Musei: oggi riapre Boboli, domani palazzo Pitti e giovedì la galleria Uffizi

Musei: oggi riapre Boboli, domani palazzo Pitti e giovedì la galleria Uffizi

Continuano le riaperture dei musei: oggi riapre il giardino di Boboli, domani palazzo Pitti e giovedì la galleria degli Uffizi

“Oggi, dopo due mesi e mezzo di chiusura, il giardino di Boboli può accogliere nuovamente i visitatori. Ma questa è solo la prima tappa del nostro programma di riaperture: domani sarà la volta di Palazzo Pitti, e giovedì i corridoi e le sale della Galleria delle Statue e delle Pitture torneranno ad accogliere il loro pubblico”.
Lo ha annunciato il direttore degli Uffizi, Eike Schmidt, aprendo i cancelli del parco mediceo, chiuso, come tutti i musei e luoghi di cultura italiani, dal 5 novembre scorso.

GIARDINO DI BOBOLI
L’orario di apertura sarà dalle ore 8,30 alle ore 16,30 nei mesi di
gennaio e febbraio; dalle ore 8,30 alle ore 17,30 nel mese di marzo.

LE GALLERIE DEGLI UFFIZI
I giorni di apertura andranno da lunedì a venerdì, ad eccezione del primo e ultimo lunedì del mese in cui il Giardino, come di consueto, resterà chiuso. L’ultimo ingresso consentito sarà un’ora prima della chiusura. In questa prima fase il Museo delle Porcellane resterà chiuso.

PALAZZO PITTI (aperto da mercoledì 20 gennaio 2021)
L’orario di apertura sarà dalle ore 8,30 alle ore 13,30 dal martedì al venerdì. L’ultimo ingresso consentito sarà un’ora prima della chiusura. Sarà possibile visitare la Galleria d’Arte Moderna, il Tesoro dei Granduchi e la Galleria Palatina, compresa la mostra sul restauro del dipinto di Raffaello con Il Papa Leone X e due cardinali, nella
Sala delle Nicchie. Il Museo della Moda e del Costume resterà chiuso per lavori di allestimento.

GALLERIA DEGLI UFFIZI (aperta da giovedì 21 gennaio 2021)
L’orario di apertura dalle ore 8,30 alle ore 18,30 dal martedì al venerdì. L’ultimo ingresso consentito sarà un’ora prima della chiusura. In questa prima fase sarà possibile intanto visitare le 40 sale del secondo piano, compresa la mostra sul dipinto ‘Esperimento su di
un uccello inserito in una pompa pneumatica’ di Joseph Wright of Derby, capolavoro in prestito dalla National Gallery di Londra (ancora fino a venerdì compreso, perché la settimana prossima il celebre dipinto dovrà ripartire alla volta dell’Inghilterra). Si potrà
visitare inoltre la mostra archeologica ‘Imperatrici, matrone, liberte’

L'articolo Musei: oggi riapre Boboli, domani palazzo Pitti e giovedì la galleria Uffizi proviene da www.controradio.it.

Boboli, oltre 2mila visitatori per il weekend

Boboli, oltre 2mila visitatori per il weekend

Firenze, oltre duemila visitatori per il weekend di riapertura del Giardino di Boboli: da venerdì a domenica sono stati 2.128 gli ingressi al parco mediceo, di cui 869 solo nella giornata di domenica.

“In questi primi giorni dopo la riapertura del Giardino di Boboli – spiega Eike Schmidt, direttore delle Gallerie degli Uffizi – abbiamo ospitato oltre duemila e cento visitatori, dei quali circa 700, dunque un terzo, residenti fiorentini, e due terzi provenienti da tutta la Toscana: questo dimostra che il doppio obiettivo di ricollegare i cittadini con la propria storia, con i propri tesori, e di favorire il turismo di prossimità, funziona pienamente”.

“La ripresa – continua Schmidt – si manifesta anche con il grande desiderio di riappropriarci delle bellezze naturali e artistiche che il nostro territorio offre a piene mani. Le Gallerie degli Uffizi rispondono con entusiasmo a questa necessità: la prossima tappa delle nostre riaperture sarà giovedi 28 maggio, con la riapertura di Palazzo Pitti e l’inaugurazione della mostra sulla grande pittrice del Seicento Giovanna Garzoni”.

L'articolo Boboli, oltre 2mila visitatori per il weekend proviene da www.controradio.it.

Riaperto Boboli, il 3 giugno sarà la volta degli Uffizi

Riaperto Boboli, il 3 giugno sarà la volta degli Uffizi

Le Gallerie degli Uffizi di Firenze riaprono al pubblico: giovedì 28 maggio è in programma l’apertura di Palazzo Pitti e mercoledì 3 giugno sarà la volta degli Uffizi. Lo ha annunciato il direttore Eike Schmidt in occasione, questa mattina, della riapertura del Giardino di Boboli.

Foto di Chiara Brilli

“Anche se eravamo pronti su tutta la linea – ha detto Schmidt – abbiamo declinato queste aperture seguendo alla lettera le indicazioni del comitato tecnico scientifico: prima i musei all’aperto, come Boboli, quindi quelli piccoli, con meno di centomila visitatori all’anno, infine i più grandi , come gli Uffizi. Ovviamente abbiamo predisposto tutte le misure previste in funzione antiCovid e tese a garantire il distanziamento sociale”.

Il direttore Schmidt ha poi detto che con l’apertura di Palazzo Pitti si aprirà anche la “mostra dedicata a Giovanna Garzoni”: il 28 maggio “quindi riapriamo non
solo il museo, ma anche una bellissima mostra che doveva originariamente aprire il giorno dopo la chiusura” dei musei per l’emergenza sanitaria.
Intanto per Boboli stamani “abbiamo avuto già oltre 70 cittadini fiorentini che sono venuti fino a mezzogiorno, ricordo che i cittadini fiorentini entrano gratis attraverso la porta di
Annalena. E abbiamo avuto anche 55 visitatori paganti, tra cu una persona che è venuta stamani appositamente per questo momento da Massa Carrara e un visitatore con l’abbonamento annuale. Volevo anche annunciare – ha concluso – che ora apriamo scaglionati e quindi gli abbonamenti annuali saranno tutti prorogati di 80 giorni”.

L'articolo Riaperto Boboli, il 3 giugno sarà la volta degli Uffizi proviene da www.controradio.it.