Scandicci Winter, al Teatro Aurora il concerto di Capodanno

Scandicci Winter, al Teatro Aurora il concerto di Capodanno

La rassegna invernale Scandicci Winter si chiude nel segno della musica classica. Sabato 1 gennaio 2022 ore 11:00 in programma musiche viennesi e dell’Opera italiana, tra cui brani di Léo Delibes, Jacques Offenbach, Giacomo Puccini, Giuseppe Verdi, Gioachino Rossini…

Al Teatro Aurora di Scandicci, sabato 1 gennaio 2022 alle ore 11:00, andrà in scena il concerto di Capodanno proposto dall’associazione musicale Firenze all’Opera in collaborazione con l’Orchestra “il Contrappunto” e il Conservatorio Cherubini di Firenze. In programma musiche viennesi e dell’Opera italiana, tra cui brani di Léo Delibes, Jacques Offenbach, Giacomo Puccini, Giuseppe Verdi, Gioachino Rossini, Charles Camille Saint-Saëns, Johann Strauss jr, Johann Strauss sr.  Non mancheranno quindi valzer, polke e marce, oltre ai bei duetti delle opere più famose di Verdi e Puccini. Dall’anno della sua fondazione nel 2002, la Compagnia d’Opera Italiana di Firenze, oltre a proporre numerosi concerti sul territorio, ha portato l’opera lirica anche all’estero, con tournée in Danimarca, Germania, Austria, Svizzera, Irlanda e negli Stati Uniti.

 Il concerto è inserito nel programma di Scandicci Winter ed è realizzato con il contributo del Comune di Scandicci. Si ringraziano gli sponsor Balenciaga Logistica, Chiaverini Firenze, Copyworld, CSO, Gruppo Rorandelli, Molteni Farmaceutici, Powersoft, Savino del Bene, Target Costruzioni, Valentino Metal Lab. L’appuntamento sarà l’occasione per il Sindaco e la giunta comunale per fare gli auguri alla città e agli spettatori presenti in sala.

Il Teatro Aurora si trova in Via San Bartolo in Tuto 1. Ingresso gratuito con prenotazione su https://scandicci.ticka.it (Green pass rafforzato da presentare all’ingresso unitamente alla prenotazione Ticka; obbligo di mascherina Ffp2).

Programma del concerto

J. Strauss jr  Ouverture il Pipistrello
G. Verdi Aria da Rigoletto “La donna è mobile”
J. Strauss jr Valzer  “Rosen aus dem Süden / Rose del Sud”
J. Offenbach Duetto da I Racconti d’Hoffmann  “Barcarolle”
G. Rossini Aria da il Barbiere di Siviglia “Largo al factotum”
G. Verdi  Duetto da Don Carlo “Dio nell’alma infondere”
J. Strauss jr Tritsch Tratsch Polka
C.Saint-Saens  Dalila’s aria  SANSONE & DALILA “Mon coeur s’ouvre à ta voix”
G. Verdi  Trio da La Traviata “Libiam, libiam nei lieti calici“
G. Rossini  Ouverture La gazza ladra
J. Strauss jr Künstler Quadrille / Quadrille degli artisti
J. Strauss jr Tik Tak Polka
G. Puccini Duetto da La Bohème “O soave fanciulla”
L. Delibes Duetto dei fiori da Lakmé
J. Strauss jr    Valzer “Bel Danubio blu”
J. Strauss sr    Marcia di Radetzky
Per maggiori informazioni: www.comune.scandicci.fi.it

L'articolo Scandicci Winter, al Teatro Aurora il concerto di Capodanno da www.controradio.it.

