Firenze Rocks rimandato al 2022

Firenze Rocks rimandato al 2022

Live Nation Italia annuncia che Firenze Rocks tornerà nell’estate 2022 e si terrà dal 16 al 19 giugno nella sua solita casa della Visarno Arena. Confermati Weezer e Green Day

Firenze Rocks, il festival che dal 2017 ha riportato Firenze al centro del panorama musicale internazionale, tornerà nell’estate 2022 e si terrà dal 16 al 19 giugno nella sua solita casa della Visarno Arena.

Scrivono da Live Nation: “Mai avremmo pensato di dover rimandare il nostro appuntamento non una, ma due volte. La sicurezza di tutti rimane però l’assoluta priorità, e desideriamo garantirvi la migliore esperienza di festival possibile, quando la situazione ci permetterà di riunirci ancora”.

Siamo molto felici di annunciare che i Green Day sono confermati come headliner della giornata di apertura del 16 Giugno 2022. I biglietti precedentemente acquistati (sia per la data originale dell’11 giugno 2020 che per il primo posticipo del 17giugno 2021) rimangono validi per la nuova data. Confermata nella stessa giornata la presenza dei Weezer.

Presto, scrivono dal festival, informazioni sulla data dei Red Hot Chili Peppers, oltre ai nuovi annunci che andranno a completare la lineup del festival 2022. E sulla data di Vasco Rossi che è stata riprogrammata nel 2022 fuori dal festival (ma sempre nella location della Visarno Arena) con i biglietti precedentemente acquistati che esteranno validi.

I possessori dell’abbonamento a 3 o 4 giorni, sia dell’edizione 2020 che 2021, potranno chiedere il rimborso entro il 27 maggio 2021. Le richieste di rimborso dovranno essere inoltrate al sistema di biglietteria presso il quale si è effettuato l’acquisto (Ticketone, Ticketmaster o Vivaticket), seguendo le modalità riportate sui rispettivi siti internet.

Per ulteriori informazioni riguardo I biglietti precedentemente acquistati, vai su  www.firenzerocks.it/info-utili

Le biglietterie ufficiali di Firenze Rocks sono Ticketmaster Italia, Ticketone e Vivaticket.

L'articolo Firenze Rocks rimandato al 2022 proviene da www.controradio.it.

Bellucci: “Apertura ‘live club’ soltanto con il 25% del pubblico, è una misura assolutamente demagogica”

Bellucci: “Apertura ‘live club’ soltanto con il 25% del pubblico, è una misura assolutamente demagogica”

Firenze, un settore che è stato praticamente annientato dalla pandemia è quello della musica dal vivo e delle discoteche, per sapere come stanno affrontando questo difficile periodo i protagonisti di questo settore, abbiamo intervistato Alessandro Bellucci, promoter e fondatore di ‘Le Nozze di Figaro’ con la quale ha organizzato importanti spettacoli e festival di livello internazionale come per esempio ‘Firenze Rocks‘”.

Alessandro Bellucci, il settore della Musica dal vivo è stato praticamente annichilito?

“Non tutto sono ancora in vita gli operatori e lottano con tutte le loro forze per continuare a fare un mestiere che nella stragrande maggioranza dei casi si sono scelti e hanno portato a costituire le aziende che poi nel corso del tempo si sono consolidati, hanno dato lavoro, hanno diffuso cultura, hanno diffuso la musica popolare contemporanea e vogliono continuare a fare il loro mestiere. Ormai credo che sia assolutamente di risaputo del resto è uscito anche il primo dpcm di Presidente del Consiglio Mario Draghi che ha riportato per la prima volta nella storia della Repubblica Italiana la dizione ‘Live Club’. Quindi I live Club sono stati riconosciuti come un luogo essenziale per la diffusione della musica popolare contemporanea e di conseguenza credo che si possa dire che la musica popolare contemporanea attraverso questo meccanismo sia stata riconosciuta di un suo ruolo fondamentale nello sviluppo della cultura nel nostro paese”.

“Ma siamo ancora fermi, e il fatto che il 27 di marzo come per l’appunto da questo dpcm, alcune strutture segnatamente i teatri possono riaprire al 25% della loro capienza, segnala solamente che i teatri pubblici forse, potranno riaprire perché hanno un bilancio, mentre le strutture private, soprattutto il Live club che operano in una condizione che non è quella generalmente del posto a sedere distanziato, non lo potranno fare”.

