#TrumpBanned, Twitter banna Trump

#TrumpBanned, Twitter banna Trump

#TrumpBanned: “Dopo un’attenta revisione dei recenti Tweet dell’account @realDonaldTrump e del contesto che li circonda, abbiamo sospeso definitivamente l’account a causa del rischio di ulteriore incitamento alla violenza”, ha fatto sapere Twitter.

“Nel contesto degli eventi orribili di questa settimana – ha spiegato Twitter, mentre la hashtag #TrumpBanned è schizzata al primo posto a livello globale – e dopo che mercoledì avevamo detto chiaramente che ulteriori violazioni delle Regole di Twitter avrebbero potenzialmente portato a questa stessa linea di condotta”.

#TrumpBanned: la decisione di Twitter è arrivata dopo due tweet di Trump di venerdì pomeriggio che sarebbero quindi diventati gli ultimi del presidente dal suo account. I tweet avrebbero violato la politica dell’azienda contro l’esaltazione della violenza, ha affermato Twitter: “questi due tweet devono essere letti nel contesto di eventi più ampi nel paese e dei modi in cui le dichiarazioni del presidente possono essere usati da altre entità, per incitare alla violenza, così come né successo negli avvenimenti delle ultime settimane”.

#TrumpBanned: Il primo tweet riguardava i sostenitori di Trump.

“The 75,000,000 great American Patriots who voted for me, AMERICA FIRST, and MAKE AMERICA GREAT AGAIN, will have a GIANT VOICE long into the future. They will not be disrespected or treated unfairly in any way, shape or form!!!”. (I 75 milioni di grandi patrioti americani che hanno votato per me, AMERICA FIRST, and MAKE AMERICA GREAT AGAIN, avranno una GIANT VOICE per molto tempo nel futuro. Non verrà loro mancato di rispetto o trattati ingiustamente in alcun modo, o forma!!!).

#TrumpBanned: Con il secondo tweet invece, Trump faceva sapere che non sarebbe intervenuto all’inaugurazione di Joe Biden.

“To all of those who have asked, I will not be going to the Inauguration on January 20th.”

Twitter ha sottolineato che il tweet relativo all’inaugurazione potrebbe essere stato interpretato come un’ulteriore dichiarazione che le elezioni non sarebbero state legittime.

Mentre per quanto riguarda l’altro tweet sui patrioti americani, Twitter ha spiegato che con esso Trump suggeriva che “l’intenzione di continuare a sostenere, responsabilizzare e proteggere coloro che credono di aver vinto le elezioni”.

#TrumpBanned: il divieto di Twitter riguarda specificamente “l’account @realDonaldTrump”, non President Trump @Potus.

Twitter applicherà la sua politica contro le evasioni di divieto per garantire che Trump non aggiri la sospensione del suo account personale, ha detto la società alla CNN.

“Per gli account governativi – spiega quindi Twitter – come @POTUS e @WhiteHouse, non sospenderemo tali account ma prenderemo provvedimenti per limitarne l’utilizzo. Tuttavia, questi account verranno trasferiti alla nuova amministrazione a tempo debito e non saranno sospesi da Twitter a meno che non sia assolutamente necessario per alleviare i danni del mondo reale “.

#TrumpBanned

L'articolo #TrumpBanned, Twitter banna Trump proviene da www.controradio.it.

CNN: Viaggiare in Italia al tempo del Covid

CNN: Viaggiare in Italia al tempo del Covid

Sul suo sito online CNN ha pubblicato un articolo nel quale descrive la situazione italiana durante la pandemia di Covid-19, e da inoltre, una serie di consigli per coloro i quali, nonostante tutto, volessero o dovessero viaggiare nel nostro paese.

“L’Italia è in stato di emergenza fino a gennaio 2021 a causa della pandemia. – inizia l’articolo di CNN – Dopo essere stato duramente colpito nelle prime fasi il paese è stato uno dei primi a riaprire ai visitatori a giugno, sebbene l’ingresso sia in gran parte limitato ai residenti nell’Unione europea”.

Curioso poi come, anche in questa situazione, CNN senta il bisogno di ricordare, ai potenziali viaggiatori, quali siano le ‘attrazioni’ per cui l’Italia meriterebbe una visita: “È uno dei grandi ‘hit’ dell’Europa, – si legge nell’articolo – noto per le sue storiche città d’arte come Firenze, meraviglie uniche come Venezia e la sede della Chiesa cattolica romana a Roma. Cibo incredibile, vino fantastico, campagna incontaminata e una serie di località balneari fanno sì che sia sempre richiesta”.

