Covid, Meyer: domenica 27 febbraio open day 5-11 anni

Covid, Meyer: domenica 27 febbraio open day 5-11 anni

Il 27 febbraio, prsso l’ospedale pediadrio Meyer l’open day riservato ai più piccoli che devono ancora completare il ciclo di vaccinazione o devono effettuare la prima dose. L’accesso sarà libero in orario 13-18, senza bisogno della prenotazione.

Per il vaccino antiCovid, previsto un open day all’ospedale pediatrico Meyer domenica 27 febbraio per i bambini tra i 5 e gli 11 anni (orario 13-18, accesso sarà libero, non serve la prenotazione). I bambini potranno effettuare la prima dose oppure la seconda (in quest’ultimo caso dovranno essere trascorsi almeno 21 giorni dalla prima dose). Grazie al sostegno della Fondazione Meyer, ci saranno i cagnolini della Pet Therapy e i clown.

“Siamo felici – spiega Alberto Zanobini, direttore generale del Meyer – di poter dare il nostro contributo alla campagna straordinaria di vaccinazione pediatrica promossa dalla Regione per tutelare la salute dei bambini. La vaccinazione permette di proteggere i piccoli dalla forma grave della malattia che, seppur molto rara, è purtroppo possibile e consente loro di tornare a godere della socialità di cui hanno tanto bisogno”.

Già lo scorso 6 febbraio c’era stato un altro open day sempre al Myer, per la vaccinazione dei bambini 5-11 anni. Come detto ieri dal Commissario Francesco Paolo Figluolo, in visita proprio all’ospdeale pediatrico fiorentino, “In questo momento il beneficio della vaccinazione va verso la vaccinazione stessa: io non sono un medico e quindi dico alle famiglie ‘rivolgetevi ai vostri pediatri’, cercate di capire qual è l’impatto sui vostri piccoli e poi prendete la decisione che vi sembra più giusta”.

L'articolo Covid, Meyer: domenica 27 febbraio open day 5-11 anni da www.controradio.it.

Covid, Meyer: domenica 27 febbraio open day 5-11 anni

Covid, Meyer: domenica 27 febbraio open day 5-11 anni

Il 27 febbraio, prsso l’ospedale pediadrio Meyer l’open day riservato ai più piccoli che devono ancora completare il ciclo di vaccinazione o devono effettuare la prima dose. L’accesso sarà libero in orario 13-18, senza bisogno della prenotazione.

Per il vaccino antiCovid, previsto un open day all’ospedale pediatrico Meyer domenica 27 febbraio per i bambini tra i 5 e gli 11 anni (orario 13-18, accesso sarà libero, non serve la prenotazione). I bambini potranno effettuare la prima dose oppure la seconda (in quest’ultimo caso dovranno essere trascorsi almeno 21 giorni dalla prima dose). Grazie al sostegno della Fondazione Meyer, ci saranno i cagnolini della Pet Therapy e i clown.

“Siamo felici – spiega Alberto Zanobini, direttore generale del Meyer – di poter dare il nostro contributo alla campagna straordinaria di vaccinazione pediatrica promossa dalla Regione per tutelare la salute dei bambini. La vaccinazione permette di proteggere i piccoli dalla forma grave della malattia che, seppur molto rara, è purtroppo possibile e consente loro di tornare a godere della socialità di cui hanno tanto bisogno”.

Già lo scorso 6 febbraio c’era stato un altro open day sempre al Myer, per la vaccinazione dei bambini 5-11 anni. Come detto ieri dal Commissario Francesco Paolo Figluolo, in visita proprio all’ospdeale pediatrico fiorentino, “In questo momento il beneficio della vaccinazione va verso la vaccinazione stessa: io non sono un medico e quindi dico alle famiglie ‘rivolgetevi ai vostri pediatri’, cercate di capire qual è l’impatto sui vostri piccoli e poi prendete la decisione che vi sembra più giusta”.

L'articolo Covid, Meyer: domenica 27 febbraio open day 5-11 anni da www.controradio.it.

