#insiemefacciamoladifferenza, presentato progetto sostegno più bisognosi

#insiemefacciamoladifferenza, presentato progetto sostegno più bisognosi

🔈Firenze, nasce il progetto #insiemefacciamoladifferenza che mette assieme più associazioni ed enti di volontariato per dare una risposta al crescente numero delle persone in difficoltà a causa della crisi economica generata dal Covid-19.

La rete del #insiemefacciamoladifferenza, è stato spiegato nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Vecchio, fornirà un supporto alimentare, sanitario (con varie visite mediche gratuite), farmaceutico (con distribuzione di medicinali previa ricetta medica) ma anche centri di ascolto per il supporto psicologico, aiuti economici per il pagamento di affitto e utenze domestiche e contributi scolastici per l’acquisto di libri di testo e per pagare le mense scolastiche.

Tutto questo è stato reso possibile grazie al lavoro di Misericordia e Mercafir e al supporto del Comune di Firenze. L’assessore al welfare di Palazzo Vecchio Andrea Vannucci ha sottolineato che il progetto “rappresenta molto bene lo spirito solidale e l’anima di Firenze. È una iniziativa che tende la mano alle persone più in difficoltà”.

Il provveditore della Misericordia di Firenze Giovangualberto Basetti Sani ha precisato che “solo la Misericordia di Firenze ha visto un incremento di più di 1000 persone oltre alle 500 famiglie e alcuni anziani soli che da anni vengono da noi sostenuti”.

“Se si parla di solidarietà Mercafir non manca mai di dare il suo contributo alla sua città – ha detto il presidente Giacomo Lucibello -. Siamo felici di essere diventati un partner di riferimento in tema di solidarietà. Siamo orgogliosi di poter dare il nostro contributo, del resto ormai da tempo il Centro agroalimentare ha assunto anche un ruolo sociale e di servizio non solo sul territorio fiorentino ma anche su quello toscano, grazie ai numerosi progetti ai quali ha aderito”.

Gimmy Tranquillo ha intervistato il provveditore della Misericordia di Firenze Giovangualberto Basetti Sani ed il il presidente di Mercafir Giacomo Lucibello:

L'articolo #insiemefacciamoladifferenza, presentato progetto sostegno più bisognosi proviene da www.controradio.it.

Nardella e Vannucci alla Mercafir per ringraziare grossisti e operatori

Nardella e Vannucci alla Mercafir per ringraziare grossisti e operatori

Firenze,  il sindaco Dario Nardella e l’assessore a Welfare Andrea Vannucci, accompagnati dal presidente di Mercafir Giacomo Lucibello, si sono recati al mercato agroalimentare all’ingrosso di Novoli, principale fonte di approvvigionamento di prodotti alimentari freschi di tutta la Città metropolitana.

La visita del sindaco Nardella e dell’assessore Vannucci è stata l’occasione per salutare e ringraziare i responsabili dell’azienda e tutti gli operatori del mercato per il lavoro svolto in questo periodo di emergenza per il Coronavirus, che ha visto la Mercafir schierarsi in prima fila al fianco dei fiorentini in difficoltà anche con il progetto solidale ‘La borsa della spesa di Mercafir’ partito lo scorso 8 aprile. L’iniziativa ha l’obiettivo di sostenere famiglie di anziani e disabili seguite dai Servizi sociali del Comune, che hanno particolari difficoltà a reperire autonomamente generi alimentari, attraverso la consegna a domicilio da parte dei Postini fiorentini di una borsa della spesa contenente prodotti ortofrutticoli, forniti dall’Associazione grossisti Firenze, e carne sottovuoto ‘Le bontà de’ Beccai fiorentini’, fornita dal Centro carni alimentare.

“Ho ringraziato tutti gli operatori della Mercafir – ha detto il sindaco Nardella – perché non si sono mai fermati in un momento di grande bisogno e di emergenza come quello che stiamo vivendo. Sono sempre stati un punto di sicurezza per tutto il settore alimentare”. “Inoltre, li ho ringraziati perché hanno sposato delle belle iniziative – ha continuato – come quella della consegna a casa della spesa gratuita per le famiglie più in difficoltà, che denota il grande cuore e la grande solidarietà di Mercafir e della nostra città. Questo è il momento in cui dobbiamo tirare fuori l’orgoglio, la speranza e la voglia di ripartire. L’esempio di questi imprenditori, che in questo momento difficile non si sono fermati, dà coraggio a tutto il mondo dell’economia, che ha bisogno di essere supportata, stimolata e incoraggiata”.

