Fit-Cils Toscana: “bisogna portare la tramvia all’Osmannoro!”

Fit-Cils Toscana: “bisogna portare la tramvia all’Osmannoro!”

“Per sciogliere il nodo del traffico che soffoca Osmannoro la soluzione c’è e si chiama tramvia. Non si può escludere uno dei più importanti poli manifatturieri della Toscana dal progetto che sta rivoluzionando la mobilità a Firenze. Le soluzioni tecniche esistono, basta avere la volontà politica”. A dirlo è il segretario generale della Fit-Cisl Toscana Stefano Boni.

Il segretario rilancia sull’esigenza di migliorare i collegamenti pubblici con l’area al confine tra i comuni di Sesto Fiorentino e Campi Bisenzio e insieme al segretario generale aggiunto della Cisl Toscana, Ciro Recce, chiede di completare il tunnel dell’alta velocità e il collegamento veloce della stazione Foster con Santa Maria Novella.

Boni, dopo aver ricordato che in questi giorni si sta definendo il tracciato e i finanziamenti delle linee 2 e 4 della tramvia, sottolinea come nel progetto continua a non trovare spazio Osmannoro: “un polo manifatturiero dove ogni giorno si riversano migliaia di persone, da mezza Toscana che non è servito da un servizio pubblico efficiente e puntuale, né dalla stazione di Santa Maria Novella, né da Rifredi, né da Sesto Fiorentino, costringendo i lavoratori e quanti devono raggiungere l’area ad arrangiarsi, ovvero ad utilizzare l’auto”. Per il segretario Fit, invece, ci sono tre possibili soluzioni: due con la linea 4 della tramvia, e una con la linea 2. “Ora o mai più! – dice Boni – Bisogna portare la tramvia all’Osmannoro”.

Per Recce, inoltre, “per completare e integrare al meglio il servizio pubblico crediamo che sia necessario ripartire con i lavori della Tav e realizzare il tunnel fra Campo Marte e Castello e la stazione Foster. Abbiamo bisogno di più binari per risolvere il congestionamento del nodo ferroviario di Firenze e rendere un servizio efficiente e puntuale sia ai pendolari toscani che a quelli dell’AV”, anche attraverso “un collegamento veloce fra la stazione Foster e Santa Maria Novella, attraverso un tapis roulant sotterraneo”.

L'articolo Fit-Cils Toscana: “bisogna portare la tramvia all’Osmannoro!” proviene da www.controradio.it.

Arezzo: coppia perde treno e chiede aiuto, lei stuprata e lui picchiato

Arezzo: coppia perde treno e chiede aiuto, lei stuprata e lui picchiato

Ore da incubo per una coppia di stranieri ad Arezzo. La donna minacciata con un coltello e violentata, l’uomo picchiato con un bastone e rasato a zero

Lei minacciata con un coltello e violentata per ore e il suo fidanzato picchiato con un bastone per ridurlo in silenzio e rasato a zero per sfregio. E’ successo ad Arezzo dove una coppia di fidanzati nigeriani, dopo aver perso il treno, avrebbe chiesto ospitalità ad alcuni connazionali, sembra otto, trovati nei giardini di Campo Marte.

I due sarebbero stati accompagnati in una casa nella zona delle Ville di Monterchi e qui sarebbe iniziato per loro l’incubo. Solo dopo alcune ore, secondo quanto riportato dai giornali locali, la coppia è riuscita a fuggire e si è presentata in questura denunciando il tutto.
La squadra mobile ha avviato le indagini per ricostruire quanto successo e già quattro degli otto aggressori sarebbero stati individuati.

L'articolo Arezzo: coppia perde treno e chiede aiuto, lei stuprata e lui picchiato proviene da www.controradio.it.

Arezzo: coppia perde treno e chiede aiuto, lei stuprata e lui picchiato

Arezzo: coppia perde treno e chiede aiuto, lei stuprata e lui picchiato

Ore da incubo per una coppia di stranieri ad Arezzo. La donna minacciata con un coltello e violentata, l’uomo picchiato con un bastone e rasato a zero

Lei minacciata con un coltello e violentata per ore e il suo fidanzato picchiato con un bastone per ridurlo in silenzio e rasato a zero per sfregio. E’ successo ad Arezzo dove una coppia di fidanzati nigeriani, dopo aver perso il treno, avrebbe chiesto ospitalità ad alcuni connazionali, sembra otto, trovati nei giardini di Campo Marte.

I due sarebbero stati accompagnati in una casa nella zona delle Ville di Monterchi e qui sarebbe iniziato per loro l’incubo. Solo dopo alcune ore, secondo quanto riportato dai giornali locali, la coppia è riuscita a fuggire e si è presentata in questura denunciando il tutto.
La squadra mobile ha avviato le indagini per ricostruire quanto successo e già quattro degli otto aggressori sarebbero stati individuati.

L'articolo Arezzo: coppia perde treno e chiede aiuto, lei stuprata e lui picchiato proviene da www.controradio.it.