🎧 Piero Pelù ‘Gigante Live’ all’Ultravox Arena

🎧 Piero PelĂš ‘Gigante Live’ all’Ultravox Arena

Firenze, con il suo tour “Gigante Live” partito i primi di luglio, Piero Pelù arriva in concerto il 16 settembre all’Ultravox Arena delle Cascine.

“La musica non si arresta – si legge in una nota del comunicato stampa firmato dallo stesso Piero Pelù – Finalmente ci possiamo riabbracciare con questi concerti che aspettavamo tutti da più di un anno e potremo godere insieme della musica suonata, cantata e ballata sul palco dal vivo. Sarà una scaletta ricchissima di emozioni, energia, magia, voglia di far casino, cantare, fare festa e condividere quello che ci è mancato così tanto: la musica dal vivo. Siete pronti a spaccare l’infinito?”.

“È un concetto multiforme, multicolore, multi etnico, multiculturale… davvero – dice Piero Pelù durante l’intervista a Controradio – È un concerto dove, anche sulla base delle esigenze del periodo storico, ho messo in piedi una scaletta, che comprende brani dei miei primi 40 anni di Rock’n roll, brani naturalmente dei Litfiba ma anche brani miei, suonati con arrangiamenti molto particolari con una super mega band, con tre musicisti clamorosi che portano nomi tipo Luc Mitraglia all batteria, Black Dado al basso e Finaz alla chitarra della Bandabardò… e qui non si può che non salutare il nostro carissimo Enriquez”.

In podcast l’intervista a Piero Pelù in versione integrale, a cura di Gimmy Tranquillo.

“Il concetto è basato su una scaletta volutamente ondivaga, nel senso che l’ho suddivisa per quartine di pezzi: una ballata, un medio lento, un medio veloce, un veloce, in modo che si possa tutti trovare la giusta dimensione psicofisica per stare bene al concerto non farsi mancare assolutamente niente, non allarmarmi eccessivamente i servizi d’ordine, e quindi arrivare poi al finale dopo due ore e mezzo, dove può succedere di tutto però senza che nessuno si allarmi ecco”.

Piero suonerà con i Bandidos: Alessandro “Finaz” Finazzo (Bandarbardò) – chitarra e cori; Luca “Luc Mitraglia” Martelli – batteria, sequenze e cori; Dado “Black Dado” Neri – basso, bassochitarra e cori; Francesco “Felcio” Felcini al suono di sala e agli effetti speciali.

 

L'articolo 🎧 Piero PelĂš ‘Gigante Live’ all’Ultravox Arena da www.controradio.it.

Lega Firenze, consigliere lascia partito e denuncia “subito pressioni per vaccino”

Lega Firenze, consigliere  lascia partito e denuncia “subito  pressioni per vaccino”

Andrea Asciuti che ha scelto di dimettersi dal gruppo Lega per approdare al gruppo misto.  “Ho scelto di lasciare la Lega perché sono state molto forti le pressioni all’interno. Qualcuno, di cui non voglio fare il nome, mi ha detto ‘O ti dimetti o ti dobbiamo buttare fuori”

“La Lega era partita con una linea, poi per quanto riguarda le vaccinazioni è cambiata. Credo che anche Salvini sia cambiato: il matrimonio avvenuto a dichiarazioni con Forza Italia ha fatto modificare la linea e questo sta influenzando tutto il partito. Anche sull’euro la posizione è cambiata, io sono entrato ed eravamo contro l’euro, adesso è diverso. Ne vedremo delle belle”. lo ha dichiarato in cobìnferenza stampa il consigliere comunale   Andrea Asciuti che ha scelto di dimettersi dal gruppo Lega per approdare al gruppo misto.

” Ritenevo il mio capogruppo Federico Bussolin un amico, lui ha chiesto le mie dimissioni dal Consiglio comunale. Ho scelto di lasciare la Lega perché sono state molto forti le pressioni all’interno. Qualcuno, di cui non voglio fare il nome, mi ha detto ‘O ti dimetti o ti dobbiamo buttare fuori’ ha precisato Asciuti.

Che ha aggiunto: “se mi definiscono un ‘no vax’ io mi arrabbio, io sono un ‘free vax’. Le persone devono essere libere di decidere. Io sto facendo tamponi ogni 48 ore e, assicuro, è una sofferenza: il vaccino però non lo farò. Quando poi si chiariranno alcune cose se ne riparlerà in futuro. Io sono disponibile a dimettermi dal Consiglio comunale ma allora lo devono fare anche i ministri per il green pass”.

