Al via “Bright: Notte dei Ricercatori in Toscana”

Al via “Bright: Notte dei Ricercatori in Toscana”

Torna dal 26 al 28 settembre “Bright: Notte dei Ricercatori“, la manifestazione ideata dalla Commissione Europea  per raccontare il mondo della scienza e della cultura. A Firenze l’iniziativa è promossa nel quadro dell’iniziativa congiunta della Regione Toscana insieme ad altri atenei.

Giovedì 26 settembre gli speaker’s corner sono aperti al pubblico in Piazza San Giovanni (ore 19.30) e in Piazza Strozzi (ore 20). In questi corner si alterneranno 6 docenti che tratteranno i temi di “Firenze tra storia, arte e cultura”, delle “Città del terzo millennio” m anche di salute e prevenzione. I professori presenti sono: Giovanni Cipriani, Susanna Caccia Gherardini, Francesco Ferrini, Giovanni Ferrara, Francesco Sofi, Gianni Amunni.

Il cuore della manifestazione si svolgerà al Teatro del Maggio Musicale fiorentino, dove venerdì 27 settembre gli eventi avranno inizio alle ore 15 (piazzale Vittorio Gui, 1). Il programma si apre con ‘La ricerca in tre minuti’, il contest d’idee. Nella manifestazione  inoltre sarà presente il progetto di arte e scienza (FAST Firenze, Arte,Scienza e Tecnologia) promosso in collaborazione con l’Accademia delle Belle Arti. Tredici saranno le opere esposte ispirate alla ricerca sviluppata nei laboratori dell’Ateneo fiorentino.

Venerdì 27 settembre invece, in occasione della mobilitazione globale per il clima, ci sarà “Pillole di sostenibilità”. Il progetto, ideato e illustrato da alcune scuole superiori fiorentine che hanno coinvolto circa 170 studenti, sarà discusso con i ricercatori dell’Università di Firenze. Seguirà poi la rassegna di circa 20 tesi di laurea e dottorato sui vari aspetti della sostenibilità al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, dalle 16.30. Sempre nella stessa giornata, dalle 16.30 alle 19, ci saranno 42 minoconferenze organizzate per 7 temi chiave si svolgono nel foyer del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino. Grazie all’organizzazione per tavoli tematici, si potrà percorrere il più vasto ventaglio di discipline semplicemente spostandosi da un tavolo all’altro.

Lo spettacolo conclusivo (ore 20.45) è realizzato su un testo di Luigi Dei, rettore dell’Ateneo fiorentino. “Via col Tempo. Viaggiando su fili di memoria” è una moderna “operetta morale” multimediale, un viaggio nel tempo, alla riscoperta del passato individuale e collettivo attraverso eventi, circostanze, esperienze, con musiche eseguite dall’Orchestra e dai cantanti del Conservatorio Cherubini, sotto la guida del Maestro Paolo Ponziano Ciardi, con la partecipazione dell’Orchestra dell’Università di Firenze e in collaborazione con l’Accademia del Maggio Musicale Fiorentino. L’ingresso allo spettacolo è gratuito, ma la prenotazione è obbligatoria.

In occasione della Notte dei ricercatori nella mattina di venerdì 27 è previsto l’ingresso gratuito ad alcune sezioni del Sistema Museale di Ateneo (Antropologia ed Etnologia in via del Proconsolo 12, Geologia e Paleontologia in via La Pira 4, Orto Botanico in via Micheli 3). Aperti gratis anche il Museo Archeologico e il Museo degli Innocenti in piazza SS. Annunziata e l’Accademia delle Belle Arti in via Ricasoli.

Il programma si prolunga anche a sabato 28 settembre con l’apertura straordinaria degli Archivi Storici dell’Unione Europea, in collaborazione con l’European University Institute (ore 10.30, Villa Salviati, via Bolognese).

Le iniziative della Notte dei Ricercatori a Firenze si svolgono con il patrocinio del Comune di Firenze, in collaborazione con il Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, il Conservatorio “Luigi Cherubini”, il Polo Museale della Toscana, l’Istituto degli Innocenti, l’Istituto Universitario europeo, l’Accademica delle Belle Arti, con la partecipazione del Laboratorio europeo di spettroscopia non lineare (LENS), del Consiglio Nazionale delle ricerche, dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN), dell’Istituto Nazionale di Astrofisica-Osservatorio di Arcetri, dell’Azienda ospedaliero-universitaria Meyer e del Sistema Museale di Ateneo.

Il programma completo è disponibile al seguente link: http://www.bright-toscana.it/

Dichiarazione del Rettore dell’Università degli Studi di Firenze Luigi Dei.

L'articolo Al via “Bright: Notte dei Ricercatori in Toscana” proviene da www.controradio.it.

