Liberazione: la Toscana celebra il 25 Aprile, gli eventi e lo speciale su Controradio

Liberazione: la Toscana celebra il 25 Aprile, gli eventi e lo speciale su Controradio

Liberazione 2021: nonostante le restrizioni ancora imposte dalla pandemia, la Regione ricorda il 25 aprile partecipando alle celebrazioni, anche e soprattutto on line, organizzate in tante parti della Toscana in occasione del 76esimo anniversario della Liberazione dal nazifascismo.

Una festa che, anche se anche quest’anno resterà confinata nelle piazze virtuali, torna a ricordarci che libertà e democrazia non sono regali ricevuti una volta per tutte, ma conquiste raggiunte con la lotta e il sacrificio di molti, un patrimonio collettivo da presidiare e mantenere per le generazioni future.

Il presidente della Regione Eugenio Giani domenica 25 aprile, alle 9, sarà, insieme al Gonfalone della Regione, in piazza dell’Unità a Firenze, alla cerimonia di deposizione della corona di alloro che, come ogni anno, viene deposta ai piedi del monumeto ai caduti di tutte le guerre.

Alle 11 il presidente parteciperà a Sant’Anna di Stazzema alla cerimonia in ricordo dei martiri dell’eccidio, presso il Monumento ossario. Oltre al presidente Giani, saranno presenti il sindaco di Stazzema Maurizio Verona, il presidente dell’associazione martiri Enrico Pieri, il parlamentare Umberto Buratti. La cerimonia non prevede la presenza di pubblico, ma sarà interamente trasmessa in diretta, sulla pagina Facebook di Sant’Anna di Stazzema (http://www.santannadistazzema.org/news.asp?idn=1649).

Come sempre ci saranno collegamenti con rappresentanti delle istituzioni, personalità del mondo della cultura, firmatari della Legge antifascista Stazzema che hanno aderito da paesi esteri, come Australia e Francia. Previsti interventi del presidente della Camera, Roberto Fico, della senatrice Liliana Segre, dell’onorevole Giuseppe Provenzano. Interverranno anche  il presidente provinciale Anpi (associazione partigiani) Filippo Antonini, lo Spi-Cgil con il segretario generale Ivan Pedretti, Mattia Sartori in rappresentanza delle Sardine. La cerimonia si concluderà con i saluti di Adele Pardini superstite della strage.

Alla vigilia della festa, oggi, sabato 24 aprile, sarà l’assessore a trasporti e infrastrutture Stefano Baccelli a rappresentare la giunta regionale partecipando a Lucca ad una cerimonia organizzata a Villa Bottini. Qui, nel Giardino dei giusti, tre alberi saranno intestati a don Renzo Tambellini, don Sirio Niccolai, don Guido Staderini, tre sacerdoti, oblati del Volto santo, fautori di una resistenza pacifica ma risoluta, che si sono spesi per salvare la vita a perseguitati politici ed ebrei.

L’assessora all’istruzione formazione e lavoro Alessandra Nardini parteciperà alle manifestazioni organizzate, sempre per domenica 25, a Cascina (ore 10.30) e Vicopisano (11.30). Serena Spinelli, assessora alle politiche sociali,  prenderà parte all’iniziativa di Anpi e Comune di Firenze, domenica 25 aprile alle 12. al Palagio di parte Guelfa con una deposizione di fiori alla lapide in ricordo delle donne nella Resistenza.  Domenica 25, alle 11, l’assessore al diritto alla salute Simone Bezzini parteciperà alla manifestazione istituzionale organizzata a Colle Val d’Elsa. L’assessore Stefano Ciuoffo parteciperà, nel caso in cui venga organizzata, alla cerimonia organizzata a Prato in piazza delle Carceri (al momento è ancora in attesa di essere sciolto il dubbio legatoall’emergenza Covid).

Domenica sulle frequenze analogiche e digitali di Controradio gli speciali e le dirette dedicate all’anniversario della Liberazione. INFO QUI

 

L'articolo Liberazione: la Toscana celebra il 25 Aprile, gli eventi e lo speciale su Controradio proviene da www.controradio.it.