Asciuti ha anche precisato  a chi gli chiedeva se fosse in procinto di passare a Fratelli d’Italia) che al momento la cosa non è all’ordine del giorno “poi si vedrà” ha detto.

Secondo Asciuti c’è stato proprio un “cambiamento da parte della Lega, le mie posizioni erano vicine a Bagnai e Borghi” ha detto. Criticando la linea del partito anche sulle vicende urbanistiche: “a Firenze, ha poi spiegato, “la linea della Lega su Costa San Giorgio non è stata incisiva”.

L'articolo Lega Firenze, consigliere lascia partito e denuncia “subito pressioni per vaccino” da www.controradio.it.

Lega Firenze, consigliere lascia partito e denuncia “subito pressioni per vaccino”

Lega Firenze, consigliere  lascia partito e denuncia “subito  pressioni per vaccino”

Andrea Asciuti che ha scelto di dimettersi dal gruppo Lega per approdare al gruppo misto.  “Ho scelto di lasciare la Lega perché sono state molto forti le pressioni all’interno. Qualcuno, di cui non voglio fare il nome, mi ha detto ‘O ti dimetti o ti dobbiamo buttare fuori”

“La Lega era partita con una linea, poi per quanto riguarda le vaccinazioni è cambiata. Credo che anche Salvini sia cambiato: il matrimonio avvenuto a dichiarazioni con Forza Italia ha fatto modificare la linea e questo sta influenzando tutto il partito. Anche sull’euro la posizione è cambiata, io sono entrato ed eravamo contro l’euro, adesso è diverso. Ne vedremo delle belle”. lo ha dichiarato in cobìnferenza stampa il consigliere comunale   Andrea Asciuti che ha scelto di dimettersi dal gruppo Lega per approdare al gruppo misto.

” Ritenevo il mio capogruppo Federico Bussolin un amico, lui ha chiesto le mie dimissioni dal Consiglio comunale. Ho scelto di lasciare la Lega perché sono state molto forti le pressioni all’interno. Qualcuno, di cui non voglio fare il nome, mi ha detto ‘O ti dimetti o ti dobbiamo buttare fuori’ ha precisato Asciuti.

Che ha aggiunto: “se mi definiscono un ‘no vax’ io mi arrabbio, io sono un ‘free vax’. Le persone devono essere libere di decidere. Io sto facendo tamponi ogni 48 ore e, assicuro, è una sofferenza: il vaccino però non lo farò. Quando poi si chiariranno alcune cose se ne riparlerà in futuro. Io sono disponibile a dimettermi dal Consiglio comunale ma allora lo devono fare anche i ministri per il green pass”.

Asciuti ha anche precisato  a chi gli chiedeva se fosse in procinto di passare a Fratelli d’Italia) che al momento la cosa non è all’ordine del giorno “poi si vedrà” ha detto.

Secondo Asciuti c’è stato proprio un “cambiamento da parte della Lega, le mie posizioni erano vicine a Bagnai e Borghi” ha detto. Criticando la linea del partito anche sulle vicende urbanistiche: “a Firenze, ha poi spiegato, “la linea della Lega su Costa San Giorgio non è stata incisiva”.

L'articolo Lega Firenze, consigliere lascia partito e denuncia “subito pressioni per vaccino” da www.controradio.it.

Cristina DonĂ  al Teatro Romano di Fiesole

Cristina DonĂ  al Teatro Romano di Fiesole

Domenica 5 settembre Cristina Donà al Teatro Romano di Fiesole (Firenze) nell’ambito del tour che anticipa l’uscita del nuovo album “deSidera”. Inizio concerto ore 21.15

Una delle cantautrici più stimate del panorama musicale italiano, punto di riferimento e figura ispiratrice per le nuove generazioni di musicisti, torna con un tour che anticipa l’uscita del nuovo disco “deSidera”, portando con sé la ricchezza dei suoi ventiquattro anni di carriera. La data fiorentina di domenica 5 settembre al Teatro Romano di Fiesole, è un concerto organizzato da A-live, nell’ambito dell’Estate Fiesolana 2021.

Lo spettacolo proporrà alcuni estratti da quest’ultimo, presentati in anteprima, e brani di repertorio in una rinnovata veste. Si alterneranno versioni minimali a echi di “elettronica preistorica” e sarà l’occasione per apprezzare, ancora una volta, la capacità evocativa della voce e delle parole di Cristina, mescolate agli arrangiamenti sorprendenti e curati da Saverio Lanza.
Ed è con Saverio, produttore e co-autore dei suoi ultimi album, che Cristina decide di salire su palco: un’ esibizione in duo per un disco scritto a quattro mani.

