La Giornata Mondiale del Teatro 2020 protagonista su Firenze Tv

La Giornata Mondiale del Teatro 2020 protagonista su Firenze Tv

Venerdì 27 marzo alle ore 17 sul canale YouTube i giovani dei Nuovi inaugurano la programmazione con la lettura del messaggio di Shahid Nadeem, Il Teatro è un Tempio, a seguire Ernesto Lama, Lucia Poli e molti altri

La Giornata Mondiale del Teatro 2020 protagonista su Firenze Tv, l’azione sul Web
multicanale e multiofferta della Fondazione Teatro della Toscana per far arrivare il teatro,
la musica e le altre forme di arte dal vivo direttamente a casa degli spettatori, stante il
momento di silenzio e necessaria chiusura degli spazi della cultura a salvaguardia della
salute pubblica a fronte alla diffusione del Coronavirus.

Domani, venerdì 27 marzo, alle ore 17 sul canale YouTube raggiungibile al link
https://tinyurl.com/firenzetv i giovani dei Nuovi inaugurano la programmazione con la
lettura del messaggio di Shahid Nadeem, Il Teatro è un Tempio. Nadeem è un premiato
giornalista pakistano, drammaturgo, sceneggiatore, regista teatrale e televisivo, e attivista
per i diritti umani.

A seguire, Ernesto Lama recita Scugnizzo di Giovanni Capurro, Si overo muore ‘o cuorpo
di Raffaele Viviani, Lucia Poli legge estratti dalle Ballate di Stefano Benni e Sergio Rubini
da L’idiota di Dostoevskij.

Gran finale alle 20:45 con Stefano Accorsi e la lettura di Cinema dai Sillabari di Goffredo
Parise.

Firenze Tv, che a oggi ha raggiunto più di 1.700 iscritti e quasi 50.000 visualizzazioni totali, nasce in collaborazione con Controradio.

 

L'articolo La Giornata Mondiale del Teatro 2020 protagonista su Firenze Tv proviene da www.controradio.it.

Rock ‘n’ roll…. a casa tua! I video del popolo di Controradio

Rock ‘n’ roll…. a casa tua! I video del popolo di Controradio

Sabato 21 marzo alle 18.00 durante la trasmissione “Ready Steady Saturday” su Controradio, Giustina Terenzi con Chiara Brilli hanno trasmesso il brano “Rock’n’Roll Radio” dei Ramones. Gli ascoltatori  e le ascoltatrici erano invitati ad inviare un video con il loro “pogo selvaggio”.

…messaggio ricevuto, avete colto lo spirito della nostra iniziativa e ci avete riempito di video incredibili da ogni parte della Toscana e non solo (il primo video viene infatti da Bergamo e ci ha veramente commosso): avete ballato, cantato, saltato, voi e la vostra famiglia e questo è il risultato, siete stati meravigliosamente rock n’ roll.

Cercatevi tra tutti i video che abbiamo caricato.

Abbiamo voluto fare ‘vedere’  la voce della radio, che siete anche voi che ogni giorno anche in questo momento difficile e di isolamento vi tenete informati con Controradio. Una comunità non solo virtuale ma fatta di storia, cultura, passioni e voglia di reagire.
L’accettazione passiva, il silenzio assenso, la mancanza di ‘suono’ non fa parte di Controradio e di chi l’ascolta. Il rimanere a casa non deve fare venire meno il nostro spirito e la nostra indole  Rock n roll.
Proprio nel rispetto della gravità dei fatti che stanno accadendo rispondiamo senza snaturarci ma rimanendo noi stessi: una radio di cultura ed informazione indipendente.
e ripetiamo
Radio playin’ so no one can see
We need change, we need it fast
Before rock’s just part of the past
‘Cause lately it all sounds the same to me
Oh oh oh oh, oh oh
Rock’n, rock’n’roll radio Let’s go

 

Grazie da Controradio!