🎧 Figliuolo a Firenze: “Al Meyer casi trombosi in bimbi non vaccinati”

🎧 Figliuolo a Firenze: “Al Meyer casi trombosi in bimbi non vaccinati”

Firenze, il commissario straordinario per l’emergenza Covid, generale Francesco Paolo Figliuolo, ha visitato l’ospedale pediatrico Meyer di Firenze assieme al Governatore della Toscana Eugenio Giani.

La visita del Generale Figliuolo, in occasione della presentazione della nuova tac pediatrica acquistata con fondi messi a disposizione dalla struttura commissariale. Uno strumento che consente in meno di un secondo di avere la visione completa di un torace, per esempio. Questo abbatte il tempo di visita per i bambini.

In podcast l’intervista di Lorenzo Braccini al Generale Francesco Paolo Figluolo e al Governatore della Toscana Eugenio Giani. 

“Voglio lanciare un appello per quanto riguarda i bambini, anche dopo aver sentito quello che mi hanno detto qui al Meyer i medici e gli infermieri – ha detto ai margini della visita il generale Figliuolo – si stanno verificando casi di problemi di trombosi in bambini non vaccinati in fase acuta di Covid e quindi io direi che bisogna riflettere sul rapporto rischi-benefici. In questo momento il beneficio della vaccinazione va verso la vaccinazione stessa: io non sono un medico e quindi dico alle famiglie ‘rivolgetevi ai vostri pediatri’, cercate di capire qual è l’impatto sui vostri piccoli e poi prendete la decisione che vi sembra più giusta”.

“Per ciò che riguarda la quarta dose di vaccino anti Covid – ha continuato il generale Figliuolo – stiamo per dare le disposizioni attuative perché con il ministero della Salute e le Regioni stiamo ben individuando le platee. Ovviamente sarà abbastanza estensiva” per le categorie fragili, e “la mia indicazione è quella che partiremo il primo marzo, quindi sicuramente continueremo a tenere l’organizzazione che c’è ora in atto”.

“Abbiamo delle dosi di vaccino stivate per ogni eventualità – ha detto il commissario straordinario per l’emergenza Covid Figluolo – poi dopo il 31 marzo, quando passeremo la mano, ci sono tutte le interlocuzioni con il ministero della Salute per lasciare un pacchetto pronto. Oggi cadono i due anni dal primo caso e non dobbiamo dimenticarcene, è facile fare le cicale ma quando vengono i tempi duri dobbiamo aver messo del grano da parte. Guai a non aver fatto lezione di questo periodo. Naturalmente speriamo che non accada nulla”.

Sulle vaccinazioni anti Covid “noi oggi abbiamo, con ciclo completo, l’89% dei cittadini italiani, quindi oltre 48 milioni. Se pensiamo a prima dose e guariti, siamo quasi al 94%, quindi quasi 51 milioni. Dobbiamo continuare a vaccinare sperando che ci siano ancora persone esitanti che abbiano compreso, finalmente, l’importanza del vaccino. È oltre il 91,2% di cicli completi effettuati, 96% prima dose e dose completa”.

Anche il Governatore Giani è intervenuto a margine della visita di Figluolo al Meyer di Firenze.

“Una tac di ultimissima generazione – ha detto -. Per tutti noi quando vediamo le cose fatte, rispetto agli impegni proposti, è il momento più bello e più alto. L’Istituo Meyer sta crescendo e sta diventando una delle eccellenze del nostro Paese.”

 

L'articolo 🎧 Figliuolo a Firenze: “Al Meyer casi trombosi in bimbi non vaccinati” da www.controradio.it.

Vaccini, Gen. Figliuolo: in Toscana campagna straordinaria

Vaccini, Gen. Figliuolo: in Toscana campagna straordinaria

 “La Toscana sta facendo una campagna straordinaria” per i vaccini anti-Covid, dove si è “partiti lenti” ma “poi come un diesel si arriva al traguardo in maniera decisa e inesorabile”. Lo ha detto Francesco Paolo Figliuolo, commissario straordinario per l’emergenza Covid, visitando l’ospedale pediatrico Meyer di Firenze.

