Apuane: escursionista viene morso da serpente, soccorso da Sast

Apuane: escursionista viene morso da serpente, soccorso da Sast

Il soccorso alpino e speleologico toscano (Sast) è intervenuto oggi sul monte Pisanino per soccorrere un escursionista morso da serpente.

L’uomo, originario di Lucca, è stato morso alla mano destra da un serpente ed ha provveduto da solo ad allertare i soccorsi. Sul posto, nonostante le nuvole presenti in quota, si è diretto l’elicottero Pegaso Uno con a bordo i soccorritori, e provveduto al recupero dell’uomo che è stato trasportato in ospedale. Il Sast è intervenuto oggi anche al Pizzo d’Uccello, sulle Alpi Apuane per raggiungere un’escursionista che si è infortunata ad una caviglia.

L'articolo Apuane: escursionista viene morso da serpente, soccorso da Sast proviene da www.controradio.it.

Pericolo neve a Firenze: fino a domani è allerta gialla

Pericolo neve a Firenze: fino a domani è allerta gialla

A Firenze è allerta neve fino a domani notte. A mezzanotte, per 13 ore, scatterà anche quella per il ghiaccio.

Prosegue fino a domani a Firenze l’allerta gialla per la neve. A questa, sempre domani, si aggiungerà quella per rischio ghiaccio. Lo stabilisce il nuovo bollettino del Cfr (Centro funzionale regionale) per la zona che comprende anche il Comune di Firenze (oltre a quelli di Bagno a Ripoli, Fiesole, Greve in Chianti, Impruneta, Lastra a Signa, Pontassieve, San Casciano in Val di Pesa, Scandicci e Tavarnelle Val di Pesa).

L’allerta per la neve, attualmente in vigore, si concluderà alla mezzanotte di giovedì 31 gennaio, ripartirà alle 6 per poi cessare alle 16. Quella per il ghiacchio scatterà a mezzanotte e terminerà 13 ore dopo.

 

Di seguito le previsioni fino a domani:

Oggi e domani debole perturbazione in transito sulla Toscana con possibili nevicate fino a bassa quota.

Temporali: Fino alla sera di oggi possibili isolati temporali su Arcipelago e costa centro meridionale; grandinate e colpi di vento solo occasionali.

Neve: oggi mercoledì, deboli nevicate a quote collinari possibili su tutte le zone interne della regione. Attenuazione dei fenomeni in serata e nottetempo con nevicate che risulteranno a carattere più isolato. Quota neve generalmente oltre 200-300 metri sul centro-nord della regione (localmente inferiori sulle zone appenniniche e sul fondovalle del Mugello, Casentino e Val Tiberina), attorno a 300-400 sulle zone centro meridionali, con neve in calo di quota in serata.

Si prevedono accumuli generalmente inferiori a 10 cm a quote collinari. Per domani, evoluzione molto incerta: in mattinata si prospetta la possibilità di deboli nevicate fino a quote di pianura sulle zone più interne. Dal pomeriggio quota neve in decisa risalita fino a quote di montagna, anche se sulle vallate più interne le nevicate potranno persistere a quote di fondovalle fino al pomeriggio; si prevedono accumuli generalmente fino a 2 cm a quote di pianura, e attorno a 5 cm oltre i 200 metri.

Ghiaccio: domani, nottetempo e al primo mattino possibile formazione di ghiaccio su tutta la regione; sulle zone più interne, e in particolare sulle vallate appenniniche, le temperature potrebbero mantenersi prossime o inferiori allo zero anche nel pomeriggio e in serata, favorendo la persistenza di ghiaccio al suolo o locali fenomeni di gelicidio. Questo scenario risulta tutt’ora molto incerto sia per quanto riguarda la valutazione delle temperature che per quanto riguarda la localizzazione di eventuali precipitazioni.

Per informazioni:

http://www.cfr.toscana.it/index.php?IDS=2&IDSS=71

http://www.regione.toscana.it/allertameteo

L'articolo Pericolo neve a Firenze: fino a domani è allerta gialla proviene da www.controradio.it.

Apuane: trovato morto uomo disperso

Apuane: trovato morto uomo disperso

Disperso sulle Apuane, è stato ritrovato morto un uomo per il quale erano scattate le ricerche nella zona di Monte Piglione, nel territorio del comune di Pescaglia (Lucca), al confine con quello di Camaiore.

Lo rendono noto i vigili del fuoco spiegando che la scoperta è stata fatta da un gruppo di familiari e amici. Alle ricerche hanno preso parte, oltre ai vigili del fuoco, anche i volontari della stazione di Lucca del Soccorso alpino e l’elicottero Pegaso 3. L’allarme era scattato dopo il mancato rientro a casa ieri dell’uomo, originario di Pescia: l’ultimo contatto, secondo quanto appreso, ieri verso mezzogiorno quando l’uomo si trovava in vetta sulle Apuane. La sua auto era stata poi ritrovata parcheggiata in zona ‘Groppa’, all’inizio del sentiero.

La vittima si chiamava Piergiacomo Arcara, aveva 78 anni ed era residente a Montecatini Terme (Pistoia). Era molto conosciuto a Fabbriche di Vallico e Pescaglia poiché da tempo aveva scelto quelle zone per fare le sue passeggiate. Viene ricordato come persona molto scrupolosa tanto che prima di incamminarsi segnalava al figlio il percorso che avrebbe fatto con il sistema Gps, circostanza che ha favorito il ritrovamento.

L’anziano escursionista è caduto in un dirupo per oltre 100 metri e anche l’individuazione col Gps è stata difficoltosa a causa della ridotta copertura del segnale. Questa mattina il figlio ha ripercorso il cammino del padre e questo gli ha permesso di ritrovarlo.

L'articolo Apuane: trovato morto uomo disperso proviene da www.controradio.it.