Un Premio internazionale per produzioni artistiche dedicato ad Andrea Mi: la seconda puntata di “On Mi”

Un Premio internazionale per produzioni artistiche dedicato ad Andrea Mi: la seconda puntata di “On Mi”

Sabato 12 dicembre dalle 15.40 su Controradio  e online sul sito www.controradio.it, la seconda puntata di “ON MI”. L’iniziativa che  fa parte del progetto del Comune di Firenze, Inverno Fiorentino

Superare la sola dimensione del ricordo, emotivo e personale, per orientarsi sul Re-membering: la pratica del ri-assemblare le parti preziose – così come nell’arte giapponese del Kintsugi, «riparare con l’oro», che consiste nel restaurare ceramiche che si sono infrante con l’oro fuso, non nascondendo, ma anzi mettendo in luce le ferite affinché la forma, così ricostituita, possa acquisire un senso nuovo e vitale.

Le memorie che ognuno conserva della relazione con l’amico e il collega Andrea, le voci e le idee, saranno attivate in un processo che sia insieme di memoria ed elaborazione di una progettualità comune che si sviluppi verso il domani. Da qui nasce l’idea di creare un Premio internazionale dedicato ad Andrea Mi, che riguardi le migliori produzioni artistiche nell’area mediterranea, quella che lui amava e ha vissuto, che ha sempre inteso come centro e non come margine. Il Premio vuole avere un focus sull’aspetto sonoro, ma sarà dedicato più particolarmente alla creazione cross-disciplinare e multimediale tra arti e media: sarà una call biennale diretta ad artisti di ogni orizzonte, che fornirà al progetto multidisciplinare vincitore un insieme di attività di tutoring e accompagnamento personalizzati per orientarsi nel mondo della produzione e distribuzione artistica.

Nell’incontro di sabato 12 interverranno in numerosi al microfono di Controradio, modera il flusso Daniela Festa, docente di Geografia sociale e culturale all’Università Tor Vergata di Roma, a nome dell’Associazione Andrea Mi. Questi gli ospiti: Alessandra Bertini Malgarini dell’Istituto Italiano di Cultura a Tirana; Valentina Gensini, direttrice artistica di MAD Murate Art District, Mus.e; Maurizia Settembri, direttrice artistica di Fabbrica Europa; Cristiana Perrella direttrice del Museo di Arte Contemporanea Pecci di Prato; Giancarlo Cauteruccio attore, sceneggiatore, regista teatrale, fondatore della compagnia di teatro Krypton; Alioscia Bisceglia, musicista e cantante, ex Casinò Royale, oggi regista.

Si discuterà del futuro dell’iniziativa, partendo da due cifre distintive di Andrea, come l’attitudine a trasformare passioni, relazioni e interessi in progetti con un carattere sempre produttivo e innovativo, come la capacità di intercettare le tendenze d’avanguardia.

Oltre a coloro che interverranno telefonicamente in radio, l’incontro continua in video-call su Zoom, di libero accesso e trasmessa in streaming sulle pagine Facebook di Mixology e Fondazione Stensen. Agli ospiti in radio si aggiungerà Kinkaleri, collettivo artistico che si occupa di arti della scena, performance e arte visiva, Véronique Nah della Compagnia Teatrale Piccoli Principi, Vittorio Iervese, presidente del Festival dei Popoli di Firenze, Maurizio Busìa di Fabbrica Europa, Roberto Ruta direttore artistico del Middle East Now, Paolo Pisanelli, direttore artistico del Festival del Cinema del Reale in Salento e Alessandra Foschi per l’Istituto Europeo del Design di Firenze.

Prossimo appuntamento sabato 19 dicembre, con la puntata a tema “Mixology”, e con il live set del 26 dicembre, firmato da Clap!Clap!, nome della scena fiorentina oggi conosciuto internazionalmente, sempre in onda su Controradio. Le trasmissioni e il dj set saranno archiviate sotto forma di podcast disponibili dopo la fine degli eventi nel sito web di Controradio e di Fondazione Stensen (https://stensen.org/). Inoltre, un QR code verrà affisso a Firenze nell’area verde intitolata ad Andrea, tra via del Sansovino e via Bertoldo di Giovanni a Firenze, per accedere a contenuti multimediali che rimandano a iniziative a lui dedicate.

 

 

L'articolo Un Premio internazionale per produzioni artistiche dedicato ad Andrea Mi: la seconda puntata di “On Mi” proviene da www.controradio.it.

“On Mi”: tre puntate e un dj set per il giornalista Andrea Mi su Controradio

“On Mi”: tre puntate e un dj set per il giornalista Andrea Mi su Controradio

A poco più di sette mesi dalla sua scomparsa, Firenze ricorda Andrea Mi: dj, giornalista, architetto e docente con tre appuntamenti (5, 12 e 19 dicembre) e il gran finale il giorno 26 dicembre.

Al via “On Mi”, tre puntate radio con amici e colleghi di Andrea: un progetto della nascente Associazione Andrea Mi con la Fondazione Stensen, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Firenze, insieme a Controradio e la nuova Radio Mi Albany. Live sulle frequenze radio toscane di Controradio 93.6/98.9 FM e online in streaming su www.controradio.it e www.radiomi.al, nelle giornate di sabato 5 (dalle 15.40 alle 17), 12 e 19 dicembre (dalle 16 alle 17). Chiuderà nella serata di sabato 26 dicembre un dj set inedito e esclusivo di Clap! Clap!.