Controradio Infonews: le principali notizie dalla Toscana, 22 aprile 2021

Controradio Infonews: le principali notizie dalla Toscana, 22 aprile 2021

Controradio Infonews: ultim’ora, aggiornamenti, cronaca ed eventi in Toscana nella sintesi mattutina di Controradio. Per iniziare la giornata ‘preparati’.

  • La polizia di Pisa, a conclusione di una complessa attività investigativa, ha individuato e indagato otto minorenni resisi responsabili, a vario titolo, di diffusione di materiale pedopornografico, istigazione all’odio razziale per propaganda antisemita e detenzione illegale di strumenti atti all’offesa. L’indagine, spiega in una nota la polizia, ha preso da un altro procedimento penale, risalente alla fine del 2019, relativo a un’inchiesta su una presunta violenza sessuale conclusasi con un’archiviazione.
  • Potrebbero essere stati smaltiti in altri siti in Toscana, oltre a quelli già individuati nel corso delle indagini, i rifiuti inquinanti derivanti dall’attività delle concerie finiti al centro di un’inchiesta della Dda di Firenze su presunti reati ambientali. Secondo quanto appreso, i carabinieri forestali e del Noe, coordinati dal pm Giulio Monferini, sarebbero al lavoro per individuare ulteriori cantieri dove il ‘keu’, come viene definita la cenere di risulta della combustione dei rifiuti conciari, sarebbe stato impiegato come materiale di riempimento in lavori stradali dopo esser stato miscelato con altri rifiuti. Le indagini, culminate con gli arresti del 15 aprile scorso, hanno permesso di individuare alcuni luoghi di smaltimento del ‘keu’, tra cui il cantiere per la realizzazione del lotto V della Sr 429 Empolese. Ma altri siti sarebbero in corso di individuazione. Intanto proseguono gli interrogatori di garanzia davanti al gip degli arrestati, tra cui i vertici dell’Associazione conciatori di Santa Croce sull’Arno.
  • La procura di Massa Carrara ha chiesto 11 rinvii a giudizio per la vicenda Serinper, la cooperativa  che gestiva case di accoglienza per minori e per madri con figli piccoli. I reati per cui la procura chiede di portare alla sbarra gli 11 indagati sono corruzione, traffico di influenze illecite e maltrattamenti. Fissata la data dell’udienza davanti al Gip, il 3 giugno. In quella sede il Comune di Massa si costituirà parte civile nella vicenda
  • E’ ricoverato in prognosi riservata, l’operaio rimasto ferito ieri dopo essere caduto nel vuoto a seguito del crollo di un ponteggio a Firenze, in via Gemignani. Secondo quanto appreso, le sue condizioni sarebbero gravi. L’uomo, di origine albanese, avrebbe riportato varie ferite, tra cui un trauma cranico, e avrebbe perso conoscenza a seguito dell’incidente. Al momento si trova ricoverato al Trauma center di Careggi dove sono in corso gli accertamenti medici.
  • E’ stata chiusa sul portale regionale delle vaccinazioni la ‘finestra’ dedicata alla prenotazione degli anziani sopra gli 80 anni. La chiusura della sezione, viene spiegato dalla Regione Toscana, non sarebbe legata alla mancanza di dosi di vaccino, le quali risultano ancora disponibili, ma, dato lo stato ormai molto avanzato della prima fase di vaccinazione degli over 80, essi fino ad oggi possono presentarsi negli hub vaccinali senza bisogno di prenotarsi. Inoltre, sempre sul portale regionale prenotavaccino.sanita.toscana.it, è ora disponile un’apposita finestra per la registrazione degli estremamente fragili, che risulta aperta. Per questa categoria di persone, dunque, ora ci sono due finestre distinte (finora era una sola): la prima è per la registrazione – che deve essere fatta da tutti i fragili indipendentemente dalla patologia -, e un’altra per la prenotazione riservata, invece, ai fragili della categoria B che hanno ricevuto il codice via sms. Gli altri, dopo la registrazione sul portale, saranno contattati direttamente dalle Asl di riferimento.
  • Ubriaco, ha aggredito un autista di un bus Ataf a Firenze che poco prima aveva invitato a indossare la mascherina, costringendolo a fermare la corsa. Per questo un 30enne è stato denunciato dalla polizia per i reati di interruzione di pubblico servizio, rifiuto di fornire le proprie generalità e resistenza a pubblico ufficiale. Denunciato anche un 46enne che si trovava con lui. Illeso, ma sotto choc per l’accaduto, l’autista del mezzo. L’episodio è accaduto martedì sera alle 20,30 a Firenze, nella zona di piazza Dalmazia.
  • Earth Day 2021, La scritta ‘Stop Global Warming’ sarà proiettata questa sera dalle 20.30 su Palazzo Vecchio per sensibilizzare i cittadini sull’importanza della lotta ai cambiamenti climatici. In occasione della Giornata mondiale della Terra 2021, infatti, il Comune di Firenze ha aderito alla campagna StopGlobalWarming.eu  che mette insieme numerose amministrazioni locali nell’impegno per arginare i cambiamenti climatici.  Il sindaco Dario Nardella ha aderito alla campagna ‘anche in qualità di presidente di Eurocites.

