Debora Petrina, ascolta l’intervista

Debora Petrina, ascolta l’intervista

La cantautrice e compositrice Debora Petrina sta per tornare con un album intitolato “Ogni Giorno”. Per l’occasione ha deciso di avviare una campagna di crowdfunding. L’intervista a cura di Giustina Terenzi con il brano in anteprima “Cosa sai di me”

Ascolta l’intervista a Debora Petrina:

Cosi leggiamo dalla pagina Fb della cantante

“Cari amici
sto registrando il mio nuovo disco, frutto del lavoro quotidiano di questi ultimi anni, mesi, giorni…
In questi ultimi mesi, in particolare, così nostri e così alieni, ho messo a fuoco il nucleo di questo lavoro, un nucleo intimo e personale, e allo stesso tempo universale e condiviso.
Assieme a Marco Fasolo (“I Hate My Village” e “Jennifer Gentle”) ho registrato ogni giorno in modo preciso ogni minima variazione di calore, di luce, di temperatura, per un disco che avrà il titolo di un intento e di un’ispirazione: OGNI GIORNO.
Il momento non è dei più rosei, come potete immaginare.
Ecco perché ho deciso di dar vita ad un crowdfunding che mi permetta di affrontare almeno una parte dei numerosi costi che dovrò sostenere.
Questo crowdfunding sarà ricco di ricompense molto speciali che ho pensato con particolare attenzione…e grande creatività!
C’è tempo solo fino al 20 ottobre!
Qui scoprite tutto in dettaglio:
La musica è costretta a tacere ora, ma io ho davvero tante cose da dire.
Il vostro aiuto sarà la mia voce.
Se potete, aiutatemi a diffondere”

L'articolo Debora Petrina, ascolta l’intervista proviene da www.controradio.it.

Femina Ridens, l’intervista a Francesca Messina

Femina Ridens, l’intervista a Francesca Messina

Francesca Messina (Femina Ridens) ospite di Giustina Terenzi presenta alcuni brani del nuovo disco. Il live, domani sabato 26 settembre alle Murate di Firenze con ingresso libero

Ascolta l’intervista a cura di Giustina Terenzi

Il live di Femina Ridens sarà liberamente ispirato alla musica profana medievale: canzoni trovadoriche, virelai, ballate trecentesche e canti goliardici, scritti tra il X e il XIV secolo.

Francesca Messina: voce, chitarra
Massimiliano Lo Sardo: synth
Nicola Savelli: percussioni
Ingresso libero. E’ consigliata la prenotazione al numero 329/7425265

 

L'articolo Femina Ridens, l’intervista a Francesca Messina proviene da www.controradio.it.

Flame Parade, on the road again

Flame Parade, on the road again

I Flame Parade tornano dal vivo dopo lo stop del lockdown. Prosegue il tour che dopo averli portati al festival di Acquaviva li vedrà domani, mercoledì 16 settembre, alla Limonaia di Firenze per la rassegna ‘Maledetti toscani’. Intervista e mini live a cura di Giustina Terenzi

ASCOLTA L’INTERVISTA E IL LIVE DEI FLAME PARADE

La rassegna MALEDETTI TOSCANI è organizzata da Fiore Sul Vulcano e La Limonaia, ed è dedicata ai migliori artisti emergenti della nostra regione. Ingresso libero dalle 22, gradita la prenotazione tramite whatsapp al numero 3791246227.

L'articolo Flame Parade, on the road again proviene da www.controradio.it.

Emma Nolde: è (male) il singolo d’esordio

Emma Nolde: è (male) il singolo d’esordio

Scoperta e lanciata dai palchi del Rock Contest, è oggi su tutte le piattaforme digitali “(male)” il primo singolo di Emma Nolde, pubblicato su etichetta Woodworm/Polydor Universal Music. L’intervista a cura di Giustina Terenzi.

Emma, 19 anni, cantautrice toscana dalla forte personalità artistica, dà inizio così al suo progetto musicale a cui lavora da tempo insieme ai produttori Renato D’amico e Andrea Pachetti.

L’album verrà pubblicato nel 2020 su etichetta Woodworm/Polydor.

Nel 2019 si era aggiudicata il secondo posto e il premio Ernesto De Pascale per la migliore canzone con testo in italiano per il brano “Nero Ardesia” sui palchi del Rock Contest di Controradio, la più importante vetrina per emergenti del panorama nazionale, davanti ad una una giuria d’eccezione formata, fra gli altri, da Vasco Brondi, Diodato, Appino, Rachele Bastreghi, Max Collini e Francesco Magnelli, Federico Russo di Radio Deejay e tanti giornalisti e produttori musicali provenienti da tutta Italia.

