At the Matinée, la storia del CBGB e della scena punk hardcore degli anni 80

At the Matinée, la storia del CBGB e della scena punk hardcore degli anni 80

At the Matinée, il documentario che racconta la storia del CBGB e della scena punk hardcore degli anni 80. La regia è di Giangiacomo De Stefano.  (Italia-Germania-Usa, 2019; 85′; vers.orig.sott) Centro Pecci, Prato dal 24 al 30 ottobre 2019.

Un’operazione insolita, coraggiosa, quasi temeraria per i tempi e le esigenze del mercato odierno. Un documentario dedicato a un fenomeno di nicchia e del passato ma che, per qualcuno, resta indimenticabile. A girarlo un italiano, Giangiacomo De Stefano che si è recato in loco, dove tutto è cominciato, nel luogo in cui un tempo sorgeva il CBGB’s, locale di New York che ospitò i primi concerti di Ramones, Blondie e Talking Heads. Il sancta sanctorum del punk ’77, in quel Lower East Side che un tempo era luogo di meticciato e oggi è soggetto alla gentrificazione più spietata.

“Il documentario ripercorre quel periodo attraverso Walter Schreifels ( protagonista di band-simbolo del genere come Gorilla Biscuits, Youth Of Today, Quicksand e le sue canzoni.) Tuttavia, At the matinée non solo descrive la scena musicale, ma attraverso essa, anche le persone che ne facevano parte e il Lower East Side degli anni Ottanta, raccontando anche ciò che New York è diventata oggi. Negli anni ‘80 si sviluppò in questo contesto degradato il fenomeno dei matinée, che altro non erano che concerti svolti in orari diurni la domenica.”

ORARI

giovedì 24 ottobre, ore 21.15

sabato 26 ottobre, ore 18.45

domenica 27 ottobre, ore 11.00 e ore 21.15

mercoledì 30 ottobre, ore 18.30

Cinema – Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci

Viale della Repubblica, 277, Prato INFO

 

Ingresso

intero 7 euro
ridotto 5 euro

L'articolo At the Matinée, la storia del CBGB e della scena punk hardcore degli anni 80 proviene da www.controradio.it.

XIV Edizione del Premio Nazionale delle Arti Sezione Pianoforte

XIV Edizione del Premio Nazionale delle Arti Sezione Pianoforte

Un’occasione di incontro e di studio intorno al mondo del Pianoforte e della Cultura pianistica. Una competizione fra 29 talenti del pianoforte provenienti da tutti i Conservatori d’Italia. Dal 23 al 26 ottobre al Cherubini di Firenze

Dal 23 al 26 ottobre presso la Sala del Buonumore “Pietro Grossi” (Piazza delle Belle Arti 2) saranno in competizione 29 talenti del pianoforte selezionati da tutti i Conservatori Italiani, ma sarà anche un‘occasione di incontro e di studio riguardo al mondo del Pianoforte e della Cultura pianistica.
La commissione giudicatrice di questa edizione fiorentina, presieduta da Massimiliano Damerini, sarà formata da autorevolissime personalità, quali Bruno Canino, Fausto Di Cesare, Riccardo Risaliti, Daniel Rivera.
Tra gli eventi di spicco è in programma il conferimento del “Premio alla Carriera” a Maria Tipo (sabato 26 ottobre ore 21), che torna dunque nel suo Conservatorio a raccogliere l’applauso di una vita interamente spesa all’interpretazione pianistica e alla didattica.

Si terrà inoltre la lectio magistralis di Piero Rattalino dedicata alla storia dell’interpretazione pianistica, opportunamente accompagnata da esecuzioni musicali affidate ai migliori studenti del Cherubini (mercoledì 23 ottobre ore 21).
Partecipa alle giornate, come ospite d’onore, il giovane pianista Antonino Fiumara, ex studente del Cherubini e vincitore della XII edizione “Premio Claudio Abbado”. La serata conclusiva del Premio prevede infine il recital del vincitore dell’edizione 2019 alla Sala del Buonumore Pietro Grossi del Conservatorio (ore 21:30).

Tra gli altri appuntamenti degni di nota si inserisce il concerto che vedrà protagonista il pianoforte Simon appartenuto al grande musicista pistoiese Teodulo Mabellini.
Lo strumento, recentemente restaurato grazie al sostegno della Fondazione CR Firenze, si trova nell’ ufficio di Direzione del Conservatorio; qui verrà ufficialmente inaugurato sabato 26 ottobre alle 18:30 con un concerto dedicato alle musiche di Ludwig Van Beethoven.

L’ingresso a tutti gli eventi è libero fino ad esaurimento posti. INFO

L'articolo XIV Edizione del Premio Nazionale delle Arti Sezione Pianoforte proviene da www.controradio.it.

ROCK CONTEST 31a edizione! Comincia la gara, prima eliminatoria lunedì 28 ottobre

ROCK CONTEST 31a edizione! Comincia la gara, prima eliminatoria lunedì 28 ottobre

Finalmente si parte con la 31a edizione del Rock Contest. Trenta gli artisti e le band selezionate, primo appuntamento lunedì 28 ottobre al Combo Social Club (in via Mannelli a Firenze). Dalle 21.30 con ingresso libero a sfidarsi sei band provenienti da tutta Italia. Scopri il programma! 

