Coronavirus in Toscana: 10.528 nuovi casi. I decessi sono 31

Coronavirus in Toscana: 10.528 nuovi casi. I decessi sono 31

Aggiornamento Coronavirus in Toscana: le persone attualmente ricoverate  sono complessivamente 1.456 (22 in meno rispetto a ieri, meno 1,5%), 116 in terapia intensiva (3 in meno rispetto a ieri, meno 2,5%).

Sono 717.080 i casi di positività al Coronavirus in Toscana, 10.528 in più rispetto a ieri (4.779 confermati con tampone molecolare e 5.749 da test rapido antigenico). I nuovi casi sono l’1,5% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono del 3% e raggiungono quota 541.420 (75,5% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 19.510 tamponi molecolari e 48.617 tamponi antigenici rapidi, di questi il 15,5% è risultato positivo. Sono invece 14.388 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 73,2% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 167.482, -3,1% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.456 (22 in meno rispetto a ieri), di cui 116 in terapia intensiva (3 in meno).  Si registrano 31 nuovi decessi: 19 uomini e 12 donne con un’età media di 82,4 anni.

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

L’età media dei 10.528 nuovi positivi odierni è di 36 anni circa (30% ha meno di 20 anni, 23% tra 20 e 39 anni, 31% tra 40 e 59 anni, 12% tra 60 e 79 anni, 4% ha 80 anni o più).

Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri (4.779 confermati con tampone molecolare e 5.749 da test rapido antigenico). Sono 215.779 i casi complessivi ad oggi a Firenze (3.206 in più rispetto a ieri), 55.980 a Prato (666 in più), 61.475 a Pistoia (920 in più), 33.284 a Massa Carrara (402 in più), 69.965 a Lucca (1.045 in più), 82.992 a Pisa (1.108 in più), 57.560 a Livorno (1.050 in più), 63.186 ad Arezzo (988 in più), 45.004 a Siena (521 in più), 31.300 a Grosseto (622 in più). Sono 555 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni.

Sono 4.949 i casi riscontrati oggi nell’Asl Centro, 3.448 nella Nord Ovest, 2.131 nella Sud est.

La Toscana si trova al 9° posto in Italia come numerosità di casi (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 19.418 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 17.792 per 100.000, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Firenze con 21.612 casi per 100.000 abitanti, Pistoia con 21.180, Prato con 21.103, la più bassa Grosseto con 14.368.

Complessivamente, 166.026 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (5.266 in meno rispetto a ieri, meno 3,1%).

Sono 62.510 (1.345 in più rispetto a ieri, più 2,2%) le persone, anch’esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate (ASL Centro 24.390, Nord Ovest 24.312, Sud Est 13.808). Le persone ricoverate  sono complessivamente 1.456 (22 in meno rispetto a ieri, meno 1,5%), 116 in terapia intensiva (3 in meno rispetto a ieri, meno 2,5%).

Le persone complessivamente guarite sono 541.420 (15.785 in più rispetto a ieri, più 3%): 0 persone clinicamente guarite (stabili rispetto a ieri), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione e 541.420 (15.785 in più rispetto a ieri, più 3%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con tampone negativo.

Relativamente alla provincia di residenza, le 31 persone decedute sono: 11 a Firenze, 1 a Prato, 2 a Pistoia, 2 a Massa Carrara, 4 a Lucca, 2 a Pisa, 5 a Livorno, 3 a Arezzo, 1 a Siena.

Sono 8.178 i deceduti dall’inizio dell’epidemia cosi ripartiti: 2.595 a Firenze, 702 a Prato, 748 a Pistoia, 575 a Massa Carrara, 789 a Lucca, 840 a Pisa, 554 a Livorno, 589 ad Arezzo, 421 a Siena, 262 a Grosseto, 103 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione.

Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 221,5 per 100.000 residenti contro il 245,1 per 100.000 della media italiana (11° regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa Carrara (302,9 per 100.000), Prato (264,6) e Firenze (259,9), il più basso a Grosseto (120,3).

Si ricorda che tutti i dati saranno visibili dalle ore 18.30 sul sito dell’Agenzia Regionale di Sanità a questo indirizzo: www.ars.toscana.it/covid19.

 

L'articolo Coronavirus in Toscana: 10.528 nuovi casi. I decessi sono 31 da www.controradio.it.

Firenze: protesta contro misure Green Pass davanti al Palagiustizia

Firenze: protesta contro misure Green Pass davanti al Palagiustizia

Firenze – Non si fermano le proteste dei no Green Pass anche nel capoluogo toscano. Questa mattina una protesta, davanti al Palagiustizia per manifestare contro la gestione del Covid. Un’iniziativa che ha coinvolto diverse città italiane.

Erano qualche decina di persone stamani al Palazzo di Giustizia di Firenze per manifestare contro la gestione del Covid: l’iniziativa, che coinvolge diverse città in Italia, ha visto protagonista il coordinamento ‘No Green pass‘ Firenze che ha presentato anche alcune denunce contro il premier Mario Draghi dove i loro legali ipotizzano reati di violenza privata e tentata estorsione, nonché violazione dei princìpi della Costituzione e degli accordi europei. Tra i cartelli esposti ‘Siamo arrivati al reato di opinione: no Green pass’. La protesta si è svolta in modo pacifico senza problemi di ordine pubblico e mantenendo il distanziamento previsto dalla normativa.

Manifestazione No Green Pass Firenze

“Dal diritto al lavoro, all’ uguaglianza dei cittadini di fronte alla legge, dal divieto di imporre trattamenti sanitari, alla diffusione di notizie false in merito ai rischi corsi eventualmente dai non vaccinati: il Governo Draghi ha calpestato il dettato della nostra Costituzione, per questo siamo a fianco dei cittadini che domani sottoscriveranno gli esposti, confidando che la magistratura faccia il proprio dovere, ovvero quello di verificare se i reati contestati siano stati effettivamente commessi o meno” a dirlo è Massimo Orlandini, coordinatore provinciale di Ancora Italia Firenze.

L'articolo Firenze: protesta contro misure Green Pass davanti al Palagiustizia da www.controradio.it.