Sequestro di 12 ettari di terreno con orti e serre abusive

Sequestro di 12 ettari di terreno con orti e serre abusive

Campi Bisenzio, in provincia di Firenze, un maxi-sequestro di 12 ettari di terreni è stato applicato da parte dei carabinieri forestali, a causa degli abusi edilizi costituiti da 52 serre non autorizzate e due baracche, in area sotto vincolo paesaggistico.

Denunciato il proprietario dei terreni e due affittuari, agricoltori che svolgono attività orticole in serra. L’area sottoposta al sequestro, avrebbe destinazione urbanistica agricola, ma è compresa in ‘casse di espansione idraulica’ dove non si può edificare, inoltre vige un vincolo per fascia di rispetto di 300 metri dalla mezzeria delle vicine autostrade A1 e A11.

I carabinieri forestali hanno trovato serre e manufatti di rilevanza edilizia. La proprietà è di una società immobiliare di Prato che aveva stipulato due distinti contratti di locazione a due coltivatori. Al momento del sopralluogo c’erano maestranze al lavoro.

I militari individuavano anche una costruzione in legno ad uso abitativo, con cucina e punto fuoco, lavabo, tavolo e sedie, alimenti e attrezzature per la cottura. Mentre nella particella in uso all’altro affittuario era stato predisposto un altro fabbricato, in lamiera ondulata e con materiali fatiscenti, dove era stato ricavato un dormitorio e un angolo cottura con frigorifero.

Secondo il regolamento urbanistico comunale l’installazione di serre, anche temporanee, è inammissibile costituendo di fatto un cambio di destinazione d’uso. C’erano state ordinanze di ripristino dei luoghi dopo un altro intervento analogo nel 2018, ma sono stati disattesi tali provvedimenti, sono state emesse ordinanze di accertamento di inottemperanza e ora i Cc forestali hanno proceduto a un sequestro preventivo e alla denuncia del rappresentante legale dell’immobiliare, proprietaria dei terreni, e dei due affittuari per cambio di destinazione d’uso in violazione allo strumento urbanistico e abusi edilizi, in violazione del vincolo paesaggistico.

L'articolo Sequestro di 12 ettari di terreno con orti e serre abusive da www.controradio.it.

Coppia di Campi Bisenzio, rientrata in Toscana

Coppia di Campi Bisenzio, rientrata in Toscana

Firenze, atterrato sabato sera verso le 22:00 il volo sanitario che ha rimpatriato la coppia di Campi Bisenzio rimasta bloccata una settimana in India, in piena emergenza Covid, con alto numero di contagi fra la popolazione locale.

Parenti e amici attendevano il ritorno della coppia, Simonetta Filippi, che è positiva al Covid e deve essere curata, il marito Enzo Galli e la bimba di 2 anni adottata nel paese asiatico. La donna ha viaggiato in una area del velivolo in bio-contenimento, mentre il marito e la bambina in una zona separata, in sicurezza sanitaria. L’aereo proveniva da New Delhi dove era decollato verso le 13 ora italiana

Dopo l’atterraggio Simonetta Filippi è stata trasferita in ambulanza all’ospedale di Careggi, a Firenze, dove verrà accolta in un reparto Covid. La bimba viene accompagnata al Meyer per controlli medici, poi dovrà osservare la quarantena domiciliare con il padre adottivo, Enzo Galli.

In aeroporto a Pisa li hanno aspettati gli amici che hanno organizzato il volo sanitario. Tra loro Elio Riggillo che tiene in mano un pupazzo ‘carota’ acquistato per accogliere la bimba; insieme alla moglie Laura Vollaro sono arrivati da Montale (Pistoia) per accoglierli con un’altra coppia di Cascina (Pisa), Marzia Miglioranza e Mario Paoletti.

Sono i quattro amici di Simonetta Filippini ed Enzo Galli, che hanno supportato l’avvocato Elena Rondelli nell’organizzazione del volo sanitario che li ha riportati in Italia. “Abbiamo agito d’istinto per fare presto – racconta Elio – e ci siamo sostituiti alle istituzioni per riportarli a casa.

Avremmo preferito che qualcuno si muovesse prima, ma adesso l’importante è che siano arrivati. Ora penseremo a organizzare la festa di benvenuto alla bambina”. In tanti hanno raccolto i soldi necessari per affrontare le spese del volo sanitario costato 137.000 euro.

“Non sappiamo quanti – confessa Marzia Miglioranza – ma in pochi giorni si è messa in moto una vera gara di solidarietà con oltre 100 donazioni”. Infine Elio Riggillo desidera “ringraziare Francesco di Voloitalia, la compagnia aerea che ci ha riportato i nostri amici perché senza di lui e la sua professionalità e disponibilità non ce l’avremmo fatta”.

Ad attendere l’aereo sulla pista c’era l’assessore regionale alla protezione civile Monia Monni. All’esterno dell’aerostazione invece il sindaco di Campi Tiberio Fossi era insieme agli amici della coppia di concittadini e all’avvocato della famiglia Elena Rondelli la quale ha detto: “Il risultato ora lo abbiamo raggiunto e sono riuscita a riportarli a casa”.

L'articolo Coppia di Campi Bisenzio, rientrata in Toscana proviene da www.controradio.it.