Lunedì 28 Settembre
Combo Social Club – Via Mannelli 2, Firenze
Ultima Haine
Recoba
Tōru
Max Penombra & Le Visioni di Cody
La Briscola Bugiarda
Oga Magoga
Mercoledì 30 Ottobre
Glue Alternative Concept Space  – Viale Manfredo Fanti 20, Firenze
Fukjo
Leyla El Abiri
Seville
Io Virginia e il Lupo
Jump
Senna
Giovedì 14 Novembre
Glue Alternative Concept Space  – Viale Manfredo Fanti 20, Firenze
Sitar
Emma Nolde
Okis
O:odal
Mida Maze
Lady In The Radiator
Martedì 19 Novembre
Combo Social Club – Via Mannelli 2, Firenze
Low Polygon
Rusty Vega
TheLegati
Pau Amma
Te Quiero Euridice
Moonwise Den
Giovedì 21 Novembre
Combo Social Club – Via Mannelli 2, Firenze
Washita
Duna
Nervi
Bonjie In Yurt
Francesca Gaza – Lilac For People
Elephant Brain

Voto di pubblico e giuria – INGRESSO LIBERO

Il Rock Contest è un’iniziativa di Controradio e Controradio Club con il contributo del Comune di Firenze e Siae, in collaborazione con Regione Toscana – Fondo Sociale Europeo/Giovanisì Sponsor tecnici; Audioglobe, Sam Recording Studio, Brahms Strumenti musicali. INFO

Dal 2002 il Rock Contest diventa “nazionale”. La partecipazione al Rock Contest per i gruppi è assolutamente gratuita ed i premi sono allettanti e funzionali allo sviluppo di una carriera musicale di livello: una importante operazione mediatica tende a rendere i partecipanti sempre più visibili (radio e tv nazionali, stampa quotidiana e specializzata, cd compilation, concerti in Toscana, Italia e all’estero) e a dare una “spinta” alla loro professionalizzazione attraverso le fasi del concorso e il tutoraggio musicale in studio di registrazione con musicisti affermati e professionisti del settore. Negli anni, a prendersi cura in studio delle band, si sono avvicendati musicisti come Paolo Benvegnù o Enriquez della Bandabardò, Mauro Fasolo dei Jennifer Gentle. Nel 2004 grazie alla produzione curata dal Rock Contest gli Offlaga Disco Pax hanno potuto realizzare Socialismo Tascabile, un nuovo “classico” della musica alternativa italiana.

Le giurie sono composte dal meglio della stampa specializzata e generalista, da discografici, produttori e musicisti (tra di essi solo nell’edizione 2014 Piero PelùManuel AgnelliCristina DonàMax Collini, nel 2015 tra i tanti Rachele Bastreghi dei Baustelle e Andrea Appino).

L'articolo ROCK CONTEST 31a edizione! Comincia la gara, prima eliminatoria lunedì 28 ottobre proviene da www.controradio.it.

Disco della settimana “Hannah Williams & The Affirmations”

Disco della settimana “Hannah Williams & The Affirmations”

“50 Foot Woman” il nuovo disco della regina del soul britannico Hannah Williams è il nuovo album della settimana sulle frequenze di Controradio. La cantante sarà in Italia con la sua band per tre concerti: il 28 novembre a Torino, il 29 novembre al Locomotiv di Bologna e il 30 novembre al Biko di Milano.

Sono passati due anni da quando “Late Nights & Heartbreak” title track dell’ultimo album di Hannah Williams & The Affirmations è stata scelta da Jay-Z per la sua “4:44”, canzone che dà il titolo all’ultimo album del rapper statunitense e che ha letteralmente catapultato Hannah sotto i riflettori di mezzo mondo. Adesso, due anni dopo, la cantante inglese è pronta a far parlare ancora di se grazie al suo nuovo album “50 Foot Woman” insieme alla sua band The Affirmations. 

“50 Foot Woman” è stato prodotto da Shawn Lee, musicista, produttore e strumentista americano che vanta collaborazioni con artisti del calibro di Amy Winehouse, Lana Del Rey e Alicia Keys. Registrato interamente in analogico agli Ata Studios di Leeds, tra atmosfere vintage soul, gospel e funk e folate psychedeliche, l’album segna la maturità artistica del progetto catturando in maniera esemplare tutta la carica esplosiva della band. Forse non a caso Hannah parlando del disco afferma “non sono mai stata così orgogliosa di qualcosa in tutta la mia carriera”.

Dopo l’uscita di 4:44 niente è stato più come prima per l’artista britannica. Sono arrivati una candidatura ai Grammy nella categoria “Song of the Year”  e un tour mondiale senza sosta che li ha visti  passare dal Blue Note di Tokyo, dal Summer Stage Central Park di NY, passando per il Toronto Jazz Festival, Eurosonic e un bel po’ di club e festival di rilievo in Europa. “La nostra carriera è cambiata in quel momento”, racconta la Williams, “le persone ascoltando la mia voce rimanevano stupite del fatto che fossi bianca, inglese e soprattutto che fossi viva e non fossi soltanto “un sample” degli anni ‘70”.

Ora con “50 Foot Woman”  (sempre su Record Kicks)  Hannah Williams è pronta a conquistare il mondo con un lungo tour che la porterà in Italia per tre date: giovedì 28 Novembre 2019 – Torino, Spazio211 –  Venerdì 29 Novembre 2019 – Bologna, Locomotiv Club –  Sabato 30 Novembre 2019 – Milano, Biko

L'articolo Disco della settimana “Hannah Williams & The Affirmations” proviene da www.controradio.it.

Giancane, l’intervista a cura di Giovanni Barbasso

Giancane, l’intervista a cura di Giovanni Barbasso

In occasione della data fiorentina all’Auditorium Flog il cantautore romano è stato intervistato da Giovanni Barbasso all’interno della trasmissione “Stato Brado” in onda tutti i giorni dal lunedì al venerdì alle 13.30 sulle frequenze di Controradio.

ASCOLTA L’INTERVISTA

L'articolo Giancane, l’intervista a cura di Giovanni Barbasso proviene da www.controradio.it.