Lucca: inaugurata soglia d’inciampo per ricordare la Shoah

Lucca: inaugurata soglia d’inciampo per ricordare la Shoah

Inaugurata stamattina la prima soglia d’inciampo in Italia, posta per ricordare gli ebrei deportati nei campi di sterminio negli anni della Seconda Guerra Mondiale, installata a Lucca di fronte alla Pia Casa, in via Santa Chiara, che nel 1944 fu terribile luogo di detenzione, prigione dove i nazisti, con la complicità dei fascisti, rinchiusero centinaia di persone prima di inviarli nei campi di concentramento.

Presenti il sindaco di Lucca Alessandro Tambellini, il prefetto Francesco Esposito, l’assessore alla continuità della memoria storica Ilaria Vietina, e classi di scuole superiori. Presente Gunter Demning, artista tedesco ideatore delle pietre e delle soglie d’inciampo dal 1993.
L’iniziativa, che rientra nel calendario 2020 per il Giorno della Memoria e del Ricordo, ha titolo ‘Per dolorose strade – Ad memoriam dei rastrellati per il lavoro coatto nel Reich’. Lucca, sottolinea il Comune, sarà la prima città italiana ad avere una soglia d’inciampo: infatti, diversamente dalla pietra d’inciampo, che ha la dimensione di un sampietrino e che ricorda una singola persona deportata nei campi di sterminio e di concentramento nazisti, la soglia nasce con l’obiettivo di portare alla luce e di imprimere nella memoria e nel tessuto urbanistico e sociale cittadino un’intera vicenda e un intero gruppo di persone, unite – come nel caso della Pia Casa – da una tragica storia personale divenuta storia collettiva di una città, di un popolo, di un Paese, di un periodo storico.
A seguire, sempre alla Pia Casa, si è tenuto l’incontro con gli studenti e la cittadinanza per approfondire le vicende dei rastrellati nel territorio della provincia di Lucca e del preside Ernesto Guidi che, per non aver aderito alla Repubblica Sociale Italiana, venne inviato al lavoro coatto. Sono intervenute anche Alda Fratello e Silvia Angelini dell’Isrec di Lucca.
Le parole di Alessandro Tambellini e Divo Stagi, che fu detenuto nella Pia Casa per alcuni giorni intervistati da Rossana Mamberto

L'articolo Lucca: inaugurata soglia d’inciampo per ricordare la Shoah proviene da www.controradio.it.

Liberazione di Lucca: dal 1 settembre al 5 ottobre, un mese di eventi

Liberazione di Lucca: dal 1 settembre al 5 ottobre, un mese di eventi

Dal 1 settembre al 5 ottobre, Lucca celebra la Liberazione. L’amministrazione comunale organizza un mese di eventi, insieme alla Provincia di Lucca e con la collaborazione di Isrec sezione di Ponte a Moriano e l’associazione della Linea Gotica della Lucchesia. Dopo 75 anni si tornano a ricordare i momenti più duri dell’occupazione nazifascista ma con messaggi e linguaggi diversi.

“Incontri, presentazioni, proiezioni pubbliche, spettacoli: vogliamo abbracciare un pubblico molto vasto e raggiungere quante più persone possibili”, così commenta l’assessora Ilaria Vietina. Si inizia domenica 1 settembre ore 11 alla chiesa parrocchiale di Farneta per ricordare l’eccidio ad opera delle SS. Lunedì 2 ci sarà in Sala Maria Eletta Martini al Cred la presentazione del libro di Divo Stagi  “Il racconto di una vita”. Il 4 settembre alle 17, in via per Gattaiola 1219, verrà inaugurata una lapide in ricordo di Giovanni Bolcioni. Mentre il 5 settembre, giorno della Liberazione di Lucca, si terrà alle 17:30 nella Sala del consiglio comunale a Palazzo Santini, la commemorazione ufficiale dedicata  alla formazione partigiana Bonacchi.

Un evento importante sarà l’inaugurazione, sabato 21 alle 12, della Casa della memoria e della pace nel castello di Porta San Donato. Un luogo che, a detta dell’assessora Vietina, sarà “La casa di iniziative, mostre, assembee, uno spazio a disposizione della città e dei giovani, che ci permetterà di fare memoria ogni giorno con strumenti diversi”.

La chiusura dell’iniziativa vedrà due appuntamenti. Il 4 ottobre sarà presentato il progetto della Liberazione Route Italia nella Casa della memoria e della pace alle ore 18. Il 5 ottobre invece, alle 16, ci sarà il convegno storico sul passaggio del fronte militare nel 1944 nella zona della Brancoleria (salone Croce Verde di Brancoli).

Per leggere il programma completo, vistitare il seguente link.

L'articolo Liberazione di Lucca: dal 1 settembre al 5 ottobre, un mese di eventi proviene da www.controradio.it.