L'articolo Controradio Infonews: le principali notizie dalla Toscana, 22 aprile 2021 proviene da www.controradio.it.

Nervi, l’ep “Un tipo timido” da questa settimana su Controardio

Nervi, l’ep “Un tipo timido” da questa settimana su Controardio

“Un tipo timido” il primo ep di Nervi, esordiente sui palchi del Rock Contest 2019. Il lavoro arriva dopo  la pubblicazione dei primi singoli che hanno acceso le luci sul progetto tragic pop del cantautore fiorentino.

Elia Rinaldi, già con i Finister, presentò il progetto Nervi al Rock Contest del 2019, arrivando in finale davanti ad una giuria composta da Vasco BrondiDiodatoAppinoRachele BastreghiMax Collini e Francesco MagnelliFederico Russo di Radio Deejay e tanti giornalisti e produttori musicali provenienti da tutta Italia.

“Ho cercato di cantare la mia non identità.
Ho rubato chiacchiere, suoni, gusti, non ho espresso nulla, ho assimilato qualcosa.
Mi sono perso negli anni per aver preso sempre troppo sul serio la mia incapacità di identificazione. Ho vissuto questo smarrimento come una tragedia, ma poi l’ho cantato con irrisione e autoironia. UN TIPO TIMIDO è il mio primo tentativo di cantare con leggerezza.”

L’EP è il manifesto musicale ed esistenziale di Nervi, nato in un’eleganza decadente e distorta. Atmosfere offuscate in cui s’intravedono e si danno il cambio synth elettronici, chitarre cristalline o sonorità più aggressive. È una ecletticità che coincide con le molteplici influenze che orbitano nel songwriting di Nervi, che passano dal cantautorato anni 60 (Tenco, Mina, Endrigo, Battisti) alla scena R&B contemporanea (Frank Ocean, James Blake, Joji) e suoni più crudi (Death grips, Nine Inch Nails, SOPHIE).

Un progetto già ammirato dalla critica, che ha anche premiato la sua dimensione live con il trionfo al Premio Buscaglione 2020, al Primo Maggio Next 2020 e a Musica da Bere 2020: con UN TIPO TIMIDO Nervi evade da sé stesso per celebrare una festa ipnotica e distorta.

L'articolo Nervi, l’ep “Un tipo timido” da questa settimana su Controardio proviene da www.controradio.it.

🎧 La Classifica Musicale di Controradio del 10 Aprile 2021

🎧 La Classifica Musicale di Controradio del 10 Aprile 2021

La classifica musicale di Controradio, del 10 aprile. Il nostro best of settimanale va in onda a partire dal sabato alle 20.00, in replica la domenica alle 11.30 e il lunedì sera alle 21.30. Conduce Giustina Terenzi

L’appuntamento con La Classifica, a cura della redazione musicale di Controradio che vi propone le novità discografiche delle settimana. Ogni sabato a partire dalle ore 20.00, in replica la domenica mattina e nel palinsesto serale del lunedì sera, oltre al podcast.