“Noi come azienda ci siamo fermati il 7 marzo dell’anno scorso quindi è esattamente un anno che siamo senza lavoro – aggiunge Bellucci – credo che continueremo ad andare avanti così ancora per diversi mesi ma non ci abbattiamo, continuiamo a pensare che ci possano essere delle prospettive e faremo di tutto per fare in modo che quest’estate qualche cosa si possa realizzare ovviamente vaccini permettendo”.

Bellucci, ma con la proposta della limitazione del pubblico del 25%, gli operatori più piccoli, non si sono sentiti presi in giro? Come si fa ad aprire con il 50% del pubblico? Come si fa con le spese di apertura?

“Quella del 25% del pubblico è una misura assolutamente demagogica, una campagna diciamo mediatica sostegno della riapertura dei teatri era praticamente un giorno sì un giorno no sui media in televisione nelle radio nei giornali è stata presa questa misura semplicemente per dire: bene vi abbiamo ascoltato e diamo la possibilità ai teatri di riaprire, ma è esattamente come ho detto al mio giornalaio quando mi ha detto ‘Beh però ora vi fanno riaprire’ io gli ho detto ‘Sì ma esattamente come se a te ti facessero vendere solo La Nazione. Staresti aperto? E lui ha detto no’.

Nessuno pensa ad aprire salvo che non si dica si può aprire al 25% ed il 75% del mancato incasso viene coperto da un intervento pubblico, ma è ovviamente una provocazione non è possibile, semplicemente non è possibile, quindi aspettiamo Intanto l’estate, l’estate ci potrebbe dare per il semplice motivo che la conduzione del virus all’aperto meno penalizzante di quanto non lo sia nei posti al chiuso si spera che da qui a Giugno anche in questo paese disastrato, qualche vaccinazione sia stata fatta, si spera che l’arrivo del caldo esattamente come lo scorso anno abbatta la diffusione del virus, e magari qualche cosa la possiamo realizzare.

Sento un po’ di rassegnazione da parte tua!

“No rassegnazione mai, noi abbiamo un gruppo che si chiama ‘promoter per la Toscana’, lo abbiamo costituito proprio per segnalare alle nostre amministrazioni e le difficoltà e non solo le difficoltà ma anche le opportunità che questo settore può dare al nostro territorio ci siamo incontrati qualche giorno fa con la Regione Toscana alla quale abbiamo manifestato tutte le nostre esigenze e le nostre proposte e quindi non siamo né rassegnati ne fermi, stiamo agendo per far sì che alla fine questa cosa così inaspettata e tutto sommato incredibile abbia una sua conclusione e si possa tornare non solo noi a lavorare, ma credo anche il pubblico a partecipare a un concerto uno spettacolo insomma, io credo veramente che lo spettacolo dal vivo, a prescindere che sia un concerto, che sia del teatro, che sia della danza, è una delle cose che in questo anno è mancata di più, perché sono quei beni immateriali che quando non ci sono né pesi concretamente tutta la loro importanza nella tua vita, ecco!”.

L'articolo Bellucci: “Apertura ‘live club’ soltanto con il 25% del pubblico, è una misura assolutamente demagogica” proviene da www.controradio.it.

Firenze Rocks: edizione 2020 cancellata!

Firenze Rocks: edizione 2020 cancellata!

A seguito della pubblicazione del DL n.33 del 16/5/2020 che, per fronteggiare l’emergenza epidemiologica scaturita dal virus Covid-19 , vieta gli assembramenti di persone fino al 31 luglio 2020, l’edizione 2020 del festival Firenze Rocks che avrebbe dovuto avere luogo dal 10 al 13 giugno alla Visarno Arena è cancellata.

Live Nation sta lavorando per poter annunciare quanto prima l’edizione del 2021, siamo fiduciosi di poter confermare la stessa line-up del 2020 e vicini ad una comunicazione ufficiale.

I biglietti dell’edizione 2020 saranno validi per l’edizione 2021.
Chi desiderasse, in ogni caso, avere il rimborso, avrà la facoltà di richiedere un “voucher” di pari valore a quello indicato sul biglietto precedentemente acquistato e comprensivo, dunque, del diritto di prevendita. Il voucher potrà essere richiesto entro il 18 Giugno 2020.
Per maggiori informazioni sull’ottenimento dei voucher, visitare le pagine:


Live Nation Italia desidera ringraziare i propri team, gli artisti, gli sponsor e tutti i partner che lavorano duramente ogni anno nella produzione del festival e naturalmente i fan per il loro supporto, entusiasmo e pazienza.

