🎧Nardella: “invierò una lettera a 60-69enni per vaccinarsi in farmacia”

🎧Nardella: “invierò una lettera a 60-69enni per vaccinarsi in farmacia”

Firenze è la prima città toscana e tra le prime città in Italia a somministrare il vaccino anti Covid in farmacia

“Invierò una lettera a tutti i fiorentini tra i 60 e i 69 anni per completare la vaccinazione di questa fascia di età, per la quale manca poco, e accelerare il processo di vaccinazione grazie alla disponibilità delle farmacie”. Lo ha annunciato Dario Nardella, sindaco di Firenze, che con l’assessora al welfare Sara Funaro ha visitato oggi la farmacia comunale Europa dove sono iniziate le somministrazioni di vaccini anti-Covid.

“Firenze – ha detto il sindaco – è la prima città toscana e tra le prime città in Italia a somministrare il vaccino anti Covid in farmacia. Voglio ringraziare Afam, che è l’azienda delle farmacie comunali di cui il Comune è socio. Grazie ad Apoteca Natura siamo riusciti a partire subito con due farmacie comunali, grazie all’accordo concluso a livello regionale. Aspettiamo che si sblocchi la procedura anche per altre farmacie per avere così più presidi territoriali di prossimità”. La somministrazione, a Firenze, è iniziata anche nella Farmacia comunale San Niccolò: avrebbe dovuto iniziare oggi anche la farmacia del centro commerciale Coop di Ponte a Greve che però è stato devastato dall’incendio divampato la scorsa settimana.

Con la lettera firmata dal sindaco Nardella e dall’assessore Funaro i fiorentini tra 60 e 69 anni riceveranno informazioni sulle farmacie dove poter prenotare ed effettuare il vaccino anti Covid. “Le nostre farmacie comunali sono sempre state fondamentali sul territorio – ha detto l’assessore Sara Funaro -. Sono state tra le prime a fare i test sierologici e oggi sono le prime a vaccinare i cittadini che hanno tra 60 e 69 anni. Per il momento le vaccinazioni iniziano in due farmacie comunali perché la farmacia all’interno del centro commerciale di Ponte a Greve, che oggi avrebbe dovuto iniziare le somministrazioni del vaccino, non può iniziarle a causa dell’incendio divampato la scorsa settimana. Ringrazio Afam, nelle persone del presidente Massimo Mercati e Maria Vannuzzi, per la collaborazione e la grande attenzione che dimostra sempre nei confronti della nostra comunità”.

Il sindaco Nardella e l’assessora Funaro hanno ringraziato anche i farmacisti che hanno fatto un corso di formazione insieme alla Ausl Toscana Centro per effettuare le vaccinazioni.

Per fare la vaccinazione sarà necessario portare con sé un documento di identità, la tessera sanitaria, e il modulo di consenso e la scheda anamnestica compilata. Tutte le informazioni e i documenti utili sono sul sito delle farmacie comunali

L'articolo 🎧Nardella: “invierò una lettera a 60-69enni per vaccinarsi in farmacia” da www.controradio.it.

🎧Nardella: “invierò una lettera a 60-69enni per vaccinarsi in farmacia”

🎧Nardella: “invierò una lettera a 60-69enni per vaccinarsi in farmacia”

Firenze è la prima città toscana e tra le prime città in Italia a somministrare il vaccino anti Covid in farmacia

“Invierò una lettera a tutti i fiorentini tra i 60 e i 69 anni per completare la vaccinazione di questa fascia di età, per la quale manca poco, e accelerare il processo di vaccinazione grazie alla disponibilità delle farmacie”. Lo ha annunciato Dario Nardella, sindaco di Firenze, che con l’assessora al welfare Sara Funaro ha visitato oggi la farmacia comunale Europa dove sono iniziate le somministrazioni di vaccini anti-Covid.