“L’unione fa la forza – ha detto l’assessore Vannucci – e il progetto ‘La borsa della spesa di Mercafir’ lo dimostra. Mercafir, l’Associazione grossisti Firenze, i Beccai fiorentini, il Centro carni alimentare e i Postini fiorentini si sono schierati al fianco delle famiglie più fragili e sostengono 60 nuclei seguiti dai Servizi sociali del Comune ai quali consegnano a domicilio la spesa gratis. Grazie a questa iniziativa, le famiglie che usufruiscono del servizio non pagano nè i prodotti alimentari nè il servizio di consegna. Come Comune ringraziamo tutti coloro che hanno reso possibile questo bel progetto di solidarietà che offre a 60 famiglie in difficoltà un sollievo rispetto alle proprie esigenze di vita quotidiana”.

“La visita del sindaco e dell’assessore Vannucci di questa mattina è un riconoscimento importante del lavoro svolto da Mercafir – ha detto il presidente Lucibello – e da tutti gli operatori del mercato che fin dall’inizio dell’emergenza hanno garantito ogni giorno lo svolgimento in massima sicurezza dell’attività del centro alimentare polivalente. Sono molto felice che il sindaco abbia abbracciato l’iniziativa ‘La borsa della spesa di Mercafir’ in collaborazione con l’assessorato al Welfare, iniziativa che Mercafir ha tutta l’intenzione di portare avanti”.

‘La borsa della spesa di Mercafir’ vede coinvolti Mercafir S.c.p.A, Centro Carni Alimentare con l’Associazione Macellai di Firenze, Associazione Grossisti Firenze, con la collaborazione di Postini fiorentini, in accordo con l’assessorato a Welfare guidato da Andrea Vannucci, che, attraverso la Direzione Servizi sociali, ha individuato le famiglie destinatarie del servizio. La consegna della borsa della spesa è a cura dei Postini fiorentini e avviene a cadenza settimanale il mercoledì è il venerdì, salvo diverse esigenze.

Dopo aver ringraziato personalmente Aurelio Baccini, presidente di AGOFI (Associazione grossisti di Firenze), il presidente del Centro carni alimentare Alessandro Mugnai e Alessandro Prosperi per i Postini fiorentini per la collaborazione al progetto ‘La borsa della spesa di Mercafir’, il sindaco Nardella e l’assessore Vannucci hanno visitato il Banco Alimentare alla presenza del presidente Leonardo Carrai. Banco Alimentare della Toscana è il più grande d’Italia. Dall’inizio dell’emergenza Coviello-19, i grossisti dell’ortofrutta hanno aumentato le quantità da destinare al Banco Alimentare, arrivando quasi a 1.000 kg di ortofrutta totali solo nell’ultimo mese, colmando così le mancanze dovute alle difficoltà di approvvigionamento dalle altre città che abitualmente donano al Banco, Bologna e Parma.

L'articolo Nardella e Vannucci alla Mercafir per ringraziare grossisti e operatori proviene da www.controradio.it.

Coronavirus Firenze: borsa spesa di Mercafir va a domicilio per anziani e disabili

Coronavirus Firenze: borsa spesa di Mercafir va a domicilio per anziani e disabili

E’ partito oggi a Firenze il progetto solidale ‘La borsa della spesa di Mercafir’, della durata di quattro settimane.

L’iniziativa, precisa una nota di Palazzo Vecchio, ha l’obiettivo di sostenere famiglie di anziani e disabili seguite dai Servizi sociali del Comune, che hanno particolari difficoltà a reperire autonomamente generi alimentari a causa del Coronavirus, attraverso la consegna a domicilio di una borsa della spesa contenente prodotti ortofrutticoli forniti dall’Associazione Grossisti Firenze e carne sottovuoto ‘Le bontà de’ Beccai fiorentini’ fornita dal Centro Carni Alimentare.

La consegna della borsa della spesa è a cura dei Postini fiorentini e avverrà a cadenza settimanale il mercoledì è il venerdì, salvo diverse esigenze. “Ancora una volta – ha detto l’assessore al Welfare del Comune di Firenze Andrea Vannucci – i fiorentini dimostrano di avere un grande cuore e di essere al fianco delle persone più fragili soprattutto nei momenti più difficili come quello che stiamo attraversando”. “Siamo orgogliosi – ha sottolineato l’assessore a Commercio e Partecipate Federico Gianassi – di questo nuovo progetto a sostegno delle nostre famiglie in difficoltà”. “Mercafir è vicina ai suoi cittadini, ora più che mai”, ha osservato il presidente Giacomo Lucibello.

L'articolo Coronavirus Firenze: borsa spesa di Mercafir va a domicilio per anziani e disabili proviene da www.controradio.it.

Mercafir, prorogato termine presentazione offerte

Mercafir, prorogato termine presentazione offerte

Firenze, nel rispetto delle disposizioni governative per l’emergenza Coronavirus, è stato prorogato al 28 maggio il termine per la presentazione delle offerte di acquisto del complesso immobiliare ‘Area Mercafir Comparto Sud’.

