“The Battle: Roar to Victory”, per la seconda giornata del Florence Korea Film Fest

“The Battle: Roar to Victory”, per la seconda giornata del Florence Korea Film Fest

Seconda giornata del film festival: giovedì 24 settembre al cinema La Compagnia di Firenze. Una delle più grandi vittorie della lotta per l’indipendenza coreana sotto il dominio giapponese nella prima italiana “The Battle: Roar to Victory”.


Il film (ore 18) inaugura la nuova sezione “K History”, dedicata alla storia della Corea del Sud. Un film in costume, kolossal e campione d’incassi in patria. A seguire, video incontro con il regista Lee Sang-geun.

Il film, un kolossal in costume, campione d’incassi in patria (con 3 milioni di spettatori), è incentrato sulla battaglia di Bongo-dong, del 1920, in cui l’abile spadaccino Hae Chul, il leader della squadra delle forze indipendenti Jang-Ha e il cecchino Byung-Goo, decidono di affrontare l’esercito giapponese in un feroce combattimento, durato quattro giorni, nella Valle della Morte in Manciuria. Questo conflitto passerà alla storia come una delle più grandi vittorie della lotta per l’indipendenza coreana sotto il dominio dell’Impero giapponese.

Alle 21, in prima serata, “Exit” lungometraggio d’esordio di Lee Sang-geun. Un’emozionante pellicola a metà tra la commedia e l’action movie, in cui un uomo qualunque diviene un eroe grazie a una situazione d’emergenza.

INFO Prezzi:  Giornaliero 3 film: biglietto giornaliero intero: € 12,00; Biglietto giornaliero ridotto: € 10,00 – Proiezione Pomeridiana: Biglietto intero: € 5,00; Biglietto ridotto: € 4,00 – Proiezione Serale – dalle ore 20:00 Biglietto intero: € 6,00 /Abbonamento intero del Festival: € 49,00 Sala fisica Compagnia /Abbonamento ridotto del Festival: € 39,00

L'articolo “The Battle: Roar to Victory”, per la seconda giornata del Florence Korea Film Fest proviene da www.controradio.it.

“Black Money” inaugura il Florence Korea Film Fest

“Black Money” inaugura il Florence Korea Film Fest

Mercoledì 23 settembre alle 20.30 al cinema La Compagnia di Firenze il mondo dell’alta finanza in Corea del Sud nella prima italiana di “Black Money” inaugura la 18/ma edizione del Florence Korea Film Fest

Protagonista del film è la star del cinema coreano Cho Jin-woong – che sarà omaggiato al festival con una retrospettiva dei suoi film – che interpreta il procuratore Yang Min-hyuk, che si è guadagnato il soprannome di “bulldozer” per i suoi modi bruschi. Il protagonista finisce nel caos dopo l’accusa di molestie sessuali mossagli da una donna, coinvolta in un caso che sta seguendo, che viene trovata morta. Deciso a fare chiarezza e a salvare la sua reputazione “Bulldozer” inizia delle indagini che portano presto alla luce la corruzione e gli illeciti che si celano all’interno del mondo dell’alta finanza.

Il festival, dedicato al meglio della cinematografia sudcoreana contemporanea, si terrà fino al 30 settembre dal vivo al cinema La Compagnia di Firenze (via Cavour, 50/r) e on line sulla piattaforma Più Compagnia e la collaborazione con MyMovies. La manifestazione, ideata e diretta da Riccardo Gelli dell’associazione Taegukgi – Toscana Korea Association, è organizzata in collaborazione con Fondazione Sistema Toscana, Regione Toscana, Comune di Firenze, Confesercenti Firenze; KOFIC – Korean Film Council con i main sponsor Asiana Airlines e Conad.

Ingresso 6 euro. I posti al cinema La Compagnia saranno ridotti e gli ingressi contingentati secondo le disposizioni dell’emergenza sanitaria.

 

L'articolo “Black Money” inaugura il Florence Korea Film Fest proviene da www.controradio.it.

18/ma edizione del Florence Korea Film Fest dal 23 al 30 settembre a Firenze

18/ma edizione del Florence Korea Film Fest dal 23 al 30 settembre a Firenze

Florence Korea Film Fest si terrà dal 23 al 30 settembre a Firenze tra appuntamenti dal vivo e incontri virtuali . La manifestazione dedicata al cinema sudcoreano omaggia la star Cho Jin-woong, il “cattivo” del cinema coreano, con una retrospettiva dei suoi film

“Dopo vari rimandi, finalmente, sono state decise le date – ha spiegato Riccardo Gelli, ideatore e direttore del Festival – e sarà un festival diffuso, tra appuntamenti in sala e incontri in streaming. È una sfida nuova per il cinema e la prendiamo come una nuova occasione verso nuovi mercati e possibilità di godersi un festival in modo diverso nella speranza di tornare alla piena anormalità”.

Sarà in tutto e per tutto un nuovo inizio, sia per il festival sia per il pubblico: una forma ibrida che avrà incontri e proiezioni dal vivo al cinema La Compagnia e una programmazione in streaming nella sala virtuale Più Compagnia.

La manifestazione dedicherà un omaggio alla star del cinema coreano, all’attore Cho Jin-woong, la prima in Italia. Attore famoso in patria con venti anni di carriera e 50 interpretazioni tra cinema e tv, ricoprendo spesso ruoli da “cattivo”. La selezione è composta da 5 titoli: dal thriller campione d’incassi “A hard day” di Kim Seong-hun (2014) al dramma carcerario tratto da una storia vera “Man of will” di Lee Won-tae (2017) passando per l’action poliziesco sul mondo della droga “Believer” di Lee Hae-Young (2018) al corale “Intimate Strangers”, remake sud coreano del campione di incassi nostrano “Perfetti Sconosciuti” di Paolo Genovese (2018) fino alla più recente commedia “Man of man” del regista Yong-Soo in cui le strade di un avvocato in fin di vita e un gangster che vuole redimersi si incontrano (2019). “L’attore – dicono dall’organizzazione – è stato invitato in Italia e siamo in attesa di conferme in attesa di nuove disposizione per l’emergenza sanitaria”.

