🎧 Carmelina Rotundo, una delle ‘Ragazze’ stasera su Rai3

🎧 Carmelina Rotundo, una delle ‘Ragazze’ stasera su Rai3

Firenze, tornano’ Le Ragazze’ con le nuove puntate su Rai3. Nuove storie di vita, donne che sono state ventenni negli anni ’40, ’50, ’60, ’70, ’80, ’90 o giovani di oggi che grazie al loro sguardo illuminano eventi della nostra storia recente, ed una di esse nella prima puntata del 1° luglio sarà la giornalista fiorentina, calabrese di origine, Carmelina Rotundo.

Carmelina Rotundo è una giornalista e blogger, è stata un’insegnante di italiano nella scuola primaria e tutor presso l’Università (Scienze della Formazione Primaria di Firenze).

Rotundo è Direttore responsabile delle riviste Aghi di Pino, Arte-Arte e Accademia di Livorno. È collaboratrice di testate giornalistiche come Toscana oggi e La Nazione di Firenze. Con il Comune di Impruneta ha realizzato mostre di arte contemporanea e ha collaborato con le associazioni Fondazione Il Fiore, La Pergola Arte, Galleria Centro Storico e Misericordia di Firenze allo stesso scopo. Sul web ha collaborato con LeMeridie.it, Overthesky e La Terrazza di Michelangelo.

Nel 2008 ha partecipato a City Lights, mostra fotografica di Francesco De Masi, testi di Carmelina Rotundo, gioielli di Ugo Bellini, Paolo Venturini e Gianni Testi a Firenze – Museo Diocesano di Arte Sacra di Santo Stefano al Ponte (Spazio Incontri di Arte Contemporanea).
Nel 2010 Rotundo stringe amicizia con la poetessa Vanna Bonta presso la Camerata dei poeti di Firenze. Ha stretto amicizia con altri poeti e artisti in tutto il mondo: Giancarlo Bianchi, Lilly Brogi, Amalia Ciardi Dupree, Duccia Camiciotti, Anna Balsamo e Jakline Nakash De Blanck.
Nel 2014 ha presentato una scultura presso l’Ufficio del Competente Farmaceutico di Santa Maria Novella “Non astenersi da altre strade che amano” realizzata dall’artista Giuseppe Tocchetti.
Nel 2016 è stata tra i relatori della mostra Arteè al Consiglio regionale della Toscana al Palazzo del Pegaso.
Nel 2017 ha presentato l’antologia “Pianeta Donna” con Lilly Brogi, Giancarlo Bianchi e Franco Manescalchi presso il salone Annigoni nella Basilica di San Marco di Firenze.
Nel 2018 ha organizzato la mostra collettiva Oceani d’amore al palazzo del Pegaso sede del Consiglio regionale della Toscana.

Carmelina fa parte del plotone dei giornalisti fiorentini che seguono le presentazioni di eventi culturali del capoluogo toscano, e la si può incontrare praticamente a tutte le conferenze stampa di un certo rilievo.

In podcast una breve intervista a Carmelina Rotundo a cura di Gimmy Tranquillo

L'articolo 🎧 Carmelina Rotundo, una delle ‘Ragazze’ stasera su Rai3 da www.controradio.it.

“Pazzi da filare”, filati, poesia… e gelati

“Pazzi da filare”, filati, poesia… e gelati

?Firenze, Pazzi da filare, è un progetto unico nel suo genere, che mette assieme un’azienda di Carpi, una poetessa (Carmelina Rotundo) e due artisti (Giuseppe Tocchetti e Marco Faggi).

Il progetto Pazzi da filare nasce alcuni anni fa a Pitti Filati, da un dialogo tra Carmelina Rotundo, Filippa e Daniele, titolari dell’azienda carpigiana; e diventa ben presto uno degli stand nella sezione Knit Club.

Pazzi da filare è un maglificio artigianale di nicchia che ha una produzione interamente “Made in Italy”: le sue fondamenta nascono dall’esperienza pluriennale di Progetto Moda, ufficio tecnico-stilistico nel 1983, un’Azienda creativa, dove vengono anche sperimentate possibilità di combinazione maglieria-tessuto- stampa a croce, stampa digitale, corrosione, spruzzo e aerografo.

Nel corso dell’edizione Pitti Filati 2018 nasce così un’idea: un’apertura su Michelangelo e il non finito, pensato come qualcosa che rispetta la materia e ne asseconda la vocazione. Quelle maglie già cosi originali, eleganti e colorate, potevano “accogliere” una opera d’ arte concepita come unione tra poesia e immagine? La risposta è “Incompleta”, progetto che immediatamente coinvolge due grandi artisti contemporanei, Giuseppe Tocchetti e Marco Faggi, che dopo attenta lettura di tre poemetti inediti d’amore di Carmelina scelgono di scrivere e completare con loro originali creazioni, superando difficoltà anche di ordine tecnico, parte di una poesia su una maglia che rimanda ad una seconda parte essenziale per completarsi: due creazioni incomplete, che hanno l’una bisogno dell’altra per completarsi!

Nel dialogo, il concetto di arricchimento è lo stesso che può esistere nella coppia madre- figlio, padre-figlia, sorella-fratello, amici-amiche… L’arricchimento di progetti realizzati insieme a Giuseppe Tocchetti ormai da anni e il coinvolgimento di Carmelina Rotundo al manifesto “Esistenza Cielo” portano alla ” quadratura del cerchio”: scrittura e invenzioni pittoriche si completano a vicenda, rimandano a significati della capacità e del coraggio dell’ essere umano per una proposta da indossare insieme.

Dopo PITTI Filati dal 28 gennaio 2020 il progetto Incompleta, arriva al Gelatarium di Via Cavour, 12r, a Firenze.

Gimmy Tranquillo ha intervistato Carmelina Rotundo ed il proprietario del Gelatarium Riccardo Martinelli:

L'articolo “Pazzi da filare”, filati, poesia… e gelati proviene da www.controradio.it.