Controradio Infonews: le principali notizie dalla Toscana, 25 novembre 2021

Controradio Infonews: le principali notizie dalla Toscana, 25 novembre 2021

Controradio Infonews: ultim’ora, aggiornamenti, cronaca ed eventi in Toscana nella sintesi mattutina di Controradio. Per iniziare la giornata ‘preparati’

CONTRORADIO INFONEWS – E’ ‘caccia’ a due uomini a Prato e nella Piana verso Firenze per l’omicidio di un 38enne, Gianni Avvisato, colpito con uno o più spari di arma da fuoco,  davanti a casa, in una strada di Comeana, paese delle colline. Agli amici che, dopo aver udito uno o più spari, sono accorsi ha avuto il tempo di dire appena “Mi hanno sparato”.
La vittima era conosciuto come gestore di una palestra a Poggio a Caiano. Ma negli ultimi tempi come lavoro avrebbe fatto il cameriere. Le indagini sono a tappeto in tutti i paesi del Montalbano e potrebbero  spingersi fino a Firenze.
CONTRORADIO INFONEWS – A partire da ieri sera e nella giornata di oggi, la facciata di Palazzo Strozzi Sacrati, sede della presidenza della Giunta regionale della Toscana, è illuminata di rosso In occasione della giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne del 25 novembre. Dalle 10 alle 12, flashmob in piazza Santissima Annunziata a Firenze con Cgil, Arci, Anpi, Udu, Nosotras, Libere tutte, Arcigay.

CONTRORADIO INFONEWS – Le lavoratrici precarie della Piaggio ieri sera hanno concluso l’occupazione del tetto del Polo Sant’Anna Valdera a Pontedera (Pisa) dopo che il presidente del Consiglio regionale della Toscana, Antonio Mazzeo, le ha convocate oggi per un incontro presso l’ufficio distaccato del consiglio regionale a San Rossore. A sostenere le lavoratrici nella loro protesta l’Unione sindacale di base (Usb) che sta già sollecitando anche il Ministero del Lavoro affinché anche il Governo richiami Piaggio al rispetto degli impegni presi.

CONTRORADIO INFONEWS – Saranno oltre 5mila volontari del Banco alimentare che il 27 novembre in tutta la Toscana saranno presenti davanti a 516 supermercati e punti vendita in occasione della Giornata nazionale della colletta alimentare. Tutto il cibo raccolto sarà poi inscatolato, portato nei magazzini e, nel giro di pochi giorni, consegnato alle quasi 600 strutture che in Toscana sono convenzionate con il Banco alimentare e che aiutano più di 100mila persone ad avere almeno un pasto completo al giorno.
CONTRORADIO INFONEWS – E’ favorevole il parere della Soprintendenza archeologica belle arti e paesaggio, seppur con prescrizioni, per il progetto a Firenze di una ruota panoramica e una pista di pattinaggio in piazza Fallaci, alla Fortezza da Basso, durante il periodo natalizio. Lo fa sapere Palazzo Vecchio. Il periodo di allestimento sarà da inizio dicembre alla metà di gennaio 2022.

L'articolo Controradio Infonews: le principali notizie dalla Toscana, 25 novembre 2021 da www.controradio.it.

Tradizione e rinnovamento: al via la terza edizione del Premio Architettura Toscana (PAT)

Tradizione e rinnovamento: al  via la terza edizione del Premio Architettura Toscana (PAT)

Le iscrizioni al bando, reperibile online sul sito www.premio-architettura-toscana.it si apriranno alle ore 12 del 3 dicembre 2021 per chiudersi alle 24 dell’11 febbraio 2022.

La rigenerazione urbana e, più in generale, del territorio, dipende tanto dalla qualità della progettazione quanto della costruzione. Per questo motivo, il Premio Architettura Toscana guarda ai progetti partecipanti come all’opportunità di accendere una luce su tutta la filiera: architetti, committenti, impresa, ogni attore è fondamentale per lo sviluppo del settore.

Il PAT è rivolto alle opere realizzate in Toscana nei cinque anni precedenti alla pubblicazione del bando. Possono essere candidate al premio opere realizzate da singoli architetti o in gruppo, da dipendenti pubblici o privati. A presentare la candidatura possono essere sia il progettista che la committenza, ma anche l’impresa esecutrice dei lavori. Il premio si articola in cinque categorie: opera primaopera di nuova costruzioneopera di restauro o recuperoopera di allestimenti o interniopera su spazi pubblici, paesaggio o rigenerazione. I partecipanti possono candidare una sola opera per ciascuna categoria. Una singola opera può essere candidata in più categorie.

La categoria opera prima, destinata alle opere realizzate da progettisti che non abbiano compiuto 40 anni alla data della pubblicazione del bando e unica con un premio in denaro di 5mila euro, vuole specificatamente valorizzare la realtà e l’attività dei giovani progettisti e aprire un focus sulle loro opportunità di crescita nel nostro territorio.

Per ciascuna categoria sarà premiata una sola opera, che riceverà un riconoscimento assegnato congiuntamente al progettista, alla committenza e all’impresa.

