Scuole Sicure, al via test antigenici gratuiti per il personale scolastico

Scuole Sicure, al via test antigenici gratuiti per il personale scolastico

Da oggi, 4 febbraio, i dirigenti scolastici possono procedere alla generazione dei codici di prenotazione che consentiranno al personale di prenotare, gratuitamente, il proprio test antigenico semi-rapido con tampone naso faringeo.

Il programma regionale Scuole Sicure si arricchisce di uno nuovo strumento informatico per favorire lo screening del personale scolastico (docente e non docente) di ogni ordine e grado e quello dei servizi educativi, degli istituti statali e paritari della Toscana: da oggi, 4 febbraio, i dirigenti scolastici possono procedere alla generazione dei codici di prenotazione che consentiranno al personale di prenotare, gratuitamente, il proprio test antigenico semi-rapido con tampone naso faringeo, collegandosi da lunedì 8 febbraio al sito internet regionale https://prenotatampone.sanita.toscana.it. Il progetto è promosso dall’assessorato alla sanità, guidato da Simone Bezzini.

Il nuovo portale online appositamente progettato e realizzato dal settore Sanità digitale della Regione Toscana, raggiungibile all’indirizzo https://scuolesicure.sanita.toscana.it. Dedicato al mondo della scuola, è stato illustrato questa mattina nel corso di una video conferenza, cui hanno partecipato oltre cinquecento dirigenti scolastici, con i quali sono stati condivisi le finalità dell’iniziativa e le modalità operative di questa specifica linea di azione.

“Continuiamo a investire sulla campagna di screening, perché vogliamo che le scuole rimangano sempre aperte in sicurezza. Le misure che sono state adottate vanno in questa direzione – commenta il presidente della Toscana, Eugenio Giani -. Dal mondo della scuola arrivano segnali incoraggianti. Dirigenti e personale scolastico stanno facendo un lavoro straordinario, immenso, e sempre con grande spirito di collaborazione, per garantire la continuità della didattica ai nostri studenti. Anche le nostre ragazze e ragazzi stanno facendo la loro parte con senso di responsabilità. Continuiamo a essere in zona gialla, nonostante le scuole aperte. Non vanifichiamo questo importante risultato. Manteniamo la massima cautela e prudenza”.

“Scuole Sicure è un progetto ambizioso e innovativo, che mira ad aumentare il più possibile la nostra capacità di screening e a intercettare l’eventuale presenza del virus prima che possa diffondersi – spiega l’assessore alla sanità, Simone Bezzini – Per il personale scolastico si prevedono 1.000 tamponi al giorno, per un totale settimanale di 7mila unità. Se si sommano a quelli destinati agli studenti, si stima che il numero di tamponi totali, dedicati alla scuola, saranno ogni settimana 18.625. Ringrazio tutti coloro impegnati in questo importante lavoro quotidiano, che vede in prima linea più soggetti, a partire dai professionisti delle Asl, dal personale scolastico, dai nostri studenti e dalle loro famiglie. Uno sforzo che coinvolge l’intero sistema sanitario e il mondo della scuola, portato avanti grazie a una rete di enti e istituzioni, che è venuta a crearsi e che si rafforza ogni giorno con uno straordinario impegno comune”.

“Gli strumenti che abbiamo messo in campo, e tutte le azioni che ne conseguono, sono finalizzati a consentire la didattica in presenza in sicurezza, sia per le studentesse e gli studenti che per il personale scolastico, docente e non, ed educativo – sottolinea l’assessora all’istruzione, Alessandra Nardini -. A oggi abbiamo un ottimo riscontro in quanto a disponibilità, collaborazione e voglia di andare avanti tutti quanti insieme. E’ in corso un grande lavoro di squadra per tutelare la salute, individuale e collettiva, e nello stesso tempo garantire il diritto all’istruzione”.

“Questo progetto – aggiunge il direttore generale dell’Ufficio scolastico regionale della Toscana, Ernesto Pellecchia – ha una funzione fondamentale per mantenere la scuola superiore in presenza, elemento essenziale per ridare centralità ai bisogni educativi e formativi dei giovani. L’adesione delle scuole e dei docenti al progetto è, quindi, non solo auspicabile, ma essenziale”.

