Figline: lotta dipendenti Bekaert diventa spettacolo a Festa Toscana

Figline: lotta dipendenti Bekaert diventa spettacolo a Festa Toscana

Il Comune di Figline e Incisa Valdarno propone una riflessione sul diritto al lavoro, partendo proprio dal caso Bekaert, “una vicenda territoriale ancora aperta e che ha profondamente colpito l’intera comunità”.

Lo fa con la messa in scena dello spettacolo ‘318: better together’, incentrato sulla vicenda Bekaert e sulla battaglia dei suoi lavoratori, tuttora in corso. L’opera verrà rappresentata in occasione della Festa della Toscana 2019.  L’appuntamento è per domenica 8 dicembre alle 21, al Teatro Garibaldi di Figline.

Lo spettacolo – prodotto dal Comune e realizzato dalle compagnie teatrali Arca Azzurra Formazione e Cantiere Artaud, con il contributo della Città Metropolitana di Firenze e della presidenza del Consiglio della Regione Toscana – “richiama, fin dal titolo, il claim della multinazionale belga Bekaert che, nel 2016, assorbì lo stabilimento Pirelli di Figline, specializzato in steel cord, per poi annunciarne la chiusura nell’estate 2018 ai suoi 318 dipendenti. Per la stesura della drammaturgia, l’autore Ciro Gallorano si è ispirato ai racconti e alle esperienze degli operai della Bekaert, che con le loro storie, la loro rabbia, la loro determinazione stanno ancora lottando per far valere i loro diritti. La regia, invece, è affidata a Dimitri Frosali”.

L'articolo Figline: lotta dipendenti Bekaert diventa spettacolo a Festa Toscana proviene da www.controradio.it.

Bekaert di Figline Incisa, unanimità su mozione Marchetti (FI)

Bekaert di Figline Incisa, unanimità su mozione Marchetti (FI)

Via libera all’atto di indirizzo del Capogruppo regionale di Forza Italia, Maurizio Marchetti: “La Regione acceleri per mettere in sicurezza i 224 lavoratori”.

La Regione dovrà rendere più incisivo il proprio impegno sulla vertenza Bekaert di Figline Incisa e “sollecitare il Governo ad attivarsi nella ricerca di un piano di industrializzazione o di altre misure che scongiurino i licenziamenti dei 224 lavoratori attualmente in cassa integrazione straordinaria”: questo il frutto dell’approvazione unanime, da parte del Consiglio regionale della Toscana, della mozione presentata dal Capogruppo di Forza Italia nell’Assemblea toscana Maurizio Marchetti che da sempre segue l’evolversi della vertenza avviatasi nel giugno 2018 con l’annuncio, da parte della multinazionale belga, di voler chiudere lo stabilimento di componentistica per auto di Figline Incisa.

L’11 ottobre scorso, l’azienda aveva fatto sapere di voler avviare le procedure di licenziamento per i lavoratori attualmente nell’ultimo scorcio di cassa integrazione; per questo Marchetti, già autore di varie interrogazioni alla giunta toscana sullo stato dell’arte dei tavoli ministeriali e della ricerca di acquirenti, ha scelto di accelerare l’impegno regionale attraverso una mozione. Il voto di pochi minuti fa gli ha dato ragione: “Secondo il verbale del tavolo al Ministero per lo sviluppo economico della scorsa estate – ricorda Marchetti – manifestazioni di interesse erano emerse. Vanno esplorate. Ogni strada possibile va battuta per centrare il risultato di non mandare a casa ulteriori 224 lavoratori. Dietro questo numero ci sono le persone con le loro famiglie, nuclei che fanno parte di un tessuto sociale e di una comunità per la quale una simile mazzata sarebbe difficilmente sostenibile. Bisogna tentare il tutto per tutto”.

Sfida accolta da parte del Consiglio regionale che, attraverso il via libera unanime alla mozione Marchetti, adesso impegna la giunta toscana “ad intervenire attraverso ogni strumento e canale nelle sue disponibilità e prerogative per richiamare la multinazionale belga ad esperire tutti i possibili tentativi di giungere all’ottenimento di proposte concrete da parte dei potenziali investitori che avevano manifestato interesse” e “a sollecitare il Governo ad attivarsi nella ricerca di un piano di industrializzazione o di altre misure che scongiurino i licenziamenti dei 224 lavoratori attualmente in cassa integrazione straordinaria”.

L'articolo Bekaert di Figline Incisa, unanimità su mozione Marchetti (FI) proviene da www.controradio.it.

Sting cittadino onorario di Figline e Incisa Valdarno, fu vicino a operai

Sting cittadino onorario di Figline e Incisa Valdarno, fu vicino a operai

Il cantante Sting e sua moglie Trudie saranno cittadini onorari di Figline e Incisa Valdarno (Firenze) dove possiedono la tenuta Il Palagio; l’annuncio è stato ufficializzato ieri sera dal sindaco Giulia Mugnai durante la consueta festa che i coniugi organizzano, nella loro Tenuta Il Palagio, ogni anno per festeggiare l’anniversario di matrimonio.

La volontà di concedere questo riconoscimento – come deliberato in Consiglio Comunale il 3 ottobre 2018 – è dovuta al fatto che Sting e Trudie hanno manifestato solidarietà e vicinanza ai lavoratori Bekaert – la fabbrica delocalizzata in Romania dalla multinazionale belga proprietaria – e per aver partecipato alle proteste davanti allo stabilimento nei giorni dopo la chiusura. Sting e Trudie, riporta un comunicato stampa del Comune, hanno accettato formalmente la proposta alla presenza della giunta e dei consiglieri comunali, da un punto di vista formale ora manca la ratifica da parte del consiglio comunale.

