FIRENZE INSOLITA: Passeggiate teatrali alla scoperta dei grandi scrittori dell’800 e ‘900

FIRENZE INSOLITA: Passeggiate teatrali alla scoperta dei grandi scrittori dell’800 e ‘900

FIRENZE INSOLITA: Dalla casa natale di Collodi ai quartieri descritti da Vasco Pratolini, dai luoghi del cuore di Dostoevskij all’albergo che ospitò George Eliot, al palazzo dove soggiornò Manzoni…

Luoghi e dimore che hanno segnato i trascorsi fiorentini di grandi scrittori italiani e stranieri, e che saranno al centro di “Firenze Insolita”, ciclo di passeggiate teatrali organizzato dall’associazione culturale Archètipo, finanziate dal Comune di Firenze e volute dall’assessora Cecilia Del Re per un turismo sostenibile.

In programma da venerdì 22 gennaio a domenica 28 febbraio, “Firenze Insolita” proporrà tre appuntamenti settimanali, dal venerdì alla domenica – venerdì e sabato ore 15, domenica ore 10 – svelando al pubblico luoghi intimi e segreti di Firenze e della sua architettura, spazi rimasti impressi nella storia della letteratura.

Ogni visita avrà una durata di circa 3 ore, saranno ammesse al massimo 12 persone a cui saranno forniti auricolari sanificati e mascherine. Tale accortezza consentirà di partecipare ai tour in piena sicurezza e nel pieno rispetto delle normative anti-Covid. La partecipazione sarà gratuita previa prenotazione obbligatoria al numero 3381002655 o via mail a firenzeinsolita@archetipoac.it. Gli spostamenti avverranno a piedi, l’iniziativa è aperta a persone con disabilità motoria, su sedia a rotelle oltre che a famiglie con bambini e passeggini.
Fondamentale sarà il contributo delle guide turistiche Laura Gensini e Chiara Migliorini. Saranno loro a illustrare – in italiano – questi spazi ricchi di storia e, tramite tablet o altri dispositivi, i paralleli artistici e le connessioni storico-culturali con il patrimonio di Firenze e non solo.

A seguire, l’attore Rosario Campisi farà rivivere le opere letterarie che quei luoghi hanno ispirato: brani composti dagli autori durante il loro soggiorno fiorentino o nel ricordo, spesso nostalgico, di esso. Una contaminazione fra bellezza artistica ed esperienza teatrale che permetterà allo spettatore di vivere un’esperienza unica.

Il percorso da una dimora all’altra sarà arricchito da altri ricordi letterari e da brevi soste di interesse culturale: dal quartiere di Santa Maria Novella dove soggiornò Percy Bysshe Shelley a quello di Santa Croce dove visse Piero Bargellini.
“Firenze Insolita” sarà l’occasione per ricordare anche molti altri intellettuali che hanno amato la nostra città. Senza dimenticare i Futuristi che porteranno a concludere al famoso Caffè Letterario Le Giubbe Rosse.

CALENDARIO e ORARI delle visite:
•    Gennaio:     venerdì 22 ore 15,00 – sabato 23 ore 15,00 – domenica 24 ore 10,00
venerdì 29 ore 15,00 – sabato 30 ore 15,00 – domenica 31 ore 10,00
•    Febbraio:     venerdì 5 ore 15,00 – sabato 6 ore 15,00 – domenica 7 ore 10,00
venerdì 12 ore 15,00 – sabato 13 ore 15,00 – domenica 14 ore 10,00
venerdì 19 ore 15,00 – sabato 20 ore 15,00 – domenica 21 ore 10,00
venerdì 26 ore 15,00 – sabato 27 ore 15,00 – domenica 28 ore 10,00

Inizio e termine della visita guidata: Piazza Repubblica
Info: www.archetipoac.it

L'articolo FIRENZE INSOLITA: Passeggiate teatrali alla scoperta dei grandi scrittori dell’800 e ‘900 proviene da www.controradio.it.

Al teatro Puccini stasera “Ore Piccole” , il nuovo spettacolo di Alessandro Riccio

Al teatro Puccini stasera “Ore Piccole” , il nuovo spettacolo di Alessandro Riccio

Alessandro Riccio crea un carrozzone di personaggi divertentissimi, assurdi, terribilmente simili a tutti noi, per uno spettacolo di fine anno pieno di canzoni, musica, situazioni paradossali e surreali.

La città è un labirinto di mondi. Ogni luogo ha i suoi buoni e i suoi cattivi. Equilibri sconosciuti per chi non la  frequenta.

Perdersi in una metropoli – oggi come oggi – è praticamente impossibile. Ma perdersi nei meandri dell’anima è un attimo. Ed è lì che si possono incontrare e vedere cose mai viste.

La distorsione della realtà, la capacità di percepire il dettaglio più nascosto, la sensibilità alterata.

Attenti: può accadere a tutti…

Accanto a Alessandro Riccio, la carismatica Gaia Nanni – duetto ormai affiatatissimo del teatro fiorentino –, Ciro Masella, attore di grande talento che ha lavorato al fianco con Ronconi, Tiezzi, Latini, una coppia di travolgenti ballerini di Burlesque, (Viola Panik e Mr. Punch) e il giovanissimo Vieri Raddi, vero e proprio filo conduttore dello spettacolo. Prodotto da Tedavì ’98 e Archètipo.

L’attrice Gaia Nanni

Come in una sorta di “Alice nel paese delle meraviglie”, il giovane protagonista vede ciò che non c’è. Ma che al contrario, è sempre stato lì, accanto a lui.

Lo spettacolo è dedicato a Cry Lipso, il giovanissimo rapper fiorentino scomparso lo scorso novembre. Vladimiro – il protagonista di “Ore Piccole” – è anche lui un rapper dall’aria ribelle e condividono entrambi il desiderio bruciante di rivelare il proprio mondo interiore e la faticosa complessità nel farlo.

L’appuntamento è per stasera alle ore 21, al teatro Puccini. Ma la rappresentazione verrà replicata anche martedì 31 dicembre alle ore 22 e giovedì 2 gennaio alle ore 21.

www.teatropuccini.it – info@teatropuccini.it

www.facebook.com/teatro.puccini

L'articolo Al teatro Puccini stasera “Ore Piccole” , il nuovo spettacolo di Alessandro Riccio proviene da www.controradio.it.