Coronavirus in Toscana, 875 nuovi casi, 4 decessi

Coronavirus in Toscana, 875 nuovi casi, 4 decessi

Firenze, in Toscana sono 1.387.423 i casi di positività al Coronavirus, 875 in più rispetto a ieri (181 confermati con tampone molecolare e 694 da test rapido antigenico). I nuovi casi sono lo 0,1% in più rispetto al totale del giorno precedente.

I guariti crescono dello 0,1% e raggiungono quota 1.297.123 (93,5% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 1.044 tamponi molecolari e 6.008 tamponi antigenici rapidi, di questi il 12,4% è risultato positivo al Coronavirus. Sono invece 1.576 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 55,5% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 79.591, +0,2% rispetto a ieri. I ricoverati sono 189 (1 in più rispetto a ieri), di cui 7 in terapia intensiva (1 in più). Oggi si registrano 4 nuovi decessi: 2 uomini e 2 donne con un’età media di 85 anni.

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale – relativi all’andamento dell’epidemia di Coronavirus in regione.

L’età media dei 875 nuovi positivi odierni è di 43 anni circa (10% ha meno di 20 anni, 19% tra 20 e 39 anni, 32% tra 40 e 59 anni, 30% tra 60 e 79 anni, 9% ha 80 anni o più).

Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri (181 confermati con tampone molecolare e 694 da test rapido antigenico). Sono 378.438 i casi complessivi ad oggi a Firenze (201 in più rispetto a ieri), 92.919 a Prato (37 in più), 109.283 a Pistoia (59 in più), 69.814 a Massa (42 in più), 148.119 a Lucca (103 in più), 161.008 a Pisa (110 in più), 125.608 a Livorno (85 in più), 125.653 ad Arezzo (94 in più), 99.565 a Siena (78 in più), 76.461 a Grosseto (66 in più). Sono 555 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni.

Sono 307 i casi riscontrati oggi nell’Asl Centro, 330 nella Nord Ovest, 238 nella Sud est.

La Toscana si trova al 10° posto in Italia come numerosità di casi (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 37.570 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 37.270 x100.000, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Lucca con 38.577 casi x100.000 abitanti, Pisa con 38.520, Livorno con 38.179, la più bassa Prato con 35.028.
Complessivamente, 79.402 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (179 in più rispetto a ieri, più 0,2%).
Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti COVID oggi sono complessivamente 189 (1 in più rispetto a ieri, più 0,5%), 7 in terapia intensiva (1 in più rispetto a ieri, più 16,7%).
Le persone complessivamente guarite sono 1.297.123 (691 in più rispetto a ieri, più 0,1%): 0 persone clinicamente guarite (stabili rispetto a ieri), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione e 1.297.123 (691 in più rispetto a ieri, più 0,1%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con tampone negativo.

Oggi si registrano 4 nuovi decessi: 2 uomini e 2 donne con un’età media di 85 anni.

Relativamente alla provincia di residenza, le persone decedute sono: 2 a Firenze, 2 a Siena.

Sono 10.709 i deceduti dall’inizio dell’epidemia di Coronavirus cosi ripartiti: 3.358 a Firenze, 876 a Prato, 965 a Pistoia, 683 a Massa Carrara, 1.007 a Lucca, 1.211 a Pisa, 811 a Livorno, 680 ad Arezzo, 564 a Siena, 400 a Grosseto, 154 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione.

Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 290,0 x100.000 residenti contro il 297,7 x100.000 della media italiana (9° regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa Carrara (359,8 x100.000), Firenze (336,3 x100.000) e Pistoia (332,5 x100.000), il più basso a Grosseto (183,6 x100.000).

Si ricorda che tutti i dati saranno visibili sul sito dell’Agenzia Regionale di Sanità a questo indirizzo: www.ars.toscana.it/covid19

L'articolo Coronavirus in Toscana, 875 nuovi casi, 4 decessi da www.controradio.it.

Coronavirus in Toscana, 875 nuovi casi, 4 decessi

Coronavirus in Toscana, 875 nuovi casi, 4 decessi

Firenze, in Toscana sono 1.387.423 i casi di positività al Coronavirus, 875 in più rispetto a ieri (181 confermati con tampone molecolare e 694 da test rapido antigenico). I nuovi casi sono lo 0,1% in più rispetto al totale del giorno precedente.

I guariti crescono dello 0,1% e raggiungono quota 1.297.123 (93,5% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 1.044 tamponi molecolari e 6.008 tamponi antigenici rapidi, di questi il 12,4% è risultato positivo al Coronavirus. Sono invece 1.576 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 55,5% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 79.591, +0,2% rispetto a ieri. I ricoverati sono 189 (1 in più rispetto a ieri), di cui 7 in terapia intensiva (1 in più). Oggi si registrano 4 nuovi decessi: 2 uomini e 2 donne con un’età media di 85 anni.

