Giani: ‘Orsetti merita il gonfalone d’argento’

Giani: ‘Orsetti merita il gonfalone d’argento’

“In una regione come la nostra, rappresentata dal Pegaso, cavallo alato simbolo di democrazia e libertà, vogliamo dare il massimo riconoscimento a un degno figlio, di cui tutti ci sentiamo orgogliosi”. Con queste parole il presidente del Consiglio regionale, Eugenio Giani, ha annunciato l’imminente consegna del gonfalone d’argento, massimo riconoscimento dell’Assemblea toscana, alla memoria di Lorenzo Orsetti, il 33enne fiorentino ucciso il 18 marzo in Siria mentre combatteva a fianco dei curdi contro l’Isis.

“Entro la prima quindicina di luglio consegneremo il gonfalone d’argento alla madre Annalisa e al padre Alessandro – ha affermato Giani – per manifestare l’orgoglio della Toscana tutta, di fronte a chi ha lottato per una causa, sacrificando la propria vita. A Lorenzo il grazie e l’abbraccio di tutti i cittadini toscani”. Giani ha poi ricordato che “da domenica Lorenzo riposa alle Porte Sante, accanto ai grandi e sul sagrato della basilica di San Miniato ci siamo ritrovati in tanti, non solo parenti e amici, ma rappresentanti delle istituzioni e soprattutto tanti giovani, che come lui hanno deciso di lottare per un mondo più giusto”.

Il Consiglio regionale aveva approvato una mozione unanime, con l’intento di conferire il Gonfalone d’argento del Consiglio regionale alla memoria di Lorenzo Orsetti, riconoscendone “l’impegno per la giustizia, l’eguaglianza e la libertà, a fianco del popolo curdo che in questi anni è stato il principale argine al terrorismo e al fanatismo dell’Isis”.

L'articolo Giani: ‘Orsetti merita il gonfalone d’argento’ proviene da www.controradio.it.

Giani: ‘Orsetti merita il gonfalone d’argento’

Giani: ‘Orsetti merita il gonfalone d’argento’

“In una regione come la nostra, rappresentata dal Pegaso, cavallo alato simbolo di democrazia e libertà, vogliamo dare il massimo riconoscimento a un degno figlio, di cui tutti ci sentiamo orgogliosi”. Con queste parole il presidente del Consiglio regionale, Eugenio Giani, ha annunciato l’imminente consegna del gonfalone d’argento, massimo riconoscimento dell’Assemblea toscana, alla memoria di Lorenzo Orsetti, il 33enne fiorentino ucciso il 18 marzo in Siria mentre combatteva a fianco dei curdi contro l’Isis.

“Entro la prima quindicina di luglio consegneremo il gonfalone d’argento alla madre Annalisa e al padre Alessandro – ha affermato Giani – per manifestare l’orgoglio della Toscana tutta, di fronte a chi ha lottato per una causa, sacrificando la propria vita. A Lorenzo il grazie e l’abbraccio di tutti i cittadini toscani”. Giani ha poi ricordato che “da domenica Lorenzo riposa alle Porte Sante, accanto ai grandi e sul sagrato della basilica di San Miniato ci siamo ritrovati in tanti, non solo parenti e amici, ma rappresentanti delle istituzioni e soprattutto tanti giovani, che come lui hanno deciso di lottare per un mondo più giusto”.

Il Consiglio regionale aveva approvato una mozione unanime, con l’intento di conferire il Gonfalone d’argento del Consiglio regionale alla memoria di Lorenzo Orsetti, riconoscendone “l’impegno per la giustizia, l’eguaglianza e la libertà, a fianco del popolo curdo che in questi anni è stato il principale argine al terrorismo e al fanatismo dell’Isis”.

L'articolo Giani: ‘Orsetti merita il gonfalone d’argento’ proviene da www.controradio.it.

Vietare taser in strutture sanitarie toscane, approvata la mozione

Vietare taser in strutture sanitarie toscane, approvata la mozione

Il Consiglio Regionale della Toscana approva una mozione contro l’utilizzo della pistola elettrica negli ospedali. Sarti e Fattori: “non accadrà più che sia utilizzata nelle strutture sanitarie”. La Giunta s’impegna a trovare delle alternative. 