Il viaggio del festival racconterà, come da 18 anni a questa parte, la società coreana nelle sue trasformazioni tracciando la contemporaneità con curiosità e analizzando le contraddizioni e i successi di una cinematografia sempre di più nuova e d’attrazione soprattutto quest’anno che torna prepotentemente sul mercato internazionale con la vittoria del premio Oscar Bong Joon-oh e il suo Parasite (il regista fu ospite del festival nel 2011). Il film premio Oscar sarà proiettato al festival e il regista è stato invitato a collegarsi per un video messaggio e un saluto agli spettatori.

INFO/PROGRAMMA

L'articolo 18/ma edizione del Florence Korea Film Fest dal 23 al 30 settembre a Firenze proviene da www.controradio.it.

Il Florence Korea Film Fest slitta a settembre

Il Florence Korea Film Fest slitta a settembre

La diciottesima edizione del Florence Korea Film Fest slitterà a settembre, dal 23 al 30, a causa dell’emergenza sanitaria internazionale, in un festival diffuso tra appuntamenti virtuali e in sala al Cinema La Compagnia

L’emergenza sanitaria in corso ha portato allo slittamento ulteriore delle date (da quelle ufficiali di marzo a maggio) e a immaginare nuove narrazioni con nuovi strumenti, che sono in corso di valutazione da parte dell’organizzazione, per continuare a raccontare agli spettatori l’affascinante mondo del cinema sud-coreano che quest’anno, anche grazie all’Oscar vinto da Bong Joon-ho, sta vivendo una rinnovata stagione di splendore.

“Sarà un festival diffuso – ha spiegatoGelli – tra incontri virtuali on-line streaming e appuntamenti in sala sempre in attesa delle nuove disposizioni e normative sulla sicurezza. È una sfida nuova per il cinema e la sua fruizione e la prendiamo come occasione di sfida verso nuovi mercati e possibilità di godersi un festival in modo diverso nella speranza di tornare alla normalità”.

Il programma del festival non subirà sostanziali variazioni rispetto a quello già annunciato: la prima retrospettiva in Italia dell’attore Cho Jin-woong, star del cinema sud-coreano; K-History, un focus storico sulpassato della società coreana; Orizzonti Coreani, dedicata al cinema contemporaneo con titoli campioni d’incassi in patria e premiati nei festival di tutto il mondo; Independent Korea, che ospita lavori di giovani e talentuosi registi fuori dalla rete della grande distribuzione; Corto, Corti!, il meglio dei cortometraggi passati ai festival più importanti. In cartellone anche la VR Virtual Reality Experience sezione dedicata alla realtà virtuale e K-Documentary, la nuova sezione del festival che ospiterà alcuni documentari che affronteranno il tema della natura e la scoperta della Corea del Nord. Maggiori informazioni si potranno trovare sul sito della manifestazione: sul sito www.koreafilmfest.com.

L'articolo Il Florence Korea Film Fest slitta a settembre proviene da www.controradio.it.

Il Florence Korea Film Fest slitta a settembre

Il Florence Korea Film Fest slitta a settembre

La diciottesima edizione del Florence Korea Film Fest slitterà a settembre, dal 23 al 30, a causa dell’emergenza sanitaria internazionale, in un festival diffuso tra appuntamenti virtuali e in sala al Cinema La Compagnia

L’emergenza sanitaria in corso ha portato allo slittamento ulteriore delle date (da quelle ufficiali di marzo a maggio) e a immaginare nuove narrazioni con nuovi strumenti, che sono in corso di valutazione da parte dell’organizzazione, per continuare a raccontare agli spettatori l’affascinante mondo del cinema sud-coreano che quest’anno, anche grazie all’Oscar vinto da Bong Joon-ho, sta vivendo una rinnovata stagione di splendore.

“Sarà un festival diffuso – ha spiegatoGelli – tra incontri virtuali on-line streaming e appuntamenti in sala sempre in attesa delle nuove disposizioni e normative sulla sicurezza. È una sfida nuova per il cinema e la sua fruizione e la prendiamo come occasione di sfida verso nuovi mercati e possibilità di godersi un festival in modo diverso nella speranza di tornare alla normalità”.

Il programma del festival non subirà sostanziali variazioni rispetto a quello già annunciato: la prima retrospettiva in Italia dell’attore Cho Jin-woong, star del cinema sud-coreano; K-History, un focus storico sulpassato della società coreana; Orizzonti Coreani, dedicata al cinema contemporaneo con titoli campioni d’incassi in patria e premiati nei festival di tutto il mondo; Independent Korea, che ospita lavori di giovani e talentuosi registi fuori dalla rete della grande distribuzione; Corto, Corti!, il meglio dei cortometraggi passati ai festival più importanti. In cartellone anche la VR Virtual Reality Experience sezione dedicata alla realtà virtuale e K-Documentary, la nuova sezione del festival che ospiterà alcuni documentari che affronteranno il tema della natura e la scoperta della Corea del Nord. Maggiori informazioni si potranno trovare sul sito della manifestazione: sul sito www.koreafilmfest.com.

L'articolo Il Florence Korea Film Fest slitta a settembre proviene da www.controradio.it.