Commissione Segre: insediamento il 18 gennaio a Firenze

Commissione Segre: insediamento il 18 gennaio a Firenze

La neonata commissione comunale speciale  per il contrasto dei fenomeni di intolleranza e razzismo, antisemitismo e istigazione all’odio e alla violenza si insedierà a Firenze il prossimo 18 gennaio con l’intervento del professor Paolo Grossi, presidente emerito della Corte Costituzionale. La commissione concluderà i suoi lavori entro il dicembre 2021, con la stesura di una relazione finale che verrà presentata in aula. Un testo dove saranno formulate proposte e iniziative per contrastare la violenza, l’odio razziale e l’antisemitismo.SEGRE

Intervista di Chiara Brilli alla presidente Barbara Felleca

“La Commissione Segre dovrà essere il luogo dello studio, del dialogo e della riflessione su tutti i fenomeni di odio e di razzismo, perché in questo particolare momento storico, difficilissimo, per la crisi sociale scatenata dalla pandemia, è essenziale – sottolinea la presidente della Commissione  Barbara Felleca – creare una vera coesione sociale fondata su valori condivisi, consacrati nei principi della nostra Carta Costituzionale.

“Ricordare per rimanere umani e liberi”, ha scritto nel suo messaggio inviato al Consiglio Comunale la Senatrice Segre, ed occorre ripartire dal valore fondamentale di ogni persona e della sua dignità per formare una autentica, democratica coscienza civile che è l’unico vaccino contro i nuovi razzismi.

Ritengo ed auspico – aggiunge la presidente Barbara Felleca – che tutte le forze politiche rappresentate in Consiglio Comunale offriranno il loro contributo ai lavori della Commissione, luogo di relazione tra diversità che dovrà essere un efficace strumento di coesione sociale che valorizza e non stigmatizza le differenze.

Occorre ribadire, senza ambiguità, che nessuna società libera e democratica può accettare di restare indifferente di fronte a episodi di razzismo, antisemitismo e odio, quale che siano i destinatari di simili atteggiamenti”.

La vicepresidenza  della commissione è stata affidata al consigliere del Movimento 5 Stelle, Roberto De Blasi. Ne faranno parte, quindi, Patrizia Bonanni (Pd), Donata Bianchi (Pd), Alessandra Innocenti (Pd), Laura Sparavigna (Pd), Leonardo Calistri (Pd), Renzo Pampaloni (Pd), Antonella Bundu (Sinistra Progetto Comune), Michela Monaco (Lega), Andrea Asciuti (Lega), Luca Tani (Lega).

L'articolo Commissione Segre: insediamento il 18 gennaio a Firenze proviene da www.controradio.it.

Commissione speciale dedicata a Liliana Segre a Firenze

Commissione speciale dedicata a Liliana Segre a Firenze

Una commissione speciale per combattere fenomeni di razzismo, intolleranza e antisemitismo, dedicata alla senatrice a vita Liliana Segre. È quella che sarà istituita oggi in Consiglio comunale, su proposta del capogruppo del Pd Nicola Armentano.

Presidente della commissione sarà la consigliera comunale Barbara Felleca. La prima riunione si terrà il 18 gennaio e sarà ospitata in un luogo simbolo presso il centro Ex3 a Gavinana dove è conservato il memoriale di Auschwitz. Mentre a tagliare il nastro sarà il professor Paolo Grossi, presidente emerito della Corte Costituzionale.

“Nel mio racconto c’è la pena, la pietà per quella ragazzina che ero io e che adesso sono la nonna di quella ragazzina. So che è difficile vedendo una donna di 90 anni pensare che quella era una ragazzina. Un giorno del settembre del 1938 sono diventata ‘l’altra’ e da allora c’è tutto un mondo intorno che ti considera diversa. E questa cosa è durata sempre, io sono sempre ‘l’altra’. So che le mie amiche, quando parlano di me, dicono sempre ‘la mia amica ebrea’”.

Lo ha detto la senatrice a vita Liliana Segre, intervenendo il 9 ottobre 2020 alla Cittadella della Pace a Rondine, borgo medioevale sull’Arno a otto chilometri da Arezzo, nella sua “ultima testimonianza pubblica” per ricordare, da sopravvissuta a Auschwitz, il dramma della Shoah.

“Quando sono diventata l’altra e a 8 anni non sono più potuta andare a scuola, ero a tavola con i miei familiari, e mi dissero che non potevo più andare a scuola – ha ricordato Segre – Chiesi perché e ricordo gli sguardi di quelli che mi amavano e mi dovevano dire che erro stata espulsa perché ero ebrea. Una delle cose più crudeli delle leggi razziali fu far sentire dei bambini invisibili. Molti miei compagni non si accorsero che il mio banco era vuoto… e per anni non mi chiesero niente”.

L'articolo Commissione speciale dedicata a Liliana Segre a Firenze proviene da www.controradio.it.

“Ragazzi, scegliete la vita”: la forza, il coraggio e l’umanità di Liliana Segre

Novant'anni che sembrano venti per la chiarezza e le forza con cui scandisce ogni singola parola. La senatrice a vita a Rondine, per il suo ultimo intervento pubblico, fa un appello ai giovani: "Attaccatevi alla vita. Non lasciatevi andare"

The post “Ragazzi, scegliete la vita”: la forza, il coraggio e l’umanità di Liliana Segre appeared first on intoscana.

Da Liliana Segre agli studenti, il passaggio della testimonianza contro l’odio e le discriminazioni

Da Liliana Segre agli studenti, il passaggio della testimonianza contro l’odio e le discriminazioni

Dopo 30 anni di impegno civile nelle scuole, l’ultimo discorso della senatrice a vita a Rondine, Cittadella della Pace

“Io sono stata una clandestina, una richiedente asilo e so cosa vuol dire essere respinti, sono passaggi della vita cosi’ importanti. Il mio fu un respingimento di un uomo che obbediva agli ordini e che ci umilio’, un momento terribile”.
Lo dice Liliana Segre nel corso del suo ultimo discorso pubblico rivolto agli studenti e alle studentesse. “Aver passato una montagna d’inverno, essere arrivati in Svizzera, Paese della liberta’, e poi incontrare un ufficiale che ci guardo’ con disprezzo- ricorda- non credeva nella nostra sofferenza e ci rimando’ indietro, ci riaccompagnarono in Italia con i fucili e ridevano di noi. Dietro quella rete, fummo arrestati da finanzieri in camicia nera che erano pero’ disperati di arrestarci”, conclude.
Dalla separazione dall’amato padre, all’orrore del campo di concentramento alla scelta di essere testimone contro ogni forma di odio e razzismo. L’ultima testimonianza di Liliana Segre ripercorre la sua storia, prima di passare il testimone agli studenti e alle studentesse che l’hanno ascoltata oggi a Rondine e in streaming.
“Siate come le farfalle gialle che volano sul filo spinato”, ha concluso Segre. Alla fine del discorso della senatrice a vita il pubblico l’ha salutata con un lungo applauso, sventolando delle farfalle gialle di carta.

L'articolo Da Liliana Segre agli studenti, il passaggio della testimonianza contro l’odio e le discriminazioni proviene da www.controradio.it.