Musei: Toscana via libera da lunedì ma pochi apriranno

Musei: Toscana via libera da lunedì   ma pochi apriranno

Le Gallerie degli Uffizi apriranno i siti all’aperto, ovvero Giardino di Boboli martedì 19 gennaio e forse da lunedì la Loggia dei Lanzi: ci vorrà più tempo per il musei degli Uffizi e Pitti. Resta chiuso al pubblico il complesso monumentale dell’Opera di Santa Maria del Fiore che comprende Duomo, Campanile di Giotto, Battistero e museo.

In base alle novità dell’ultimo dpcm , lunedì 18 gennaio i musei della Toscana possono riaprire al pubblico, anche se soltanto nei giorni feriali: le istituzioni culturali della regione però si muovono in ordine sparso.

A Firenze riapriranno già da lunedì i musei civici, mentre gli statali del Bargello fanno sapere di essere a lavoro per tentare di aprire almeno tre siti del complesso: il museo
nazionale del Bargello, le Cappelle Medicee e Palazzo Davanzati.

Annunciano inoltre la riapertura da lunedì il museo della Città di Livorno, e a Pistoia il Civico d’arte antica in Palazzo comunale, lo Spedale del Ceppo e il museo del Novecento di palazzo Fabroni; tra quelli che non riapriranno ci sono la parte museale del Duomo di Siena e la Torre di Pisa.

“In questi giorni- conferma l’assessore di Firenze alla cultura, Tommaso Sacchi – abbiamo lavorato senza sosta per organizzare la riapertura e possiamo annunciare che lunedì saranno di nuovo visitabili tutti i musei comunali”.

Con la loro riapertura sarà inaugurata anche la  mostra di Henry Moore al museo Novecento, e riaperta la rassegna dedicata a Raffaello in sala d’Arme di Palazzo Vecchio e quella fotografica di Massimo Sestini nell’ex refettorio di Santa Maria Novella. Le Gallerie degli Uffizi apriranno i siti all’aperto, ovvero Giardino di Boboli martedì 19 gennaio e forse da lunedì la Loggia dei Lanzi: ci vorrà più tempo oer il museo degli Uffizi e Pittio. Resta chiuso al pubblico il complesso monumentale dell’Opera di Santa Maria del Fiore che comprende Duomo, Campanile di Giotto, Battistero e museo.

La Galleria dell’Accademia di Firenze ha reso noto che sarà pronta il 13 febbraio: durante la chiusura per il lockdown, ha avviato lavori ancora in corso. Ripartono dal 21 gennaio l’Archeologico nazionale di Firenze e San Marco. “Messi in ginocchio dal protrarsi della pandemia – dice Patrizia Asproni, presidente del museo Marino Marini di Firenze che lunedì non riaprirà – le nostre istituzioni museali sono oggi in grave sofferenza, tanto
in termini di risorse economiche quanto per l’assenza di pubblico”.

L'articolo Musei: Toscana via libera da lunedì ma pochi apriranno proviene da www.controradio.it.

“Filosofia della Curatela”: cinque lezioni con Danilo Eccher al Museo Marini di Firenze

“Filosofia della Curatela”: cinque lezioni con Danilo Eccher al Museo Marini di Firenze

Danilo Eccher nel corso delle cinque lezioni cercherà di rispondere ad alcune domande sul ruolo del curatore, al Museo Marino Marini martedì 3,10,17 e 24 novembre e 1° dicembre dalle ore 18 alle 19:30.

Un percorso inedito, un approccio formativo che intende dare nuove motivazioni ad una professione che ha voglia di ripensarsi, di recuperare “l’origine del suo procedere che è quello conoscitivo e filosofico, legato all’aspetto della ricerca e dell’approfondimento”.

Fra i temi affrontati nelle lezioni “si partirà con un excursus storico sulle figure più prestigiose dell’ambito curatoriale del ‘900, ci sarà un approfondimento sui metodi, non tanto tecnici quanto filosofici. Esporre un quadro piuttosto di un altro, sistemarlo in una situazione piuttosto che in un’altra, comporta delle scelte non solo tecniche ma di carattere culturale, permettendo di entrare nel significato complessivo dell’intera operazione”.