Il progetto

Il sistema di monitoraggio “Scuole Sicure”, è promosso dall’assessorato alla sanità, guidato da Simone Bezzini, ed è oggetto di confronto costante con l’Ufficio Scolastico Regionale e gli altri soggetti che fanno riferimento al “Cantiere scuola”, coordinato dall’assessora Alessandra Nardini. Sono a fianco di Regione Toscana anche Upi e Anci, oltre alle Asl e ad Ars (Agenzia regionale di sanità). Oltre allo screening riservato al personale scolastico, per il quale è stato attivato oggi il portale, il progetto prevede indagini epidemiologiche a campione sugli studenti di tutte le scuole secondarie di secondo grado, pubbliche e paritarie, relativamente al sistema di monitoraggio delle infezioni da Sars-CoV-2.

Alcuni dati

Per il personale scolastico, docente e non docente, e per i servizi educativi della Toscana, si prevedono 1.000 tamponi al giorno, per un totale settimanale pari a 7 mila unità.

A regime, il progetto coinvolgerà tutte le scuole superiori della Toscana: 465 istituti, di cui 410 pubbliche e 55 paritarie.

Ogni settimana saranno effettuati 5 tamponi per 5 classi (dalla prima alla quinta), ossia 25 tamponi settimanali per scuola.

Se si moltiplica il numero complessivo delle scuole (465) per il numero dei tamponi settimanali in ogni istituto (25), ogni settimana saranno effettuati 11.625 tamponi.

Si stima che il numero di tamponi totali, dedicati allo screening del settore scuola, saranno ogni settimana ben 18.625 (di cui 11.625 relativi a studenti e 7 mila al personale scolastico, docente e non docente, e per i servizi educativi).

L'articolo Scuole Sicure, al via test antigenici gratuiti per il personale scolastico proviene da www.controradio.it.

Coronavirus in Toscana: 760 nuovi casi, età media 44 anni e 22 decessi

Coronavirus in Toscana: 760 nuovi casi, età media 44 anni e 22 decessi

I ricoveri sono 754 (18 in meno rispetto a ieri), di cui 112 in terapia intensiva (3 in più). Il bollettino odierno del Coronavirus in Toscana

Ssono 136.539 i casi di positività al Coronavirus in Toscana, 760 nuovi casi (740 confermati con tampone molecolare e 20 da test rapido antigenico). I nuovi casi sono lo 0,6% in più rispetto al totale del giorno precedente. Le guarigioni crescono dello 0,3% e raggiungono quota 122.580 (89,8% dei casi totali).

Sono stati eseguiti 10.510 tamponi molecolari e 6.141 tamponi antigenici rapidi, di questi il 4,6% è risultato positivo. Sono invece 7.889 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 9,6% è risultato positivo.

Gli attualmente positivi sono 9.690, +3,7% rispetto a ieri. I ricoveri sono 754 (18 in meno rispetto a ieri), di cui 112 in terapia intensiva (3 in più).  Oggi si registrano 22 nuovi decessi: 9 uomini e 13 donne con un’età media di 85,3 anni.

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale – relativi all’andamento dell’epidemia di Coronavirus in Toscana.

L’età media dei 760 nuovi casi odierni è di 44 anni circa (il 17% ha meno di 20 anni, il 26% tra 20 e 39 anni, il 31% tra 40 e 59 anni, il 17% tra 60 e 79 anni, il 9% ha 80 anni o più).

Di seguito i casi di positività sul territorio, con la variazione rispetto a ieri (740 confermati con tampone molecolare e 20 da test rapido antigenico): sono 37.944 i casi complessivi ad oggi a Firenze (221 in più rispetto a ieri), 11.554 a Prato (59 in più), 11.650 a Pistoia (112 in più), 8.629 a Massa-Carrara (46 in più), 13.978 a Lucca (76 in più), 18.303 a Pisa (54 in più), 10.590 a Livorno (61 in più), 12.339 ad Arezzo (56 in più), 6.395 a Siena (57 in più), 4.602 a Grosseto (18 in più).

