A1: aperta terza corsia a Firenze Sud

A1: aperta terza corsia a Firenze Sud

A1: aperta alla circolazione da questa mattina la nuova terza corsia a Firenze Sud. Opera di 5 km di lunghezza su entrambe le carreggiate.

Aperta stamani al traffico sull’autostrada del Sole A/1, e già transitata dai veicoli, la nuova terza corsia nel tratto fra i caselli di Firenze Sud e Incisa.

Il nuovo tratto è diventato percorribile per la prima volta dalle 6. Si tratta di un nuovo tracciato che si estende per 5 km di lunghezza con piattaforma complessiva di 15 metri di
larghezza. E’ costituito, sia in direzione nord sia in direzione sud, da tre corsie di marcia più una corsia di emergenza.

Questo progetto di Autostrade per l’Italia comprende anche la costruzione di una galleria artificiale fonoassorbente ‘Antella’ e il potenziamento del già esistente viadotto ‘Ema’.

Cerimonia di inaugurazione nella mattina con il presidente e l’amministratore delegato di Autostrade per l’Italia, rispettivamente Giuliano Mari e Roberto Tomasi, il presidente della Toscana, Eugenio Giani, il sindaco di Bagno a Ripoli (Firenze) Francesco Casini, la vicesindaca di Firenze Alessia Bettini.

 

Esodo, chilometri di coda di notte tra Firenze e Val d’Arno

Chiusure per lavori in A1, caos partenze e mezzi pesanti

Una coda di almeno 10 chilometri si è formata nella notte sulla statale 69 della Val d’Arno a poche ore dall’annunciata riapertura del tratto autostradale Firenze sud-Incisa. Molti i disagi, soprattutto per quanti stavano cercando di raggiungere l’aeroporto di Firenze per
partire per le vacanze estive, rimasti imbottigliati per ore tra gli svincoli delle uscite obbligatorie e sulla statale.
L’anticipo delle partenze, favorito anche dal caldo di questi giorni, si è accavallato con un traffico di mezzi pesanti particolarmente intenso, in vista dei divieti annunciati per i prossimi giorni.

L'articolo A1: aperta terza corsia a Firenze Sud da www.controradio.it.

Prato, Traffico paralizzato, Biffoni “Non prendete l’auto”

Prato, Traffico paralizzato, Biffoni “Non prendete l’auto”

Prato, dall’alba di oggi un imponente ingorgo automobilistico paralizza Prato. Il traffico ha bloccato per lungo tempo il viale Leonardo da Vinci in direzione del casello di Prato Est e attorno alle 9.30 era arrivato a bloccare addirittura la zona centrale della città, mentre si procede a passo d’uomo sulla strada Perfetti-Ricasoli, alternativa all’A11 per raggiungere Firenze.

“Si raccomanda ai cittadini di non prendere l’automobile durante la mattinata se non strettamente necessario”, scrive sui social il sindaco di Prato Matteo Biffoni. Le cause del traffico impazzito, stando alla ricostruzione della polizia municipale di Prato, sono da ricollegare alla chiusura la notte scorsa, per lavori, del tratto dlel’A1 tra Barberino e Calenzano, nel Fiorentino, con conseguenti code che hanno riverberato i loro effetti sulle strade pratesi.

Oltre a questo, un incidente sulla strada provinciale Barberinese, nel comune di Calenzano, avrebbe complicato ulteriormente la situazione. Intanto riguardo alla situazione in A1 le code segnalate al momento si sono ridotte a 8 km da Sasso Maroni (Bologna) verso Firenze e a 3 da Firenze nord verso Bologna.

Le code sulla A1 erano arrivate fino a 20 km verso sud tra Sasso Marconi (Bologna) verso Firenze e 15 a partire da Incisa verso il capoluogo emiliano, in conseguenza di una chiusura notturna, per lavori, del tratto tra Barberino del Mugello e Calenzano in entrambe le direzioni, che è stato poi riaperto. Autostrade per l’Italia.

Stamane Autostrade consigliava percorsi alternativi per le lunghe percorrenze da Milano verso Firenze di seguire la A15 Parma la Spezia, la A12 Sestri-Livorno, la A11 Firenze-Pisa nord e immettersi sulla A1: “Chi proviene da Bologna potrà seguire la A14 Bologna-Taranto, uscire a Cesena nord, percorrere la E45 e rientrare in A1 a Orte; percorso inverso da Roma in direzione Bologna. A chi si trova in prossimità dell’evento ed è diretto verso Bologna si consiglia di uscire ad Incisa, seguire per Pontassieve, proseguire per Dicomano e rientrare a Barberino del Mugello in direzione Bologna”.

L'articolo Prato, Traffico paralizzato, Biffoni “Non prendete l’auto” da www.controradio.it.

