Firenze, Comuni: scatta il bando per aiuti ai negozi fuori dal centro storico

Firenze, Comuni: scatta il bando per aiuti ai negozi fuori dal centro storico

E’ attivo da oggi il bando del Comune di Firenze che prevede un contributo di 250mila euro per i negozi che non sono nel centro storico (‘zona A’) e non possono quindi beneficiare dei fondi del Decreto Agosto.

I contributi, fino a mille euro (e fino a coprire il 75% delle spese sostenute), sono destinati a coloro che hanno sostenuto o stanno per sostenere spese per progetti di riqualificazione, per potenziamento servizi online, per attivazione di consegna a domicilio o per altri interventi anche strutturali.

L’atto è stato approvato, nei giorni scorsi, dalla Giunta comunale su proposta dell’assessore a bilancio e commercio Federico Gianassi.

Per sapere se l’attività economica si trova nella ‘zona A’ Palazzo Vecchio ha messo a disposizione un link della rete civica.

“Un aiuto economico per commercianti e artigiani che non possono avere accesso ai contributi del Governo – ha spiegato Gianassi-. Daremo una mano a chi non ha l’attività in ‘zona A’ attraverso uno stanziamento di 250mila euro che abbiamo appena inserito in bilancio 2020. Sappiamo che la situazione è difficile e questo intervento non risolverà tutti i problemi ma è uno sforzo importante che facciamo per aiutare le botteghe”.

L'articolo Firenze, Comuni: scatta il bando per aiuti ai negozi fuori dal centro storico proviene da www.controradio.it.

Firenze, Comuni: scatta il bando per aiuti ai negozi fuori dal centro storico

Firenze, Comuni: scatta il bando per aiuti ai negozi fuori dal centro storico

E’ attivo da oggi il bando del Comune di Firenze che prevede un contributo di 250mila euro per i negozi che non sono nel centro storico (‘zona A’) e non possono quindi beneficiare dei fondi del Decreto Agosto.

I contributi, fino a mille euro (e fino a coprire il 75% delle spese sostenute), sono destinati a coloro che hanno sostenuto o stanno per sostenere spese per progetti di riqualificazione, per potenziamento servizi online, per attivazione di consegna a domicilio o per altri interventi anche strutturali.

L’atto è stato approvato, nei giorni scorsi, dalla Giunta comunale su proposta dell’assessore a bilancio e commercio Federico Gianassi.

Per sapere se l’attività economica si trova nella ‘zona A’ Palazzo Vecchio ha messo a disposizione un link della rete civica.

“Un aiuto economico per commercianti e artigiani che non possono avere accesso ai contributi del Governo – ha spiegato Gianassi-. Daremo una mano a chi non ha l’attività in ‘zona A’ attraverso uno stanziamento di 250mila euro che abbiamo appena inserito in bilancio 2020. Sappiamo che la situazione è difficile e questo intervento non risolverà tutti i problemi ma è uno sforzo importante che facciamo per aiutare le botteghe”.

L'articolo Firenze, Comuni: scatta il bando per aiuti ai negozi fuori dal centro storico proviene da www.controradio.it.

Aperto a iscrizioni il portale ‘Botteghe Firenze’: mappa online per individuare gli esercizi commerciali attivi

Aperto a iscrizioni il portale ‘Botteghe Firenze’: mappa online per individuare gli esercizi commerciali attivi
E’ aperto alle iscrizioni di nuovi esercenti il portale ‘Le botteghe di Firenze’, piattaforma che ha accompagnato i fiorentini nella fase del lockdwon suggerendo dove e come fare la spesa senza prendere d’assalto i supermercati.
Sarà utilizzabile una mappa online per individuare gli esercizi attivi: ad oggi hanno aderito oltre 500 tra alimentari con consegna a domicilio-take away, alimentari aperti senza consegna a domicilio, extra-alimentari, edicole, librerie, trasportatori.
“In questa nuova fase è ancora importante evitare assembramenti nei supermercati – ha detto l’assessora all’Innovazione di Palazzo Vecchio Cecilia Del Re -. Per questo, vogliamo rilanciare il portale creato durante il lockdown per consentire ai cittadini di fare la spesa senza prendere d’assalto i grandi supermercati, rivolgendosi ai tanti esercizi di vicinato. Un modo anche per promuovere questi esercizi, che svolgono un servizio prezioso, specie nei momenti di difficoltà. Abbiamo deciso di pubblicare i dati degli esercizi presenti sulla piattaforma anche in formato aperto, aggiornando i termini privacy e informando con anticipo i negozianti già inseriti nel database”.
Secondo l’assessore al Commercio Federico Gianassi “il portale si è rivelato sin da subito uno strumento utilissimo per sapere dove sono i negozi aperti più vicini a casa e quali fanno la consegna a domicilio. I commercianti dimostrano da mesi un grande senso di responsabilità, una grande attenzione per chi ha più bisogno, una grande voglia di solidarietà: si sono attivati subito con le consegne a domicilio anche nel momento più critico, tra marzo e maggio, tornano a farlo oggi, per essere vicini alla cittadinanza e sviluppare il proprio lavoro anche in un modo diverso”.

