Uffizikids: addetti speciali e mostre ‘a misura’ di bambini

Uffizikids: addetti speciali e mostre ‘a misura’ di bambini

Uffizikids: a partire da domani, agli Uffizi ci sarà una squadra di circa cinquanta addetti speciali, riconoscibili da una spilla con uno smile come logo speciale, pronti a fornire alle famiglie tutte le informazioni necessarie per orientarsi nell’offerta della Galleria per i visitatori più piccoli.

Saranno circa 50 riconoscibili da una spilla con il nuovo logo di Uffizikids gli addetti speciali che arrivano in Galleria per aiutare i bambini alla scoperta del complesso museale fiorentino. La presentazione oggi da parte del direttore degli Uffizi Eike Schmidt che ha anche annunciato la mostra “A misura di bambino. Crescere nell’antica Roma”.

Dal 5 dicembre via infatti al nuovo programma di visite guidate dedicate alla mostra che verrà presentata in anteprima lunedì prossimo e, a seguire, gli incontri in presenza di “Natale agli Uffizi” e quelli on line di “Natale sotto l’albero”.

A queste vanno aggiunti i piani di visita per i più piccoli in autonomia (cioè senza accompagnamento delle famiglie) da parte addetti del Dipartimento educazione ma con il supporto di appositi testi prodotti dall’ufficio: Mostri agli Uffizi, Fiori agli Uffizi, Le predelle ad altezza di bambino. Riguardo a queste iniziative il personale di UffiziKids potrà offrire ai bambini e ai loro accompagnatori tutto l’aiuto, i consigli e le informazioni necessarie a divertirsi ed appassionarsi ancora di più al loro viaggio alla scoperta della Galleria degli Uffizi.

Con la nuova offerta under 12 si ampliano dunque sul territorio fiorentino i servizi offerti alle famiglie ‘rendendo Firenze una città sempre più a misura di bambino” ribadisce l’assessora all’Educazione di Palazzo Vecchio, Sara Funaro.
YouTube Video

L'articolo Uffizikids: addetti speciali e mostre ‘a misura’ di bambini da www.controradio.it.

Uffizikids: addetti speciali e mostre ‘a misura’ di bambini

Uffizikids: addetti speciali e mostre ‘a misura’ di bambini

Uffizikids: a partire da domani, agli Uffizi ci sarà una squadra di circa cinquanta addetti speciali, riconoscibili da una spilla con uno smile come logo speciale, pronti a fornire alle famiglie tutte le informazioni necessarie per orientarsi nell’offerta della Galleria per i visitatori più piccoli.

Saranno circa 50 riconoscibili da una spilla con il nuovo logo di Uffizikids gli addetti speciali che arrivano in Galleria per aiutare i bambini alla scoperta del complesso museale fiorentino. La presentazione oggi da parte del direttore degli Uffizi Eike Schmidt che ha anche annunciato la mostra “A misura di bambino. Crescere nell’antica Roma”.

Dal 5 dicembre via infatti al nuovo programma di visite guidate dedicate alla mostra che verrà presentata in anteprima lunedì prossimo e, a seguire, gli incontri in presenza di “Natale agli Uffizi” e quelli on line di “Natale sotto l’albero”.

A queste vanno aggiunti i piani di visita per i più piccoli in autonomia (cioè senza accompagnamento delle famiglie) da parte addetti del Dipartimento educazione ma con il supporto di appositi testi prodotti dall’ufficio: Mostri agli Uffizi, Fiori agli Uffizi, Le predelle ad altezza di bambino. Riguardo a queste iniziative il personale di UffiziKids potrà offrire ai bambini e ai loro accompagnatori tutto l’aiuto, i consigli e le informazioni necessarie a divertirsi ed appassionarsi ancora di più al loro viaggio alla scoperta della Galleria degli Uffizi.

Con la nuova offerta under 12 si ampliano dunque sul territorio fiorentino i servizi offerti alle famiglie ‘rendendo Firenze una città sempre più a misura di bambino” ribadisce l’assessora all’Educazione di Palazzo Vecchio, Sara Funaro.
YouTube Video

L'articolo Uffizikids: addetti speciali e mostre ‘a misura’ di bambini da www.controradio.it.

Coronavirus, oggi 164 nuovi casi, 283 guaariti, 6 decessi

Coronavirus, oggi 164 nuovi casi, 283 guaariti,  6 decessi

 I ricoverati  positivi al coronavirus sono 334 (13 in più rispetto a ieri), di cui 50 in terapia intensiva (3 in più). Oggi si registrano 6 nuovi decessi: 5 uomini e una donna con un’età media di 86,5 anni.

In Toscana sono 281.451 i casi di positività al Coronavirus, 164 in più rispetto a ieri (162 confermati con tampone molecolare e 2 da test rapido antigenico). I nuovi casi sono lo 0,1% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,1% e raggiungono quota 266.943 (94,8% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 5.139 tamponi molecolari e 2.907 tamponi antigenici rapidi, di questi il 2% è risultato positivo. Sono invece 3.126 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 5,2% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 7.360, -1,1% rispetto a ieri. I ricoverati sono 334 (13 in più rispetto a ieri), di cui 50 in terapia intensiva (3 in più). Oggi si registrano 6 nuovi decessi: 5 uomini e una donna con un’età media di 86,5 anni.

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale – relativi all’andamento dell’epidemia di coronavirus  in regione.