“Firenze – ha detto il sindaco – è la prima città toscana e tra le prime città in Italia a somministrare il vaccino anti Covid in farmacia. Voglio ringraziare Afam, che è l’azienda delle farmacie comunali di cui il Comune è socio. Grazie ad Apoteca Natura siamo riusciti a partire subito con due farmacie comunali, grazie all’accordo concluso a livello regionale. Aspettiamo che si sblocchi la procedura anche per altre farmacie per avere così più presidi territoriali di prossimità”. La somministrazione, a Firenze, è iniziata anche nella Farmacia comunale San Niccolò: avrebbe dovuto iniziare oggi anche la farmacia del centro commerciale Coop di Ponte a Greve che però è stato devastato dall’incendio divampato la scorsa settimana.

Con la lettera firmata dal sindaco Nardella e dall’assessore Funaro i fiorentini tra 60 e 69 anni riceveranno informazioni sulle farmacie dove poter prenotare ed effettuare il vaccino anti Covid. “Le nostre farmacie comunali sono sempre state fondamentali sul territorio – ha detto l’assessore Sara Funaro -. Sono state tra le prime a fare i test sierologici e oggi sono le prime a vaccinare i cittadini che hanno tra 60 e 69 anni. Per il momento le vaccinazioni iniziano in due farmacie comunali perché la farmacia all’interno del centro commerciale di Ponte a Greve, che oggi avrebbe dovuto iniziare le somministrazioni del vaccino, non può iniziarle a causa dell’incendio divampato la scorsa settimana. Ringrazio Afam, nelle persone del presidente Massimo Mercati e Maria Vannuzzi, per la collaborazione e la grande attenzione che dimostra sempre nei confronti della nostra comunità”.

Il sindaco Nardella e l’assessora Funaro hanno ringraziato anche i farmacisti che hanno fatto un corso di formazione insieme alla Ausl Toscana Centro per effettuare le vaccinazioni.

Per fare la vaccinazione sarà necessario portare con sé un documento di identità, la tessera sanitaria, e il modulo di consenso e la scheda anamnestica compilata. Tutte le informazioni e i documenti utili sono sul sito delle farmacie comunali

L'articolo 🎧Nardella: “invierò una lettera a 60-69enni per vaccinarsi in farmacia” da www.controradio.it.

Prenotazione vaccini: farmacie,Comuni,Misericordie disponibili

Prenotazione vaccini: farmacie,Comuni,Misericordie disponibili

Alcune realtĂ  a disposizione per procedura su portale online: farmacie, comuni e misericordie

Alcune realtà, tra cui farmacie, Comuni e Misericordie della Toscana, sono a disposizione delle persone, soprattuto i più anziani, che hanno bisogno di assistenza per prenotare il vaccino sulla piattaforma della Regione Toscana che da ieri ha aperto anche alla fascia dei settantenni. Alfredo De Girolamo, presidente di Confservizi Cispel Toscana spiega che “i farmacisti delle 220 farmacie comunali della Toscana, sempre pronte a venire incontro alle esigenze dei cittadini, sono a disposizione per garantire a chi lo richiede un supporto nella prenotazione del vaccino Covid”.

“C’è la consapevolezza – aggiunge – che alcune categorie di persone, specie gli anziani soli, possano riscontrare difficoltà nel prenotarsi da soli il vaccino sul sistema predisposto dal sistema sanitario regionale, e nelle farmacie pubbliche toscane non manca la sensibilità da parte del farmacista di turno a offrire il proprio tempo a chi ne ha bisogno, in un momento così delicato per tutti”. Anche alcuni Comuni si sono messi a disposizione della campagna vaccinale. Per Simone Gheri, direttore di Anci Toscana, “è un segnale molto positivo che diversi Comuni, come già fanno Capannori, Cecina e Civitella, si stiano attrezzando per offrire assistenza specifica ai cittadini nella prenotazione; stiamo lavorando con la Regione per poterlo fare anche con le Botteghe della salute, attive soprattutto nei piccoli centri”. Il servizio è già attivo anche alla Misericordia di Albinia (Grosseto) e quella di Portoferraio, all’isola d’Elba (Livorno). Mentre la Federazione nazionale pensionati Cisl fa sapere di essere al lavoro per cercare di organizzare il servizio.

L'articolo Prenotazione vaccini: farmacie,Comuni,Misericordie disponibili proviene da www.controradio.it.