Il Tenco ascolta: nuovi cantautori crescono

Il Tenco ascolta: nuovi cantautori crescono

Giovedì 23 dicembre al Teatro Studio Mila Pieralli dalle 21.00 Il Tenco ascolta con il progetto formativo “Parole e Musica” rivolto a nuovi cantautori e band emergenti. Sul palco i fiorentini Manitobala scandiccese Jamila  Francesco Rainero, Il programma è arricchito dalla presenza di Alessandro d’Alessandro, Michele Staino, Michele Andriola. Ingresso gratuito

La proficua collaborazione fra il Premio Tenco, il Comune di Scandicci e la Scuola di Musica di Scandicci sostenuta da Citta Metropolitana di Firenze e con il contributo di Unicoop Firenze,  giunge ad un nuovo atto. Riavvolgendo il nastro impossibile non menzionare il primo appuntamento con “Il Tenco ascolta” –  format itinerante del Club Tenco che invita ad esibirsi dal vivo i nuovi cantautori ritenuti più interessanti tra le centinaia che ogni anno spediscono il proprio materiale al Club presieduto da Sergio Staino.  In quella prima puntata de “Il Tenco ascolta” al Florence Folks Festival, rassegna organizzata da La Scena Muta nell’ambito di Scandicci Open City, l’ospite d’onore fu l’istrionico Morgan. A cui è seguito l’incontro “Le canzoni più amate di Roberto Vecchioni raccontate verso per verso, nota per nota”, di fronte ad un Teatro Aurora completamente sold-out.

Giovedì 23 dicembre  al Teatro Studio “Mila Pieralli” di Scandicci alle ore 21, torna invece in scena il “Tenco ascolta”. L’appuntamento propone stavolta  una novità assoluta. In questa occasione sarà infatti presentato il progetto formativo “Parole e Musica”,  rivolto a nuovi cantautori e band emergenti. “Parole e Musica” prevede per il 2022 laboratori di scrittura, arrangiamento, tecniche di produzione e incontri con i grandi cantautori del panorama italiano, rivolti anche agli allievi delle scuole del territorio e a tutti gli interessati.

La serata sarà presentata da Giustina Terenzi. Presenti oltre al Sindaco Sandro Fallani, l’Assessora Claudia Sereni, la delegata metropolitana Letizia Perini, il presidente del Club Tenco Sergio Staino e Dèsirèe Lombardi del Direttivo Club Tenco.
Come sempre non mancherà la musica dal vivo, stavolta con una line-up d’eccezione tutta toscana. Il primo nome che balza all’occhio è quello della cantautrice scandiccese Jamila, fresca vincitrice del Premio De André e Premio de Premi 2021. Con lei i Manitoba che dopo aver calcato tanti palchi in tutta Italia decidono, nel 2019, di mettersi a lavorare su nuove canzoni. Nel 2020 sono pronti a pubblicare alcune novità, ma come tutti sappiamo il Covid blocca tutto. Decidono di accettare la proposta di partecipare X-e a Factor. Al primo live, grazie anche all’aiuto di Rodrigo D’Erasmo, Manuel Agnelli, Tommaso Colliva e Luca Bossi, suonano La Domenica, singolo che subito attrae l’attenzione di molti e entra in Top 100 Fimi dopo pochi giorni. Conta un milione e mezzo di streaming su Spotify e 500.000 views su YouTube. La Domenica è stata in rotazione sulle principale radio italiane. Poche settimane dopo esce un altro singolo: Stare Bene. Entrambe le canzoni sono state pubblicati da Sony Music. Il 17 dicembre 2021 escono con il primo brano del loro nuovo Ep intitolato “Colla”. Sempre sul palco del Teatro Studio Francesco Rainero cantautore fiorentino. Dopo esperienze che lo hanno portato a collaborare con Bungaro, suonare con Niccolò Fabi e Max Gazzè e aprire il concerto di Ligabue al Parco di Monza, nel 2017 è uscito il suo primo disco “Mancino”. Nell’estate 2020 prende parte al comitato artistico del progetto “TG Suite – La cronaca cantata” diretto da David Riondino. Da anni lavora nell’ambito della formazione artistica e musicale – in special modo rivolta a bambini e ragazzi – con progetti di teatro musicale, scrittura creativa e avviamento alla musica.
Il programma è arricchito dalla presenza di Alessandro d’Alessandro, Michele Staino, Michele Andriola.
Ingresso gratuito con  prenotazione su https://scandicci.ticka.it/
(Green pass rafforzato da presentare all’ingresso unitamente alla prenotazione Ticka).


Info: Scuola di Musica di Scandicci, segreteria@scuolamusicascandicci.it, 055 755499.