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale – relativi all’andamento dell’epidemia di Coronavirus in regione.

L’età media dei 875 nuovi positivi odierni è di 43 anni circa (10% ha meno di 20 anni, 19% tra 20 e 39 anni, 32% tra 40 e 59 anni, 30% tra 60 e 79 anni, 9% ha 80 anni o più).

Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri (181 confermati con tampone molecolare e 694 da test rapido antigenico). Sono 378.438 i casi complessivi ad oggi a Firenze (201 in più rispetto a ieri), 92.919 a Prato (37 in più), 109.283 a Pistoia (59 in più), 69.814 a Massa (42 in più), 148.119 a Lucca (103 in più), 161.008 a Pisa (110 in più), 125.608 a Livorno (85 in più), 125.653 ad Arezzo (94 in più), 99.565 a Siena (78 in più), 76.461 a Grosseto (66 in più). Sono 555 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni.

Sono 307 i casi riscontrati oggi nell’Asl Centro, 330 nella Nord Ovest, 238 nella Sud est.

La Toscana si trova al 10° posto in Italia come numerosità di casi (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 37.570 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 37.270 x100.000, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Lucca con 38.577 casi x100.000 abitanti, Pisa con 38.520, Livorno con 38.179, la più bassa Prato con 35.028.
Complessivamente, 79.402 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (179 in più rispetto a ieri, più 0,2%).
Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti COVID oggi sono complessivamente 189 (1 in più rispetto a ieri, più 0,5%), 7 in terapia intensiva (1 in più rispetto a ieri, più 16,7%).
Le persone complessivamente guarite sono 1.297.123 (691 in più rispetto a ieri, più 0,1%): 0 persone clinicamente guarite (stabili rispetto a ieri), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione e 1.297.123 (691 in più rispetto a ieri, più 0,1%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con tampone negativo.

Oggi si registrano 4 nuovi decessi: 2 uomini e 2 donne con un’età media di 85 anni.

Relativamente alla provincia di residenza, le persone decedute sono: 2 a Firenze, 2 a Siena.

Sono 10.709 i deceduti dall’inizio dell’epidemia di Coronavirus cosi ripartiti: 3.358 a Firenze, 876 a Prato, 965 a Pistoia, 683 a Massa Carrara, 1.007 a Lucca, 1.211 a Pisa, 811 a Livorno, 680 ad Arezzo, 564 a Siena, 400 a Grosseto, 154 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione.

Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 290,0 x100.000 residenti contro il 297,7 x100.000 della media italiana (9° regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa Carrara (359,8 x100.000), Firenze (336,3 x100.000) e Pistoia (332,5 x100.000), il più basso a Grosseto (183,6 x100.000).

Si ricorda che tutti i dati saranno visibili sul sito dell’Agenzia Regionale di Sanità a questo indirizzo: www.ars.toscana.it/covid19

L'articolo Coronavirus in Toscana, 875 nuovi casi, 4 decessi da www.controradio.it.

Coronavirus in Toscana, 1.322 nuovi casi, 8 decessi

Coronavirus in Toscana, 1.322 nuovi casi, 8 decessi

Firenze, in Toscana sono 1.386.548 i casi di positività al Coronavirus, 1.322 in più rispetto a ieri (156 confermati con tampone molecolare e 1.166 da test rapido antigenico). I nuovi casi sono lo 0,1% in più rispetto al totale del giorno precedente.

I guariti crescono dello 0,1% e raggiungono quota 1.296.432 (93,5% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 1.163 tamponi molecolari e 9.167 tamponi antigenici rapidi, di questi il 12,8% è risultato positivo al Coronavirus. Sono invece 2.197 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 60,2% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 79.411, +0,8% rispetto a ieri. I ricoverati sono 188 (7 in più rispetto a ieri), di cui 6 in terapia intensiva (1 in meno). Oggi si registrano 8 nuovi decessi: 6 uomini e 2 donne con un’età media di 76,5 anni.

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale – relativi all’andamento dell’epidemia di Coronavirus in regione.

L’età media dei 1.322 nuovi positivi odierni è di 42 anni circa (9% ha meno di 20 anni, 14% tra 20 e 39 anni, 35% tra 40 e 59 anni, 32% tra 60 e 79 anni, 10% ha 80 anni o più).

Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri (156 confermati con tampone molecolare e 1.166 da test rapido antigenico). Sono 378.237 i casi complessivi ad oggi a Firenze (295 in più rispetto a ieri), 92.882 a Prato (65 in più), 109.224 a Pistoia (92 in più), 69.772 a Massa (68 in più), 148.016 a Lucca (114 in più), 160.898 a Pisa (168 in più), 125.523 a Livorno (126 in più), 125.559 ad Arezzo (165 in più), 99.487 a Siena (128 in più), 76.395 a Grosseto (101 in più). Sono 555 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni.

Sono 479 i casi riscontrati oggi nell’Asl Centro, 449 nella Nord Ovest, 394 nella Sud est.

La Toscana si trova al 10° posto in Italia come numerosità di casi (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 37.547 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 37.231 x100.000, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Lucca con 38.550 casi x100.000 abitanti, Pisa con 38.494, Livorno con 38.153, la più bassa Prato con 35.014.
Complessivamente, 79.223 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (609 in più rispetto a ieri, più 0,8%).
Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti COVID oggi sono complessivamente 188 (7 in più rispetto a ieri, più 3,9%), 6 in terapia intensiva (1 in meno rispetto a ieri, meno 14,3%).
Le persone complessivamente guarite sono 1.296.432 (698 in più rispetto a ieri, più 0,1%): 0 persone clinicamente guarite (stabili rispetto a ieri), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione e 1.296.432 (698 in più rispetto a ieri, più 0,1%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con tampone negativo.

Relativamente alla provincia di residenza, le 8 persone decedute sono: 5 a Firenze, 1 a Prato, 2 a Pistoia.

Sono 10.705 i deceduti dall’inizio dell’epidemia di Coronavirus cosi ripartiti: 3.356 a Firenze, 876 a Prato, 965 a Pistoia, 683 a Massa Carrara, 1.007 a Lucca, 1.211 a Pisa, 811 a Livorno, 680 ad Arezzo, 562 a Siena, 400 a Grosseto, 154 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione.

Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 289,9 x100.000 residenti contro il 297,5 x100.000 della media italiana (9° regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa Carrara (359,8 x100.000), Firenze (336,1 x100.000) e Pistoia (332,5 x100.000), il più basso a Grosseto (183,6 x100.000).

Si ricorda che tutti i dati saranno visibili sul sito dell’Agenzia Regionale di Sanità a questo indirizzo: www.ars.toscana.it/covid19

L'articolo Coronavirus in Toscana, 1.322 nuovi casi, 8 decessi da www.controradio.it.

Coronavirus in Toscana, 1.322 nuovi casi, 8 decessi

Coronavirus in Toscana, 1.322 nuovi casi, 8 decessi

Firenze, in Toscana sono 1.386.548 i casi di positività al Coronavirus, 1.322 in più rispetto a ieri (156 confermati con tampone molecolare e 1.166 da test rapido antigenico). I nuovi casi sono lo 0,1% in più rispetto al totale del giorno precedente.

I guariti crescono dello 0,1% e raggiungono quota 1.296.432 (93,5% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 1.163 tamponi molecolari e 9.167 tamponi antigenici rapidi, di questi il 12,8% è risultato positivo al Coronavirus. Sono invece 2.197 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 60,2% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 79.411, +0,8% rispetto a ieri. I ricoverati sono 188 (7 in più rispetto a ieri), di cui 6 in terapia intensiva (1 in meno). Oggi si registrano 8 nuovi decessi: 6 uomini e 2 donne con un’età media di 76,5 anni.

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale – relativi all’andamento dell’epidemia di Coronavirus in regione.

L’età media dei 1.322 nuovi positivi odierni è di 42 anni circa (9% ha meno di 20 anni, 14% tra 20 e 39 anni, 35% tra 40 e 59 anni, 32% tra 60 e 79 anni, 10% ha 80 anni o più).

Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri (156 confermati con tampone molecolare e 1.166 da test rapido antigenico). Sono 378.237 i casi complessivi ad oggi a Firenze (295 in più rispetto a ieri), 92.882 a Prato (65 in più), 109.224 a Pistoia (92 in più), 69.772 a Massa (68 in più), 148.016 a Lucca (114 in più), 160.898 a Pisa (168 in più), 125.523 a Livorno (126 in più), 125.559 ad Arezzo (165 in più), 99.487 a Siena (128 in più), 76.395 a Grosseto (101 in più). Sono 555 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni.

Sono 479 i casi riscontrati oggi nell’Asl Centro, 449 nella Nord Ovest, 394 nella Sud est.