“Da tempo il Museo Marino Marini di Firenze è orientato ad un approccio multidisciplinare, volto ad offrire percorsi di apprendimento non solo nell’ambito della didattica museale ma anche nell’alta formazione. È perciò un onore e motivo di orgoglio poter proporre al nostro pubblico le lezioni di un esperto di alta caricatura quale è Danilo Eccher, con la collaborazione e il Dipartimento di Filosofia e Scienze dell’Educazione dell’Università di Torino di cui egli detiene la cattedra” dice Patrizia Asproni, presidente del Museo Marino Marini di Firenze.

Le lezioni sono a pagamento e con prenotazione obbligatoria e saranno svolte nel rispetto delle norme di sicurezza anticovid. Informazioni e prenotazioni al sito.

L'articolo “Filosofia della Curatela”: cinque lezioni con Danilo Eccher al Museo Marini di Firenze proviene da www.controradio.it.

Libri: torna “Bammm! Books & art” al Marino Marini di Firenze

Libri: torna “Bammm! Books & art” al Marino Marini di Firenze

Torna domenica 1 novembre, dopo la sospensione per l’emergenza Covid, l’iniziativa che lo spazio museale realizza in collaborazione con la casa editrice “Centro Di”.

Un museo trasformato in una sorta di mercato del libro, dove sarà possibile acquistare, da espositori provenienti da tutta Italia, volumi d’arte e d’artista.

Questa edizione della mostra mercato, spiega una nota, è dedicata agli anni ’80. Oltre ai libri, negli spazi dell’ex Chiesa di San Pancrazio sarà possibile trovare anche rarità di design, volumi autografati e copertine di dischi realizzate da disegnatori.

“Bammm! Books & art risponde a quella che è la vera missione di un museo – dice Patrizia Asproni, presidente del Museo Marino Marini di Firenze – “in particolare di un museo di arte contemporanea: disseminare cultura e culture, incoraggiare l’intersecare di tutti i settori che contribuiscono a produrre cultura. In un momento difficilissimo per il settore museale e artistico italiano intendiamo cogliere ogni occasione consentita dalle norme in vigore per mantenere viva e vitale la cultura”.

L'articolo Libri: torna “Bammm! Books & art” al Marino Marini di Firenze proviene da www.controradio.it.

Libri: torna “Bammm! Books & art” al Marino Marini di Firenze

Libri: torna “Bammm! Books & art” al Marino Marini di Firenze

Torna domenica 1 novembre, dopo la sospensione per l’emergenza Covid, l’iniziativa che lo spazio museale realizza in collaborazione con la casa editrice “Centro Di”.

Un museo trasformato in una sorta di mercato del libro, dove sarà possibile acquistare, da espositori provenienti da tutta Italia, volumi d’arte e d’artista.

Questa edizione della mostra mercato, spiega una nota, è dedicata agli anni ’80. Oltre ai libri, negli spazi dell’ex Chiesa di San Pancrazio sarà possibile trovare anche rarità di design, volumi autografati e copertine di dischi realizzate da disegnatori.

“Bammm! Books & art risponde a quella che è la vera missione di un museo – dice Patrizia Asproni, presidente del Museo Marino Marini di Firenze – “in particolare di un museo di arte contemporanea: disseminare cultura e culture, incoraggiare l’intersecare di tutti i settori che contribuiscono a produrre cultura. In un momento difficilissimo per il settore museale e artistico italiano intendiamo cogliere ogni occasione consentita dalle norme in vigore per mantenere viva e vitale la cultura”.

L'articolo Libri: torna “Bammm! Books & art” al Marino Marini di Firenze proviene da www.controradio.it.

L’amicizia e le coincidenze di una vita in scena al museo Marino Marini

L’amicizia e le coincidenze di una vita in scena al museo Marino Marini

“La danza delle forme” il racconto-performance di Luca Scarlini  sull’amicizia e il sodalizio fra l’artista toscano Marino Marini e il compositore russo Igor Stravinskij, mercoledì 21 ottobre alle 18:30.

Quella di Marino Marini e Igor Stravinskij è stata un’amicizia durata tutta la vita sin da quando si conobbero nel 1950 a New York in occasione della prima grande esposizione internazionale dell’artista toscano e fino alla morte del compositore russo.

“La danza delle forme” descrive la loro amicizia fatta di lettere e di coincidenze di vita.

L’ingresso è gratuito fino ad esaurimento posti con prenotazione obbligatoria.
Per informazioni e prenotazioni: chiamare lo 055 219432 (dal lunedì al venerdì 9.30-13) o scrivere a prenotazioni@museomarinomarini.it.

L'articolo L’amicizia e le coincidenze di una vita in scena al museo Marino Marini proviene da www.controradio.it.