L'articolo Il Tenco ascolta: nuovi cantautori crescono da www.controradio.it.

Il Tenco ascolta: nuovi cantautori crescono

Il Tenco ascolta: nuovi cantautori crescono

Giovedì 23 dicembre al Teatro Studio Mila Pieralli dalle 21.00 Il Tenco ascolta con il progetto formativo “Parole e Musica” rivolto a nuovi cantautori e band emergenti. Sul palco i fiorentini Manitobala scandiccese Jamila  Francesco Rainero, Il programma è arricchito dalla presenza di Alessandro d’Alessandro, Michele Staino, Michele Andriola. Ingresso gratuito

La proficua collaborazione fra il Premio Tenco, il Comune di Scandicci e la Scuola di Musica di Scandicci sostenuta da Citta Metropolitana di Firenze e con il contributo di Unicoop Firenze,  giunge ad un nuovo atto. Riavvolgendo il nastro impossibile non menzionare il primo appuntamento con “Il Tenco ascolta” –  format itinerante del Club Tenco che invita ad esibirsi dal vivo i nuovi cantautori ritenuti più interessanti tra le centinaia che ogni anno spediscono il proprio materiale al Club presieduto da Sergio Staino.  In quella prima puntata de “Il Tenco ascolta” al Florence Folks Festival, rassegna organizzata da La Scena Muta nell’ambito di Scandicci Open City, l’ospite d’onore fu l’istrionico Morgan. A cui è seguito l’incontro “Le canzoni più amate di Roberto Vecchioni raccontate verso per verso, nota per nota”, di fronte ad un Teatro Aurora completamente sold-out.

Giovedì 23 dicembre  al Teatro Studio “Mila Pieralli” di Scandicci alle ore 21, torna invece in scena il “Tenco ascolta”. L’appuntamento propone stavolta  una novità assoluta. In questa occasione sarà infatti presentato il progetto formativo “Parole e Musica”,  rivolto a nuovi cantautori e band emergenti. “Parole e Musica” prevede per il 2022 laboratori di scrittura, arrangiamento, tecniche di produzione e incontri con i grandi cantautori del panorama italiano, rivolti anche agli allievi delle scuole del territorio e a tutti gli interessati.

La serata sarà presentata da Giustina Terenzi. Presenti oltre al Sindaco Sandro Fallani, l’Assessora Claudia Sereni, la delegata metropolitana Letizia Perini, il presidente del Club Tenco Sergio Staino e Dèsirèe Lombardi del Direttivo Club Tenco.
Come sempre non mancherà la musica dal vivo, stavolta con una line-up d’eccezione tutta toscana. Il primo nome che balza all’occhio è quello della cantautrice scandiccese Jamila, fresca vincitrice del Premio De André e Premio de Premi 2021. Con lei i Manitoba che dopo aver calcato tanti palchi in tutta Italia decidono, nel 2019, di mettersi a lavorare su nuove canzoni. Nel 2020 sono pronti a pubblicare alcune novità, ma come tutti sappiamo il Covid blocca tutto. Decidono di accettare la proposta di partecipare X-e a Factor. Al primo live, grazie anche all’aiuto di Rodrigo D’Erasmo, Manuel Agnelli, Tommaso Colliva e Luca Bossi, suonano La Domenica, singolo che subito attrae l’attenzione di molti e entra in Top 100 Fimi dopo pochi giorni. Conta un milione e mezzo di streaming su Spotify e 500.000 views su YouTube. La Domenica è stata in rotazione sulle principale radio italiane. Poche settimane dopo esce un altro singolo: Stare Bene. Entrambe le canzoni sono state pubblicati da Sony Music. Il 17 dicembre 2021 escono con il primo brano del loro nuovo Ep intitolato “Colla”. Sempre sul palco del Teatro Studio Francesco Rainero cantautore fiorentino. Dopo esperienze che lo hanno portato a collaborare con Bungaro, suonare con Niccolò Fabi e Max Gazzè e aprire il concerto di Ligabue al Parco di Monza, nel 2017 è uscito il suo primo disco “Mancino”. Nell’estate 2020 prende parte al comitato artistico del progetto “TG Suite – La cronaca cantata” diretto da David Riondino. Da anni lavora nell’ambito della formazione artistica e musicale – in special modo rivolta a bambini e ragazzi – con progetti di teatro musicale, scrittura creativa e avviamento alla musica.
Il programma è arricchito dalla presenza di Alessandro d’Alessandro, Michele Staino, Michele Andriola.
Ingresso gratuito con  prenotazione su https://scandicci.ticka.it/
(Green pass rafforzato da presentare all’ingresso unitamente alla prenotazione Ticka).