Al via “Bright: Notte dei Ricercatori in Toscana”

Al via “Bright: Notte dei Ricercatori in Toscana”

Torna dal 26 al 28 settembre “Bright: Notte dei Ricercatori“, la manifestazione ideata dalla Commissione Europea  per raccontare il mondo della scienza e della cultura. A Firenze l’iniziativa è promossa nel quadro dell’iniziativa congiunta della Regione Toscana insieme ad altri atenei.

Giovedì 26 settembre gli speaker’s corner sono aperti al pubblico in Piazza San Giovanni (ore 19.30) e in Piazza Strozzi (ore 20). In questi corner si alterneranno 6 docenti che tratteranno i temi di “Firenze tra storia, arte e cultura”, delle “Città del terzo millennio” m anche di salute e prevenzione. I professori presenti sono: Giovanni Cipriani, Susanna Caccia Gherardini, Francesco Ferrini, Giovanni Ferrara, Francesco Sofi, Gianni Amunni.

Il cuore della manifestazione si svolgerà al Teatro del Maggio Musicale fiorentino, dove venerdì 27 settembre gli eventi avranno inizio alle ore 15 (piazzale Vittorio Gui, 1). Il programma si apre con ‘La ricerca in tre minuti’, il contest d’idee. Nella manifestazione  inoltre sarà presente il progetto di arte e scienza (FAST Firenze, Arte,Scienza e Tecnologia) promosso in collaborazione con l’Accademia delle Belle Arti. Tredici saranno le opere esposte ispirate alla ricerca sviluppata nei laboratori dell’Ateneo fiorentino.

Venerdì 27 settembre invece, in occasione della mobilitazione globale per il clima, ci sarà “Pillole di sostenibilità”. Il progetto, ideato e illustrato da alcune scuole superiori fiorentine che hanno coinvolto circa 170 studenti, sarà discusso con i ricercatori dell’Università di Firenze. Seguirà poi la rassegna di circa 20 tesi di laurea e dottorato sui vari aspetti della sostenibilità al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, dalle 16.30. Sempre nella stessa giornata, dalle 16.30 alle 19, ci saranno 42 minoconferenze organizzate per 7 temi chiave si svolgono nel foyer del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino. Grazie all’organizzazione per tavoli tematici, si potrà percorrere il più vasto ventaglio di discipline semplicemente spostandosi da un tavolo all’altro.

Lo spettacolo conclusivo (ore 20.45) è realizzato su un testo di Luigi Dei, rettore dell’Ateneo fiorentino. “Via col Tempo. Viaggiando su fili di memoria” è una moderna “operetta morale” multimediale, un viaggio nel tempo, alla riscoperta del passato individuale e collettivo attraverso eventi, circostanze, esperienze, con musiche eseguite dall’Orchestra e dai cantanti del Conservatorio Cherubini, sotto la guida del Maestro Paolo Ponziano Ciardi, con la partecipazione dell’Orchestra dell’Università di Firenze e in collaborazione con l’Accademia del Maggio Musicale Fiorentino. L’ingresso allo spettacolo è gratuito, ma la prenotazione è obbligatoria.

In occasione della Notte dei ricercatori nella mattina di venerdì 27 è previsto l’ingresso gratuito ad alcune sezioni del Sistema Museale di Ateneo (Antropologia ed Etnologia in via del Proconsolo 12, Geologia e Paleontologia in via La Pira 4, Orto Botanico in via Micheli 3). Aperti gratis anche il Museo Archeologico e il Museo degli Innocenti in piazza SS. Annunziata e l’Accademia delle Belle Arti in via Ricasoli.

Il programma si prolunga anche a sabato 28 settembre con l’apertura straordinaria degli Archivi Storici dell’Unione Europea, in collaborazione con l’European University Institute (ore 10.30, Villa Salviati, via Bolognese).

Le iniziative della Notte dei Ricercatori a Firenze si svolgono con il patrocinio del Comune di Firenze, in collaborazione con il Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, il Conservatorio “Luigi Cherubini”, il Polo Museale della Toscana, l’Istituto degli Innocenti, l’Istituto Universitario europeo, l’Accademica delle Belle Arti, con la partecipazione del Laboratorio europeo di spettroscopia non lineare (LENS), del Consiglio Nazionale delle ricerche, dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN), dell’Istituto Nazionale di Astrofisica-Osservatorio di Arcetri, dell’Azienda ospedaliero-universitaria Meyer e del Sistema Museale di Ateneo.

Il programma completo è disponibile al seguente link: http://www.bright-toscana.it/

Dichiarazione del Rettore dell’Università degli Studi di Firenze Luigi Dei.

L'articolo Al via “Bright: Notte dei Ricercatori in Toscana” proviene da www.controradio.it.