Il calendario in Toscana: oggi e domani in giallo. Weekend in zona arancione

Il calendario in Toscana: oggi e domani in giallo. Weekend in zona arancione

ll 7 e 8 gennaio,  zona gialla “rafforzata”, nel weekend del 9 e 10 torna invece la zona arancione, con negozi aperti. Si attendono i nuovi dati epidemiologici dell’8 gennaio.

Giovedì 7 gennaio scadono le regole del decreto natale, il governo ha deciso di approvare un nuovo decreto legge.  Il testo, annunciato da un comunicato stampa, prevede tra il 7 e il 15 gennaio 2021 «il divieto, su tutto il territorio nazionale, di spostarsi tra regioni o province autonome diverse, tranne che per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute».

Si torna alla divisione in zone di diversi colori salvo che dopo il monitoraggio dell’Iss in arrivo l’8 gennaio alcune Regioni non cambino colore, anche in base all’inasprimento delle soglie Rt per le fasce.

La Toscana torna  gialla il 7 e 8 gennaio, poi nel weekend in zona arancione come il resto del paese. Mentre negli altri giorni vigerà una fascia “gialla rafforzata” con lo stop agli spostamenti tra le Regioni fino al 15 gennaio. Rimane il coprifuoco dalle 22 alle 5.

Per i weekend in zona arancione ci si potrà spostare liberamente però all’interno del proprio Comune. I negozi sono aperti fino alle 21, chiusi bar e ristoranti ai quali però è sempre consentito l’asporto e la consegna a domicilio fino alle 22. Per muoversi fuori dal proprio Comune di residenza serve invece l’autocertificazione. Tuttavia gli spostamenti sono consentiti solo causa lavoro, urgenza o salute. Si può inoltre raggiungere le seconde case, purché si trovino nella stessa regione di residenza.

Come per i decreti precedenti è comunque consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione, ma con esclusione degli spostamenti verso le seconde case ubicate in altra regione.

ll Consiglio dei ministri ha anche annunciato che verranno rivisti i criteri per l’individuazione degli scenari di rischio sulla base dei quali saranno applicate le misure previste per le zone “arancioni” e “rosse”, il ministro Boccia ha annunciato un innasprimento delle soglie Rt per il passaggio di fascia.

 

 

L'articolo Il calendario in Toscana: oggi e domani in giallo. Weekend in zona arancione proviene da www.controradio.it.

Maltempo, Cdm dichiara stato di emergenza per Arezzo e Siena

Maltempo, Cdm dichiara stato di emergenza per Arezzo e Siena

Il Consiglio dei Ministri ieri ha dichiarato “lo stato di emergenza nei territori delle province di Arezzo e Siena interessati dagli eccezionali eventi meteorologici che si sono verificati nei giorni 27 e 28 luglio 2019”. A renderlo noto è Palazzo Chigi attraverso un comunicato.

Già il 2 agosto il presidente Rossi aveva scritto al Dipartimento della Protezione Civile Nazionale evidenziando i caratteri di eccezionalità dell’evento e la rilevanza dei danni. Il riconoscimento dello stato di emergenza nazionale permette di estendere e rafforzare gli impegni già messi in atto dalla Regione fin dai primi giorni dopo il disastroso evento che ha colpito, oltre ad Arezzo, anche il senese.

“Mi fa piacere – ha detto il presidente Enrico Rossi – e si ringrazia il governo per questo provvedimento. Ci metteremo subito al lavoro per arrivare quanto prima all’ordinanza del Capo del Dipartimento con la nostra intesa”.

“Apprendo con piacere la notizia – ha detto l’assessore Federica Fratoni – Coniugata a quanto abbiamo già fatto con la delibera di di giunta dello scorso 5 agosto con cui avevamo individuato le aree colpite – 46 comuni nelle cinque province coinvolte – , attivato un finanziamento di oltre un milione di euro per coprire parte dei costi degli interventi di emergenza degli enti locali, e un altro di oltre 800.000 euro per finanziare gli interventi di riparazione delle arginature dei corsi d’acqua interessati, ci permette di affrontare con più serenità la ricostruzione dei territori così duramente colpiti”.

L’assessore Vittorio Bugli aggiunge: “La Presidenza del Consiglio dei ministri non ha potuto purtroppo riconoscere lo stato d’emergenza sugli altri territori da noi segnalati cioè Firenze, Grosseto e Lucca, ma come Regione, oltre a quanto provveduto con la dichiarazione dello stato d’emergenza regionale, ci impegneremo a trovare una soluzione per far fronte alle necessità particolarmente dei privati e delle attività produttive che non possono aver risposta con le risorse di questa emergenza nazionale”.

“Esprimo apprezzamento per quanto deciso a vantaggio del territorio aretino – ha detto quindi l’assessore Vincenzo Ceccarelli – E voglio sottolineare come la sinergia che, dopo l’evento, si è subito manifestata fra enti locali, portatori di interesse, cittadini, associazioni di categoria e Regione, abbia avuto come effetto questa risposta che ci permetterà di affrontare meglio la ricostruzione dei prossimi mesi”.

L'articolo Maltempo, Cdm dichiara stato di emergenza per Arezzo e Siena proviene da www.controradio.it.