Pietrasanta non revoca cittadaninza onoraria a Mussolini: polemiche

Pietrasanta non revoca cittadaninza onoraria a Mussolini: polemiche

Pietrasanta – “Difficile commentare la scelta della maggioranza che vede ancora oggi Mussolini affiancato a nomi come quelli di Pascoli, Mitoraj, Botero, Sepulveda e altre illustri persone”, affermano Pd e Insieme per Pietrasanta.

Pietrasanta, la ‘Piccola Atene’ della Versilia in provincia di Lucca, terra di elezione di grandi scultori, dice no alla revoca della cittadinanza onoraria conferita nel 1924 a Benito Mussolini. Nel consiglio comunale di mercoledì scorso Fi, Lega e Pietrasanta prima di tutto hanno votato contro la richiesta a firma Pd, Insieme per Pietrasanta e M5s, con una discussione accesa in aula e critiche rimbalzate anche su social e in città. E’ quanto riportano oggi la Nazione e il Tirreno.

“Non si trattava di cancellare la storia bensì di scrivere una nuova pagina per la città – scrivono Pd e Insieme per Pietrasanta -, tanto significativa quanto attuale, in un momento storico in cui forme dittatoriali stanno provocando guerre anche dentro l’Europa”.

“Quanto condanniamo e quanto siamo distanti dalla barbarie fascista e dall’ideologia di questo e di tutti i regimi totalitari, non dobbiamo certo affermarlo oggi” la replica di Fi, Lega e Pietrasanta prima di tutto che rilevano come “finora, nessuno degli amministratori che si sono succeduti alla guida del nostro Comune aveva sentito la necessità di procedere alla revoca della cittadinanza onoraria a Mussolini. E neppure noi, la sentiamo”: è una “parte di storia che non possiamo né ignorare né cancellare, deve restare come occasione di riflessione per tutti”.

Alla votazione non ha preso parte Fdi. “La nostra assenza alla seduta non si lega ad alcun motivo di imbarazzo per la questione -Mussolini – ha spiegato Massimiliano Simoni, candidato a sindaco di Fratelli d’Italia -: per quanto mi riguarda, ma penso di parlare anche a nome dei consiglieri Battaglini e Balderi, questa cittadinanza la possiamo revocare anche domani. Non eravamo presenti perché da tempo, in palese disaccordo con questa maggioranza, partecipiamo ai consigli solamente quando possiamo incidere, in positivo, sulla città”. “Detto questo il Pd, che ha amministrato a lungo Pietrasanta”, perché “non ha pensato di revocare la cittadinanza onoraria a Mussolini quando aveva i numeri per farlo?”.

L'articolo Pietrasanta non revoca cittadaninza onoraria a Mussolini: polemiche da www.controradio.it.

San Miniato (PI) revoca cittadinanza a Mussolini

San Miniato (PI) revoca cittadinanza a Mussolini

Il provvedimento  di revoca è stato approvato a maggioranza con i voti favorevoli di Pd e altre liste civiche di centrosinistra. I tre consiglieri comunali della Lega hanno votato contro, mentre Forza Italia si è astenuta

Il Comune di San Miniato (Pisa) revoca la cittadinanza onoraria concessa a Benito Mussolini il 12 maggio 1924 (rpt 1924)dall’allora commissario prefettizio Giulio Jahn e poi ratificata dal consiglio comunale alcune settimane più tardi. Il provvedimento è stato approvato a maggioranza con i voti favorevoli di Pd e altre liste civiche di centrosinistra.

I tre consiglieri comunali della Lega hanno votato contro, mentre Forza Italia si è astenuta.

“Nessuno – osservano il sindaco dem Simone Giglioli e il consigliere delegato alla memoria, Michele Fiaschi – vuole cancellare un ventennio di storia italiana, come ci viene imputato, bensì pretendere e riconsegnare massimo rispetto e dignità all’onorificenza della cittadinanza onoraria del nostro Comune. Accostare il nome di Mussolini a Patrick Zaki o alla senatrice a vita Liliana Segre, testimoni e simboli della negazione dei più basilari diritti umani, ci sembra alquanto anacronistico. La scelta di revoca compiuta dal consiglio comunale non è solo un atto simbolico rivolto al nostro tragico passato, ma vuole essere un’affermazione presente e futura di ripudio dell’odio razziale e della guerra, ricalcando i valori antifascisti che sanciscono la nostra Costituzione e il nostro Statuto comunale”.

L'articolo San Miniato (PI) revoca cittadinanza a Mussolini da www.controradio.it.