Sindaci del Chianti, esasperati attaccano Autostrade e Anas

Sindaci del Chianti, esasperati attaccano Autostrade e Anas

Firenze, esasperati “dal caos e dal traffico impazzito che infuocano le strade dei comuni di San Casciano in Val di Pesa, Greve in Chianti, Impruneta e Barberino Tavarnelle”, i sindaci di questi Comuni del Chianti fiorentino tornano ad attaccare Autostrade per l’Italia e Anas.

“Totalmente indifferenti alle problematiche esplose a catena nei giorni scorsi – denunciano i sindaci riferendosi alle due società di gestione della rete viaria – determinate da scelte prive di senso”, a causa della chiusura, per lavori, dello svincolo dell’A1 Firenze Impruneta e dei tanti cantieri “che assediano l’Autopalio”, come quello previsto da domani per la riqualificazione dei viadotti Docciola e Falciani, nel tratto tra Impruneta e San Casciano.

“Siamo vicini al collasso, Autostrade intervenga” affermano i primi cittadini aggiungendo: “Non resteremo a guardare mentre il percorso di ripartenza del nostro territorio rischia di morire sul nascere”. “Contesteremo e denunceremo la grave situazione che sta paralizzando le nostre comunità, pendolari, famiglie e operatori economici, senza alternativa alcuna, finché non verremo ascoltati dagli enti competenti, Autostrade per l’Italia e Anas” spiegano in una nota i sindaci la cui posizione si è inasprita dopo il sopralluogo effettuato insieme poche ore fa lungo l’Autopalio e all’uscita dello svincolo autostradale Firenze Impruneta, chiuso dallo scorso 26 giugno.

“Questa mattina abbiamo assistito in diretta persino ad un incidente, per fortuna senza gravi conseguenze” complice “il traffico intensissimo nell’area dello svincolo: il problema non solo è reale, visibile sotto gli occhi di tutti, ma sta lievitando ogni giorno generando una sequenza incontrollabile di ripercussioni che aggravano e appesantiscono il transito veicolare, soprattutto in corrispondenza del fine settimana con le uscite fuori porta e il flusso automobilistico diretto verso il mare”.

Riguardo ai lavori sull’A1, “siamo favorevolissimi agli interventi strutturali, che si rendono necessari per la messa in sicurezza delle nostre viabilità” ma “non è questo il modo di operare”: “Non abbiamo ricevuto alcuna comunicazione sulla chiusura dell’A1, se non la sera prima, non siamo mai stati coinvolti nella programmazione della riapertura dei cantieri, non conoscevamo nulla delle intenzioni di Autostrade e non abbiamo potuto informare i cittadini”.

“Ci ritroviamo oggi a pagare inermi le conseguenze di una scelta che riteniamo miope e deleteria. E visto che Autostrade ignora e mostra indifferenza rispetto ciò che accade nel nostro territorio noi al contrario preferiamo la linea della trasparenza e dell’informazione diretta”.

L'articolo Sindaci del Chianti, esasperati attaccano Autostrade e Anas da www.controradio.it.

Incidente e sversamento gasolio, chiusa A1 a Firenze direzione sud

Incidente e sversamento gasolio, chiusa A1 a Firenze direzione sud

Sulla A1 Milano-Napoli, nel territorio di Firenze, tra Calenzano ed il bivio per la A11 Firenze-Pisa nord, è stata disposta la chiusura del tratto verso Roma per un incidente tra un camion e una cisterna che si è ribaltata con conseguente sversamento di gasolio anche in A11.

E’ quanto rende noto sul proprio sito Autostrade per l’Italia spiegando che sono stati chiusi anche i tratti dell’A11 Firenze Peretola-Firenze ovest verso Pisa e bivio A1-Firenze ovest verso Firenze dove al momento ci sono 3 km tra Prato est e la A1. All’interno del tratto dell’A1 chiuso il traffico, spiega sempre Autostrade, è bloccato con 2 km di coda mentre “verso Bologna i curiosi causano incolonnamenti per 1 km tra Firenze Scandicci ed il bivio con la A11”. Chi è in viaggio in A1 verso Roma, si spiega, “deve uscire a Calenzano, seguire indicazioni per Prato, entrare a Prato est in A11 verso Firenze e proseguire in A1. Chi da Pisa è diretto a Bologna deve proseguire in A1 direzione Roma, uscire a Firenze Scandicci e rientrarvi in direzione Bologna”. Sul posto sono presenti personale di Autostrade per l’Italia, polizia stradale, mezzi di soccorso meccanico e sanitario e i vigli del fuoco.
(notizia in aggiornamento)

L'articolo Incidente e sversamento gasolio, chiusa A1 a Firenze direzione sud proviene da www.controradio.it.