Dopo questi preamboli si entra nel vivo della descrizione della situazione pandemica: “L’Italia è effettivamente entrata in un secondo blocco nazionale durante il periodo di Natale e Capodanno, designando l’intero paese una ‘zona rossa’, durante le date delle vacanze. Le frontiere sono chiuse, ad eccezione per i viaggi essenziali, fino al 6 gennaio. Prima di allora, chiunque arrivi, anche da paesi a cui è consentito viaggiare senza restrizioni, deve mettere in quarantena per 14 giorni all’arrivo”.

Interessante poi la breve storia che CNN fa dell’evoluzione della pandemia nel nostro paese: “L’Italia, primo paese europeo ad essere colpito, ne ha passate tante. Tuttavia, un rigoroso blocco ha messo le cose sotto controllo, ed ha resistito ad una seconda ondata, più a lungo dei suoi vicini europei. Ma, i casi hanno iniziato ad aumentare a settembre e a salire bruscamente in ottobre. Detiene il bilancio delle vittime più alto d’Europa, con quasi 72.000 morti al momento della scrittura”.

“Lo stato di emergenza italiano ha delegato poteri alle singole regioni, quindi dipende da dove ti trovi – descrive infine CNN – Ma in tutto il paese, le mascherine devono essere indossate sempre in pubblico, anche all’esterno”, l’articolo si conclude poi con la descrizione delle differenti limitazioni fra le ragioni di diverso colore, ma queste noi le conosciamo anche troppo bene.

L'articolo CNN: Viaggiare in Italia al tempo del Covid proviene da www.controradio.it.

CNN: Viaggiare in Italia al tempo del Covid

CNN: Viaggiare in Italia al tempo del Covid

Sul suo sito online CNN ha pubblicato un articolo nel quale descrive la situazione italiana durante la pandemia di Covid-19, e da inoltre, una serie di consigli per coloro i quali, nonostante tutto, volessero o dovessero viaggiare nel nostro paese.

“L’Italia è in stato di emergenza fino a gennaio 2021 a causa della pandemia. – inizia l’articolo di CNN – Dopo essere stato duramente colpito nelle prime fasi il paese è stato uno dei primi a riaprire ai visitatori a giugno, sebbene l’ingresso sia in gran parte limitato ai residenti nell’Unione europea”.

Curioso poi come, anche in questa situazione, CNN senta il bisogno di ricordare, ai potenziali viaggiatori, quali siano le ‘attrazioni’ per cui l’Italia meriterebbe una visita: “È uno dei grandi ‘hit’ dell’Europa, – si legge nell’articolo – noto per le sue storiche città d’arte come Firenze, meraviglie uniche come Venezia e la sede della Chiesa cattolica romana a Roma. Cibo incredibile, vino fantastico, campagna incontaminata e una serie di località balneari fanno sì che sia sempre richiesta”.

Dopo questi preamboli si entra nel vivo della descrizione della situazione pandemica: “L’Italia è effettivamente entrata in un secondo blocco nazionale durante il periodo di Natale e Capodanno, designando l’intero paese una ‘zona rossa’, durante le date delle vacanze. Le frontiere sono chiuse, ad eccezione per i viaggi essenziali, fino al 6 gennaio. Prima di allora, chiunque arrivi, anche da paesi a cui è consentito viaggiare senza restrizioni, deve mettere in quarantena per 14 giorni all’arrivo”.

Interessante poi la breve storia che CNN fa dell’evoluzione della pandemia nel nostro paese: “L’Italia, primo paese europeo ad essere colpito, ne ha passate tante. Tuttavia, un rigoroso blocco ha messo le cose sotto controllo, ed ha resistito ad una seconda ondata, più a lungo dei suoi vicini europei. Ma, i casi hanno iniziato ad aumentare a settembre e a salire bruscamente in ottobre. Detiene il bilancio delle vittime più alto d’Europa, con quasi 72.000 morti al momento della scrittura”.

“Lo stato di emergenza italiano ha delegato poteri alle singole regioni, quindi dipende da dove ti trovi – descrive infine CNN – Ma in tutto il paese, le mascherine devono essere indossate sempre in pubblico, anche all’esterno”, l’articolo si conclude poi con la descrizione delle differenti limitazioni fra le ragioni di diverso colore, ma queste noi le conosciamo anche troppo bene.

L'articolo CNN: Viaggiare in Italia al tempo del Covid proviene da www.controradio.it.