Justin Bieber al Lucca Summer Festival domenica 31 luglio

Justin Bieber al Lucca Summer Festival domenica 31 luglio

Justin Bieber il 31 luglio 2022 sarà al Lucca Summer festival dove si esibirà nella suggestiva area di fianco alle Mura di Lucca dove in passato hanno suonato anche i Rolling Stones, Roger Waters, Elton John ed Ennio Morricone.

La notizia è stata annunicata oggi dagli organizzatori. “Un grande successo per Lucca Summer Festival sarà uno dei pochissimi festival europei ad ospitare la prossima estate Justin Bieber, probabilmente la più grande popstar del pianeta”, spiegano gli stessi organizzatori rilanciando parole dello stesso Justin Bieber.

“Abbiamo lavorato duro per creare il migliore show che abbiamo mai fatto, e non vediamo l’ora di condividerlo con i fans di tutto il mondo, ci vediamo presto!”. I concerti estivi anticipano l’attesissimo Justice World Tour, che include anche due concerti in Italia all’ Unipol Arena di Bologna a gennaio 2023 (già sold out) in un tour che parte a maggio 2022 e finisce a marzo 2023 tra cinque continenti, per esibirsi in più di 90 concerti distribuiti tra più di 20 paesi.

Il Justice World Tour, promosso da Aeg Presents, è il primo tour mondiale di Justin dal Purpose World Tour del 2016/2017. Descritto dal Times of London come “affascinante”, lo show fu visto da 2.7 milioni di fans tra il 2016 e il 2017 con gran finale al BTS Hyde Park Festival di Londra davanti a 65,000 spettatori Il Justice World Tour prende il nome dall’ultimo incredibile album di Justin “Justice”.

Questa la timeline di vendita per i biglietti del concerto di Justin Bieber al Lucca Summer Festival Pre-sale Radio 105 dalle ore 10.00 di giovedì 24 febbraio fino alle 23.59 di venerdì 25 febbraio. Info e presale: www.105.net Apertura vendita generale: Sabato 26 febbraio ore 10 Info e biglietti: www.dalessandroegalli.com.

 

L'articolo Justin Bieber al Lucca Summer Festival domenica 31 luglio da www.controradio.it.

Firenze, torna in presenza ‘Danzainfiera’: dal 25 al 27 febbraio

Firenze, torna in presenza ‘Danzainfiera’: dal 25 al 27 febbraio

Torna alla Fortezza da Basso, dopo un anno di stop imposto dalla pandemia, Danzainfiera 2022, evento in programma dal 25 al 27 febbraio con audizioni internazionali, stage, convegni e casting. ‘Re-dance your life’, si spiega in una nota, è lo slogan scelto per celebrare questa ripartenza e “per non fermarsi più”.

Tra le iniziative alla Fortezza da Basso, numerosi audizioni con ospiti internazionali: dall’America arriveranno in cerca di giovani talenti i direttori Thelma Louise di Joffrey ballet school, Tracy Inman di The Ailey school, Davis Robertson di New York dance project e Antonio Fini di Fini dance New York. In programma anche numerosi stage con un focus sulle tecniche della danza: per la prima volta a Danzainfiera il Trinity laban conservatoire of music and dance di Londra presenta uno stage di tecnica ‘Release’.

Non mancheranno poi momenti di formazione e approfondimento dedicati ai docenti, con un master sulla tecnica didattica modern contemporary, le presentazioni di nuovi metodi di approccio quali la Danzatricità che sviluppa il benessere attraverso il gioco, la ritmica dalcroze o metodo Jaques-Dalcroze che consente di avvicinarsi alla musica in modo creativo. Sempre rivolti agli operatori del settore, si terranno due convegni promossi dall’associazione di tutela e rappresentanza del mondo della danza: ‘Le scuole di danza verso il futuro’ e ‘La qualifica professionale dell’insegnante di danza’.

