🎧Confesercenti Firenze: 10 punti da cui ripartire e nuovo gruppo dirigente

🎧Confesercenti Firenze: 10 punti da cui ripartire e nuovo gruppo dirigente

Si è svolta presso l’Auditorium della Camera di Commercio di Firenze la presentazione del programma e del nuovo Gruppo Dirigente di Confesercenti Firenze

Nonostante la lunga fase di emergenza sanitaria ed economica, le pesanti conseguenze per le imprese del commercio, del turismo e dei servizi, Confesercenti Firenze ha deciso di svolgere la propria Fase Elettiva, organizzando oltre 40 assemblee, che hanno visto la partecipazione di oltre 2000 imprenditrici e imprenditori del territorio.

Lunedì 24 maggio si è svolta presso l’Auditorium della Camera di Commercio di Firenze la presentazione del programma e del nuovo Gruppo Dirigente di Confesercenti; Claudio Bianchi, titolare del Ristorante “I Ghibellini” in Piazza San Pier Maggiore, è stato confermato Presidente della Confesercenti Metropolitana di Firenze. Bianchi guiderà per i prossimi quattro anni l’Associazione, insieme ad una Giunta composta da imprenditori qualificati; VicePresidente Ilaria Scarselli, titolare di due attività di somministrazione a Fucecchio e Cerreto Guidi.

Alberto Marini è stato confermato Direttore Generale di Confesercenti Firenze, che nella Città Metropolitana di Firenze conta oltre 12.000 imprese associate e 17 sedi territoriali.

“In questi lunghi e difficili mesi le difficoltà, la crisi che ha colpito molte imprese, non ci hanno impedito di svolgere un grande lavoro, di vicinanza agli imprenditori, di informazione e consulenza, di rappresentanza seria e responsabile che, anche nei momenti più drammatici, non è mai sfociata in populismo o in iniziative al limite della legalità. – afferma Claudio Bianchi Presidente della Confesercenti Metropolitana di Firenze – La qualità e la puntualità delle nostre proposte hanno trovato apprezzamento nella categoria e da parte di tutti i livelli istituzionali, a cui chiediamo di rendere evidente e sostenere concretamente questo grande lavoro che abbiamo svolto, nell’interesse delle imprese e della coesione sociale del territorio. Nei prossimi anni ci aspetta una sfida ambiziosa, attraverseremo cambiamenti profondi che condizioneranno i nostri settori; come Confesercenti siamo proiettati nel futuro e siamo pronti a svolgere un ruolo da protagonisti delle scelte che verranno prese a livello locale e nazionale”.

Sono intervenuti nel corso della conferenza stampa: Eugenio Giani Presidente della Regione Toscana, Dario Nardella Sindaco di Firenze e Leonardo Bassilichi Presidente della Camera di Commercio di Firenze. A Nico Gronchi Presidente Confesercenti Toscana sono spettate le conclusioni.

Il dibattito della Fase Elettiva ha discusso e approvato un “Documento Politico ed Organizzativo”, di seguito si evidenziano i 10 punti significativi da cui ripartire: fisco e sostegni alle imprese; lavoro; credito; piano vaccinale, Green Pass e welfare di prossimità; imprenditoria femminile; nuova normativa per le imprese del commercio e turismo; legge speciale per Firenze; riqualificazione urbana (verso le Smart City); i centri commerciali naturali ed infrastrutture ed innovazione.

 

 

 

L'articolo 🎧Confesercenti Firenze: 10 punti da cui ripartire e nuovo gruppo dirigente da www.controradio.it.

🎧Nardella: “Ci stiamo attrezzando per post coprifuoco”

🎧Nardella: “Ci stiamo attrezzando per post coprifuoco”

Lamorgese presto a Firenze, presiederà comitato sicurezza. Il sindaco ha commentato l’organizzazione delle misure di gestione della città dopo il 21 giugno, quando sarà superato il coprifuoco

“Nel breve periodo dobbiamo monitorare questo graduale allentamento” delle restrizioni anti-Covid, “e quindi ci stiamo già attrezzando per gestire la città anche nella notte quando il coprifuoco sarà completamente eliminato dopo il 21 giugno”.