Info: Scuola di Musica di Scandicci, segreteria@scuolamusicascandicci.it, 055 755499.

L'articolo Il Tenco ascolta: nuovi cantautori crescono da www.controradio.it.

Dal 30 novembre Scandicci Winter, la cultura del territorio

Dal 30 novembre Scandicci Winter, la cultura del territorio

Dal 30 novembre 2021 al 1 gennaio 2022 Scandicci Winter, la cultura del territorio. Musica, teatro, cinema, performance, incontri. Tra gli eventi lo spettacolo “Eretici” con Daniela Morozzi, Tomaso Montanari e Stefano “Cocco” Cantini ed l’inaugurazione della prima Biblioteca della Agrobiodiversità. Tanti gli spettacoli dedicati a Natale, grande chiusura con il Concerto di Capodanno il 1 gennaio al Teatro Aurora.

Dopo l’esperienza di Scandicci Open City 2021, con oltre 150 eventi culturali in 30 location e 20mila presenze, il comune di Scandicci continua a sostenere il protagonismo culturale espresso dal proprio territorio portando l’investimento annuale per i bandi cultura a 220 mila euro. Grazie al bando Scandicci Winter, lanciato lo scorso settembre, l’amministrazione completa la sua offerta culturale 2021 con un calendario di appuntamenti che coinvolgono 11 diverse associazioni del territorio.

“Chiudiamo il 2021 continuando a sostenere il comparto culturale con un bando – Scandicci Winter – che valorizza le nostre associazioni e i nostri luoghi teatrali. L’importo dei fondi stanziati in questa ultima tranche è di 55 mila euro tutti a sostegno delle associazioni che hanno sede nel Comune di Scandicci – spiega l’Assessora alla cultura del Comune di Scandicci Claudia Sereni. Gli operatori culturali stanno vivendo un periodo difficile ed è nostro compito stargli vicino con azioni concrete che intendono mantenere vivo quel fermento locale essenziale che è alla base di politiche culturali efficaci, di sempre più ampio respiro. Si passa dal teatro alla musica, senza però dimenticare altri ambiti quali l’artigianato legato alla moda e all’economia circolare, al quale mi preme aggiungere il tema della biodiversità, con la recente apertura di una biblioteca di quartiere unica in Italia, all’interno dell’Associazione dei semi rurali, interamente dedicata a questa materia”.

Il bando ha mantenuto inoltre aperta la linea dei sussidi a tutela delle associazioni che hanno avuto sofferenze di bilancio legate al Covid, tra queste: associazione Gruppo Il Prisma, Proloco Piana di Settimo, Filarmonica Vincenzo Bellini, GAMPS – Gruppo Avis Mineralogia e Paleontologia Scandicci, Associazione Green Philosophy e Compagnia Mald’estro.

il programma prende il via martedì 30 novembre alle 18 al Cinema Cabiria (Piazza Piave, 2) con la proiezione del docu-film Faccia di capra. Storia di una metamorfosi”, a cura dell’associazione Krill in collaborazione con Amici del Cabiria e Compagnia teatrale di Sollicciano. Il lavoro racconta il periodo dell’isolamento nella primavera 2020 vissuto dagli attori detenuti e dagli artisti esterni della Compagnia di Sollicciano. La proiezione sarà preceduta da un incontro alle ore 17 presso la Fabbrica dei Saperi dove  interverranno i registi Corrado Ravazzini Elisa Taddei, la Direttrice della Casa Circondariale di Sollicciano, l’educatrice Valentina Palmucci e quattro attori detenuti della Compagnia di Sollicciano.

