Identificato cadavere donna in roulotte: è una quarantenne italiana

Identificato cadavere donna in roulotte: è una quarantenne italiana

E’ stata identificata la donna trovata morta in una roulotte domenica sera in un campo a Torre del Lago (Lucca). Si tratta, secondo quanto spiegato dagli investigatori, di Chiara Corrado, 40 anni, originaria di Pisa: viveva senza una fissa dimora nella provincia di Lucca.

La salma era in avanzato stato di decomposizione e i carabinieri di Lucca e Viareggio sono riusciti ad arrivare all’identificazione grazie ad un tatuaggio che aveva sulla spalla sinistra. Da una ricognizione fatta dal medico legale Stefano Pierotti è emerso poi che aveva una lesione in testa: questo confermerebbe che è stata uccisa. L’ipotesi è che possa trattarsi di un delitto passionale.

La quarantenne, sempre secondo quanto appreso, aveva dei parenti a Pisa: aveva fatto perdere le sue tracce da mesi e non risultano denunce di scomparsa. Nelle prossime ore potrebbe esserci sviluppi per la risoluzione del caso.

L'articolo Identificato cadavere donna in roulotte: è una quarantenne italiana proviene da www.controradio.it.

Giovane muore travolto dal treno, indossava le cuffie

Giovane muore travolto dal treno, indossava le cuffie

Un ventenne è morto dopo essere stato travolto da un treno lungo la linea ferroviaria Pisa-Lucca, in prossimità della stazione di Pisa San Rossore. L’incidente è avvenuto probabilmente all’alba ma la salma è stato scoperta solo ore più tardi: la linea è stata interrotta intorno alle 9.40 per consentire di effettuare tutti i rilievi tecnici da parte dalle forze dell’ordine. Sull’episodio indaga la polfer di Pisa, sul posto anche la polizia scientifica.

Stando ai primi accertamenti il giovane, italiano, indossava le cuffiette al momento dell’incidente: probabilmente stava attraversando i binari in prossimità di un passaggio a livello pedonale e non si è accorto che stava sopraggiungendo il treno, forse un convoglio merci. Il transito dei treni sulla linea, nel tratto interessato dallo stop, è ripreso intorno alle 12:45. In sostituzione Rfi aveva organizzato un servizio bus..

L'articolo Giovane muore travolto dal treno, indossava le cuffie proviene da www.controradio.it.

Immigrazione e asilo: a Lucca primo corso operatori servizi pubblici

Immigrazione e asilo: a Lucca primo corso operatori servizi pubblici

Da martedì 19 novembre inizia a Lucca il primo corso di alta formazione in tema di immigrazione e asilo organizzato dall’Istituto Dirpolis (Diritto, Politica, Sviluppo) della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa in collaborazione con la Prefettura di Lucca e il Consorzio Co&So, nell’ambito del progetto “Lumit”. Il termine per la presentazione delle domande è fissato per domani.

Il corso di formazione, finanziato con risorse del Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione per il periodo 2014-2020 è gestito dall’area di ricerca Dream (Documentazione, Ricerca e Analisi sulle Migrazioni) dell’Istituto Dirpolis (Diritto, Politica, Sviluppo) della Scuola Superiore Sant’Anna ed è rivolto a operatori dei servizi rivolti ad utenti esterni, come dipendenti pubblici e privati impegnati nei servizi per il rilascio e rinnovo del permesso di soggiorno, nei servizi demografici, nei servizi sociali, nei servizi sanitari, nei servizi scolastici.

Le cinque giornate di formazione sono articolate in altrettanti moduli i cui temi sono legislazione e giurisprudenza in tema di condizione giuridica dello straniero e ingresso e soggiorno sul territorio; disciplina su protezione internazionale e altre forme di protezione; sistema di accoglienza e diritti dei richiedenti protezione internazionale; disciplina sull’accesso dei migranti ai servizi sociali; progettazione sociale nel campo dell’immigrazione.

“L’obiettivo formativo – spiega Francesca Biondi Dal Monte, ricercatrice in Diritto Costituzionale e responsabile scientifica assieme a Emanuele Rossi, professore ordinario di Diritto Costituzionale, e a Elena Vivaldi, ricercatrice in Diritto Costituzionale, tutti all’Istituto Dirpolis (Diritto, Politica, Sviluppo) della Scuola Superiore Sant’Anna – è offrire una formazione completa e approfondita sulla disciplina giuridica dell’immigrazione e dell’asilo, anche in considerazione delle più recenti modifiche normative”.