In questo periodo di emergenza sanitaria tutte le strutture che promuovono e diffondono l’arte, la cultura e lo spettacolo sono chiuse e le loro attività sospese. I nostri ascoltatori, abituati ad essere informati ed a partecipare alla vita culturale delle loro città, sono dunque orfani di tanta bellezza, ce lo stanno segnalando con mail, WhatsApp, telefonate in diretta. Per questo motivo, senza avere la pretesa di essere esaustivi o capaci di surrogare tutto ciò che fino a qualche settimana fa accadeva, proviamo inoltre a “non far sprecare la giornata” degli ascoltatori, come diceva un vecchio jingle di Controradio. Le proposte che trovate in queste pagine del sito, sui nostri social e in radio sono interventi di noti personaggi/amici dell’arte, della cultura e dello spettacolo che da casa, come è giusto che sia, hanno deciso di tener viva l’attenzione su ciò che era e che presto, di nuovo, sarà.

L'articolo Rock ‘n’ roll…. a casa tua! I video del popolo di Controradio proviene da www.controradio.it.

#IoRestoCreativo, maratona multimediale di studio foto fiorentino

#IoRestoCreativo, maratona multimediale di studio foto fiorentino

Firenze, ai tempi del Coronavirus uno studio foto Firenze lancia #IoRestoCreativo, una maratona multimediale, per raccogliere tramite i social foto, video e disegni di coloro che vogliono dare libero sfogo alla creatività.

L’iniziativa #IoRestoCreativo viene lanciata da Alessio Rio, Mattia Voso e Luca Stazzoni, i tre soci dello studio fiorentino di fotografia Tailer Darden Studios.

Ogni giorno, tramite i canali social di #IoRestoCreativo, viene lanciato l’hashtag del giorno, presentato con una foto scattata dagli organizzatori o dei partner che sostengono l’iniziativa. Da quel momento, chiunque può proporre la propria interpretazione del tema pubblicando una foto, un video, un disegno o un’animazione.

“Non ci sono né vincitori né vinti – spiegano gli organizzatori – ma una rete organica di persone che si abbraccia virtualmente e condivide un’esperienza di risveglio collettivo. Confidiamo di poter organizzare un happening con il materiale risultante al termine della quarantena, per trasportare nel mondo fisico il ricordo di questo momento, tra gli abbracci, finalmente, di tutti i coinvolti”.

Inoltre, l’iniziativa #IoRestoCreativo sostiene la causa degli ‘Amici del pronto soccorso onlus’ rilanciando la loro raccolta fondi per l’acquisto di nuovi respiratori utili a fronteggiare l’emergenza sanitaria in Toscana.

L'articolo #IoRestoCreativo, maratona multimediale di studio foto fiorentino proviene da www.controradio.it.

Coronavirus, arriva “Cultura è rete”: la Regione lancia piattaforma “free”

Coronavirus, arriva “Cultura è rete”: la Regione lancia piattaforma “free”

Ossigeno e orizzonti, occasioni per viaggiare con la mente, nutrire l’anima, allacciare rapporti nuovi e inediti. Tutto questo fa Cultura è rete, la nuovissima piattaforma che la Regione Toscana mette a disposizione di tutti gratuitamente.

In questo difficile momento in cui il distanziamento sociale ci porta a perdere il contatto con l’altro e le nostre prospettive quotidiane sembrano restringersi, ci vengono in soccorso come sempre la conoscenza, l’arte, la musica, il teatro, la scienza, l’istruzione, la formazione: in una parola la cultura.

Con Cultura è rete la Regione Toscana ha scelto di mettere in rete appunto le tantissime realtà culturali impegnate ora più che mai nel territorio virtuale e dare più visibilità alle tante iniziative che le istituzioni culturali stanno realizzando.

Grazie alla generosità e al senso di abnegazione di molti operatori della cultura che stanno mettendo a disposizione il loro materiale o producendone di nuovo, sulla piattaforma Cultura è rete saranno accessibili moltissime iniziative dedicate alle diverse fasce di età.