In passato Figline Incisa aveva dato la cittadinanza onoraria solo a Franco De Michelis, direttore del locale stabilimento Pirelli negli anni ’60, e a Chiara Lubich, fondatrice del Movimento dei Focolari che ha una sede nel comune.

L'articolo Sting cittadino onorario di Figline e Incisa Valdarno, fu vicino a operai proviene da www.controradio.it.

Alia comunica i servizi nel mese di Agosto

Alia comunica i servizi nel mese di Agosto

Firenze, Alia Servizi Ambientali SpA, in un comunicato stampa, rende noti i servizi garantiti, nei territori interessati, nel mese di Agosto.

Alia informa che la raccolta rifiuti (compresi i “porta a porta” con sacchi o bidoncini) ed i servizi nel mese di agosto saranno svolti regolarmente – come previsto dal calendario di ogni Comune –  anche nella giornata di giovedì 15 agosto 2019. Tutti gli Ecocentri  resteranno chiusi giovedì 15 agosto, così come in quella data non saranno presenti sul territorio gli Ecofurgoni eventualmente programmati da calendario il giovedì.

A Firenze la pulizia notturna delle strade è sospesa dal 5 al 18 agosto compresi, con esclusione delle aree all’interno dei viali di circonvallazione ed Oltrarno, dove viene garantito l’intervento con cadenza quindicinale; nel resto della città il servizio notturno sarà sospeso nel periodo sopra indicato: in tutte queste zone sarà effettuata la pulizia di mantenimento in orario diurno, ad esclusione del 15 agosto. Sempre a Ferragosto, a Firenze, sono sospesi i servizi di spazzamento diurno con divieto di sosta e la raccolta rifiuti “porta a porta”, che sarà recuperata nel giorno successivo; il 15 agosto saranno effettuati soltanto i servizi mirati di raccolta rifiuti e spazzamento nel Centro Storico cittadino.

Nel territorio comunale di Prato i servizi di spazzamento saranno effettuati esclusivamente nel centro storico e nelle aree interessate da manifestazioni.

Nell’area Empolese Valdelsa, Pistoia, Mugello i servizi di spazzamento manuale e meccanizzato saranno garantiti durante tutto il mese di agosto.

Gli Uffici TARI nella giornata del 15 agosto saranno chiusi; nel mese di agosto sono queste le variazioni da segnalare:

–      Via Bibbiena a Firenze aperto tutto il mese dal lunedì al venerdì  solo al mattino (08.30 – 14.00);

–       Via Paronese, 104/110  a  Prato, solo per il periodo dal 12 al 23 Agosto chiusura pomeridiana; apertura al pubblico ore 9.00 – 12.30;

–         Figline e Incisa Valdarno chiuso il giorno 08/08/2019;

–         Impruneta chiuso il giorno 16/08/2019;

–         Bagno a Ripoli, dal 22 luglio al 24 agosto, aperto al pubblico il lunedì (9.00 – 13.00);

–      Montespertoli aperto al pubblico: giovedì 23 e 30 agosto (9.00 – 13.00 / 15.00 – 17.00);  lunedì 27 agosto (9.00-13.00);

–       Castelfiorentino: dal 1° agosto nuovo orario per lo sportello Tari  presso il Centro di raccolta: lunedì, mercoledì e venerdì 9.00-12.30; martedì e giovedì 14.30-17.30.

Rimarranno invariati gli orari degli altri uffici TARI presso i Comuni.

Maggiori informazioni sul sito www.tari-areafiorentina.it  o www.aliaspa.it

L'articolo Alia comunica i servizi nel mese di Agosto proviene da www.controradio.it.

Figline e Incisa V.no, al via raccolta porta a porta in centro

Figline e Incisa V.no, al via raccolta porta a porta in centro

Chi non ha ricevuto il kit per effettuare la raccolta differenziata dei rifiuti può ritirarlo fino al 28 febbraio presso il punto informativo Alia, allestito presso i locali dell’Auser.

Da oggi, 11 febbraio, nel Centro Storico di Figline è attivo il nuovo servizio di raccolta rifiuti porta a porta, un primo importante passo per uniformare il sistema di raccolta su tutto il territorio comunale ed incrementare la qualità e quantità di materiali raccolti per essere avviati a riciclo o compostaggio, arrivando al 70%.

Le 2.600 utenze coinvolte nel progetto, domestiche e non, devono, da oggi, raccogliere i rifiuti solidi urbani suddivisi per le diverse frazioni, utilizzando gli appositi kit consegnati da Alia.

I rifiuti raccolti dovranno essere esposti, rispettando il calendario fornito dall’azienda, in prossimità del proprio numero civico dalle ore 20.00 alle 22.00 per poter essere ritirati secondo i turni stabiliti.

Nel dettaglio, le utenze domestiche seguiranno il seguente calendario: ritiro dei rifiuti organici i giorni di lunedì e venerdì; per gli imballaggi in plastica, metalli, tetrapak e polistirolo i giorni sono martedì e sabato; la carta il giovedì ed il residuo non differenziabile il mercoledì.

Rimane, per tutti, il conferimento libero degli imballaggi in vetro alle campane stradali verdi presenti sul territorio. Qualora necessario, gli utenti possono richiedere al gestore anche la fornitura per la raccolta separata di pannolini e pannoloni, e concordare giorni ed orari di esposizione.

Alia ricorda a coloro che non hanno ancora ricevuto il kit, per effettuare la raccolta differenziata dei rifiuti, che possono ritirarlo fino al 28 febbraio presso il punto informativo Alia, allestito presso i locali dell’Auser, piazza don Bosco 8 a Figline, ed aperto ogni mercoledì, in orario 14:30 – 19:00, e Sabato (8:30 – 13:00).

L'articolo Figline e Incisa V.no, al via raccolta porta a porta in centro proviene da www.controradio.it.