Sono 405 i casi riscontrati oggi nell’Asl Centro, 224 nella Nord Ovest, 131 nella Sud est.

Sono 555 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni.

La Toscana si trova al 13° posto in Italia come numerosità di casi (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 3.668 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 4.289 per 100.000, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Prato con 4.476 casi per 100.000 abitanti, Massa-Carrara con 4.449, Pisa con 4.334, la più bassa Grosseto con 2.084.
Complessivamente, 8.936 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (363 in più rispetto a ieri, più 4,2%).
Sono 20.496 (164 in più rispetto a ieri, più 0,8%) le persone, anch’esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate (Asl Centro 6.688, Nord Ovest 8.218, Sud Est 5.590).
Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 754 (18 in meno rispetto a ieri, meno 2,3%), 112 in terapia intensiva (3 in più rispetto a ieri, più 2,8%).
Le persone complessivamente guarite sono 122.580 (393 in più rispetto a ieri, più 0,3%): 290 persone clinicamente guarite (3 in più rispetto a ieri, più 1%), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione e 122.290 (390 in più rispetto a ieri, più 0,3%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con tampone negativo.

Dei 22 nuovi decessi, 9 sono uomini e 13 donne, con un’età media di 85,3 anni.

Relativamente alla provincia di residenza, le persone decedute sono: 10 a Firenze, 1 a Prato, 2 a Pistoia, 2 a Massa Carrara, 2 a Lucca, 3 a Arezzo, 1 a Siena, 1 fuori Toscana.

Sono 4.269 i deceduti dall’inizio dell’epidemia cosi ripartiti: 1.439 a Firenze, 290 a Prato, 310 a Pistoia, 434 a Massa Carrara, 407 a Lucca, 492 a Pisa, 299 a Livorno, 262 ad Arezzo, 167 a Siena, 109 a Grosseto, 60 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione.

Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 114,7 per 100.000 residenti contro il 149,1 della media italiana (11° regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa-Carrara (223,8  per 100.000), Firenze (143,3 per 100.000) e Pisa (116,5 per 100.000), il più basso a Grosseto (49,4 per 100.000).

La campagna vaccinale Si è avviata dal 27 dicembre 2020 la campagna vaccinale anti-Covid. Alle 12 di oggi sono state effettuate complessivamente 134.698 vaccinazioni, 4.241 in più rispetto a ieri (+3,3%), tenendo presente che le aziende del Sistema sanitario regionale proseguono per l’intera giornata.

La Toscana è la ottava regione per percentuale di dosi somministrate su quelle consegnate (il 97,6% delle 137.940 consegnate), per un tasso di vaccinazioni effettuate di 3.618 per 100mila abitanti (media italiana: 3.708 per 100mila).

L'articolo Coronavirus in Toscana: 760 nuovi casi, età media 44 anni e 22 decessi proviene da www.controradio.it.

Coronavirus in Toscana: 551 nuovi casi, età media 45 anni. 21 decessi

Coronavirus in Toscana: 551 nuovi casi, età media 45 anni. 21 decessi

Firenze, sono 551 i positivi in più rispetto a ieri (532 confermati con tampone molecolare e 19 da test rapido antigenico). Dall’inizio dell’epidemia di Coronavirus in Toscana sono 135.779 i casi di positività al Coronavirus. I nuovi casi sono lo 0,4% in più rispetto al totale del giorno precedente. L’età media dei 551 nuovi positivi odierni è di 45 anni circa (il 16% ha meno di 20 anni, il 25% tra 20 e 39 anni, il 30% tra 40 e 59 anni, il 20% tra 60 e 79 anni, il 9% ha 80 anni o più).

I guariti crescono dello 0,3% e raggiungono quota 122.187 (90% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 10.508 tamponi molecolari e 7.078 tamponi antigenici rapidi, di questi il 3,1% è risultato positivo. Sono invece 8.574 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 6,4% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 9.345, +1,6% rispetto a ieri. Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti di Coronavirus in Toscana, oggi sono complessivamente 772 (6 in meno rispetto a ieri, meno 0,8%), 109 in terapia intensiva (stabili rispetto a ieri).

