Vini, aumentano i prezzi. Wine Net: +8-12% rincaro listini

Vini, aumentano i prezzi. Wine Net: +8-12% rincaro listini

Firenze, dalla primavera i prezzi dei vini nella grande distribuzione e nel canale Horeca sono destinati ad aumentare a causa di un rincaro medio dei listini delle aziende, calcolato tra l’8% e il 12%, dovuto agli aumenti eccezionali dei costi di materie e servizi.

Questa situazione, inevitabilmente, si ripercuoterà sui prezzi finali per il consumatore, con il rischio di possibili aumenti anche dal 10 al 30%. Sono le previsioni di The Wine Net, rete di sette cooperative italiane che ha costituito un osservatorio per analizzare la situazione di mercato dei vini.

In base all’indagine, spiega una nota, la reazione del mercato sarà diversificata. Mentre nel canale Horeca gli operatori hanno accettato le variazioni, la Gdo oppone maggiori resistenze, anche se non mancano realtà che hanno compreso la situazione.

Con un rincaro medio del 10% nei listini delle aziende, nel caso in cui la grande distribuzione voglia mantenere inalterati i margini, questo si tradurrà in un aumento del prezzo finale per il pubblico dal 10 al 30%.

Secondo l’osservatorio di The Wine Net, alcune aziende della Gdo stanno già facendo campagne pubblicitarie per rassicurare i consumatori sull’assenza di aumenti, facendo ricadere il mancato profitto solo sulle cantine. Un comportamento giudicato controproducente.

La soluzione corretta, osserva la rete di cooperative, dovrebbe essere la trasparenza verso il cliente finale, all’insegna di una ‘economia etica’ che ripartisca i disagi su tutti gli attori. La situazione, si osserva ancora, apre una nuova problematica: il posizionamento di alcune denominazioni all’interno del canale distributivo che rischiano di non essere più appetibili per il consumatore. In quest’ottica il rischio è che alcune tipologie di vino divengano più convenienti da vendere come sfuso. Un danno enorme, secondo The Wine Net.

All’estero la situazione si prospetta meno critica per le cantine grazie al comportamento degli importatori che, in gran parte, hanno accettato di ripartire in modo equo i rincari.

Tra i vini di The Wine Net figurano anche quelli della Cantina Vignaioli Scansano in Toscana.

L'articolo Vini, aumentano i prezzi. Wine Net: +8-12% rincaro listini da www.controradio.it.

Maremma, per assembramenti sospesi vaccini influenza

Maremma, per assembramenti sospesi vaccini influenza

I carabinieri di Scansano (Grosseto) sono intervenuti stamattina presso l’ex ospedale dove era in corso una campagna di vaccinazioni antinfluenzali denominata ‘Vaccino Day’ organizzata dai medici di famiglia a causa della fila difficilmente gestibile sotto il profilo del rispetto delle norme anti Coronavirus.

Nonostante tutti i presenti indossassero la mascherina sanitaria e fossero state predisposte delle transenne per convogliare il flusso delle persone, si era di fatto creato un assembramento. I carabinieri sono intervenuti con la polizia locale per verificare che vi fosse il dovuto distanziamento. Ma preso atto della situazione hanno optato, dopo aver sentito i medici e in accordo con il sindaco Francesco Marchi, di far sospendere le attività.
Ciò, è stato spiegato, al solo scopo di evitare che l’iniziativa, nonostante tutte le precauzioni adottate, potesse trasformarsi in un rischio per la salute dei cittadini. La campagna locale di vaccinazioni antinfluenzali veniva realizzata dai medici di famiglia del posto in collaborazione con l’Azienda Usl Toscana Sud Est, il Comune di Scansano e i volontari della Misericordia di Roccastrada, ed ha avuto successo che però ha comportato l’inconveniente dell’assembramento, controindicato rispetto al Coronavirus per l’alto rischio di potenziale contagio.

L'articolo Maremma, per assembramenti sospesi vaccini influenza proviene da www.controradio.it.