Firenze: presidio “Associazione Padri separati fuori dal silenzio” davanti Palagiustizia

Firenze: presidio “Associazione Padri separati fuori dal silenzio” davanti Palagiustizia

L”Associazione Padri separati fuori dal silenzio” ha manifestato oggi davati al Palazzo di Giustizia di Firenze. Denunciano l’utilizzo, durante le cause di separazione, di fatti stalking, abusi e violenze mai accaduti al solo fine di allontanare i padri dai figli. “L’infondatezza delle accuse viene dimostrata dopo anni di processi, delegittimazioni continue, devastanti impatti sulla reputazione dell’individuo e sul suo equilibri psicofisico”, così afferma Fabrizio De Longis, responsabile rapporti istituzionali dell’associazione.

Un ulteriore problema sollevato dai padri separati è la questione delle difficoltà economiche. L’Associazione lamenta infatti come il rapporto fra genitori non affidatari e i loro figli sia messo in crisi a causa della separazione. Questo evento normalmente  determina un grave pregiudizio economico e dunque la relazione con i figli.
“I provvedimenti dei giudici potrebbero prevedere dall’inizio contenuti che dovrebbero inibire ostruzioni di ogni genere alla frequentazione del genitori non affidatario. Un esempio può essere quello di consentire sempre, in presenza di malattia del figlio, di ricovero, di criticità sanitaria, il contatto incondizionato fra genitori e figli, senza far prevalere i normali ritmi di frequentazione alternata”, queste sono le proposte del responsabile De Longis.

L'articolo Firenze: presidio “Associazione Padri separati fuori dal silenzio” davanti Palagiustizia proviene da www.controradio.it.