Oggi si registrano 21 nuovi decessi: 10 uomini e 11 donne con un’età media di 80,9 anni. Relativamente alla provincia di residenza, le persone decedute sono: 8 a Firenze, 2 a Prato, 3 a Pistoia, 1 a Massa Carrara, 2 a Lucca, 4 a Arezzo, 1 a Grosseto. Alcuni dei decessi comunicati agli uffici della Regione nelle ultime 24 ore si riferiscono a morti avvenute nei giorni precedenti. Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale – relativi all’andamento dell’epidemia Coronavirus in.

Si è avviata dal 27 dicembre 2020 la campagna vaccinale anti-Covid. Alle 12.00 di oggi sono state effettuate complessivamente 130.457 vaccinazioni, 3.655 in più rispetto a ieri (+2,9%), tenendo presente che le Aziende del Sistema Sanitario Regionale proseguono per l’intera giornata. La Toscana è la settima regione per % di dosi somministrate su quelle consegnate (il 94,6% delle 137.940 consegnate), per un tasso di vaccinazioni effettuate di 3.504 per 100mila abitanti (media italiana: 3.544 per 100mila).

Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri (532 confermati con tampone molecolare e 19 da test rapido antigenico). Sono 37.723 i casi complessivi ad oggi a Firenze (145 in più rispetto a ieri), 11.495 a Prato (41 in più), 11.538 a Pistoia (48 in più), 8.583 a Massa (29 in più), 13.902 a Lucca (35 in più), 18.249 a Pisa (56 in più), 10.529 a Livorno (63 in più), 12.283 ad Arezzo (61 in più), 6.338 a Siena (60 in più), 4.584 a Grosseto (13 in più). Sono 555 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni. Sono 243 i casi riscontrati oggi nell’Asl Centro, 174 nella Nord Ovest, 134 nella Sud est.

La Toscana si trova al 13° posto in Italia come numerosità di casi (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 3.647 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 4.267 x100.000, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Prato con 4.453 casi x100.000 abitanti, Massa Carrara con 4.426, Pisa con 4.321, la più bassa Grosseto con 2.076.

Complessivamente, 8.573 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi (149 in più rispetto a ieri, più 1,8%). Sono 20.332 (610 in meno rispetto a ieri, meno 2,9%) le persone, anche loro isolate, in sorveglianza attiva, perché hanno avuto contatti con persone contagiate (Asl Centro 6.648, Nord Ovest 8.091, Sud Est 5.593).

Le persone complessivamente guarite sono 122.187 (387 in più rispetto a ieri, più 0,3%): 287 persone clinicamente guarite (21 in più rispetto a ieri, più 7,9%), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione e 121.900 (366 in più rispetto a ieri, più 0,3%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con tampone negativo.

Sono 4.247 i deceduti dall’inizio dell’epidemia cosi ripartiti: 1.429 a Firenze, 289 a Prato, 308 a Pistoia, 432 a Massa Carrara, 405 a Lucca, 492 a Pisa, 299 a Livorno, 259 ad Arezzo, 166 a Siena, 109 a Grosseto, 59 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione.

Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 114,1 x100.000 residenti contro il 148,3 x100.000 della media italiana (11° regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa Carrara (222,8 x100.000), Firenze (142,3 x100.000) e Pisa (116,5 x100.000), il più basso a Grosseto (49,4 x100.000).

L'articolo Coronavirus in Toscana: 551 nuovi casi, età media 45 anni. 21 decessi proviene da www.controradio.it.

Coronavirus in Toscana: 399 nuovi casi, età media 45 anni. 9 decessi

Coronavirus in Toscana: 399 nuovi casi, età media 45 anni. 9 decessi

Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 778 (21 in più rispetto a ieri, più 2,8%), 109 in terapia intensiva (8 in più rispetto a ieri, più 7,9%). Il bollettino odierno del Coronavirus in Toscana

Sono 399 nuovi casi  in più rispetto a ieri (396 confermati con tampone molecolare e 3 da test rapido antigenico). Dall’inizio dell’epidemia in Toscana sono 135.228 i casi di positività al Coronavirus. I nuovi casi sono lo 0,3% in più rispetto al totale del giorno precedente. L’età media dei 399 nuovi positivi odierni è di 45 anni circa (il 16% ha meno di 20 anni, il 26% tra 20 e 39 anni, il 31% tra 40 e 59 anni, il 19% tra 60 e 79 anni, l’8% ha 80 anni o più).

