Sessantenne muore a 6 ore da vaccinazione, aperta inchiesta

Sessantenne muore a 6 ore da vaccinazione, aperta inchiesta

Fucecchio, in provincia di Firenze, un sessantenne, residente nel comune toscano, è morto venerdì intorno alle 19:00, in seguito a un malore.

Lo stesso giorno, sei ore prima, il sessantenne era stato vaccinato contro il Covid all’ospedale di Empoli, in quanto rientrava tra le persone “estremamente fragili”, per aver subito lo scorso anno, l’operazione di asportazione di un rene.

In seguito all’accaduto, il Pm di Firenze, Massimo Bonfiglio, ha avviato gli accertamenti del caso, ed ha disposto il trasferimento della salma al reparto di Medicina legale di Firenze, dove è a disposizione della magistratura, il magistrato è intervenuto dopo che i familiari del sessantenne si sono rivolti ai carabinieri.

La notizia è riportata domenica dal Tirreno. La famiglia si è rivolta anche a un legale e attende di sapere se verrà disposta un’autopsia o comunque un esame esterno per chiarire se ci possano essere correlazioni tra il decesso e la somministrazione del siero.

“Mio padre aveva subìto un intervento chirurgico per l’asportazione di un rene. Da allora si sottoponeva costantemente agli esami di controllo e stava facendo la chemioterapia” ha spiegato il figlio al quotidiano. “Stava tutto sommato bene in questo periodo. Non aveva dato nessun segnale che facesse presagire una cosa del genere” aggiungono altri familiari.

L'articolo Sessantenne muore a 6 ore da vaccinazione, aperta inchiesta proviene da www.controradio.it.

VI edizione della Stagione Teatro Pacini di Fucecchio

VI edizione della Stagione  Teatro Pacini di Fucecchio

?Da novembre 2019 a marzo 2020, si terrà Ia VI edizione della Stagione di prosa del Teatro Pacini di Fucecchio, gestito dal Teatrino dei Fondi con Ia direzione di Enrico Falaschi, con il sostegno di Comune di Firenze, MiBACT, Regione Toscana, Citta Metropolitana, Fondazione CR Firenze, Unicoop Firenze.

Una realtà che nel corso degli anni ha ampliato il suo pubblico con una varietà di proposte, consolidandosi come uno spazio estremamente vitale, un prototipo di formazione culturale nel centro della città di Fucecchio.

“Un teatro che – come dice il sindaco di Fucecchio Il sindaco Alessio Spinelli – concilia tradizione e innovazione con le sue proposte e che si inserisce come una realtà importante nel territorio teatrale toscano, grazie al lavoro e alla dedizione della compagnia Teatrino dei Fondi, riconosciuta dal MiBACT, dalla Città Metropolitana di Firenze, dalla Regione”.

Il cartellone di quest’anno ospita grandi protagonisti della scena nazionale, volti noti, come Valentina Lodovini, Alessandra Faiella, Maria Amelia Monti, Paolo Hendel.

Ad inaugurare la stagione giunge a Fucecchio uno spettacolo sul celebre fumetto di Zerocalcare, che vanta più di centomila copie vendute. Inoltre, ci saranno due lavori dedicati ai classici ovvero il Misantropo di Moliere e il celebre Decamerone di Boccaccio in una prima nazionale del Teatrino dei Fondi.

Gimmy Tranquillo ha intervistato il direttore artistico del Teatrino dei Fondi, Enrico Falaschi:

Info: http://www.teatrinodeifondi.it/sipario-blu-vi-edizione-stagione-di-prosa-al-teatro-pacini-fucecchio-201920/

L'articolo VI edizione della Stagione Teatro Pacini di Fucecchio proviene da www.controradio.it.

Castelfiorentino: Via Francigena, anche in e-bike e a cavallo

Castelfiorentino: Via Francigena, anche in e-bike e a cavallo

Tra domani e domenica 6 ottobre ci saranno tante opportunità dedicate a quanti desiderano percorrere la Via Francigena a cavallo e, novità di quest’anno, anche in e-bike, ovvero biciclette dotate di pedalata assistita. Un modo più agevole e sicuramente meno faticoso di attraversare le colline ricordate da Sigerico nel suo viaggio.