 

L'articolo Aperto a iscrizioni il portale ‘Botteghe Firenze’: mappa online per individuare gli esercizi commerciali attivi proviene da www.controradio.it.

Firenze, proroga tavoli fuori bar e ristoranti fino a fine 2020

Firenze, proroga tavoli fuori bar e ristoranti fino a fine 2020

Lo stabilisce una delibera dell’assessore al Commercio Federico Gianassi approvata dalla Giunta comunale che proroga a questa data il regolamento di concessione del suolo pubblico per il ristoro all’aperto straordinario.

Prosegue fino al 31 dicembre a Firenze il piano straordinario per tavolini e sedie fuori dai
locali, lanciato lo scorso maggio per aiutare la ripresa economica post Covid e per garantire maggiore sicurezza ai clienti di bar e ristoranti.

Lo stabilisce una delibera dell’assessore al Commercio Federico Gianassi approvata dalla
Giunta comunale che proroga a questa data il regolamento di concessione del suolo pubblico per il ristoro all’aperto straordinario.

Prorogate quindi le occupazioni ad oggi autorizzate (quasi 1.000 in citta’), mentre non procedono i progetti speciali di pedonalizzazione autorizzati in base al regolamento dalle 18 alle 24 poiche’ in contrasto con le attuali norme anti-Covid.
L’obiettivo del regolamento, spiega una nota di Palazzo Vecchio, e’ tutelare le esigenze sanitarie e quelle lavorative ed economiche di un settore duramente provato dalla crisi, dando ai titolari dei locali maggiore spazio possibile da utilizzare per garantire il distanziamento tra i clienti. ‘Con questa decisione – ha spiegato Gianassi – vogliamo dare un altro segnale di attenzione e vicinanza alla categoria della ristorazione colpita
fortemente dalla crisi. Un provvedimento coerente con le nuove norme per permettere agli esercenti di continuare a lavorare in sicurezza con un migliore distanziamento’.

L'articolo Firenze, proroga tavoli fuori bar e ristoranti fino a fine 2020 proviene da www.controradio.it.

Proroga tavolini fuori tutto 2020, ok del Comune di Firenze

Proroga tavolini fuori tutto 2020, ok del Comune di Firenze

“Bar e ristoranti potranno tenere tavolini extra all’esterno, per tutto il 2020. Uno strumento in piu’ per garantire il distanziamento tra i clienti, un aiuto concreto per l’economia della nostra citta?”. Lo sottolinea il sindaco di Firenze, Dario Nardella, commentando la proroga alla misura stabilita dal Comune.

Si’ alla proroga del piano tavolini (e sedie). Il Comune di Firenze sposta in avanti la scadenza della misura, riposizionandola al 31 dicembre come previsto dalla conversione in legge dal decreto Agosto. Dopo le valutazioni di Palazzo Vecchio e le richieste delle categorie economiche, l’amministrazione quindi allunga il regolamento a tutto il 2020. Lo fa anche in scia al nuovo dpcm del governo, che, dopo le 18, consente ai locali solo il servizio al tavolo. “La decisione viene presa dunque per cercare, tempo permettendo, di dare ai titolari dei locali maggiore spazio possibile da utilizzare per garantire il distanziamento tra i clienti”, si spiega dal Comune. Sulla proroga e’ al lavoro l’assessore al Commercio e alle Attivita’ produttive Federico Gianassi “che formalizzera’ nei prossimi giorni il provvedimento”.

L'articolo Proroga tavolini fuori tutto 2020, ok del Comune di Firenze proviene da www.controradio.it.