L’età media dei 164 nuovi positivi odierni è di 37 anni circa (26% ha meno di 20 anni, 24% tra 20 e 39 anni, 37% tra 40 e 59 anni, 9% tra 60 e 79 anni, 4% ha 80 anni o più).

Di seguito i casi di positività al coronavirus sul territorio con la variazione rispetto a ieri (162 confermati con tampone molecolare e 2 da test rapido antigenico). Sono 78.061 i casi complessivi ad oggi a Firenze (27 in più rispetto a ieri), 26.090 a Prato (20 in più), 26.567 a Pistoia (16 in più), 14.727 a Massa (2 in più), 28.737 a Lucca (9 in più), 33.098 a Pisa (16 in più), 20.911 a Livorno (19 in più), 25.603 ad Arezzo (7 in più), 16.086 a Siena (34 in più), 11.016 a Grosseto (14 in più). Sono 555 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni.

Sono 63 i casi riscontrati oggi nell’Asl Centro, 46 nella Nord Ovest, 55 nella Sud est.

La Toscana si trova al 10° posto in Italia come numerosità di casi di coronavirus  (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 7.672 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 7.865 x100.000, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Prato con 10.190 casi x100.000 abitanti, Pistoia con 9.135, Pisa con 7.948, la più bassa Grosseto con 5.041.
Complessivamente, 7.026 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (93 in meno rispetto a ieri, meno 1,3%).
Sono 16.190 (241 in più rispetto a ieri, più 1,5%) le persone, anch’esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate (ASL Centro 7.227, Nord Ovest 6.018, Sud Est 2.945).
Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti COVID oggi sono complessivamente 334 (13 in più rispetto a ieri, più 4%), 50 in terapia intensiva (3 in più rispetto a ieri, più 6,4%).
Le persone complessivamente guarite dal coronavirus sono 266.943 (238 in più rispetto a ieri, più 0,1%): 0 persone clinicamente guarite (stabili rispetto a ieri), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione e 266.943 (238 in più rispetto a ieri, più 0,1%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con tampone negativo.

Oggi si registrano 6 nuovi decessi: 5 uomini e una donna con un’età media di 86,5 anni.

Relativamente alla provincia di residenza, le persone decedute sono: 3 a Firenze, 1 a Prato, 1 a Pistoia, 1 a Arezzo.

Sono 7.148 i deceduti dall’inizio dell’epidemia di coronavirus  cosi ripartiti: 2.306 a Firenze, 630 a Prato, 657 a Pistoia, 533 a Massa Carrara, 685 a Lucca, 719 a Pisa, 424 a Livorno, 547 ad Arezzo, 350 a Siena, 205 a Grosseto, 92 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione.

Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 194,9 x100.000 residenti contro il 220,6 x100.000 della media italiana (12° regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa Carrara (280,8 x100.000), Prato (246,0 x100.000) e Firenze (233,9 x100.000), il più basso a Grosseto (93,8 x100.000).

Si ricorda che tutti i dati saranno visibili dalle ore 18.30 sul sito dell’Agenzia Regionale di Sanità a questo indirizzo: www.ars.toscana.it/covid19

 

 

L'articolo Coronavirus, oggi 164 nuovi casi, 283 guaariti, 6 decessi da www.controradio.it.

Speciale, “Il Virus in cattedra” – Decima puntata

Speciale, “Il Virus in cattedra” – Decima puntata

La pandemia globale sta stravolgendo le nostre vite. Ci impone delle scelte, dei cambiamenti. E ci sta ‘insegnando’ già molto.  Come sta reagendo la scuola? INTERVISTA CON LUDOVICO ARTRE, PRESIDE ITT MARCO POLO

Qui l’intervista a LUDOVICO ARTE, preside ITT Marco Polo

Qui l’intervista a ISETTA MAUCERI, madre di un alunno del liceo Gobetti-Volta

Qui l’intervista a DILETTA MOSCATELLI, studentessa ITT Marco Polo

Qui l’intervista a Claudio Zardo, ist. Gobetti Volta

Qui l’intervista a Giada Moschetta, studentessa ITT Marco Polo

Qui l’intervista con Simone Cavari, preside Gobetti-Volta

Qui l’intervista con Matteo Marini, psicologo

Qui l’intervista con Elena Chen, ex studentessa ITT Marco Polo

Qui l’intervista con il professor David Rastrelli, ITT Marco Polo

L'articolo Speciale, “Il Virus in cattedra” – Decima puntata proviene da www.controradio.it.

Speciale, “Il Virus in cattedra” – Ottava puntata

Speciale, “Il Virus in cattedra” – Ottava puntata

La pandemia globale sta stravolgendo le nostre vite. Ci impone delle scelte, dei cambiamenti. E ci sta ‘insegnando’ già molto.  Come sta reagendo la scuola? STASERA NE PARLIAMO CON ELENA CHEN, ex studentessa ITT Marco Polo

Qui l’intervista a LUDOVICO ARTE, preside ITT Marco Polo

Qui l’intervista a ISETTA MAUCERI, madre di un alunno del liceo Gobetti-Volta

Qui l’intervista a DILETTA MOSCATELLI, studentessa ITT Marco Polo

Qui l’intervista a Claudio Zardo, ist. Gobetti Volta

Qui l’intervista a Giada Moschetta, studentessa ITT Marco Polo

Qui l’intervista con Simone Cavari, preside Gobetti-Volta

Qui l’intervista con Matteo Marini, psicologo

L'articolo Speciale, “Il Virus in cattedra” – Ottava puntata proviene da www.controradio.it.