L’avviso pubblico per la vendita dell’Area Mercafir Comparto Sud’ era stato pubblicato il 4 febbraio scorso con scadenza 6 aprile 2020 alle ore 12. La nuova scadenza è fissata al 28 maggio alle ore 12. L’apertura delle buste avverrà in seduta pubblica il 29 maggio alle 10 presso la sede dell’Ufficio Contratti del Comune di Firenze in piazzetta di Parte Guelfa 3. Ogni altro elemento dell’asta rimane invariato.

I provvedimenti adottati dal governo (DL 18 del 17 marzo cosiddetto ‘Cura Italia’, DL 19 del 25 marzo e i Dpcm dell’8, 9, 11, 22 marzo e del 1° aprile 2020) hanno infatti disposto la sospensione dei termini dei procedimenti amministrativi nel quadro degli interventi per il contenimento del contagio da Covid19. In particolare, l’articolo 103 del Decreto ‘Cura Italia’ prevede la “sospensione dei termini nei procedimenti amministrativi ed effetti degli atti amministrativi in scadenza”, stabilendo al primo comma che nel calcolo dei termini per lo svolgimento di procedimenti amministrativi “pendenti alla data del 23 febbraio 2020 o iniziati successivamente a tale data, non si tiene conto del periodo compreso tra la medesima data e quella del 15 aprile 2020”. Nella previsione rientrano quindi gare per l’affidamento di appalti e di contratti pubblici in genere e procedure caratterizzate da una articolata sequenza procedimentale.

Per il Comune di Firenze tale norma impatta su diverse procedure in corso.

I provvedimenti adottati dal governo (DL 18 del 17 marzo cosiddetto ‘Cura Italia’, DL 19 del 25 marzo e i Dpcm dell’8, 9, 11, 22 marzo e del 1° aprile 2020) hanno infatti disposto la sospensione dei termini dei procedimenti amministrativi nel quadro degli interventi per il contenimento del contagio da Covid19. In particolare, l’articolo 103 del Decreto ‘Cura Italia’ prevede la “sospensione dei termini nei procedimenti amministrativi ed effetti degli atti amministrativi in scadenza”, stabilendo al primo comma che nel calcolo

L'articolo Mercafir, prorogato termine presentazione offerte proviene da www.controradio.it.

Mercafir, riapre il Mercato delle Opportunità

Mercafir, riapre il Mercato delle Opportunità

Firenze, riapre alla Mercafir, a partire da venerdì 3 aprile, il Mercato delle Opportunità, luogo in cui i consumatori privati possono acquistare a prezzo scontato cassette di frutta e verdura che i grossisti non sono riusciti a vendere la mattina ai fruitori ordinari.

Mercafir, ricorda che verranno prese delle misure di sicurezza, come la presenza, all’ingresso di Via dell’Olmatello, di un operatore sanitario della Misericordia, il quale rileverà la temperatura corporea e sarà affiancato da un addetto al presidio, che garantirà l’ingresso a scaglioni della clientela; non sarà ammessa più di una persona per famiglia e per carrello. Inoltre, i clienti saranno fatti entrare a scaglioni, e il numero dei visitatori all’interno verrà monitorato costantemente, così da evitare rischio assembramenti.

Mercafir raccomanda ai visitatori l’uso di mascherine e guanti (i guanti da ortofrutta saranno messi a disposizione della clientela all’ingresso del Mercato delle Opportunità per chi non ne fosse dotato). È raccomandato altresì il rispetto della distanza interpersonale di almeno 1 metro durante lo svolgimento dei propri acquisti.

L’intera area del Mercato delle Opportunità e tutte le superfici di contatto (come i manici dei carrelli, casse, lavandini, corrimano) saranno igienizzati e sanificati prima e dopo l’attività di apertura al pubblico.

La modalità di accesso, i giorni e gli orari rimangono invariati; martedì e venerdì dalle ore 12.30 alle ore 19.00, previa sottoscrizione di una tessera al costo di 15 euro con validità annuale. La tessera è gratuita per chi presenta un ISEE inferiore a 6.000 euro annui e per tutte le Onlus e Associazioni caritatevoli, dietro presentazione di adeguata attestazione.

Le tessere potranno essere richieste ed immediatamente rilasciate dal lunedì al venerdì dalle ore 6 alle 14.30. Nei giorni del Mercato delle Opportunità (martedì e venerdì) dopo le ore 14,30 sarà consegnato un voucher per l’accesso, e la tessera sarà ritirabile dal giorno seguente.

L'articolo Mercafir, riapre il Mercato delle Opportunità proviene da www.controradio.it.