Mercoledì 8 dicembre, dalle 10 alle 17 presso la sede dell’Associazione Pelle Recuperata Italiana (via del Padule, 52), “Un brivido a fior di pelle”: esposizione di strumenti tradizionali appartenenti all’eredità familiare ed aziendale dei pellettieri e manufatti tradizionali tra cui borse, cinture, portafogli, giubbotti in pelle, articoli da scrivania e piccola pelletteria. In programma anche una performance di body art “La pelle addosso” e le dimostrazioni dei professionisti artigiani del settore: tagliatori, scarnitori, lavoro al banco e macchinisti.S empre mercoledì 8 dicembre, alle 17:30 presso il Teatro Studio Mila Pieralli (Via Donizetti 58), lo spettacolo-concerto natalizio per bambini e famiglie “Il Sogno di Schiaccianoci”, a cura di Associazione Art-U.

Ricordiamo infine per salutare l’arrivo del 2022, sabato 1 gennaio alle ore 11 presso il Teatro Aurora di Scandicci (Via San Bartolo in Tuto, 1) il Gran Concerto di Capodanno, con musiche viennesi e dell’opera italiana eseguito dall’Orchestra della Compagnia d’Opera Italiana Firenze, a cura dell’associazione musicale Firenze all’Opera in collaborazione con il Conservatorio Luigi Cherubini di Firenze.

Per maggiori informazioni e il PROGRAMMA COMPLETO:  www.comune.scandicci.fi.it

 

 

L'articolo Dal 30 novembre Scandicci Winter, la cultura del territorio da www.controradio.it.

Raid a Varsavia: c’è un video dell’aggressione ai giovani di Scandicci

Raid a Varsavia: c’è un video dell’aggressione ai giovani di Scandicci

Raid a Varsavia: la polizia locale ha pubblicato un video dell’aggressione avvenuta tra venerdì e sabato scorsi ai danni di sette giovani fra i quali uno trasferito in gravi condizioni a Careggi nelle scorse ore. Le autorità hanno contestualmente lanciato un appello ai testimoni per raccogliere informazioni utili alle indagini. Lo rende noto La Nazione. Offese a sfondo razzista, possibili sospetti lanciati nei confronti degli hooligans della squadra locale, fra i commenti sui social.

YouTube Video

“Chi ha visto parli con noi” è l’appello che la polizia di Varsavia ha pubblicato e diffuso nelle scorse ore insieme ad un video di una telecamera a circuito chiuso poco distante, che riprenderebbe gli attimi della brutale aggressione  nei confronti della comitiva di giovani italiani partita giovedì scorso da Scandicci per raggiungere degli amici. Intorno alle 4 di sabato mattina sarebbero stati presi alle spalle, aggrediti e picchiati a sangue mentre camminavano lungo il percorso pedonale nel pieno centro cittadino, da dei soggetti che nel video se pur di scarsa qualità e in bianco e nero si vedono andare via rapidamente.

I picchiatori indossavano delle noccoliere e avrebbero picchiato per lasciare segni profondi. Tre ragazzi italiani sono finiti in ospedale dopo l’aggressione. Il più grave ha fratture a uno zigomo e a un’orbita oculare. Un secondo ragazzo è stato in osservazione per una possibile emorragia interna all’addome dopo aver ricevuto calci in pancia, il terzo giovane di Scandicci ha riportato ferite più lievi e dopo una nottata in ospedale era stato dimesso.

In base a una prima ricostruzione della polizia polacca, i sette italiani sarebbero finiti al centro di uno scambio di persone. La gang che li ha malmenati era uscita alla ricerca di un altro gruppo di italiani, non è chiaro per quale motivo.

La caccia all’uomo e i commenti a sfondo razzista sui social, con riferimenti al colore più scuro della pelle e non solo danno conto di un clima che inquieta e preoccupa gli inquirenti che alla ricerca dei responsabili chiedono a chi ha visto di di contattare l’unità di polizia più vicina.

 

L'articolo Raid a Varsavia: c’è un video dell’aggressione ai giovani di Scandicci da www.controradio.it.