Pisa: 79 aggredito in strada , fermata una donna

Pisa: 79 aggredito in strada , fermata una donna

Un 79enne di Pisa è ricoverato in prognosi riservata dopo essere stato aggredito in strada, forse a scopo di rapina, da una donna. ‘episodio è avvenuto stamani poco dopo le 10 in via di Pratale

La donna, che ‘gravemente indiziata” del ferimento è stata rintracciata dalla squadra mobile dopo “avere acquisito le testimonianze di passanti e residenti”. E’ ancora in corso di approfondimento il movente dell’aggressione, forse a scopo di rapina ma non si escludono altre ipotesi. La donna, romena, residente a Pisa, è già nota alle forze dell’ordine.

L’episodio è avvenuto stamani poco dopo le 10 in via di Pratale, una zona residenziale di  Pisa a ridosso del centro, nei pressi di un bar e l’anziano è stato lasciato tramortito a terra sul marciapiede in una pozza di sangue.

“Le pattuglie della squadra volanti e della squadra mobile – prosegue la nota della questura – hanno cinturato la zona, effettuato i rilievi del caso insieme alla polizia scientifica e fatto trasportare l’uomo in codice rosso all‘ospedale di Pisa/Cisanello, dove è tutt’ora ricoverato in prognosi riservata. La squadra mobile è al lavoro per ricostruire la completa dinamica dei fatti, individuare il movente e fornire al pubblico ministero di turno presso la procura della Repubblica i necessari riscontri probatori”.

L'articolo Pisa: 79 aggredito in strada , fermata una donna da www.controradio.it.

Consigliere Uzzano posta insulti omofobi su social Giani

Consigliere Uzzano posta insulti omofobi su social Giani

Protagonista Alessandro Ricciarelli, ex candidato sindaco e oggi consigliere comunale di opposizione (area Lega) nel Comune di Uzzano, nel pistoiese. “Omofobi? No, rispondevo solo a professoroni sinostra”

Il fatto è stato riportato su Repubblica che parla di   ‘alcuni insulti omofobi sono stati postati, nelle scorse ore, sul Telegram del presidente della Regione Toscana Eugenio Giani da Alessandro Ricciarelli, ex candidato sindaco e oggi consigliere comunale di opposizione (area Lega) nel Comune di Uzzano, nel pistoiese.

In effetti, rispondendo ad un utente sotto un post nella pagine social del governatore Ricciarelli ha scritto alcuni commenti apparentemente omofobi, o comunque anti-gay, scrive ANSA. .

Sulla vicenda, si legge ancora sul quotidiano, è intervenuto Iacopo Melio, attivista per i diritti umani e civili e consigliere regionale Pd in Toscana. “Leggere commenti simili è sempre inaccettabile ma quando l’intolleranza proviene da chi fa parte delle istituzioni e rappresenta i cittadini, peraltro con uno stipendio pubblico, non possiamo soprassedere”.

“Insulti omofobi? mio è un tono farsesco, burlesco,  non scherziamo – ha detto Ricciarelli -. Io prendo in giro e continuerò a farlo, non mi faccio spiegare dai compagnucci come ci si esprime”.

Ricciarelli ha inoltre spiegato che: “era una conversazione sui vaccini e io con questi professorini della sinistra che pensano di avere la verità in tasca e hanno solo certezze mi diverto”

L'articolo Consigliere Uzzano posta insulti omofobi su social Giani da www.controradio.it.

Elba: in corso operazioni spegnimento incendio divampato ieri

Elba:  in corso operazioni spegnimento incendio divampato ieri

Evacuate precauzionalmente una decina di persone. Sono state ‘giuntate’ diverse centinaia di metri di tubazioni per arrivare con molta fatica a spengere i 400 metri di fronte attivo di uno dei più vasti incendi scoppiati all’isola d’Elba negli ultimi anni

Uno dei più vasti incendi scoppiati all’isola d’Elba negli ultimi anni:  spiegano dalla Sala operativa della Regione Toscana de difficoltà a domare l’incendio divampato ieri a Castacoli,

Il rogo è stato messo sotto controllo, intorno alle 3 di notte, con uno sforzo importante delle numerose squadre di volontariato antincendio e degli operai forestali. Evacuate precauzionalmente una decina di persone.

Sono state ‘giuntate’ diverse centinaia di metri di tubazioni per arrivare con molta fatica a spengere i 400 metri di fronte attivo. In questo momento sull’isola d’ Elba  stanno operando le fiamme 20 squadre di volontariato, oltre al direttore delle operazioni di spegnimento, l’assistente alle operazioni di spegnimento e due squadre di vigili del fuoco, giunti sull’isola con l’ultimo traghetto e un elicottero regionale sta effettuando diversi lanci di supporto alle operazioni, in particolare nella zona più impervia e difficilmente raggiungibile del fronte.

A terra inizia adesso il lavoro più faticoso fatto di molta manualità per realizzare una larga staccata con rastri e zappe fra la parte bruciata e la vegetazione e spengere ogni piccola brace che potrebbe fare ripartire le fiamme. Sono previste molte ore di impegno visto che le previsioni meteo per l’Elba  parlano ancora di vento e bassa umidità condizioni ancora favorevoli alla propagazione del fuoco. Le cause de rogo sono in corso di accertamento da parte anche dei carabinieri forestali.