Il viaggio per la via Francigena inizia domani con il primo itinerario a cavallo, che prevede come luogo di ritrovo Fucecchio (ore 10.00) all’interno della Buca d’Andrea (Buca del Palio). Alla partenza è altresì contemplata la possibilità di rilascio di patenti temporanee; il percorso passerà da San Miniato con arrivo previsto a Castelnuovo d’Elsa alle ore 16.00.

Domenica 6 ottobre secondo itinerario a cavallo con ritrovo alle ore 8.30 al Maneggio “I Butteri delle Valli di Broccolino” (via di Broccolino, Castelnuovo d’Elsa); partenze alternative sono previste a Castelfiorentino, Gambassi Terme e Montaione con possibilità di noleggio cavalli. Arrivo stimato a Castenuovo intorno all’ora di pranzo, con possibilità di sosta alla “mensa del pellegrino”, dove si potrà consumare un pasto completo a 15 euro: antipasto toscano, pasta al ragù “castelnovino”, arista arrosto con fagioli all’uccelletta, acqua, vino, dolce e vin santo.

Sempre domenica 6 ottobre è in programma “la via Francigena e il paesaggio in e-bike”, con ritrovo alle ore 9.00 al parcheggio del campo sportivo di Castelnuovo d’Elsa. Il gruppo, guidato da Paolo Gennai (storico e guida escursionistica ambientale) sarà scortato dal van di Toscana by bike e potrà optare tra due percorsi, quello breve (35 km) e quello lungo (53 km): il percorso prevede il tratto di via Francigena fino a Gambassi Terme, una sosta e poi San Vettore con visita all’insediamento benedettino; da qui, mentre il percorso breve si concluderà a San Vivaldo, quello lungo proseguirà per Santo Stefano oppure per Castelnuovo d’Elsa. Il pranzo è a sacco a cura dei partecipanti; quota di partecipazione: 10 euro + 3 euro per la visita all’insediamento benedettino.

Fra domani sera e domenica il Festival entrerà nel vivo nel borgo di Castelnuovo con una serie di spettacoli teatrali, giochi, mestieri d’epoca, in particolare chi desidera cenare – prima della “Notte teatrale” – alla “Mensa del pellegrino”, potrà farlo approfittando di un menù tipico completo a soli 15 euro, che include antipasto misto toscano, penne alla boscaiola, pollo alla cacciatora, acqua, vino, dolce e vin santo.

La manifestazione “Via Francigena in Valdelsa. Tra paesaggio e storia” è promossa dal Comune di Castelfiorentino con il contributo di Ente Cambiano Scpa e gode del patrocinio della Regione Toscana, della Città Metropolitana di Firenze, dell’Unione dei Comuni Circondario Empolese Valdelsa, e di diciassette Comuni della Toscana centrale.

Hanno collaborato le seguenti associazioni: Associazione Culturale Teatrale GAT, Proloco Castelfiorentino, Toscana Hiking Experience, “Circolo Arci e Comitato festaiolo” di Castelnuovo d’Elsa, Associazione “Comunità Castellana per il Ciclismo Popolare – Simoncini Telai”, “The Gravel Connection”, 100 Miglia ASD, Associazione Orpheus, Associazione “Senza Barriere” onlus,  TeatroCastello, Associazione culturale storica “Mastri nel tempo”, Associazione Archeologica Valdelsa Fiorentina, Associazione “Amici a Quattro Zampe di Emma & Co”, Toscana By Bike, Polisportiva I’ Giglio settore trekking, Associazioni Agricoltori Castelfiorentino, Gruppo fotografico “Giglio Rosso”, ASD Amanti della Pesca, Museo Be.Go., Fondazione CR Firenze, associazione “I Cavalcanti del Padule di Fucecchio e “I Butteri delle Valli di Broccolino” di Castelnuovo d’Elsa, Ostello Locanda d’Elsa, Associazione Cetra, Prociv, Rav, Misericordia Castelfiorentino, Cooperativa “La Pietra d’Angolo”.

Per ulteriori informazioni visitare http://www.comune.castelfiorentino.fi.it/ .

L'articolo Castelfiorentino: Via Francigena, anche in e-bike e a cavallo proviene da www.controradio.it.