“Dedicheremo particolare attenzione –  sottolinea ancora Francesca Biondi Dal Monte – alla disciplina in tema di ingresso e soggiorno sul territorio, all’accoglienza dei richiedenti asilo, al lavoro sociale, all’abitazione e alla presa in carico dei migranti da parte dei servizi sociali. Abbiamo ideato questo corso perché riteniamo che la formazione di coloro che lavorano sul campo costituisca un elemento chiave per favorire un’efficace gestione dei servizi rivolti all’utenza straniera sul territorio nazionale e locale”.

Il bando e il modulo per l’iscrizione sono disponibili su https://www.santannapisa.it/it/formazione/corso-di-alta-formazione-tema-di-immigrazione-e-asilo-progetto-lumit

L'articolo Immigrazione e asilo: a Lucca primo corso operatori servizi pubblici proviene da www.controradio.it.

Kme, sindacati: rinnovata la cigs fino a settembre 2020

Kme, sindacati: rinnovata la cigs fino a settembre 2020

Rinnovata fino al 23 settembre 2020 la cassa integrazione straordinaria per riorganizzazione negli stabilimenti italiani di Kme. A renderlo noto è il coordinamento nazionale di Fim, Fiom e Uilm di Kme Italy e Hme Brass Italy. Sindacati: “Accordo importante”.

La cigs viene rinnovata per premettere la riorganizzazione degli stabilimenti. “Ora con il piano di riorganizzazione si riassorbano tutti i lavoratori e si rilanci la produzione. Il rinnovo non era scontato considerata la carenza di fondi che ha messo in dubbio fino all’ultimo la proroga. Gli ammortizzatori sociali sono stati concessi sulla base di un piano di riorganizzazione per garantire un completo riassorbimento degli esuberi residui e il rilancio delle attività produttive”, ha comunicato il coordinamento.
Per il coordinamento è “un accordo importante in considerazione che ancora oggi nel sito di Fornaci di Barga (Lucca) ci sono circa 60 persone che si trovano al massimo degli ammortizzatori sociali. Speriamo vengano riassorbite completamente in azienda il prima possibile, grazie a questo piano di riorganizzazione. Come organizzazioni sindacali ci auspichiamo che la firma di oggi sia un tassello fondamentale per permettere all’azienda di completare il piano di investimenti con un ritorno in breve tempo alla piena occupazione in tutti gli stabilimenti”.

L'articolo Kme, sindacati: rinnovata la cigs fino a settembre 2020 proviene da www.controradio.it.

Kme, sindacati: rinnovata la cigs fino a settembre 2020

Kme, sindacati: rinnovata la cigs fino a settembre 2020

Rinnovata fino al 23 settembre 2020 la cassa integrazione straordinaria per riorganizzazione negli stabilimenti italiani di Kme. A renderlo noto è il coordinamento nazionale di Fim, Fiom e Uilm di Kme Italy e Hme Brass Italy. Sindacati: “Accordo importante”.

La cigs viene rinnovata per premettere la riorganizzazione degli stabilimenti. “Ora con il piano di riorganizzazione si riassorbano tutti i lavoratori e si rilanci la produzione. Il rinnovo non era scontato considerata la carenza di fondi che ha messo in dubbio fino all’ultimo la proroga. Gli ammortizzatori sociali sono stati concessi sulla base di un piano di riorganizzazione per garantire un completo riassorbimento degli esuberi residui e il rilancio delle attività produttive”, ha comunicato il coordinamento.
Per il coordinamento è “un accordo importante in considerazione che ancora oggi nel sito di Fornaci di Barga (Lucca) ci sono circa 60 persone che si trovano al massimo degli ammortizzatori sociali. Speriamo vengano riassorbite completamente in azienda il prima possibile, grazie a questo piano di riorganizzazione. Come organizzazioni sindacali ci auspichiamo che la firma di oggi sia un tassello fondamentale per permettere all’azienda di completare il piano di investimenti con un ritorno in breve tempo alla piena occupazione in tutti gli stabilimenti”.

L'articolo Kme, sindacati: rinnovata la cigs fino a settembre 2020 proviene da www.controradio.it.