Bue 2530, intervista all’artista di alcune ‘Copertine’

Bue 2530, intervista all’artista di alcune ‘Copertine’

Firenze, Bue 2530 è uno degli artisti che ha aderito all’iniziativa “Le Copertine Facebook d’autore di Controradio“, che ha visto ogni settimana, per un mese, un designer, un graphic novelist o uno street artist, disegnare le cover della pagina Facebook di Controradio. Le copertine originali verranno poi stampate in tiratura limitata e messe all’asta per finanziare Controradio.

copertine
Traslochi – Ê quatt ‘e maggio – Bue 2530

Bue 2530 è un artista poliedrico calabrese, che risiede a Firenze, Bue passa con estrema naturalezza dalla street art al design ai tatuaggi e riflette tutte le caratteristiche etiche del vero writer e come tanti suoi ‘colleghi’ tiene molto a farsi riconoscere sia per le sue opere che per la sua persona.

copertine
Ho perso le dita per bussare – Bue 2530

Chiunque riesce a riconoscere il suo tratto: disegni dalla linea marcata, molto complessi e ricchi di dettagli. I temi che propone, per la maggior parte sono animali fusi tra loro e messi in moto da macchine lignee quasi davinciane.

copertineIn molti suoi dei suoi lavori, siano essi murales, drawings, tattoo o installazioni, si percepisce il tema della cecità umana rispetto al marcio che lo circonda e il maltrattamento della bestia fino all’accanimento.

copertineCome la spieghi il contrasto che c’è tra questo spazio così caotico e la precisione che c’è invece nei disegni che hai fatto per le “Copertine Facebook d’autore di Controradio?

“Precisione controllata il giusto poi, alla fine quando disegno è uno dei momenti in realtà dove sono più libero, quindi apparentemente c’è molto controllo, ma la mano riesce a scorrere facilmente, questo delirio come può sembrare in realtà è un delirio organizzato perché i miei spazi sono sempre apparentemente casinosi, però è tutto ben organizzato, se mi chiedi dov’è la 8 esagonale te la vado a prendere subito”.

Oltre alla tecnica con la china con cui hai fatto le Copertine di Controradio, fai anche dei lavori come artista da strada ma anche tatuatore, come concili queste tecniche di espressione diverse?

Mio padre è sempre stato uno che qualunque cosa faceva era bravissimo, quindi sono sempre rimasto affascinato dal saper fare le cose, come puoi vedere qui ho fatto il cartongesso, il falegname… nonostante disegni, continuo comunque a rimanere affascinato da qualsiasi disciplina che può essere appunto l’idraulica, come sto facendo in questo momento, a me sostanzialmente diverte fare le cose, diverte proprio utilizzare le mani in qualsiasi cosa.

Perché ha deciso di collaborare con questa iniziativa di Controradio?

Controradio da quando sono arrivato a Firenze, ben 18 anni fa, l’ho sempre vista come un contenitore di cose preziose, e quindi per me è un onore partecipare e custodire dentro questo contenitore qualcosa di mio.

L'articolo Bue 2530, intervista all’artista di alcune ‘Copertine’ proviene da www.controradio.it.

Street Artist per Firenze, asta beneficenza per Careggi

Street Artist per Firenze, asta beneficenza per Careggi

Firenze, Controradio supporta l’iniziativa ‘Street Artist per Firenze’, un’asta di beneficenza per l’ospedale di Careggi di Firenze, in prima linea nell’emergenza Coronavirus.

L’asta partirà venerdì 3 aprile alle ore 10:00 e terminerà sabato 4 aprile alle ore 12:00. Gli Street artist pubblicheranno le opere sul proprio profilo Instagram, con l’hashtag #streetartistperfirenze così le persone tramite questo tag potranno vedere i lavori di tutti gli street artists.

L’asta avrà luogo sotto il post di ognuno degli artisti, dove le persone potranno partecipare con una base di 50€ e rilanciare di un minimo di 20€ fino allo scadere del tempo.

Il pagamento dovrà essere eseguito da parte del vincitore direttamente all’ospedale‪ usando il seguente IBAN intestato a Ospedale Careggi

IT06V0306902887100000046016

Causale: emergenza corona virus asta Street artist

Seguito da nome, cognome e codice fiscale Del benefattore (utile ai fini della detraibilità in sede di 730). A fine quarantena si invieranno i vari lavori.

L’iniziativa è supportata da Controradio, Street Level Gallery e da Street Book magazine

Questa iniziativa è promossa dallo Street Artist Bue 2530 sentiamolo nell’intervista di Raffaele Palumbo:

L'articolo Street Artist per Firenze, asta beneficenza per Careggi proviene da www.controradio.it.