Festa dell’Albero a Firenze, ipotesi appuntamento mensile

Festa dell’Albero a Firenze, ipotesi appuntamento mensile

Firenze, oltre 250 ragazzi e ragazze delle scuole superiori stanno partecipando a Palazzo Vecchio all’evento ‘Città futura: idee per la Firenze del domani’, organizzato in concomitanza con la Festa dell’Albero.

Tra i presenti il sindaco Dario Nardella, gli assessori Cecilia Del Re, Sara Funaro, Andrea Giorgio, Cosimo Guccione, il professore Stefano Mancuso. “Contiamo di replicare queste iniziative, mensilmente, in modo da coinvolgere ogni volta un gruppo da 250 ragazzi – ha proposto Mancuso -. L’idea è di alfabetizzare le giovani generazioni riguardo al problema dell’ambiente, del riscaldamento globale, il problema più importante che l’umanità abbia avuto nel corso della sua storia. Il secondo punto è ancor più pratico, ovvero sentire i ragazzi che verranno divisi in gruppi di lavoro”.

Nardella ha approvato “l’idea che diventi un appuntamento mensile, i giovani sono i nostri principali alleati per la battaglia contro il cambiamento climatico. Ci siamo dati un nuovo obiettivo oltre a quello di incrementare le alberature, passare in cinque anni da 24 a 30 metri quadrati di verde pubblico fruibile per abitante”. Durante la mattinata di oggi 21 novembre, al Parco di San Donato, in zona Novoli, saranno piantati alberi insieme ai bambini e alle bambine, alla presenza anche del presidente di Publiacqua Lorenzo Perra e dell’assessore regionale all’ambiente Monia Monni.

A Palazzo Vecchio la Festa è anche l’occasione per la presentazione della squadra di artisti Italian music team, la prima squadra polisportiva a dedicarsi interamente alla salvaguardia dell’ambiente, che fa sua l’Agenda 2030 delle Nazioni Unite. L’evento è un’occasione che sarà propedeutico alla firma, in tarda mattinata, della Carta di Gaia, documento nel quale verrà stabilito “che non sarà più la Terra ad essere il nostro patrimonio ma noi il suo”, riportando “le lancette della storia indietro di un milione di anni, quando la Terra era una dea da rispettare e da temere e non una cornucopia dalla quale servirsi a piene mani”.

L'articolo Festa dell’Albero a Firenze, ipotesi appuntamento mensile da www.controradio.it.

‘Una vasca per Aisla Firenze’, la maratona di nuoto per beneficenza di 24 ore. Raccolti oltre 6 mila euro

‘Una vasca per Aisla Firenze’, la maratona di nuoto per beneficenza di 24 ore. Raccolti oltre 6 mila euro

Firenze, sabato 19 e domenica 20 novembre si è svolta nella piscina San Marcellino dell’U.S. Affrico nel capoluogo fiorentino l’appuntamento con ‘Una vasca per Aisla Firenze’, la maratona di nuoto per beneficenza di 24 ore volta a raccogliere fondi a sostegno delle famiglie con malati di SLA.

L’evento, giunto alla sua VIII edizione, è stato un successo. Infatti, i primi dati riportano la presenza a ‘Una vasca per Aisla Firenze’, di più 300 partecipanti che hanno nuotato nella piscina di San Marcellino e di oltre 6.000 euro raccolti per dare servizi gratuiti alle persone affette SLA. L’impianto è stato concesso gratuitamente dall’U.S. Affrico e numerosi sono stati i soggetti privati, sia associazioni sia imprese commerciali, che hanno dato impulso all’iniziativa.

I volontari di Aisla Firenze si sono alternati in area vasca per tutte le 24 ore della manifestazione di beneficenza. Tra le tante persone che hanno preso parte all’evento anche il campione paraolimpico Simone Ciulli e l’assessore allo sport del Comune di Firenze Cosimo Guccione. Presenti inoltre, con una colorita partecipazione, alcuni membri de La Compagnia di Babbo Natale che Aisla “ringrazia per la generosità della loro donazione”, così come i volontari della Misericordia di Campo di Marte e le istituzioni per il patrocinio.

L'articolo ‘Una vasca per Aisla Firenze’, la maratona di nuoto per beneficenza di 24 ore. Raccolti oltre 6 mila euro da www.controradio.it.

Firenze, una passeggiata a sostegno delle donne che hanno subito violenza

Firenze, una passeggiata a sostegno delle donne che hanno subito violenza

Firenze, una passeggiata per sostenere le donne che abbraccerà tutta la città partendo dai cinque quartieri e raggiungendo l’Arengario di Palazzo Vecchio dopo aver toccato le panchine rosse presenti sul territorio comunale.

Questo l’evento/passeggiata in programma sabato 19 novembre per dare voce alla lotta contro la violenza sulle donne. All’iniziativa presenti l’assessora ai diritti e pari opportunità Benedetta Albanese e l’assessore allo sport e politiche giovanili Cosimo Guccione. Con loro anche i presidenti dei Quartieri.

La partenza avverrà in momenti diversi:

  • nel Quartiere 1 è prevista alle 9.30 dalla panchina rossa del giardino Margherita in Via Felice Fontana;
  • nel Quartiere 2 alle 11.00 dai giardini di Campo di Marte, area giochi ‘Niccolò Galli’, in Via Manfredo Fanti, sul lato della fontanella/giostra;
  • nel Quartiere 3 alle 10.00 da Piazza cardinale Elia dalla Costa;
  • nel Quartiere 4 alle 9.30 dalla panchina rossa nel giardino del Saletto;
  • nel Quartiere 5 alle 10.00 dalla panchina rossa del parco San Donato.