Classifica 10 Aprile 2021:

  1. Coma Girl / Joe Strummer & The Mescaleros (Album della settimana)

  2. West Coast Junkie / Billy F. Gibbons

  3. Comanda La Gang / 99 Posse

  4. Atlantic / The Weather Station

  5. O.N.E. / King Gizzard & The Lizard Wizard

  6. Keep Moving (Radio Edit) / Jungle

  7. Free Animal / Death from Above 1979

  8. Sixteen / J. Lord

  9. Porcelain (Reprise version feat.Jim James / Moby

  10. Bulunur Mu / Altın Gün

  11. Loan Your Loneliness (Radio Edit) / GRUFF RHYS

  12. You Hear Georgia / Blackberry Smoke

  13. The Revolution Will Not Be Televised (feat. Kenyatta Hill & Mateo Monk) / The Archives

  14. Will You Make It? / The Muckers

  15. Golden Restless Age / Kings of Leon.   Ascolta le vecchie puntate QUI
    La Classifica Musicale ogni sabato alle 20.00, in replica la domenica alle 11.30 e il lunedì sera alle 21.30, anche in podcast

L'articolo 🎧 La Classifica Musicale di Controradio del 10 Aprile 2021 proviene da www.controradio.it.

Omaggio ad Andrea Mi al Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci

Omaggio ad Andrea Mi al Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci

Martedì 13 aprile, ad un anno esatto dalla scomparsa del nostro amico e collega radiofonico Andrea Mi, in diretta dal museo  Pecci di Prato il live set “Macerie Sonore”

L’evento si terrà martedì 13 aprile alle 18.00 e sarà trasmesso dal sito Centro Pecci, dalla pagina Mixology di Mixcloud, da Radio Mi Albany.

L’appuntamento è organizzato dalla neonata Associazione Andrea Mi, in collaborazione con Centro per l’arte Contemporanea Luigi Pecci di Prato, Controradio Firenze, Fondazione Stensen, Libera Accademia delle Belle Arti di Firenze (LABA), Radio Mi Albany

l live set “Macerie Sonore” si pone l’obiettivo di costruire un’esperienza sonora che mette al centro un’elevata collaborazione tra artista e tecnologia. Strumenti compositivi tra i quali software di Machine Learning, Neural Speech Synthesis, algoritmi generativi e GPT-2 andranno a generare frammenti di suono e testo, voci sintetiche e paesaggi sonori curati attraverso la guida estetica dell’artista. Inoltre, per interfacciarsi in modo diretto con la tecnologia, Giordano Fiacchini utilizzerà sensori di prossimità per performare in modo organico sui tappeti sonori ottenuti.

In apertura, l’intervento della direttrice del Centro Pecci Cristina Perrella, che dichiara: Andrea Mi è stato per il Centro Pecci un compagno di viaggio e un sostenitore della nostra mission: avvicinare le persone attraverso le mostre e gli eventi ai grandi temi della vita e della società. La sua vitalità creativa e la capacità di unire generazioni diverse, restano per noi uno stimolo a continuare la sua ricerca di un punto di contatto tra le arti. Proprio per questo lo avevamo chiamato come guida “speciale” per la mostra Night Fever: aveva infatti un modo unico di unire cultura pop e teoria musicale. La sua curiosità sconfinata era il modo migliore per coinvolgere i visitatori rendendoli protagonisti attivi e partecipi. È stato un esploratore continuo del contemporaneo e questa sua attitudine è un’importante parte dell’eredità che ci ha lasciato e che dobbiamo sempre tenere viva”.

La diretta dell’evento sarà reperibile sul sito web istituzionale (https://centropecci.it/) del Centro Pecci e sul suo canale you tube (https://www.youtube.com/channel/UCufY2KsKnzmdLfYmHqvE1uw), sulla pagina Mixcloud (https://www.mixcloud.com/andrea_mi/) e trasmessa da Radio Mi Albany (https://radiomi.al/).

L'articolo Omaggio ad Andrea Mi al Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci proviene da www.controradio.it.