Tre cadaveri scoperti in abitazione a Figline Valdarno, anziana e due figli

Tre cadaveri scoperti in abitazione a Figline Valdarno, anziana e due figli

Si tratta di tre cadaveri in avanzato stato decomposizione scoperti dai Vigili del Fuoco. Si tratta di un’anziana e due figli di 77, 51 e 46 anni. Porta trovata chiusa dall’interno

Sono di una donna di 77 anni e dei suoi due figli di 51 e di 46 anni i cadaveri rinvenuti stamani in un’abitazione a Figline Valdarno.

Lo rendono noto i carabinieri specificando che le cause del decesso sono in corso di accertamento. La scoperta è stata fatta stamani intorno alle 11.45 da agenti della polizia municipale insiem ai vigili del fuoco, entrati in un appartamento al primo piano di vicolo Guinelli 1 a Figline in seguito a una segnalazione dei vicini: non vedevano madre e figli da diverso tempo.

La porta dell’abitazione, viene sottolineato, era chiusa dall’interno. Le indagini sono condotte dai carabinieri del nucleo investigativo e della compagnia di Figline Valdarno. Sul posto per i rilievi personale della sezione investigazioni scientifiche del comando provinciale di Firenze.

Sul posto intervenuti i carabinieri. Secondo quanto emerso le salme sarebbero in avanzato stato di decomposizione. Non chiare al momento le cause della morte.

La scoperta è stata fatta dai vigili del fuoco il cui intervento era stato richiesto per aprire la porta dell’abitazione.

L'articolo Tre cadaveri scoperti in abitazione a Figline Valdarno, anziana e due figli proviene da www.controradio.it.

Campionessa canottaggio Paola Piazzolla licenziata da Vvf, proteste Fp-Cgil

Campionessa canottaggio Paola Piazzolla licenziata da Vvf, proteste Fp-Cgil

Vince un concorso per atleta dei Vvf nonostante sul concorso penda un ricorso della terza arrivata. Dopo 4 anni una sentenza dice che non era lei la vincitrice

Assunta al concorso del 2016 per atleti dei Vigili del Fuoco, e ora licenziata dopo che la terza arrivata al concorso ha vinto il ricorso in sede amministrativa: è quanto accaduto a Paola Piazzolla, medaglia d’oro nel 4 di coppia pesi leggeri ai Campionati mondiali di canottaggio del 2017, più volte campionessa del mondo under 23 e ora in corsa per le prossime Olimpiadi del 2021 a Tokio.

Una storia che si è conclusa con il licenziamento, dopo la sentenza del Consiglio di Stato che non accoglie l’istanza di sospensiva del provvedimento inoltrato all’atleta nel mese di settembre.

In questi quattro anni l’atleta Paola Piazzolla ha collezionato tre medaglie d’oro Mondiali ed una di Bronzo rimanendo in corsa per una eventuale partecipazione alle Olimpiadi di Tokio che si terranno, causa rinvio per Covid, nel 2021. Quattro anni durante i quali sull’assunzione di Paola Piazzolla era pendente un ricorso della terza classificata. Quel ricorso, dopo 4 anni, è arrivato a sentenza che ha stabilito che sono valide le ragioni della ricorrente, da qui il licenziamento della Piazzola.

Secondo la Fp-Cgil, tuttavia, “l’Amministrazione” del Corpo dei vigili del fuoco “unica responsabile di quanto accaduto, non ha difeso a dovere la propria atleta, ha pensato a difendere solo se stessa”

“Sempre l’Amministrazione – afferma il sindacato in una nota – si è intestata le sue vittorie pur sapendo che su quel concorso era pendente un ricorso della terza classificata”, ricorso poi vinto da quest’ultima: si tratta dunque di “un errore dell’Amministrazione, incapace di gestire concorsi sulla base di leggi che essa stessa promuove, che paga il soggetto più debole che aveva solo il compito di pensare al raggiungimento degli obbiettivi sportivi al più alto livello possibile. Un danno per l’atleta che nel frattempo non ha potuto fare altri concorsi e che da ultimo ha dovuto anche pensare a difendersi in via giudiziale dal licenziamento”.

L'articolo Campionessa canottaggio Paola Piazzolla licenziata da Vvf, proteste Fp-Cgil proviene da www.controradio.it.