Tra gli eventi il concorso internazionale ‘Expression’, che giunge alla 17esima edizione; ‘Musical: il concorso’ che festeggia il suo decimo anno; competizione ‘Fiori all’occhiello Ballare Viaggiando’, il giro del mondo in danza dedicato alle danze folk e ‘Contemporary on Stage’, la vetrina aperta a giovani compagnie, ensemble e coreografi emergenti con lo scopo di offrire opportunità lavorative incentrata sul repertorio del musical di tutte le epoche.

L'articolo Firenze, torna in presenza ‘Danzainfiera’: dal 25 al 27 febbraio da www.controradio.it.

“Kibaka Film Festival” torna in sala

“Kibaka Film Festival”  torna in sala

“Kibaka Film Festival”, la rassegna di cinema africano, VIII edizione, torna in sala. Al cinema La Compagnia, martedì 15 febbraio, un pomeriggio di corti, la masterclass con il videomaker e produttore Fred Kuwornu  e doppia proiezione di lungometraggi in prima e seconda serata. Ingresso gratuito

Torna a Firenze il Kibaka Film Festival, dedicato al cinema africano e giunto all’VIII edizione, arricchito dal coinvolgimento delle ragazze e dei ragazzi dell’IIS Galileo Galilei di Firenze.

15 cortometraggi e tre film saranno proiettati tra il 14 e il 15 febbraio, rispettivamente al Museo Istituto Fiorentino di Preistoria (via dell’Oriuolo 26) e al Cinema della Compagnia (via Cavour 50/r). Quest’anno il programma vuole valorizzare il decennio internazionale per le persone di origine di africana proclamato dalle Nazioni Unite, dal 2015 al 2024, e punta a far emergere la realtà attuale dell’Afrodiscendenza, in Italia e nel mondo ancora oggetto di razzismo e discriminazione.

PROGRAMMA:

Lunedì 14 febbraio, al Museo Istituto Fiorentino di Preistoria, in evidenza Kimpa Vita: La madre della rivoluzione africana, di Ne Kunda Nlaba RDCpongo/Angola (2016), che riguarda la tratta degli schiavi, il colonialismo, le discriminazioni e lo scempio della Chiesa di quel tempo; e Children’s children, di Rikki Beadle-Blair – Tritan Fyn – Aieduenu UK 2021, sulla memoria del passato e le consapevolezze dell’essere diverso.

Martedì 15 febbraio, Kibaka Film Festival arriva al Cinema La Compagnia: il programma comincia con tanti corti, quest’anno grazie al nuovo partner del festival AFROBRIX. In programma tre corti afrolatino: Jamaica & Tamarindo: Afro tradition in the Heart of Mexico, di Ebony Bailey; Lipstick, di Baharam Shabestari (Cuba) che apre una finestra sulla educazione LGBTQ e Soul River and Black Memories di Taize Inácia e Thaynara Rezende  un musical nero che racconta il processo violento degli schiavi neri in Brasile.

Per i lungometraggi, ci sarà il pluripremiato, con 7 riconoscimenti internazioni, Por aqui tudo bem. (Qui va tutto bene), di Pocas Pascoal, un film del 2011, ma ancora molto attuale, sul dramma che le donne nere subiscono quando scelgono l’Europa come nuovo luogo dove ricominciare a vivere, ma dove spesso trovano un vero inferno dantesco. Alle 23:10 la  Proiezione  del film Le Franc.

L'articolo “Kibaka Film Festival” torna in sala da www.controradio.it.

Firenze: torna il Florence Korea Film Fest, dal 7 al 15 aprile

Firenze: torna il Florence Korea Film Fest, dal 7 al 15 aprile

Torna a Firenze il Korea Film Fest che quest’anno compirà 20 anni. Un’edizine che porterà documentari, film, tendenze e star del cinema dal 7 al 15 aprile, al cinema La Compagnia e online sulle piattaforme Più Compagnia e MyMovies.