In Toscana, ha ricordato Figliuolo, c’è “quasi il 90% di persone che hanno fatto il  ciclo completo dei vaccini, e oltre il 97% degli over 80 in sicurezza“. Il generale ha spiegato che “le Regioni hanno reagito in maniera flessibile attenendosi subito alle indicazioni della struttura commissariale, riaprendo gli hub che erano stati messi in standby oppure chiusi: qui a Firenze c’è stata grande lungimiranza del presidente Giani che ha tenuto duro fino all’ultimo, ed è ripartito con l’hub del Mandela Forum”.

Figliuolo ha visitato il Meyer, dove ieri sono partite le inoculazioni dei vaccini nella fascia 5-11 anni, insieme al presidente della Regione Toscana Eugenio Giani, al direttore dell’azienda ospedaliera Meyer Alberto Zanobini, e all’assessora al welfare del Comune di Firenze Sara Funaro.

“Ognuno agisca secondo i propri convincimenti e la propria coscienza: oggi abbiamo una buona casistica anche di questi vaccini, c’è un sicuro rapporto fra costi e benefici” ha detto  Figliuolo.  “Ma non sono io che devo dire queste cose – ha aggiunto -, devono essere gli scienziati e i pediatri”.

Figliuolo ha specificato che “non ci sono obiettivi fissati: il nostro interesse è vaccinare e mettere in sicurezza più bambini possibili” sottolineando che ieri sono stati vaccinati 15.000 bambini a livello nazionale, di cui quasi 1.000 in Toscana.

Poi Figliuolo ha traquillizzato  “le dosi ci sono: devo confermare che oltre i 5,5 milioni di vaccini  già destinati alle Regioni, da oggi in avanti il 17, il 22 e il 29 ne affluiranno altre 5 milioni, di cui oltre la metà saranno dosi Pfizer”.

“Ne arriveranno altre con continuità da gennaio in avanti – ha aggiunto – per consentire di vaccinare i bambini senza problemi: la macchina organizzativa c’è e sta andando avanti”.

 

L'articolo Vaccini, Gen. Figliuolo: in Toscana campagna straordinaria da www.controradio.it.

Giani: Figliuolo in Toscana per avvio campagna vaccinale bimbi

Giani: Figliuolo in Toscana per avvio campagna vaccinale bimbi

Firenze. “Il commissario per l’emergenza, Francesco Figliuolo potrebbe essere in Toscana il 17 dicembre per l’avvio della campagna di vaccinazione dei bambini tra 5 e 11 anni”. Lo ha annunciato il presidente della Toscana, Eugenio Giani, a margine di un evento.

“Dobbiamo continuare sulla strada dei vaccini – ha detto Giani -, dal 16 dicembre dovremmo avere i vaccini” per i bambini, “e il 17 dicembre al 90% avremo la visita del generale Figliuolo, che abbiamo concordato ieri proprio perché vogliamo mettere a punto con lui la somministrazione alla fascia 5-11 anni”.

Giani ha poi spiegato che “sui 600mila non vaccinati in Toscana circa 360mila sono i bambini da 0-12 quindi nel momento in cui apre questa possibilità facciamo un passo avanti verso l’immunità di gregge”.

Per quanto riguarda i dati dell’epidemia giornalieri: “Oggi 700 casi di Covid, ma anche quattro ricoverati in meno negli ospedali – ha detto il presidente della Toscana, Eugenio Giani – È la giornata in cui abbiamo meno presenze ospedaliere da un paio di mesi a questa parte. Siamo a 290 persone ricoverate, per passare in zona gialla bisogna arrivare a 750 quindi questo significa che aumentano i contagi, però in forma sempre più lieve perché ci sono persone vaccinate che se contagiate possono stare a casa. E poi l’argine dei vaccini sta mantenendo, da circa un mese, un livello stabile di non più di 300 presenze ospedaliere”.

“Pur in un mondo in cui il Covid sta lievitando – ha aggiunto Giani – la cartina Ue lo dimostra, la Toscana sta risultando una delle Regioni che sta vivendo meno peggio la pandemia”.

L'articolo Giani: Figliuolo in Toscana per avvio campagna vaccinale bimbi da www.controradio.it.