“Come amo dire sempre, idea di cui sono profondamente convinta, la cultura è rete – ha detto la vicepresidente e assessore alla cultura Monica Barni – e questo momento come non mai lo mostra in tutta la sua profonda evidenza. Abbiamo perciò voluto fortemente mettere sù questa piattaforma in tempi rapidi e abbiamo lavorato tutti con solerzia e tanto impegno, perché la cultura potesse svolgere la funzione e il compito che le sono propri: aprire gli spazi e gli orizzonti, renderci liberi, creare relazioni, alimentare la mente e insieme i sogni e le speranze. Ringrazio tutti coloro che si sono dedicati a questo progetto con entusiasmo e senza riserve, soprattutto in una circostanza che vede gli operatori della cultura in grave difficoltà, forti dei grandi obiettivi e della responsabilità che la cultura ci fornisce, non ultimo quello di curare l’anima”.

Cultura è rete apre domani, 25 marzo, giornata nazionale dedicata a Dante Alighieri, il cosiddetto Dantedì, istituito dal Consiglio dei ministri su proposta del ministro Franceschini. Il 25 marzo è la data che gli studiosi riconoscono come inizio del viaggio nell’aldilà della Divina Commedia.

Anche la Toscana celebra il sommo poeta coordinando e promuovendo molte iniziative su Dante. La rete delle residenze artistico teatrali, ad esempio, si sono impegnate in questi giorni nel realizzare letture – fatte tutte da attori – dei canti dell’Inferno dantesco.

Anche le università e altre compagnie teatrali, come la Lombardi-Tiezzi, hanno realizzato video con contenuti che riguardano la figura di Dante. Tutto sarà disponibile all’interno della piattaforma Cultura è rete alla sezione eventi.

La piattaforma Cultura è rete è un work in progress ed è sempre aperta a ricevere nuovi contributi.

L'articolo Coronavirus, arriva “Cultura è rete”: la Regione lancia piattaforma “free” proviene da www.controradio.it.

25 marzo: il primo ‘Dantedì’, su Firenze Tv letture della Divina Commedia

25 marzo: il primo ‘Dantedì’, su Firenze Tv letture della Divina Commedia

Il 25 marzo, per la prima volta viene celebrato il Dantedì, la grande festa corale per il Sommo Poeta istituita lo scorso gennaio dal Ministero dei beni culturali in vista delle celebrazioni per i 700 anni dalla morte, nel 2021.

“Ci sarebbe piaciuta una festa ‘tangibile’ – dichiara l’assessore alla cultura Tommaso Sacchi – coinvolgendo scuole, ragazzi, istituzioni culturali, appassionati. Purtroppo così non sarà a causa dell’emergenza Coronavirus. Per questo, come già abbiamo fatto e faremo per tantissimi eventi culturali, lasceremo alla rete il compito di trasformarsi in ‘agorà virtuale’ dove sarà possibile declamare i versi dell’Alighieri”.

Insieme a tante iniziative, da quelle dell’Accademia della Crusca a quelle della Regione Toscana, da quelle di Florence Multimedia all’anticipazione del progetto ‘Dante Poeta Eterno’ di Felice Limosani con l’Opera di Santa Croce e Comune, per fare alcuni esempi, Sacchi ha messo a disposizione Firenze Tv, il nuovo canale Youtube, curato dalla Fondazione Teatro della Toscana, immaginato proprio per far vivere i luoghi di cultura nonostante il momento di silenzio e necessaria chiusura a salvaguardia della salute pubblica. Una ‘piazza virtuale’ dunque aperta e condivisa a cui possono contribuire tutti i teatri fiorentini e gli artisti attraverso le proprie strutture di riferimento.

“Firenze Tv – spiega Sacchi – è una finestra sul teatro e altre forme di arte dal vivo dopo la necessaria chiusura di tutto il mondo dello spettacolo per il diffondersi della pandemia. Questa  sera, alle 20.30, ci sarà un’edizione speciale interamente dedicata al Sommo Poeta con il direttore artistico del Teatro della Toscana Stefano Accorsi, con Gabriele Lavia e con Glauco Mauri che leggeranno alcuni canti della Divina Commedia. E a seguire ci saranno letture con i giovani dei Nuovi e della Scuola l’Oltrarno diretta da Pierfrancesco Favino”.

Il progetto Firenze Tv è in collaborazione con Controradio. 

L'articolo 25 marzo: il primo ‘Dantedì’, su Firenze Tv letture della Divina Commedia proviene da www.controradio.it.