Inizio spettacolo ore 21,15 posti numerati 27,75/22 euro compresi diritti di prevendita. Per agevolare l’ingresso si consiglia l’acquisto dei biglietti in prevendita: online su www.ticketone.it e nei punti vendita dei circuiti Boxoffice Toscana www.boxofficetoscana.it/punti-vendita. Prevendite anche presso la biglietteria del Teatro Romano di Fiesole (via Portigiani, 1 – da lunedì a sabato orario 9/18.30 e la sera di spettacolo dalle 19,45). Info tel.0574 1554517 – www.a-live.eu.

Per accedere allo spettacolo occorre presentare all’ingresso il Green pass, oltre a un documento d’identità. In assenza delle certificazioni non sarà possibile accedere e non si potrà richiedere il rimborso del biglietto.

CRISTINA DONÀ – NOTA BIOGRAFICA BREVE
Inizia nei primi anni novanta il lungo e felice percorso artistico che fa di Cristina DonĂ  una delle voci piĂš originali della scena musicale italiana. Cristina ha contribuito a definire una nuova stagione del rock di matrice mediterranea, riuscendo a conquistarsi il plauso di grandi figure quali Robert Wyatt, David Byrne e Peter Walsh (giĂ  produttore di Scott Walker, di Peter Gabriel e dei Simple Minds).
Prima artista italiana a esibirsi al Meltdown Festival di Londra, Cristina Donà è sicuramente una delle poche artiste italiane capaci di “rivaleggiare” con le grandi colleghe che all’estero, proprio come lei, hanno reinventato il modello di interprete e autrice nell’ambito della musica rock. Sempre in grado di rinnovarsi, Cristina Donà è divenuta prima punto di riferimento, poi figura ispiratrice per le nuove generazioni di musicisti italiani.

L'articolo Cristina DonĂ  al Teatro Romano di Fiesole da www.controradio.it.

Festival del Cinema Russo Contemporaneo 3°Edizione

Festival del Cinema Russo Contemporaneo 3°Edizione

Torna a Firenze il Festival del Cinema Russo Contemporaneo, giunto alla terza edizione. Dal 31 Agosto al 2 Settembre al Cinema La Compagnia, fino al 5 Settembre online. Tutte le proiezioni sono ad ingresso libero

Torna a Firenze il Festival del Cinema Russo Contemporaneo, giunto alla terza edizione, rassegna organizzata grazie alla collaborazione tra Festival N.I.C.E. New Italian Cinema Events, il Centro dei Festival Cinematografici e Programmi Internazionali e la SocietĂ  Kinofocus di Mosca, per presentare i titoli e i talenti della cinematografia russa contemporanea, alla presenza di registi e ospiti istituzionali. La rassegna sarĂ  interamente ad ingresso libero e si svolgerĂ  in forma doppia: in presenza, in sala, con obbligo di green pass, dal 31 Agosto al 2 Settembre, e online nella sala virtuale PiĂš Compagnia, dove i film saranno disponibili dal 31 Agosto fino al 5 Settembre.

Patron del festival, presente in sala per presentare e commentare i film, il regista e maestro Shakhnazarov Karen, direttore del Consorzio Cinematografico ‘Mosfilm’ e Vicepresidente del Consiglio Presidenziale per la cultura della Federazione Russa. Gli altri ospiti: Khotikenko Vladimir – regista e docente, Yakovleva Tatiana critico cinematografico, Schumova Tatiana, presidente del Centro dei Film Festival e dei programmi Internazionali di Mosca e Kudrina Liudmila, responsabile di progetto.

Tra le proposte dei nuovi autori tre film in anteprima italiana:

Lenin. L’Imminenza di Vladimir Khotinenko
Vladimir Lenin vive in esilio in Svizzera e cerca disperatamente un modo per tornare in Russia per prenderne il controllo.

Il Riscossore di Alexej Krasovsikij
La reputazione e la vita di Artur sono in pericolo. Il riscossore ha solo una notte per trovare colui che lo ha messo con le spalle al muro.

Sofichka di Kira Kovalenko
T
ratto dall’omonima novella di Fazil Iskander: esilio, amore, omicidio, fedeltà che va oltre la morte e necessità di perdonare.

In programma anche una retrospettiva dedicata al maestro del cinema sovietico Stanislav Govorukhin di cui quest’anno si celebra l’85esimo anniversario con tre titoli in programmazione: il suo ultimo film La fine della bella epoca.

INFO E PROGRAMMA

 

L'articolo Festival del Cinema Russo Contemporaneo 3°Edizione da www.controradio.it.