Foto comunicato stampa

Tommaso Sacchi, assessore alla Cultura del Comune di Firenze, dichiara: “Andrea aveva una serie di grandi doni e qualità. Era una persona gentile, capace di entrare nel profondo delle storie che raccontava con un garbo che mi ha sempre molto stupito. Imprevedibile nelle sue vaste conoscenze, aveva un’intelligenza raffinata, Andrea Mi era un eccellente operatore culturale. Ho sempre avuto il più autentico piacere di parlare con lui di architettura e arte contemporanea e di costruire insieme progetti per la città. Ricordarlo con questo appuntamento sarà un’occasione – per chi lo ha conosciuto e stimato – per sentirlo ancora vicino a noi”.

Raffaela Casini, presidente Associazione Andrea Mi: “In questi giorni con un gruppo di amici stretti stiamo costituendo l’associazione Andrea Mi, ci proponiamo di seguire il solco tracciato da Andrea e continuare a mettere in contatto persone che si esprimono nelle diverse forme e linguaggi artistico-culturali contemporanei per valorizzarne lo scambio che da esso si innesca. L’associazione ha l’obiettivo di sostenere e promuovere la sua visione artistica e culturale, la sua capacità di intercettare dinamiche artistiche e territoriali innovative e di declinarle nelle diverse forme e linguaggi artistico-culturali contemporanei in una visione di interdisciplinarità e multimedialità.”

Michele Crocchiola, direttore della Fondazione Stensen: “Andrea Mi aveva una capacità unica nel far dialogare diverse espressioni creative tra loro e nello studio delle pratiche di contaminazione tra arti diverse. Un approccio che ha coinvolto anche tante persone con sensibilità affini, che si sono ritrovate a raccogliere le sue molteplici eredità in una modalità compartecipativa di cui Andrea sarebbe andato fiero, e di cui lo Stensen spera presto di poter presentare ulteriori frutti alla città di Firenze.”

Foto comunicato stampa

Le trasmissioni e il dj set saranno archiviate sotto forma di podcast disponibili dopo la fine degli eventi nel sito web di Controradio e di Fondazione Stensen. Inoltre, un QR code verrà affisso a Firenze nell’area verde intitolata ad Andrea per accedere a contenuti multimediali che rimandano a iniziative a lui dedicate. Al termine delle trasmissioni radio i partecipanti proseguiranno la discussione su piattaforma Zoom per videoconferenza, per l’occasione aperta al pubblico interessato.

L'articolo “On Mi”: tre puntate e un dj set per il giornalista Andrea Mi su Controradio proviene da www.controradio.it.

Una serata in ricordo di Andrea Mi

Una serata in ricordo di Andrea Mi

Domani, giovedì 10 settembre alle 21.15, in Manifattura Tabacchi serata omaggio ad Andrea Mi: sarà proiettato un film a sorpresa in linea con il lavoro di Andrea come deejay musicale e visivo

Giovedì 10 settembre alle 21.15, in occasione dell’ultima sera di cinema promosso dalla Fondazione Stensen in Manifattura Tabacchi, ci sarà un omaggio ad Andrea Mi, deejay, speaker radiofonico, architetto e professore, scomparso a 49 anni pochi mesi fa.

La serata vuole essere un’occasione per salutare con un pensiero e un abbraccio Andrea, insieme ai suoi amici e conoscenti. Sarà proiettato un film a sorpresa, un film in linea con il lavoro di Andrea come deejay musicale e visivo.

La proiezione è  in arena, ma l’occasione è buona per incontrarsi anche prima per una birra negli spazi della piazza della ciminiera. INFO

L'articolo Una serata in ricordo di Andrea Mi proviene da www.controradio.it.

ASCOLTA LO SPECIALE DEDICATO AD ANDREA MI

ASCOLTA LO SPECIALE DEDICATO AD ANDREA MI

Ascolta lo speciale dedicato ad Andrea Mi, andato in onda sabato 18 aprile, con tanti interventi, messaggi e tanta musica per ricordare l’amico e collega recentemente scomparso.

Gli interventi di musicisti, scrittori, architetti, dj’s che hanno avuto la fortuna di conoscere Andrea Mi e collaborare con lui. Tra questi l’Assessore alla Cultura di Firenze Tommaso Sacchi, lo scrittore chef Don PastaPardo dei Casino RoyaleAlex Neri dei Planet Funk, Nandu Popu dei Sud Sound System, Jaka e molti altri… A cura di Giustina Terenzi

 

ASCOLTA LA PRIMA PARTE:

 

ASCOLTA LA SECONDA PARTE:

 

ASCOLTA LA TERZA PARTE:

L'articolo ASCOLTA LO SPECIALE DEDICATO AD ANDREA MI proviene da www.controradio.it.

Un pomeriggio in ricordo di Andrea Mi

Un pomeriggio in ricordo di Andrea Mi

Sabato 18 aprile ricorderemo ancora una volta Andrea Mi, l’amico e collega recentemente scomparso. Dalle 16 sulle frequenze di Controradio

Ricorderemo Andrea Mi con gli interventi di musicisti, scrittori, architetti, dj’s che hanno avuto la fortuna di conoscere e collaborare con lui. Lo faremo anche con i vostri messaggi che leggeremo in diretta attraverso il nostro numero WhatsApp 366 6260155. Tra gli interventi proposti quello dell’Assessore alla Cultura di Firenze Tommaso Sacchi, lo scrittore chef Don Pasta, Pardo dei Casino Royale, Alex Neri dei Planet Funk, Nandu Popu dei Sud Sound System, Jaka e molti altri…
In conduzione Giustina Terenzi. Dalle 16 alle 18.45
Frequenze 93.60/98.90 per la Toscana in streaming su www.controradio.it

L'articolo Un pomeriggio in ricordo di Andrea Mi proviene da www.controradio.it.