Le guarigioni crescono dello 0,4% e raggiungono quota 121.800 (90,1% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 7.773 tamponi molecolari e 7.147 tamponi antigenici rapidi, di questi il 2,7% è risultato positivo. Sono invece 5.971 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 6,7% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 9.202, -0,9% rispetto a ieri. Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 778 (21 in più rispetto a ieri, più 2,8%), 109 in terapia intensiva (8 in più rispetto a ieri, più 7,9%).

Oggi si registrano 9 nuovi decessi: 6 uomini e 3 donne con un’età media di 86,7 anni. Relativamente alla provincia di residenza, le persone decedute sono: 3 a Firenze, 1 a Pisa, 2 a Arezzo, 2 a Siena, 1 a Grosseto.

Alcuni dei decessi comunicati agli uffici della Regione nelle ultime 24 ore si riferiscono a morti avvenute nei giorni precedenti.

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

Si è avviata dal 27 dicembre 2020 la campagna vaccinale anti-Covid. Alle 12.00 di oggi sono state effettuate complessivamente 126.802 vaccinazioni, 5.474 in più rispetto a ieri (+4,5%), tenendo presente che le Aziende del Sistema Sanitario Regionale proseguono per l’intera giornata. La Toscana è la 5° regione per % di dosi somministrate su quelle consegnate (il 94,7% delle 133.840 consegnate), per un tasso di vaccinazioni effettuate di 3.406 per 100mila abitanti (media italiana: 3.369 per 100mila).

Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri (396 confermati con tampone molecolare e 3 da test rapido antigenico). Sono 37.578 i casi complessivi ad oggi a Firenze (118 in più rispetto a ieri), 11.454 a Prato (34 in più), 11.490 a Pistoia (19 in più), 8.554 a Massa (21 in più), 13.867 a Lucca (34 in più), 18.193 a Pisa (49 in più), 10.466 a Livorno (47 in più), 12.222 ad Arezzo (37 in più), 6.278 a Siena (23 in più), 4.571 a Grosseto (17 in più). Sono 555 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni. Sono 179 i casi riscontrati oggi nell’Asl Centro, 143 nella Nord Ovest, 77 nella Sud est.

La Toscana si trova al 13° posto in Italia come numerosità di casi (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 3.632 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 4.251 x100.000, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Prato con 4.437 casi x100.000 abitanti, Massa Carrara con 4.411, Pisa con 4.308, la più bassa Grosseto con 2.070.

Complessivamente, 8.424 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi, che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi (101 in meno rispetto a ieri, meno 1,2%). Sono 20.942 (807 in più rispetto a ieri, più 4%) le persone, anche loro isolate, in sorveglianza attiva, perché hanno avuto contatti con persone contagiate (Asl Centro 6.983, Nord Ovest 8.185, Sud Est 5.774).

Le persone complessivamente guarite sono 121.800 (470 in più rispetto a ieri, più 0,4%): 266 persone clinicamente guarite (20 in meno rispetto a ieri, meno 7%), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione e 121.534 (490 in più rispetto a ieri, più 0,4%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con tampone negativo.

Sono 4.226 i deceduti dall’inizio dell’epidemia cosi ripartiti: 1.421 a Firenze, 287 a Prato, 305 a Pistoia, 431 a Massa Carrara, 403 a Lucca, 492 a Pisa, 299 a Livorno, 255 ad Arezzo, 166 a Siena, 108 a Grosseto, 59 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione.

Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 113,5 x100.000 residenti contro il 147,5 x100.000 della media italiana (11° regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa Carrara (222,2 x100.000), Firenze (141,5 x100.000) e Pisa (116,5 x100.000), il più basso a Grosseto (48,9 x100.000).

 

L'articolo Coronavirus in Toscana: 399 nuovi casi, età media 45 anni. 9 decessi proviene da www.controradio.it.