/ verrebbero usate la sera per ‘prove di abilità illegali’ mettendo a rischio la vita di chi lo fa e di ci vive.

 

 

L'articolo Autovelox in città: Giorgetti, “ne abbiamo bisogno contro chi di notte supera i limiti” proviene da www.controradio.it.

Strage Capaci: Firenze aderisce a flashmob Anci 

Strage Capaci: Firenze aderisce a flashmob Anci 

Firenze aderisce al flashmob promosso da Anci in occasione della giornata della legalità che si celebra oggi, nella data che coincide con la data della strage di Capaci in cui persero la vita Giovanni Falcone, sua moglie Francesca Morvillo e gli uomini della sua scorta.

E’ quanto annunciato in una nota. Sarà esposto un lenzuolo bianco da Palazzo Vecchio e alle 17.57 ci sarà il minuto di silenzio: per il Comune di Firenze sarà presente la vicesindaca Cristina Giachi.

L'articolo Strage Capaci: Firenze aderisce a flashmob Anci  proviene da www.controradio.it.

Strage Capaci: Firenze aderisce a flashmob Anci 

Strage Capaci: Firenze aderisce a flashmob Anci 

Firenze aderisce al flashmob promosso da Anci in occasione della giornata della legalità che si celebra oggi, nella data che coincide con la data della strage di Capaci in cui persero la vita Giovanni Falcone, sua moglie Francesca Morvillo e gli uomini della sua scorta.

E’ quanto annunciato in una nota. Sarà esposto un lenzuolo bianco da Palazzo Vecchio e alle 17.57 ci sarà il minuto di silenzio: per il Comune di Firenze sarà presente la vicesindaca Cristina Giachi.

L'articolo Strage Capaci: Firenze aderisce a flashmob Anci  proviene da www.controradio.it.

Ministra Lamorgese interviene all’assemblea Anci ad Arezzo

Ministra Lamorgese interviene all’assemblea Anci ad Arezzo

Arezzo, “È prioritario considerare ogni opportunità per convogliare nuove risorse agli enti locali che consentano assunzioni di personale sempre più qualificato, soprattutto per quelli che versano in situazione di dissesto e grave difficoltà economica”, così ha detto la ministra dell’Interno Luciana Lamorgese, all’assemblea Anci ad Arezzo.

“Occorre favorire gli enti che dal punto di vista finanziario hanno la possibilità di assumere personale, anche oltre gli attuali vincoli normativi legati alla capacità di turnover – ha aggiunto la ministra Lamorgese e a seguito del decreto fiscale “sul fronte dell’agevolazione del sostegno ai processi di fusione” tra Comuni “il fondo relativo potrà contare su un incremento di 30 milioni di euro”.

“Altri segnali” per i Comuni “ci saranno in manovra”, ha aggiunto a margine dell’evento ed ha poi evidenziato la “necessità di interventi volti ad assicurare maggiore flessibilità nelle procedure del codice degli appalti” intesi a semplificare l’azione dei Comuni e “contenere la portata dei contenziosi”.

Per Lamorgese “un Paese che si ritiene moderno e al passo coi tempi deve avere procedure celeri”.

L'articolo Ministra Lamorgese interviene all’assemblea Anci ad Arezzo proviene da www.controradio.it.