La mozione, presentata dai consiglieri Paolo Sarti e Tommaso Fattori di Sì-Toscana a Sinistra, stabilisce anche che siano destinate maggiori risorse finanziarie e più personale al settore della salute mentale. “Grazie all’approvazione del nostro atto – hanno spiegato Sarti e Fattori – non accadrà più che la pistola elettrica sia utilizzata nelle strutture sanitarie. La nostra iniziativa è motivata da un caso, gravissimo, che ha riguardato un paziente all’interno del reparto psichiatrico a Ponte a Niccheri. E’ particolarmente inammissibile – affermano i consiglieri – che un paziente psichiatrico, già ricoverato in una struttura specializzata che lo dovrebbe curare e tutelare, sia sottoposto alla tortura della pistola laser”.

Sarti e Fattori hanno definito il teser ” uno strumento altamente pericoloso e potenzialmente mortale. Semmai – hanno poi precisato – è necessario destinare maggiori risorse finanziarie e più personale al settore della salute mentale. E’ infatti evidente che il personale sanitario è in affanno a causa delle croniche carenze di organico e spesso anche per la mancanza di direttive chiare, oltre che di strumenti e spazi idonei”.

L'articolo Vietare taser in strutture sanitarie toscane, approvata la mozione proviene da www.controradio.it.

Usb pensionati: presidio per chiedere farmaci fascia C mutuabili

Usb pensionati: presidio per chiedere farmaci fascia C mutuabili

Presidio dell’Usb Pensionati di fronte alle sede del Consiglio regionale della Toscana per chiedere che i farmaci di fascia C vengano resi mutabili e ne sia assicurata la gratuità per coloro che hanno un reddito basso.

Fabrizia Casalini, dell’Usb pensionati Pisa, ha spiegato che “siamo davanti alla sede del Consiglio regionale della Toscana per consegnare al presidente Rossi e all’assessore alla Sanità, Saccardi una lettera con la quale chiediamo riguardo ai farmaci di fascia C che vengano erogati gratuitamente a tutte le persone che sono in difficoltà o che hanno basso reddito. Questi farmaci inquadrati in fascia C sono completamente a carico del malato, sono farmaci non salvavita, ma importantissimi”.

Il sindacato fa l’esempio dell’acido ialuronico usato per motivi estetici, ma anche da coloro che hanno problemi di deambulazione. “In questo caso – ha aggiunto Casalini – mi sembra la patologia sia molto importante ed è giusto che il malato possa usufruire di questa cura se non è in grado di pagarsela e che il servizio sanitario nazionale se ne faccia carico e soprattutto per le persone a basso reddito”. Il sindacato chiede dunque alla Giunta di “prendere in considerazione questa nostra richiesta relativa ai farmaci, ma chiaramente – ha spiegato Casalini – la nostra è una battaglia più generale sulla sanità: vogliamo una sanità universale, gratuita, garantita come del resto dice anche un articolo della nostra Costituzione”

L'articolo Usb pensionati: presidio per chiedere farmaci fascia C mutuabili proviene da www.controradio.it.

Usb pensionati: presidio per chiedere farmaci fascia C mutuabili

Usb pensionati: presidio per chiedere farmaci fascia C mutuabili

Presidio dell’Usb Pensionati di fronte alle sede del Consiglio regionale della Toscana per chiedere che i farmaci di fascia C vengano resi mutabili e ne sia assicurata la gratuità per coloro che hanno un reddito basso.

Fabrizia Casalini, dell’Usb pensionati Pisa, ha spiegato che “siamo davanti alla sede del Consiglio regionale della Toscana per consegnare al presidente Rossi e all’assessore alla Sanità, Saccardi una lettera con la quale chiediamo riguardo ai farmaci di fascia C che vengano erogati gratuitamente a tutte le persone che sono in difficoltà o che hanno basso reddito. Questi farmaci inquadrati in fascia C sono completamente a carico del malato, sono farmaci non salvavita, ma importantissimi”.

Il sindacato fa l’esempio dell’acido ialuronico usato per motivi estetici, ma anche da coloro che hanno problemi di deambulazione. “In questo caso – ha aggiunto Casalini – mi sembra la patologia sia molto importante ed è giusto che il malato possa usufruire di questa cura se non è in grado di pagarsela e che il servizio sanitario nazionale se ne faccia carico e soprattutto per le persone a basso reddito”. Il sindacato chiede dunque alla Giunta di “prendere in considerazione questa nostra richiesta relativa ai farmaci, ma chiaramente – ha spiegato Casalini – la nostra è una battaglia più generale sulla sanità: vogliamo una sanità universale, gratuita, garantita come del resto dice anche un articolo della nostra Costituzione”

L'articolo Usb pensionati: presidio per chiedere farmaci fascia C mutuabili proviene da www.controradio.it.