Promosso da Consiglio regionale della Toscana, Ordine degli Architetti PPC di Firenze, Federazione degli Architetti della Toscana, Ordine degli Architetti PPC di Pisa, Fondazione Architetti Firenze e Ance Toscana, con il patrocinio del Consiglio nazionale degli Architetti, il contest è stato presentato questa mattina nella sede del Consiglio regionale della Toscana, alla presenza del presidente dell’assemblea regionale Antonio Mazzeo, del presidente del Comitato Organizzatore Tommaso Barni, oltre che del presidente dell’Ordine degli Architetti di Firenze Pier Matteo Fagnoni, del tesoriere dell’Ordine degli Architetti di Pisa Alessandro Braione, di tutti i presidenti della Federazione Architetti della Toscana e del presidente di Ance Toscana Stefano Frangerini.

Le iscrizioni al bando, reperibile online sul sito www.premio-architettura-toscana.it si apriranno alle ore 12 del 3 dicembre 2021 per chiudersi alle 24 dell’11 febbraio 2022. Come per le edizioni passate, anche questa vuole premiare la ricerca, la qualità del fare progettuale, l’opera architettonica come strumento di rigenerazione, trasformazione del territorio, oggi più di ieri al centro del dibattito in termini di sostenibilità e di rapporto tra uomo e ambiente.

La giuria si compone di professionisti ed esperti del settore: gli architetti Nicola Di Battista, Gianluca Peluffo, Gianpiero Venturini, Sofia von Ellrichshausen e il sociologo Daniela Ciaffi. Di Battista è stato in precedenza direttore della rivista Domus (dal 2013 al 2017) e attualmente dirige la rivista l’Architetto, la storica rivista del Consiglio nazionale degli Architetti italiani; Peluffo, che dal 2017 ha fondato la “GianlucaPeluffo&Partners”, laboratorio di architettura, urbanistica e arte, è stato insignito nel 2003 del titolo di “Benemerito della Scuola e della Cultura” dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali; Venturini, fondatore di “Itinerant Office” è curatore del Festival New Generations e autore del libro “Atlas of emerging practices”; von Ellrichshausen, architetto argentino, ha fondato lo studio “Pezo von Ellrichshausen”, nella città cilena di Concepcion; Ciaffi svolge attività di ricerca-azione sul tema della partecipazione degli abitanti alle trasformazioni della città e del territorio: è inoltre vice presidente di Labsus, il laboratorio per la sussidiarietà che promuove in tutta l’Italia l’amministrazione condivisa dei beni comuni.

La cerimonia di premiazione è in programma il 9 giugno alla Palazzina Reale di piazza Stazione, sede di Ordine e Fondazione Architetti Firenze, dove sarà allestita anche la mostra dei progetti vincitori. I lavori saranno esposti poi in tutta la Toscana dal settembre 2022 al marzo 2023.

NELLE INTERVISTE PIER MATTEO FAGNONI, presidente orfdine architetti, e ANTONIO MAZZEO, presidente consiglio regionale

L'articolo Tradizione e rinnovamento: al via la terza edizione del Premio Architettura Toscana (PAT) da www.controradio.it.

Mazzeo, troppi positivi Toscana, andate a vaccinarvi

Mazzeo, troppi positivi Toscana, andate a vaccinarvi

Firenze, il presidente del Consiglio regionale, Antonio Mazzeo, a margine di una conferenza stampa, ha espresso la sua preoccupazione per l’aumento del numero dei contagiati dal Covid-19 in Toscana.

“Sono un po’ preoccupato, come è giusto che sia, perché leggendo i dati di oggi mi rendo conto che circa il 22% – ha detto il presidente Mazzeo – che vuol dire più di cento dei nuovi positivi, sono bambini sotto i 12 anni. Questo significa che la vaccinazione, lì dove è stata fatta, sta funzionando. E quindi mando un messaggio, un appello ai cittadini toscani che ancora non si sono vaccinati: fatelo, perché non vaccinarsi è un atto di egoismo”.

“Un anno fa – ha aggiunto Mazzeo – avevamo i colori, con le Regioni divise in zone, in cui a volte la sera non si poteva uscire per il lockdown. Noi lì non dobbiamo più tornare. Noi continueremo con la campagna di vaccinazione, come avete visto siamo partiti con le terze dosi, però non basta. Ora bisogna spiegare a tutti i cittadini che hanno ancora paura, preoccupazione, le ragioni per cui vaccinarsi è un atto di libertà, e per cui vaccinarsi è un modo per mettersi a disposizione della propria comunità per uscire da questo terribile periodo di pandemia”.

L'articolo Mazzeo, troppi positivi Toscana, andate a vaccinarvi da www.controradio.it.

Mazzeo, troppi positivi Toscana, andate a vaccinarvi

Mazzeo, troppi positivi Toscana, andate a vaccinarvi

Firenze, il presidente del Consiglio regionale, Antonio Mazzeo, a margine di una conferenza stampa, ha espresso la sua preoccupazione per l’aumento del numero dei contagiati dal Covid-19 in Toscana.