Una staffetta simbolica di quartiere in quartiere e di panchina in panchina arriva ad unirsi in piazza della Signoria, sotto Palazzo Vecchio, casa dei fiorentini e delle fiorentine contro la violenza sulle donne è ancora drammaticamente attuale – ha detto Albanese -. Per questo, sabato 19 novembre uniremo le forze per far sentire il nostro sostegno a tutte le donne che subiscono violenza e per sensibilizzare la comunità in modo da prevenire ogni forma di violenza”. Guccione ha evidenziato che si tratta di “un appuntamento che unisce sport e diritti”.

L'articolo Firenze, una passeggiata a sostegno delle donne che hanno subito violenza da www.controradio.it.

Sorgane: arrivano 300mila per restaurare la pista di atletica

Sorgane: arrivano 300mila per restaurare la pista di atletica

La storica pista di atletica leggera del campo scuola di Sorgane sarà rimessa a nuovo. Questa la decisione presa dalla giunta di Palazzo Vecchio, su delibera presentata dall’assessore allo sport Cosimo Guccione.

“Grazie a questo investimento il campo scuola tornerà a essere una struttura accogliente che sarà di grande aiuto alle società e ai tanti bambini che frequentano i centri di avviamento allo sport” ha detto l’assessore Guccione.
300mila euro è la somma destinata per il restyling della pista di atletica leggera del campo scuola. Come ricorda una nota di Palazzo Vecchio l’impianto di via Isonzo, negli anni, ha accumulato diversi problemi come radici affioranti e pedane che hanno bisogno di un intervento di riqualificazione. In particolare i lavori si concentreranno, oltre che al rifacimento della pista, anche alla realizzazione di soluzioni anti-radice e dei nuovi appoggi per i sacconi dei salti e le pedane per i lanci. La restaurazione durerà circa tre mesi.

Con questo intervento si conclude così il programma di restyling dei quattro impianti cittadini – Ridolfi, Betti, Assi e, appunto, Sorgane – avviato negli anni scorsi. “Una ricchezza di strutture e di soluzioni – ha sottolineato l’assessore Guccione – che consente di garantire una ricchissima attività giovanile. L’atletica sta crescendo sempre di più e abbiamo bisogno di mettere a disposizione dei praticanti strutture adeguate”.

L'articolo Sorgane: arrivano 300mila per restaurare la pista di atletica da www.controradio.it.

🎧 Firenze, piscine: 366mila euro per scongiurare rischio chiusura

🎧 Firenze, piscine: 366mila euro per scongiurare rischio chiusura

Uno stanziamento che si è reso necessario, ha detto il sindaco Nardella annunciando il provvedimento, per venire incontro al grido d’allarme degli impianti alle prese con i rincari record dell’energia. Le sei piscine comunali di Firenze sono usate da 12mila utenti

Innanzitutto l’investimento tampone sulle bollette con 366mila euro da destinare subito agli impianti che sono in sofferenza, poi una rea e propria rivoluzione che punta sull’efficientamento energetico delle piscine fiorentine, a partire dell’installazione dei pannelli fotovoltaici sui tetti.

“Sulle piscine “abbiamo individuato un contributo straordinario di 366mila euro che comporterà una variazione di bilancio. La delibera dovrà essere votata dal Consiglio comunale. Questo ci permetterà di dare una boccata di ossigeno ai gestori delle sei piscine comunali, in una situazione di vera emergenza che avrebbe comportato la quasi totale chiusura degli impianti nel giro di pochissimi giorni. In questo modo salviamo le iscrizioni alle piscine e le attività sociali in un momento drammatico” ha detto il sindaco di Firenze Dario Nardella. Si tratta, ha aggiunto il sindaco, di uno “sforzo” che  “serve come soluzione ponte rispetto a quelle che poi saranno date dal Governo sia col Dl aiuti che col decreto aggiuntivo”.

“Le sei piscine comunali di Firenze sono usate da 12mila utenti, con un forte impatto sociale – ha aggiunto il sindaco -. Queste risorse si sommano ad un pacchetto di misure che abbiamo confermato nella Giunta di oggi, ovvero l’investimento di 2,5 milioni di euro per realizzare su queste piscine impianti fotovoltaici. Oggi abbiamo avuto la rassicurazione dagli uffici tecnici che i lavori cominceranno tra la fine di dicembre e gli inizi di gennaio: entro l’anno appalteremo i lavori e procederemo in parallelo, in modo da realizzarli al più presto. Contiamo di farlo entro la primavera”.

Nardella ha detto anche che è in atto un confronto con gli assessori “Gianassi e Guccione per cambiare la volturazione delle utenze dell’acqua per quanto riguarda tutti gli impianti sportivi, non solo le piscine. Attualmente sono i soggetti privati, i gestori degli impianti comunali che pagano le utenze, nel caso della volturazione a carico del Comune possiamo sfruttare le tariffe agevolate che Publiacqua riserva al Comune di Firenze in quanto socio della società. In questo modo le società che gestiscono gli impianti potranno usufruire della riduzione dei costi”.

Da parte sua l’assessore allo sport Cosimo Guccione ha rassicurato che la piscina “Costoli non chiuderà”.

 

L'articolo 🎧 Firenze, piscine: 366mila euro per scongiurare rischio chiusura da www.controradio.it.