Quarantena a Vicofaro: due ospiti positivi al Covid, intervista a Don Biancalani

Quarantena a Vicofaro: due ospiti positivi al Covid, intervista a Don Biancalani

Il sindaco di Pistoia, Alessandro Tomasi, ha firmato un’ordinanza contingibile e urgente per la parrocchia di Santa Maria Maggiore di Vicofaro a seguito di due casi Covid rilevati tra gli ospiti della struttura di accoglienza e comunicati al Comune dall’Asl ieri pomeriggio.

Con l’ordinanza il sindaco ordina a tutti gli ospiti della struttura di Vicofaro la misura dell’isolamento all’interno della parrocchia e delle sue pertinenze, a tutela della salute pubblica. Tomasi ordina inoltre al legale rappresentante della parrocchia, don Massimo Biancalani “di impedire l’accesso ai locali e alle pertinenze della Parrocchia di Santa Maria Maggiore a soggetti esterni, fatta eccezione per il personale sanitario e di assistenza alle persone”. L’ordinanza è stata firmata a seguito della comunicazione dell’Asl   in cui viene prescritto l’isolamento degli ospiti della parrocchia in conseguenza ai due casi Covid rilevati e confermati con tamponi positivi.

L’atto si basa su altri due presupposti: la relazione della Asl del 14 settembre scorso in cui l’Azienda sanitaria scrive che ”si rende necessaria la ricollocazione, senza ritardo, degli ospiti in strutture adeguate per capacità ricettiva e caratteristiche igienico-sanitarie” visto ”l’alto numero di persone in promiscuità” e ”la mancata consapevolezza del rischio sanitario” in periodo di emergenza Covid, e la conseguente ordinanza della Regione Toscana in cui si dispone il trasferimento delle persone accolte proprio a seguito di quanto emerso dal sopralluogo dell’Asl.

L’ordinanza è stata trasmessa al Prefetto di Pistoia ai fini della convocazione del Comitato di pubblica sicurezza per la predisposizione dei necessari controlli, all’Asl, al presidente della Regione Toscana, alla Polizia Municipale e alla Curia di Pistoia. L’atto ha decorrenza immediata e resta in vigore fino alla revoca.

Intervista di Chiara Brilli a Don Biancalani

L'articolo Quarantena a Vicofaro: due ospiti positivi al Covid, intervista a Don Biancalani proviene da www.controradio.it.

Migranti, don Biancalani: “Dopo messa canteremo Bella ciao”

Migranti, don Biancalani: “Dopo messa canteremo Bella ciao”

“Anche Vicofaro non si lega. Nessun dialogo con chi fomenta odio. Al termine della Messa la domenica canteremo ‘Bella Ciao'”. Questo è il post di don Massimo Biancalani, il parroco di Vicofaro (Pistoia), sul suo profilo Facebook.

Don Massimo Biancalani, da anni impegnato per l’accoglienza ai migranti, ha annunciato questa iniziativa che haprovocato il “biasimo” della stessa Diocesi di Pistoia. “Quanto pubblicamente dichiarato da un presbitero di questa diocesi sui social in questi giorni  ci chiama a dire con molta chiarezza che in chiesa nelle celebrazioni liturgiche non si possono eseguire canti inadeguati alla liturgia, come del resto il buon senso dovrebbe già far capire”, ha scritto  la Curia pistoiese in una nota.

“Alla manifestazione pubblica di una posizione non corretta in campo ecclesiale purtroppo non si può che rispondere – continua la Curia di Pistoia – con un’altra presa di posizione di biasimo nei confronti di un comportamento provocatorio assolutamente inopportuno e oltretutto controproducente, che arriva dopo ripetuti richiami a una maggiore attenzione all’uso dei social”.

“La forza del Vangelo e della preghiera domenicale parlano a tutti e tutti interpellano: non hanno bisogno di appendici fuori luogo o di strumentalizzazioni e forzature, di qualunque segno politico. Le manifestazioni o le prese di posizione personali richiedono altri contesti e altri luoghi”, conclude la nota.

L'articolo Migranti, don Biancalani: “Dopo messa canteremo Bella ciao” proviene da www.controradio.it.

Migranti: vescovo Pistoia convoca tavolo per chiesa Vicofaro

Migranti: vescovo Pistoia convoca tavolo per chiesa Vicofaro

Un tavolo istituzionale “per superare l’emergenza Vicofaro”. L’iniziativa è del vescovo di Pistoia Fausto Tardelli, che prova a dare una svolta all’annosa vicenda dell’accoglienza dei migranti nella parrocchia gestita da don Massimiliano Biancalani.

l’obiettivo è finalizzato ad esaminare e proporre tutte le soluzioni possibili che permettano di superare l’emergenza dell’accoglienza a Vicofaro dove i migranti dormono anche in chiesa. Lo rende noto la diocesi di Pistoia, spiegando che “da molti mesi la situazione relativa all’accoglienza dei migranti nella parrocchia di Vicofaro è all’attenzione dei media locali, nazionali e dei cittadini.

Nelle ultime interviste rilasciate don Massimo Biancalani, parroco di Vicofaro, ha reso noto che i migranti presenti nel complesso parrocchiale superano le 200 presenze”. Al tavolo sono invitati don Biancalani, collaboratori della parrocchia, Comune di Pistoia, Regione Toscana e Caritas. La prima riunione è prevista nei prossimi giorni. “Solo tutti insieme potremo davvero far qualcosa per superare questa situazione – esorta il vescovo – Questo tentativo vuole esser concreto e di svolta per una vicenda complessa che ha interessato tutta la comunità pistoiese”.

L'articolo Migranti: vescovo Pistoia convoca tavolo per chiesa Vicofaro proviene da www.controradio.it.