“Sono un po’ preoccupato, come è giusto che sia, perché leggendo i dati di oggi mi rendo conto che circa il 22% – ha detto il presidente Mazzeo – che vuol dire più di cento dei nuovi positivi, sono bambini sotto i 12 anni. Questo significa che la vaccinazione, lì dove è stata fatta, sta funzionando. E quindi mando un messaggio, un appello ai cittadini toscani che ancora non si sono vaccinati: fatelo, perché non vaccinarsi è un atto di egoismo”.

“Un anno fa – ha aggiunto Mazzeo – avevamo i colori, con le Regioni divise in zone, in cui a volte la sera non si poteva uscire per il lockdown. Noi lì non dobbiamo più tornare. Noi continueremo con la campagna di vaccinazione, come avete visto siamo partiti con le terze dosi, però non basta. Ora bisogna spiegare a tutti i cittadini che hanno ancora paura, preoccupazione, le ragioni per cui vaccinarsi è un atto di libertà, e per cui vaccinarsi è un modo per mettersi a disposizione della propria comunità per uscire da questo terribile periodo di pandemia”.

L'articolo Mazzeo, troppi positivi Toscana, andate a vaccinarvi da www.controradio.it.

🎧 “Implementare vaccinazioni contro papillomavirus”

🎧 “Implementare vaccinazioni contro papillomavirus”

 Il 17 novembre del 2021 è il primo anniversario della Strategia globale per l’eliminazione del cancro della cervice uterina provocato dal papillomavirus lanciata dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. L’obiettivo è eliminare questo tipo di tumore entro il 2030.

Palazzo Panciatichi, sede del consiglio  regionale della Toscana sarà illuminato con il colore ‘teal’, una tonalità di blu tendente al verde, simbolo della sensibilizzazione sul cancro cervicale. Accadrà il prossimo 17 novembre ad un anno dall’approvazione della Strategia globale per l’eliminazione del cancro della cervice uterina provocato dal papillomavirus. E’ stata la stessa OMS ha invitare  le autorità dei singoli Stati a illuminare monumenti e luoghi simbolici.

Sono 7mila i casi di tumore causati in Italia ogni anno dal papilloma virus. E circa 2mila e 500 quelli della cervice uterina. “La strategia dell’Organizzazione Mondiale della Sanità prevede una prevenzione primaria, che è il vaccino contro l’HPV, fatto a ragazze e ragazzi dagli 11 anni in poi, la prevenzione secondaria, con i vari screening e il trattamento del tumore” dice la consigliera regionale del PD  Donatella Spadi. Che aggiunge:”l’’OMS propone nel primo anniversario della Strategia globale per l’eliminazione del cancro della cervice uterina di colorare monumenti e palazzi istituzionali con il colore ‘teal’, questo per sensibilizzare l’opinione pubblica a partecipare alla campagna di vaccinazione e agli screening. La Regione Toscana ha già cominciato a fare questo offrendo il vaccino gratis. L’obiettivo è raggiungere il 95% di vaccinati. E credo che questa sia un’opportunità per dare un futuro più sereno alle future generazioni”.

Il presidente Antonio Mazzeo ha annunciato durante una conferenza stampa il pieno sostegno del Consiglio regionale all’iniziativa: “L’abbiamo voluto con forza, approvando una mozione in Aula, per dare una risposta a quel grande segnale di attenzione che tante donne attendono. Abbiamo deciso di partecipare alla campagna di sensibilizzazione illuminando con il colore ‘teal’ anche il nostro palazzo. E chiediamo a tutte le Istituzioni toscane un gesto di attenzione facendo lo stesso con un loro monumento”.

“Noi in questi anni – ha proseguito il presidente dell’Assemblea legislativa – abbiamo messo in campo tante iniziative. La Toscana è una delle prime regioni italiane per la capacità di saper prevenire. E purtroppo, nelle donne di età compresa tra i 15 e i 44 anni, il papilloma virus costituisce ancora la seconda causa più comune tra i decessi ascrivibili alle patologie oncologiche e rappresenta, quindi, una minaccia concreta per la sanità pubblica. Solo in Europa, ogni anno, si riscontrano 25mila decessi su 67mila donne cui viene diagnosticata tale patologia; in Italia quasi 7mila casi di tumore ogni anno sono attribuiti a infezioni croniche di ceppi oncogeni dell’HPV, di cui, con riferimento al 2020, sono 2mila e 400 i casi stimati di cancro della cervice uterina”.

“Da noi in Toscana – ha concluso Antonio Mazzeo – grazie al piano sanitario abbiamo una forte azione di prevenzione, con una campagna vaccinale rivolta a tutti gli adolescenti, a partire da undici anni, con un obiettivo di copertura del 95 per cento in modo da garantire la massima protezione da tutte le patologie HPV-correlate”.

 

L'articolo 🎧 “Implementare vaccinazioni contro papillomavirus” da www.controradio.it.