Ad inaugurare il Florence Korea Film Fest, dedicato alla cinematografia sudcoreana contemporanea, si spiega in una nota, sarà la prima italiana di ‘Heaven: to the Land of happiness’ di Im Sang-soo, regista cult della cinematografia coreana. Un road movie interpretato da Choi Min-sik (tra più famosi attori in Corea del Sud) nei panni di un detenuto malato terminale che scappa con Park Hae-il anch’egli gravemente malato che non può permettersi le cure necessarie.

Tra le novità di quest’anno c’è la sezione ‘Webtoon & Cinema’, sui fumetti digitali pensati per essere letti su smartphone. Sono poi confermate le sezioni: Orizzonti Coreani (i migliori film in patria del 2021); Independent Korea, una vetrina del cinema indipendente che ospiterà i lavori di giovani registi e autori emergenti; Corti, Corti! e la Virtual Reality Experience in collaborazione con la Barunson entertainment. La chiusura del festival, in programma il 15, spetta alla prima italiana di ‘Escape from Mogadishu’ di Ryoo Seung-wan, basato su una storia vera, ambientato durante la guerra civile a Mogadiscio quando i diplomatici rivali della Corea del Nord e del Sud rimasero intrappolati. Senza l’aiuto dei rispettivi governi dovranno unire le loro forze per sfuggire alla guerra civile somala degli anni ’90 e sopravvivere.

Il film, campione d’incassi al botteghino in Corea del Sud, è stato scelto per rappresentare la Corea del Sud agli Oscar 2022 nella categoria miglior film internazionale.

L'articolo Firenze: torna il Florence Korea Film Fest, dal 7 al 15 aprile da www.controradio.it.

Prato Winter Dance

Prato Winter Dance

Prato Winter Dance edizione invernale. Da oggi fino a domenica 19 dicembre presso l’ex follatura Forti, il primo mercato al coperto di Prato.

Prato Winter dance, edizione invernale in una location mai vista prima: l’ex follatura Forti di via Umberto Giordano 12, il primo mercato coperto di Prato.
Saranno presenti le scuole di ballo più famose del panorama pratese e non solo e domenica 19 dicembre i produttori del Mercato Terra di Prato. Presente inoltre un’area chill dove  degustare un’ottima pietanza proposta da Terra di Prato, accompagnata da un giusto drink o bicchiere di buon vino.
PROGRAMMA:
17/12 Serata Danzante  con Dj Isaia Il Profeta
18/12 DICEMBRE tuttii gli stage gratuiti con le migliori scuole di ballo
Dalle 14.15 alle 15  DAMAS  Y CABALLEROS (SALSA PORTORICANA). Ore 15.45   SIMONE & FLORINDA Kizomba. Dalle 15.45 Alle 16.30  MANIAC LATIN HUSTLE PRINCIPIANTI
Dalle  16.30 alle 17.15 MANIAC LATIN HUSTLE OPEN. Dalle 17.15 Alle 18.00
BARRIO LATINO MAMBO. Ore 18.00 Alle 18.45 LORENZO E ALICE
(BACHATA). Dalle 18.45 Alle 19.15 SOMOS SALSEROS
(SALSA CUBANA) 19.15 Alle 20  ROYAL CARIBE.
Dalle 20 alle 20.45 LA DIABLO DANCE EVOLUTION (Salsa Cubana). Alle 21.30  Inizio serata con Dj Franceskino durante la serata show delle scuole di ballo
LA DIABLO DANCE EVOLUTION – LE AWALIM DI NAWAAR

19/12 dalle ore 10 alle 19 MERCATO STRAORDINARIO TERRA DI PRATO con i produttoridalle ore 10.00 fino alle 19.00 Mercato straordinario di Terra di Prato al Mercato Coperto di via Giordano (traversa di via Pistoiese). Un’intera giornata insieme ai nostri produttori per la vostra spesa, gustose idee regalo per le feste, la possibilità di degustare prodotti per una merenda, pranzo o aperitivo.

L'articolo Prato Winter Dance da www.controradio.it.