Per maggiori informazioni visitare la pagina: https://www.lntvglobal.com/it/article/faq-biglietti-2020/

L'articolo Firenze Rocks: edizione 2020 cancellata! proviene da www.controradio.it.

Guns N’ Roses a Firenze Rocks 2020

Guns N’ Roses a Firenze Rocks 2020

Ritorna a Firenze Rocks una delle band emblema del rock ‘n’ roll mondiale: Guns N’ Roses. Il gruppo salirà per la seconda volta sul palco della Visarno Arena nella giornata di venerdì 12 giugno 2020 con un nuovo attesissimo concerto, unica data nel nostro Paese.

Proprio al Firenze Rocks un anno fa, il gruppo aveva regalato un’inedita ed eccezionale performance a sorpresa con i Foo Fighters sulle note di It’s So Easy, divenuta virale sul web e finita sulle più importanti testate internazionali. Anche quest’anno la band è pronta ad entusiasmare il suo pubblico sul palco della Visarno Arena.

Dal 2016  hanno portato in giro per il mondo il loro Not in This Lifetime Tour, prodotto da Live Nation, che ha venduto oltre 5 milioni e mezzo di biglietti, divenendo il terzo tour con il maggiore incasso di sempre. La nuova serie di concerti li rivedranno protagonisti in Europa a partire dal 20 maggio 2020 a Lisbona (al Passeio Maritimo De Alges), per poi fare tappa in Spagna, Germania, UK, Svezia, Austria, Svizzera, Polonia, Repubblica Ceca e Olanda. L’epico ritorno della band li porterà inoltre a suonare a Dublino al Marlay Park Concert Series il 27 giugno 2020.

Dopo la formazione del gruppo nel 1985, i Guns N’ Roses hanno da subito dominato la crescente scena rock di Los Angeles, grazie al loro atteggiamento sfrenato e travolgente. Hanno poi conquistato il mondo intero con la pubblicazione del loro primo disco nel 1987, Appetite for Destruction – album di debutto più venduto di sempre negli Stati Uniti con oltre 30 milioni di copie.  Nel 1991, Use Your Illusion I e Use Your Illusion II (sette volte platino) hanno subito raggiunto i primi due posti della classifica Billboard Top 200. Nel corso degli ultimi dieci anni, i Guns N’ Roses si sono esibiti dal vivo in concerti sold-out e in importanti festival in tutto il mondo, dopo la pubblicazione dell’acclamatissimo Chinese Democracy nel 2008.
Rimangono una delle band più importanti e influenti della storia della musica e continuano ad essere un punto di riferimento per milioni di fan in tutto il mondo. Il gruppo è formato da: Axl Rose (voce, piano), Duff McKagan (basso), Slash (chitarra solista), Dizzy Reed (tastiere), Richard Fortus (chitarra ritmica), Frank Ferrer (batteria) e Melissa Reese (tastiera).

biglietti e gli abbonamenti per le quattro giornate sono disponibili su www.firenzerocks.it, www.ticketmaster.it, www.ticketone.it e www.vivaticket.it 

L'articolo Guns N’ Roses a Firenze Rocks 2020 proviene da www.controradio.it.

Vasco Rossi apre il Firenze Rocks 2020

Vasco Rossi apre il Firenze Rocks 2020

Sarà Vasco Rossi ad aprire il Firenze Rocks 2020 con un concerto in programma il 10 giugno alla Visarno Arena della Cascine. Il 15 giugno sarà a Milano, il 19 a Roma e il 26 a Imola.

Lo ha annunciato lo stesso cantautore sui suoi profili social pubblicando le date del tour ‘Vasco non stop festival 2020’. Dopo la data del 10 giugno a Firenze, il cantante sarà a Milano il 15 giugno, a Roma il 19 e a Imola il 26. Dopo l’apertura di Vasco Rossi, il Firenze Rocks proseguirà con i Green Day attesi sul palco l’11 giugno e i Red Hot Chili Peppers che chiuderanno il festival sabato 13 giugno.

Per il 2020 dunque il festival fiorentino di musica rock non si svolgerà, come gli anni precedenti, da giovedì a domenica, ma bensì da mercoledì 10 a sabato 13 giugno. Nelle prossime settimane gli organizzatori annunceranno anche il gruppo che suonerà venerdì 12 giugno.

L'articolo Vasco Rossi apre il Firenze Rocks 2020 proviene da www.controradio.it.