L'articolo Elba: in corso operazioni spegnimento incendio divampato ieri da www.controradio.it.

Pisa: lunedì Mattarella in città. Ci sarà Presidio No Green pass

Pisa:  lunedì Mattarella in città. Ci sarà Presidio No Green pass

Alle 9 il comitato cittadino “No Green pass” si radunerà in piazza Martiri della Libertà a poche centinaia di metri di distanza dal Palazzo de La Sapienza, sede storica dell’ateneo pisano, dove Mattarella è atteso alle 10 per una breve visita

Una Pisa blindata quella che si prepara ad accogliere il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Le forze dell’ordine stanno approntando un imponente assetto di sicurezza. Secondo quanto appreso tutto il centro storico dall’alba di lunedì sarà presidiato da decine di agenti delle forze dell’ordine e saranno “sigillati” tombini e cestini pubblici. Chiuse le strade di accesso ai luoghi universitari.

Mattarella, che inaugurerà l’anno accademico dell’Università di Pisa, sarà infatti atteso da due diversi presìdi. Alle 9 il comitato cittadino “No Green pass” si radunerà in piazza Martiri della Libertà a poche centinaia di metri di distanza dal Palazzo de La Sapienza, sede storica dell’ateneo pisano, dove il Capo dello Stato è atteso alle 10 per una breve visita prima di trasferirsi al PalaCus dove presenzierà alla cerimonia di inaugurazione dell’anno accademico, mentre alle 11, in centro storico, si svolgerà un presidio del sindacato studentesco Sinistra Per.

Sarà impedito qualunque corteo, anche se i “No Green pass”, in base all’adesione di manifestanti, proveranno ad avvicinarsi il più possibile all’area della Sapienza. resteranno invece nella piazza loro assegnata gli studenti di Sinistra Per che si raduneranno in concomitanza della cerimonia inaugurale, cui parteciperà Mattarella,  in corso di svolgimento a chilometri di distanza, per esprimere le loro critiche alla scarsità di fondi a beneficio del sistema universitario.

“Da anni – sottolinea Angelica Chidichimo, coordinatrice di Sinistra Per – l’università italiana subisce continui definanziamenti, e dalla riforma Gelmini in poi abbiamo assistito a un progressivo smantellamento del welfare studentesco. L’Università di Pisa a settembre, a pochi giorni dall’inizio delle lezioni, si è ritrovata a creare in tutta fretta Agenda Didattica, un sito che avrebbe dovuto gestire il rientro in presenza, ma che in realtà ha portato numerosi disagi, che non si sarebbero presentati se fosse stata realizzata per tempo. Non abbiamo abbastanza spazi per seguire le lezioni e studiare”.

L'articolo Pisa: lunedì Mattarella in città. Ci sarà Presidio No Green pass da www.controradio.it.

Giani: sindacati in piazza per democrazia e libertà

Giani: sindacati in  piazza per  democrazia e libertà

“La piazza di oggi così piena e così viva è un presidio di democrazia, una democrazia che con fatica il nostro Paese ha conquistato sconfiggendo il fascismo”  ha detto Giani

“Dalla Toscana, da sempre terra di diritti, in prima linea nella difesa delle diseguaglianze voglio che arrivi forte e chiaro il messaggio che questa è la parte giusta dalla quale dobbiamo stare”  . lo ha detto il presidente della regione Toscana Eugenio Giani.

“La piazza piena di oggi è un messaggio chiaro: la libertà, la Costituzione sono i valori fondanti della nostra democrazia, che tutti noi dobbiamo e vogliamo difendere con forza” ha aggiunto Giani Ancora una volta una voglio ribadire che nei confronti di tutti i movimenti politici che praticano il fascismo dobbiamo essere duri e far rispettare la Costituzione che ne prevede lo scioglimento.

La piazza di oggi così piena e così viva è un presidio di democrazia, una democrazia che con fatica il nostro Paese ha conquistato sconfiggendo il fascismo” sostiene  Giani commentando la manifestazione.

‘Mai più fascismi’ e alla quale partecipa in rappresentanza della Regione l’assessora al Lavoro e alla cultura della memoria Alessandra Nardini che stamani è in piazza San Giovanni col Gonfalone della Toscana. Presente anche l’assessora Serena Spinelli e il consigliere per lavoro e crisi aziendali del presidente Giani, Valerio Fabiani “Siamo in tantissimi – ha aggiunto Alessandra Nardini- c’è tantissimo popolo qui oggi perché le aggressioni e le intimidazioni non fermano la libertà e la democrazia.

I sindacati svolgono un ruolo fondamentale per la nostra democrazia e per i diritti delle lavoratrici e dei lavoratori e quindi vanno respinte con chiarezza e fermezza. E’ un onore per me oggi poter rappresentare la Toscana che ha proprio nel Gonfalone il Pegaso alato che fu del Comitato Toscano di Liberazione nazionale: la Toscana affonda le proprie radici nei valori dell’ antifascismo e della Resistenza. Diciamo forte e chiaro no ai rigurgiti e alla violenza. Nel nostro Paese e in Toscana non c’è spazio per chi si rifà al periodo più buio della storia. I movimenti neofascisti e neonazisti vanno sciolti”.

L'articolo Giani: sindacati in piazza per democrazia e libertà da www.controradio.it.