Lo ha affermato Dario Nardella, sindaco di Firenze, a margine di un’iniziativa di Confesercenti. “E’ uno degli argomenti che tratteremo anche con la ministra Lamorgese – ha detto – che ha accolto l’invito mio e della prefetta Guidi e verrà presto a Firenze per presiedere un Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica”.

Nardella ha rilanciato la richiesta di un fondo a sostegno delle città d’arte: “Le città d’arte sono le città che hanno sofferto più di tutte, le imprese che operano nelle città d’arte, non solo nei centri storici ma in tutti i territori di queste città, sono quelle che hanno subito le conseguenze negative della pandemia più di tutte, e quindi abbiamo bisogno di un fondo che possa dare risorse strutturali. Non penso solo a questa situazione di emergenza, ma penso ai prossimi 2-3 anni. Io ho incontrato il ministro Franco dieci giorni fa. Speriamo che queste risorse possano arrivare con i decreti prossimi, o anche nella conversione del decreto sostegni 2, nel dibattito parlamentare. Ci presenteremo anche ai parlamentari per far presente questo tipo di esigenza”.

Si era pronunciato sul coprifuoco anche il presidente Eugenio Giani la scorsa settimana:“ll fatto che si possa portare il coprifuoco alle 24, e dal 21 giugno a eliminarlo, è un fatto importante per una città turistica come Firenze” .

L'articolo 🎧Nardella: “Ci stiamo attrezzando per post coprifuoco” da www.controradio.it.

“Priorità alla Scuola”, giovedì 25 giugno manifestazione nazionale

“Priorità alla Scuola”, giovedì 25 giugno manifestazione nazionale

?Firenze, giovedì 25 giugno, dalle ore 18, si svolgerà la manifestazione nazionale del Comitato “Priorità alla Scuola” in più di 40 città italiane per ribadire le richieste già avanzate al Governo negli ultimi due mesi.

“Insegnanti, genitori, educatori/trici, studenti e studentesse delle scuole e dell’università e personale ATA saranno in piazza per chiedere che il diritto all’educazione e all’istruzione sia garantito a tutte e a tutti”, si legge in un comunicato a firma Comitato “Priorità alla Scuola”.

“La comunità scolastica chiede di ripartire in presenza da settembre senza riduzioni dell’orario scolastico. Bambine, bambini, giovani, insegnanti, lavoratori/trici e famiglie hanno resistito per tre mesi, materialmente e psicologicamente, per far fronte all’emergenza sanitaria. Dopo questo enorme sforzo collettivo, con quasi tutte le attività produttive del Paese già riavviate, anche il mondo della scuola, da settembre, deve ripartire in presenza perché senza scuola non c’è politica, non c’è giustizia, non c’è uguaglianza, non c’è crescita, né umana, né economica”.

Il 25 giugno le manifestazioni si svolgeranno in contemporanea nelle seguenti 45 città: Firenze, Roma, Trento, Ravenna, Genova, Reggio Emilia, Pisa, Livorno, Pontedera, Perugia, Milano, Cremona, Lucca, Ancona, Civitanova Marche, Parma, Vicenza, Arezzo, Pistoia, Udine, Faenza, Torino, Padova, Ferrara, Napoli, Collegno, Vercelli, Brescia, Verona, Prato, Matera, Taranto, Aosta, Bologna, Forlì, Sassari, San Remo, Bergamo, Potenza, Torre Pellice, Imola, Brindisi, Palermo, Terni, Cuneo, Cesena, Cosenza, Mantova. Ma la lista è ancora in aggiornamento.

Oggi a Palazzo Vecchio, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione della manifestazione. Gimmy Tranquillo ha intervistato Costanza Margiotta del ‘Comitato Priorità alla Scuola nazionale’ ed il Presidente della Città di Firenze di Confesercenti, Santino Cannamela:

L'articolo “Priorità alla Scuola”, giovedì 25 giugno manifestazione nazionale proviene da www.controradio.it.