Coronavirus: da Montelupo a Firenze per comprare sigarette, denunciati

Coronavirus: da Montelupo a Firenze per comprare sigarette, denunciati

Da Montelupo fino al centro di Firenze per comprare un pacchetto di sigarette. Questa la giustificazione data ieri da due fratelli di 21 e 31 anni ai poliziotti, che li hanno fermati nell’ambito dei controlli sul rispetto del decreto governativo varato per far fronte all’emergenza coronavirus.

I due, fermati a circa 20 chilometri dalla loro abitazione di Montelupo, hanno detto di essere usciti per andare dal tabaccaio: per loro è scattata una denuncia per inosservanza dei provvedimenti dell’autorità.

Sempre nell’ambito degli stessi controlli, ieri a Firenze sono stati denunciati due uomini, che stavano accompagnando un amico a versare un assegno in banca. Tra le denunce scattate, anche quella nei confronti di un giovane che, fermato nei pressi della stazione ferroviaria di Santa Maria Novella, ha detto di essere uscito per andare a trovare la fidanzata, motivo che non giustifica la presenza all’esterno dell’abitazione.

Si ricorda che per uscire di casa serve una motivazione che deve essere giustificata a autodichiarata con il nuovo modulo di autodichiarazione. 

 

L'articolo Coronavirus: da Montelupo a Firenze per comprare sigarette, denunciati proviene da www.controradio.it.

Montelupo, crollo muro: riaperto il ponte pedonale, 14 ancora fuori casa

Montelupo, crollo muro: riaperto il ponte pedonale, 14 ancora fuori casa

Riaperto il ponte pedonale sul fiume Pesa a Montelupo Fiorentino (Firenze) adiacente all’area della frana dove, la sera del 10 dicembre, si verificò il crollo di un muro di cemento sottostante la collina sulla cui cresta sono situate alcune abitazioni, poi evacuate.

Ancora fuori casa devono restare 14 persone per motivi di sicurezza. Gli evacuati sono ospitati in appartamenti e strutture ricettive del territorio. L’amministrazione comunale spiega che “il radar dell’Università di Firenze” utilizzato per i rilievi “non ha evidenziato fino ad oggi anomalie e questo lascia presupporre che a breve potrà essere riaperta anche la percorrenza pedonale in via Marconi”, strada interessata dal crollo dove rimasero sommerse dalle macerie cinque autovetture ma non ci furono feriti. Alcune ragazze fecero in tempo a posteggiare e a sfuggire al crollo mentre camminavano verso un locale serale.

Al momento l’area rimane sotto sequestro nell’ambito dell’inchiesta della procura per crollo colposo. “Ancora non ci sono tempi certi per il ritorno delle famiglie evacuate nelle loro abitazioni – conclude una nota del Comune – anche se l’amministrazione si sta adoperando affinché ciò avvenga nel più breve tempo possibile”.

L'articolo Montelupo, crollo muro: riaperto il ponte pedonale, 14 ancora fuori casa proviene da www.controradio.it.