Calcio: Nardella,avanti su Franchi, pronti vedere piano Campi

Calcio: Nardella,avanti su Franchi, pronti vedere piano Campi

Il sindaco in consiglio comunale: “la proprietà della Fiorentina, che è un privato, è libera di fare le proprie scelte: da parte nostra vi è la massima disponibilità a valutare, insieme alla Regione Toscana e al Comune di Campi Bisenzio, uno studio di fattibilità tecnico-economico non appena questo verrà presentato”

“Abbiamo preso atto della volontà della decisione della proprietà della Fiorentina di non investire su un nuovo stadio Franchi, sulla base di questo abbiamo deciso con umiltà di costruire in autonomia il nostro percorso. A questo proposito colgo l’occasione per ribadire la mia posizione e quella della Giunta, in qualità anche di sindaco della città metropolitana sulla possibilità di un nuovo stadio a Campi Bisenzio. La proprietà della Fiorentina, che è un privato, è libera di fare le proprie scelte: da parte nostra vi è la massima disponibilità a valutare, insieme alla Regione Toscana e al Comune di Campi Bisenzio, uno studio di fattibilità
tecnico-economico non appena questo verrà presentato”.

Lo ha detto il sindaco di Firenze Dario Nardella, intervenuto in Consiglio comunale sul tema stadio. Nardella ha parlato anche del concorso internazionale di idee
che sarà fatto per il restyling del Franchi, affermando che la pubblicazione “del bando avverrà entro la fine di aprile.

Il concorso sarà aperto solo a soggetti con determinate caratteristiche. Consegneremo alla Fiorentina uno stadio a livello dei migliori standard europei, più attrattivo e redditizio, poi starà all’imprenditore – che è bravissimo – far
fruttare questo straordinario patrimonio. Confermiamo la volontà di un confronto vero, approfondito, collaborativo con la Fiorentina per individuare come sia meglio articolare le funzioni che saranno inserite nel progetto del nuovo stadio”.
Tra le idee anche la creazione al Franchi “di un polo unico museale all’interno dell’impianto” inserendo “il museo della storia della Fiorentina, il museo del Calcio in costume e potenzialmente anche il Museo della Nazionale”.

“Intanto -aha concluso il sindaco- per il 18 febbraio è previsto, ha concluso il sindaco, “un sopralluogo all’interno del Franchi insieme ai rappresentanti dei tifosi viola, a cui ho assicurato il massimo coinvolgimento, e a rappresentanti” della società “per verificare tempi e modalità dei lavori di ristrutturazione”.

Infine il sindaco Nardella ha anche fatto sapere che “la prossima settimana partiranno gli interventi di sicurezza statica allo stadio Franchi”.

L'articolo Calcio: Nardella,avanti su Franchi, pronti vedere piano Campi proviene da www.controradio.it.

Rissa tra condomini per panni stesi a Campi Bisenzio. 2 feriti, 6 denunce

Rissa tra condomini per panni stesi a Campi Bisenzio. 2 feriti, 6 denunce

Nel cortile di un’abitazione a Campi Bisenzio rissa tra condomini a causa dei panni stesi: calci, pugni e anche un coltello

Rissa tra condomini con bastoni e anche un coltello ieri pomeriggio nel cortile di un’abitazione a Campi Bisenzio dove poi sono intervenute pattuglie dei carabinieri della locale stazione e del radiomobile della compagnia di Signa e due ambulanze.

Due le persone ferite che sono state portate in ospedale: una ha riportato 10 giorni di prognosi, l’altra si è fatta medicare e poi è andata via prima che venisse emesso il referto.

In totale sei i partecipanti alla rissa tra condomini che sono stati poi bloccati, identificati e  denunciati: in due erano già noti alle forze di sicurezza.

Sempre secondo quanto spiegato dai carabinieri la causa “del violento litigio” sarebbe “riconducibile a motivi condominiali, in particolare a causa di alcuni panni stesi ad asciugare”. Da quanto ricostruito in quattro avrebbero affrontato due vicini: ci sarebbero stati scambi di colpi con calci e pugni da parte di entrambi i gruppi, uno dei partecipanti avrebbe brandito anche un coltello, poi sequestrato.

A chiamare le forze di sicurezza è stato il vicinato, spaventato dalle grida dei partecipanti alla rissa. Sei persone sono state denunciate.

L'articolo Rissa tra condomini per panni stesi a Campi Bisenzio. 2 feriti, 6 denunce proviene da www.controradio.it.

Campi Bisenzio comune virtuoso

Campi Bisenzio comune virtuoso

Campi Bisenzio rientra nel portale opencivitas.it tra i Comuni italiani più efficienti per il rapporto tra spesa sostenuta e prestazioni offerte superiori allo standard.

“È motivo di grande orgoglio – sottolinea il Sindaco di Campi Emiliano Fossi – e ci dà l’occasione per ringraziare, visto anche il periodo che stiamo vivendo, i dipendenti del Comune che ogni giorno rendono possibile risultati come questo”.

Gli indicatori su cui si è basato l’osservatorio per redigere questa classifica sono stati due: quello di spesa e quello di offerta di servizi; il Comune di Campi Bisenzio risulta sopra la media per la quantità di servizi offerti e molto sotto la media per il livello di spesa.

Per calcolare il livello della spesa per i diversi servizi sono state considerate diverse voci corrispondenti alle attività in capo ad ogni Comune: lo smaltimento dei rifiuti, il funzionamento degli uffici amministrativi, l’istruzione pubblica, le attività sociali, le attività riguardanti viabilità e territorio e infine le attività della polizia locale.

Per quanto riguarda invece l’offerta di servizi, invece, sono stati considerati parametri quali il numero dei bambini nelle scuole, la raccolta differenziata in percentuale sul totale dei rifiuti presi in carico, le operazioni della polizia locale come multe, fermi e sequestri e via dicendo.

L'articolo Campi Bisenzio comune virtuoso proviene da www.controradio.it.