La Toscana si trova al 10° posto in Italia come numerosità di casi (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 37.547 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 37.231 x100.000, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Lucca con 38.550 casi x100.000 abitanti, Pisa con 38.494, Livorno con 38.153, la più bassa Prato con 35.014.
Complessivamente, 79.223 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (609 in più rispetto a ieri, più 0,8%).
Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti COVID oggi sono complessivamente 188 (7 in più rispetto a ieri, più 3,9%), 6 in terapia intensiva (1 in meno rispetto a ieri, meno 14,3%).
Le persone complessivamente guarite sono 1.296.432 (698 in più rispetto a ieri, più 0,1%): 0 persone clinicamente guarite (stabili rispetto a ieri), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione e 1.296.432 (698 in più rispetto a ieri, più 0,1%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con tampone negativo.

Relativamente alla provincia di residenza, le 8 persone decedute sono: 5 a Firenze, 1 a Prato, 2 a Pistoia.

Sono 10.705 i deceduti dall’inizio dell’epidemia di Coronavirus cosi ripartiti: 3.356 a Firenze, 876 a Prato, 965 a Pistoia, 683 a Massa Carrara, 1.007 a Lucca, 1.211 a Pisa, 811 a Livorno, 680 ad Arezzo, 562 a Siena, 400 a Grosseto, 154 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione.

Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 289,9 x100.000 residenti contro il 297,5 x100.000 della media italiana (9° regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa Carrara (359,8 x100.000), Firenze (336,1 x100.000) e Pistoia (332,5 x100.000), il più basso a Grosseto (183,6 x100.000).

Si ricorda che tutti i dati saranno visibili sul sito dell’Agenzia Regionale di Sanità a questo indirizzo: www.ars.toscana.it/covid19

L'articolo Coronavirus in Toscana, 1.322 nuovi casi, 8 decessi da www.controradio.it.

Covid può determinare importanti alterazioni della funzione neuronale cerebrale

Covid può determinare importanti alterazioni della funzione neuronale cerebrale

Prato, sui riflessi del Covid rispetto ad eventuali danni neurologici è stato pubblicato uno studio condotto da un team di medici della Medicina nucleare e della Neurologia dell’ospedale Santo Stefano di Prato, secondo cui “la funzione neuronale migliora progressivamente dalla fase acuta fino a quella cronica a 7-9 mesi dall’ infezione”.

Riportato dall’ ‘European Journal of Nuclear Medicine and Molecular Imaging’, lo studio su pazienti con sintomi neurologici da Covid durante il periodo pandemico evidenzia per la prima volta che il Covid può determinare importanti alterazioni della funzione neuronale cerebrale, in particolare nelle regioni frontali durante la fase acuta della malattia e tali alterazioni si riducono nel tempo fino quasi a scomparire a partire dal terzo mese dall’ infezione.

Oltre all’interessamento di altri apparati come quello respiratorio, riferisca la Asl Toscana Centro con una nota, “sono sempre più numerose le evidenze che il Covid possa penetrare nel sistema nervoso centrale determinando riduzioni della funzione neuronale alla base della sintomatologia neurologica osservata in questi pazienti”.

Per il team dell’ospedale di Prato, “tali sintomi possono essere severi durante la fase acuta di malattia e persistere in forma più lieve – affaticamento, ‘nebbia nel cervello’, disturbi di memoria e del sonno, ansia, depressione – anche dopo mesi dalla fase acuta (nei pazienti long-Covid)”.

“L’obiettivo della ricerca – spiega Stelvio Sestini, direttore della struttura complessa di Medicina Nucleare del Santo Stefano – è stato di capire quali sono le zone del cervello che il virus colpisce in modo preferenziale nei pazienti con infezione da SarS-CoV2 con sintomi neurologici di nuova insorgenza e come evolve nel tempo il danno neuronale dalla fase acuta alla fase cronica (circa 9 mesi), cosa mai dimostrata fino ad oggi”.

I ricercatori hanno utilizzato la tecnica di imaging bio-molecolare Tomografia ad Emissione di Positroni (Pet) in grado di fornire una fotografia tridimensionale della funzione dei neuroni cerebrali per distinguere le zone del cervello che funzionano bene da quelle che non funzionano. Inoltre, viene ancora spiegato dalla Asl Toscana Centro, “i risultati dello studio hanno dimostrato come la fase acuta dei pazienti con neuro-Covid-19 è caratterizzata da una importante e diffusa riduzione della funzione neuronale associata a gravi sintomi neurologici e che tale fase è seguita da un progressivo recupero della funzionalità cerebrale associato a miglioramento dei sintomi (in particolare della memoria e delle funzioni esecutive) a partire dal terzo mese dall’inizio dell’infezione”.

L'articolo Covid può determinare importanti alterazioni della funzione neuronale cerebrale da www.controradio.it.