ASCOLTA L’INTERVISTA:

Segui Emma su:  Instagram / Facebook

Emma ha scoperto la musica da bambina suonando la chitarra e non ama definirsi o racchiudersi in un genere. La musica da sempre è il suo mondo perfetto, la sua forma migliore d’espressione e la sua quotidianità.

A proposito di (male) conta: Poteva lasciarsi andare, potevo farlo anche io. Di solito non c’è altra soluzione se non quella di lasciarsi andare, ma a me riesce farlo solo in modo sguaiato. (male) non è un singolo, è una canzone. Non esiste alcun singolo, esiste un disco. Cambiano le stagioni, le temperature, le relazioni, le idee. Siamo in un modo quando c’è il sole, in un altro quando piove, in un altro quando abbiamo addosso vestiti nuovi o una maglia che pizzica. A diciotto anni poi, ogni giorno è un maglione che pizzica, e una soluzione diversa. Se vuoi essere istintivo devi lasciarti travolgere dall’ambiente. Devi grattarti. Così rinunciare all’omogeneità diventa la chiave per essere naturali. Non utilizziamo il tempo per cercare di raggiungere i nostri obiettivi, cerchiamo ruoli, abbiamo paura di essere frammentari e abbiamo bisogno di definirci, rinunciando a mille sfaccettature. Io ho deciso di non definirmi e questa canzone, questo disco, vorrei che dicessero anche ciò. Atticus scriveva: “Ogni persona felice, se lasciata sola abbastanza a lungo, prima o poi, balla”. Ecco, tutto parte da lì, dalla mia voglia di insegnarti ad essere felice.

GUARDA IL VIDEO:

 

Emma Nolde, 19 anni, nasce in Toscana. All’età di quindici anni inizia a scrivere canzoni in inglese, ma in poco tempo la scrittura in italiano prende il sopravvento. E’ negli ultimi due anni che Emma si dedica effettivamente alla composizione e registrazione del suo primo progetto, insieme ai produttori Renato D’Amico ed Andrea Pachetti. L’album verrà pubblicato nel 2020 su etichetta Woodworm/Polydor. Al Rock Contest Controradio 2019 si è aggiudicata il premio Ernesto De Pascale per la migliore canzone con testo in italiano per il brano “Nero Ardesia”.

https://www.instagram.com/emmanlde/?hl=it

 

 

L'articolo Emma Nolde: è (male) il singolo d’esordio proviene da www.controradio.it.

Il ritorno dei Coldcut ascoltali su Controradio

Il ritorno dei Coldcut ascoltali su Controradio

Un nuovo album a luglio con il collettivo ‘Keleketla’, il primo singolo vede la partecipazione del compianto Tony Allen e si intitola “Future Toyi Toyi”. Da questa settimana in programmazione sulle frequenze di Controradio

 

Esce il 3 luglio Keleketla! un  album collaborativo nato dall’incontro tra Matt Black e Jon More (Coldcut) con alcuni musicisti sudafricani tra i quali Sisbusile Xaba e il rapper Yugen Blakrok (Black Panther Original Soundtrack).  Il progetto si è poi allargato andando ad includere i padrini dell’afrobeat Tony Allen e Dele Sosimi,  The Watts Prophets, l’attivista della Papua Occidentale Benny Wenda fino agli Antibalas di New York e il talentuoso Shabaka Hutchings da Londra.  Keleketla! ha come obiettivo la costruzione di un terreno musicale condiviso, nutrimento per ispirazioni artistiche rivolte al futuro che tracciano connessioni tra generi diversi. Un mix tra deep house e hip hop locale chiamato kwaito, intrecciato con la batteria di Allen, le  meditazioni poetry irrobustite da fiati e tastiere imparentate con il soul.

Musica e politica sono un tema ricorrente nel disco, in particolare nel potente singolo ‘Future Toyi Toyi’ ASCOLTA:

 

“Keleketla!” è un sincero atto d’amore nella ricerca di connessioni musicali. A partire dalla piccola comunità attorno alla biblioteca Keleketla, questo progetto è nato da quei legami che nascono e si sviluppano attorno alla musica. ‘Ci sono appassionati di musica ovunque e questo è ciò con cui prosperiamo’, dice More dei Coldcut ricordando dischi e amici dei suoi giorni in Sudafrica. ‘Keleketla!’ significa abbracciare quella tradizione di call-and-response e vedere dove ti porta.

INFO 

L'articolo Il ritorno dei Coldcut ascoltali su Controradio proviene da www.controradio.it.