Campi Bisenzio: l’Ex Casa del Fascio sarà un centro studi del territorio

Campi Bisenzio: l’Ex Casa del Fascio sarà un centro studi del territorio

Campi Bisenzio – previsto un recupero strutturale e valorizzazione culturale della struttura, le cui funzioni storiche sono documentate fin dai primi dell’800.

Firmato l’accordo di valorizzazione per la ex Casa del fascio di Campi Bisenzio (Firenze), tappa più importante del procedimento di federalismo culturale che si concluderà con il trasferimento del bene dallo Stato al Comune. L’accordo è stato siglato nei giorni scorsi a Firenze, tra il segretario regionale MiC Giorgia Muratori, il direttore dell’agenzia del Demanio – Direzione Toscana e Umbria, Dario Di Girolamo, il sindaco di Campi Bisenzio Emiliano Fossi e il soprintendente per la città metropolitana di Firenze, Andrea Pessina.

Il progetto, spiega una nota, presentato dal Comune, prevede il recupero strutturale e la valorizzazione culturale della ex Casa del fascio, ampia costruzione a due piani posta nel centro storico, le cui funzioni storiche sono documentate fin dai primi dell’800. Nello spazio nascerà un “Centro di valorizzazione, studio e documentazione sul patrimonio storico artistico e architettonico del territorio”. Al suo interno, l’edificio ospiterà un corridoio informativo e una galleria fotografica che insieme illustreranno la storia della città, i suoi principali monumenti, i musei e le emergenze storico-artistiche. Prevista anche la realizzazione di una sala consultazione, per favorire lo studio e la divulgazione delle conoscenze sul patrimonio storico artistico e architettonico della città, e di una sala conferenze.

L'articolo Campi Bisenzio: l’Ex Casa del Fascio sarà un centro studi del territorio da www.controradio.it.