Da Regione Toscana 500mila euro a associazioni difesa consumo responsabile

Da Regione Toscana 500mila euro a associazioni difesa consumo responsabile

A supporto sportelli assistenza e iniziative sensibilizzazione

Oltre 500mila euro destinati a supportare gli sportelli dedicati all’assistenza dei consumatori e per iniziative di sensibilizzazione ed educazione al consumo consapevole e responsabile, anche attraverso l’impiego degli strumenti di comunicazione digitale. E’ quanto stanziato dalla Regione Toscana, su proposta dell’assessora alla Tutela dei consumatori e utenti, Alessandra Nardini.

Alle associazioni a difesa dei consumatori, spiega una nota della Regione, andranno le risorse stanziate dal ministero dello Sviluppo economico, attingendo dal fondo alimentato con le sanzioni comminate dall’Antitrust alle imprese che violano il principio di leale concorrenza.

La delibera approva anche l’elenco degli sportelli accreditati e le iniziative di informazione e formazione ammesse a finanziamento. Tra gli sportelli ammessi ci sono le sezioni toscane di Adiconsum, Federconsumatori ed utenti, Confconsumatori, Cittadinanzattiva, Codacons, Movimento difesa del cittadino, Adusbef , Movimento Consumatori, Adoc e Aeci.

“Queste risorse sono importanti – commenta Nardini – a tutela dei consumatori, poiché consentono di supportare il sistema degli sportelli territoriali che anche durante la pandemia hanno fornito e forniscono assistenza ai cittadini, aiutando le categorie più fragili e meno informatizzate come gli anziani ad accedere ai servizi digitali ed a far valere i propri diritti. Sono certa che le associazioni che operano a tutela dei consumatori, e che ringrazio per il loro impegno, faranno tesoro di questo finanziamento, che utilizzeranno al meglio nell’interesse delle cittadine e dei cittadini”.

L'articolo Da Regione Toscana 500mila euro a associazioni difesa consumo responsabile proviene da www.controradio.it.