Uffizi: opera street art entra in collezione per la prima volta

Uffizi: opera street art entra in collezione per la prima volta

E’ autoritratto di Endless: si tratta della prima opera di street art che entra agli Uffizi. Schmidt,’Granduchi sarebbero felici’

Entra nella collezione degli Uffizi di Firenze un autoritratto di uno street-artist, il britannico Endless, tra i più famosi della scena contemporanea. L’opera è stata presentata oggi: è la prima volta che un lavoro della street art viene a fare parte della raccolta degli Uffizi.

L’autoritratto, donato dall’artista al museo, a tecnica mista, raffigura l’autore insieme a una celebre coppia dell’arte contemporanea, Gilbert & George, all’interno del loro studio. Cuore dell’opera è una fotografia originale scattata dal londinese Noel Shelley che immortala Gilbert & George nella loro consueta posa da sculture viventi ed Endless mentre legge una copia di una rivista che gli copre il volto. La copertina della rivista raffigura una delle creazioni più famose di Endless, ‘Crotch Grab’, remake della pubblicità di Calvin Klein degli anni ’90, poi inserita da Gilbert & George in un’opera d’arte.

“È un onore che la mia opera d’arte venga aggiunta alla collezione degli Uffizi – ha commentato Endless – gli artisti che provengono da un background di arte di strada sono raramente riconosciuti dai musei più prestigiosi, in particolare quelli con tale caratura storica e culturale”. Per il direttore degli Uffizi Eike Schmidt “osservando, nelle collezioni storiche degli Uffizi, come i granduchi Medici fossero avidi di accaparrarsi le ultime novità, anche le più ardite, prodotte sulla scena artistica, penso che oggi sarebbero felici di vedere l’opera di Endless entrare nelle raccolte che loro hanno con tanta cura iniziato e incrementato secoli fa”.

L'articolo Uffizi: opera street art entra in collezione per la prima volta proviene da www.controradio.it.